Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Sezioni dell’articolo



Nella nostra era progressista, ci sono molti fan di materiali di finitura naturali. Tra le coperture dei tetti, le tegole in ardesia occupano una posizione separata non solo per la loro origine, ma anche per il loro aspetto unico e le prestazioni..

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

L’essenza del materiale e le caratteristiche di produzione

Le tegole in ardesia sono un pezzo di materiale di copertura costituito interamente da ardesia di roccia lavorata. La caratteristica chiave di questa pietra risiede nella sua struttura: è un insieme di squame sottili che si esfoliano facilmente sotto l’azione meccanica ed erosiva. Questa proprietà dell’ardesia viene utilizzata nella produzione di piastrelle: blocchi massicci vengono facilmente suddivisi in piastre, che vengono successivamente elaborate per dare la forma desiderata.

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

La patria delle coperture in ardesia è l’Inghilterra, l’Europa occidentale e settentrionale durante il Medio e il Tardo Medioevo. L’ardesia era onnipresente e poteva essere facilmente lavorata anche nelle famiglie. A quel tempo, le piastrelle fatte di pietra naturale e argilla cotta erano l’unico tipo di copertura che poteva essere usata a lungo. L’unica alternativa era il tetto in rame, ma il costo di questo materiale è proibitivamente alto fino ad oggi, mentre le piastrelle in ardesia a quel tempo erano ancora più convenienti della ceramica..

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

È interessante notare che le coperture in ardesia sono state utilizzate con successo sui tetti non solo delle case private, ma anche dei palazzi e delle infrastrutture urbane grazie al suo altissimo valore estetico. Inoltre, le tegole in pietra sono perfette per tetti a chiglia, a cupola e altri tetti curvi, dove si forma un aspetto completamente unico..

Aspetto

Lo svantaggio principale che viene spesso attribuito alle coperture in ardesia è la varietà estremamente scarsa di aspetto. L’ardesia non può essere tinta alla rinfusa e l’applicazione di un rivestimento filmogeno sulla superficie non ha senso a causa della bassa adesione e della tendenza a staccarsi. Infatti, esiste un’ardesia colorata, viene prodotta impregnando la pietra naturale in una sospensione di pigmento, tuttavia la resistenza allo sbiadimento di tale vernice è estremamente bassa: dopo 5-7 anni il rivestimento si sbiadisce notevolmente e il suo colore è praticamente indistinguibile dal grigio.

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Ma anche il colore naturale dell’ardesia può essere molto diverso. A seconda della fonte della materia prima, le piastrelle possono avere tonalità tenui che vanno dal celeste alla quasi grafite, a volte con note di verde e rosso. Più pronunciata è la tonalità naturale, più costose sono le piastrelle: nel processo di fabbricazione, i frammenti vengono accuratamente selezionati e selezionati per garantire l’uniformità del colore.

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Inoltre, una varietà di dimensioni, forme di frammenti e motivi di posa conferiscono un aspetto unico. La gamma di copertura comprende piastrelle con una larghezza di 60–80 mm (per la copertura di tetti complessi) a 40-60 cm (per pendenze piane larghe). La forma delle piastrelle è prevalentemente rettangolare, tuttavia sono comuni frammenti a forma di diamante e piastre con bordi arrotondati. In totale, si possono distinguere fino a una dozzina di layout: dalla classica scacchiera alla diagonale e squamosa, spesso è possibile trovare un modello completamente caotico del rivestimento, fatto di frammenti di dimensioni miste.

Prestazione

Le scandole in pietra hanno la massima durata di tutti i materiali di copertura conosciuti ad eccezione delle coperture in rame. È degno di nota almeno il fatto che le piastrelle di ardesia, smantellate da alcuni vecchi edifici, vanno in vendita dopo un difetto e spesso la loro qualità risulta molto più elevata di quella di quelli moderni economici..

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Il tetto in ardesia è piuttosto massiccio, grazie al quale ha un’alta resistenza ai carichi del vento. Inoltre, grazie al suo notevole spessore e alla bassa conducibilità termica, si riscalda molto più lentamente al sole rispetto ai rivestimenti metallici e all’ardesia. L’ardesia è un materiale molto resistente, tollera bene lo stress meccanico e offre un isolamento acustico di alta qualità.

Le coperture in ardesia non formano una barriera ermetica ermetica, che contribuisce a limitare la ventilazione dello spazio del tetto. L’assorbimento d’acqua di scisto bituminoso è estremamente basso, motivo per la sua elevata resistenza al gelo. Tuttavia, lo scisto è ancora soggetto a erosione: sotto l’influenza di ossigeno, umidità e sbalzi di temperatura, gli strati superiori si staccano gradualmente e si sbriciolano. Tuttavia, questo processo è piuttosto lungo: con uno spessore delle piastrelle di 8-10 mm, ogni distruzione pronunciata richiederà decine, se non centinaia di anni.

Area di applicazione

Come la maggior parte dei materiali di copertura, le tegole in ardesia sono molto versatili. Il limite principale per il suo utilizzo è l’angolo di inclinazione delle pendenze. A causa della sovrapposizione relativamente piccola tra le file, si garantisce che le infiltrazioni d’acqua attraverso il tetto siano escluse solo a pendenze superiori a 25 ° In pratica, le piastrelle in ardesia sono generalmente coperte con pendenze con una pendenza di 40 ° e superiore..

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Alcune difficoltà sono anche dovute alla notevole massa del tetto in ardesia, che richiede l’installazione di un sistema di supporto rinforzato e di tornitura. Per la maggior parte dei tipi di piastrelle in ardesia, il peso specifico del rivestimento è di 40-50 kg / m2, tuttavia, i rivestimenti di piccolo formato possono essere ancora più pesanti, fino a 65-70 kg / m2.

La capacità di coprire il tetto con tegole in ardesia può anche essere limitata dall’esterno dell’edificio e dallo stile architettonico generale. I tetti in ardesia sono i più tipici dell’architettura romanica e gotica. Puoi anche scommettere su una combinazione con altri materiali naturali: un tetto in pietra sembrerà appropriato su una casa in legno o con rivestimento di facciata simile al legno.

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Funzionalità di installazione

Le tegole in ardesia vengono consegnate pronte per l’installazione. Ha fori preforati con controborchie per il fissaggio con chiodi per coperture in rame con una testa larga. Le tegole sono installate in modo standard per i rivestimenti dei pezzi: in file orizzontali dalla parte inferiore della pendenza alla cresta. È anche comune posare le piastrelle in file inclinate per formare un motivo a squame di pesce..

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Durante l’installazione, le file adiacenti vengono spostate della metà della larghezza del frammento. La sovrapposizione tra le file viene effettuata in modo tale che il frammento copra non solo la riga precedente, ma anche il bordo superiore della piastrella una riga più in basso. Per fare ciò, la sovrapposizione tra le file deve essere eseguita almeno metà dell’altezza dei frammenti..

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

C’è anche un modo più autentico di installare un tetto in ardesia. Dopo la delaminazione, le piastre non subiscono ulteriori elaborazioni e non sono calibrate in base alle dimensioni. Il roofer ordina i frammenti per dimensione prima di iniziare il lavoro, quindi li modella manualmente nella forma desiderata e crea fori per il fissaggio immediatamente prima della posa. Questo metodo di installazione viene utilizzato principalmente quando si coprono tetti di forme complesse, quando è necessario non solo eseguire il corretto allineamento delle pendenze, ma anche per mantenere l’unità del modello. Allo stesso tempo, il costo dei servizi del roofer può essere paragonabile al prezzo del materiale stesso.

Costi e principali fornitori

Le scandole di ardesia sono uno dei tipi più costosi di coperture. Il costo è calcolato per pezzo – circa $ 1,5-2,5 per frammento. Allo stesso tempo, è possibile utilizzare fino a 40-60 frammenti per coprire un metro quadrato. Costo medio di copertura di 1 m2 la copertura con tegole in ardesia di alta qualità varia da $ 70 a $ 120, a seconda del produttore.

La piastrella in ardesia più popolare è l’inglese Penryhn Welsh Slate, la materia prima per la quale viene estratta nelle cave del Galles del Nord. Questa è la copertura in ardesia di altissima qualità, basta menzionare che Buckingham Palace è ricoperto da questa piastrella..

Scandole in ardesia: i pro e i contro del tetto

Le tegole CUPA provengono dalla Spagna e Moselschiefer dalla Germania è un’opzione di copertura più economica. In termini di qualità e durata, non è inferiore all’inglese, tuttavia, la costanza e l’uniformità del colore, così come la trama dell’ardesia, sono in qualche modo più scarse.

Le scandole di ardesia più economiche sono prodotte in Cina. La densità della pietra è leggermente inferiore a quella dei produttori europei; inoltre, nella produzione vengono utilizzate rocce più giovani. Per questo motivo, il rivestimento è più suscettibile all’erosione; la durata effettiva di tali piastrelle è limitata a 70-80 anni. Inoltre, a causa della qualità relativamente bassa e delle difficoltà logistiche, una parte significativa del materiale durante la consegna si trasforma in rottame..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy