Legno tinto: caratteristiche e usi

Tutti sanno che ci sono specie di alberi preziosi e ce ne sono di più convenienti, come il pino o l’abete rosso. Ma esiste una categoria molto speciale di legno colorato. Questo è un albero che, essendo rimasto in acqua per decine, centinaia, migliaia di anni, acquisisce incredibile bellezza e forza. Parliamo di legno macchiato.

Legno tinto: caratteristiche e usi

Tronchi e frammenti di alberi che giacciono sott’acqua sono generalmente chiamati legni. Un nome logico, dato che l’albero risulta davvero affogato, è stato sul fondo del mare, del lago, del fiume, della palude per decenni. È interessante notare che alcuni tronchi si trasformano in polvere, marciume e, naturalmente, non possono essere utilizzati. Ma altri alberi, al contrario, acquisiscono una vera forza di pietra..

Il legno tinto più pregiato è la quercia. Questo legno reale è già apprezzato per la sua resistenza e la sua bella trama. Dopo essersi sdraiato sott’acqua per almeno 300 anni, la quercia acquisisce delicate sfumature fulvo. Se l’albero è nero, è rimasto nel serbatoio per circa 1000 anni! Nell’era preindustriale, “oro nero” non si chiamava affatto petrolio, ma quercia da palude. I prodotti che ne derivano sono praticamente eterni, non sono sensibili a decadimento, funghi o muffe. Non hanno bisogno di un rivestimento protettivo e il legno macchiato è straordinariamente bello.

Legno tinto: caratteristiche e usi

Oltre alla quercia, il larice è considerato il legno tinto più pregiato. Questo non è sorprendente. Sono queste specie di alberi che, a causa della loro alta densità, affondano, affondano sul fondo, dove avviene un processo di trasformazione sotto uno strato di limo o sabbia. Anche l’acqua dolce contiene sali che interagiscono con i tannini del legno e lo aiutano ad acquisire una durezza e una resistenza speciali..

Secondo gli esperti, affinché un albero diventi veramente macchiato, deve rimanere sott’acqua per almeno 40 anni. In generale, più a lungo è meglio, dicono gli esperti. I luoghi ideali per ottenere legno macchiato sono le acque stagnanti di paludi o laghi. Ma un albero che giace nell’acqua di mare, imbevuto di sale, non sarà meno resistente.

Legno tinto: caratteristiche e usi

Legno tinto: caratteristiche e usi

Legno tinto: caratteristiche e usi

Legno tinto: caratteristiche e usi

Puoi letteralmente realizzare qualsiasi cosa dal legno macchiato: mobili, parquet, vari mestieri, figurine e figurine, scatole, stecche da biliardo, tubi, altri oggetti interni e persino gioielli. Questo materiale non ha inconvenienti, ma non è disponibile per tutti. Il legno macchiato, in particolare quercia e larice, è molto costoso! Ci sono diverse buone ragioni per questo:

  • Innanzitutto, è un materiale raro. Sebbene, come calcolato dall’Istituto centrale di ricerca sul rafting in legno, nel processo di trasporto dei tronchi d’albero, circa l’1% del volume totale del rafting annega e circa 9 milioni di m3 di carburante si sono accumulati nel bacino del Volga. È molto, potresti dire. Ma trovare tronchi d’albero affondati non è facile. Inoltre, solo il 50% di tutto il legno sommerso può essere attribuito al business, ovvero adatto per un ulteriore utilizzo. E non c’è più del 5% di quercia tra gli ostacoli. In Europa, hanno cercato e allevato alberi allagati per molto tempo e intenzionalmente, quindi è già molto difficile trovare legni nei paesi europei. La Russia ha ancora riserve di questo materiale;
  • In secondo luogo, è tecnicamente difficile sollevare un albero in superficie. Sono necessarie attrezzature speciali, di solito è necessario l’aiuto dei subacquei. Il legno diventa pesante, non puoi raggiungere a mano un tronco solido;
  • In terzo luogo, non è abbastanza per ottenere un intoppo. Deve anche essere asciugato prima dell’uso. Questo richiede circa un anno e in nessun caso puoi accelerare il processo, l’essiccazione dovrebbe avvenire naturalmente;
  • In quarto luogo, è difficile lavorare il legno che è diventato molto resistente; sono necessarie competenze e strumenti speciali. Non tutti i falegnami affrontano la palude.

Pertanto, per tre chilogrammi di quercia nera impantanata su Internet, spesso chiedono circa 2 mila rubli! O 200 rubli per un piccolo pezzo, letteralmente un cubo, adatto solo per tagliare, ad esempio, un manico di coltello. E un pettine di quercia da palude finito, come mostrato nella foto sopra, avrà un costo di oltre 12 mila rubli. Puoi immaginare quanto costerà un parquet fatto di tale materiale o un set da cucina. Gli esperti confrontano il costo di un buon ceppo di quercia impantanato con il prezzo di un’auto. Betulla, pino, pioppo affumicato sono più economici – chiedono da 1,5 a 20 mila rubli per metro cubo, a seconda delle condizioni e della qualità del legno.

Legno tinto: caratteristiche e usi

Con tali prezzi per il legno tinto, non sorprende che i produttori di mobili e oggetti interni ottengano somiglianza con l’aiuto di macchie, impregnazioni speciali. Sì, questa è già un’imitazione, in termini di forza e durezza un tale albero non differisce da un normale, ma il colore diventa più scuro, più nobile, la struttura è enfatizzata.

Legno tinto: caratteristiche e usi

Il legno tinto è un materiale d’élite. Solo per interni costosi, finiture di yacht, interni di auto di lusso, mobili che si trovano negli uffici di presidenti e dirigenti di grandi aziende.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy