Spazzolatura del legno: selezione di pennelli e strumenti, lavorazione del legno fai-da-te

Sezioni dell’articolo



Per un vero maestro, la capacità di invecchiare le decorazioni in legno con le proprie mani non dovrebbe essere un problema, soprattutto perché questa tecnica viene utilizzata abbastanza spesso. Abbiamo descritto la tecnica per eseguire il lavoro per te e compilato un elenco di strumenti per spazzolare i prodotti in legno con le nostre mani..

Quale albero usare

L’essenza della spazzolatura è una manifestazione più luminosa della trama del legno, il suo modello naturale. Ciò si ottiene creando una superficie in rilievo da cui vengono rimosse le fibre morbide, ma al contrario rimangono quelle dure. Da qui la prima ovvia verità: dovrebbero essere le fibre di diversa densità nel legno.

Pertanto, le rocce con una struttura densa uniforme, come acero, faggio, ontano o teak, non sono adatte per la spazzolatura. Ciò non significa che il legno duro non possa essere invecchiato con la spazzolatura. Ad esempio, durante la lavorazione di assi di quercia, si ottiene un effetto molto interessante: l’aspetto di sottili graffi sfilacciati, che, se opportunamente macchiati, rendono tali prodotti un arredamento molto prezioso.

Spazzolatura del legno

Le conifere sembrano al meglio dopo la spazzolatura. Il pino più comune ha una consistenza scadente e il disegno dopo l’elaborazione difficilmente sorprenderà nessuno. Ma in abete e larice compaiono modelli davvero unici..

Spazzolatura di legno tenero

Qualsiasi albero per la spazzolatura deve essere piallato qualitativamente e privo di qualsiasi tipo di difetto e difetto, la spazzolatura non li eliminerà. Il contenuto di umidità del legno, idealmente, dovrebbe essere del 10-12%, ma in ogni caso non più del 15%, altrimenti le fibre si spezzeranno e formeranno abbondantemente pelo fine.

Spazzole e altri strumenti

Il lavoro principale durante la spazzolatura viene eseguito con le spazzole. Si tratta di spazzole a disco in metallo piuttosto ruvide con setole in ottone o acciaio. È auspicabile che il pennello abbia una parte terminale larga ed abbia una forma simile al rullo, in questo modo il trattamento sarà più uniforme. Lo spessore del filo dipende interamente dal tipo di legno: la pila dovrebbe essere 7-10 volte più sottile delle vene morbide, mentre i fili dritti sono preferibili ai “ricci”.

Spazzole speciali per spazzolatura

I pennelli scelgono la maggior parte delle fibre, ma la superficie rimane troppo ruvida e ruvida. La qualità della lavorazione può essere migliorata con l’aiuto di spazzole in nylon sintetico, in cui polvere abrasiva di diverse frazioni viene fusa nello spessore della plastica. Tale levigatura aiuta ad eliminare la maggior parte dei piccoli graffi e pali che interferiscono con la pittura, senza di essi la superficie appare più pulita e più piacevole.

Spazzola polimerica per spazzolatura

Il terzo stadio è di solito evitato, ma se si desidera una finitura superficiale premium, il legno spazzolato dovrà essere lucidato. A causa della presenza di pori, questo non è facile da fare, è necessario utilizzare spazzole con una setola naturale dura, ad esempio sisal o lana grezza.

Strumenti di spazzolatura

Una buona lavorazione si ottiene generalmente con un elettroutensile. Un trapano sarà preferibile a una smerigliatrice angolare, lavorando con esso, è più facile controllare la direzione della sgrossatura e delle curve. È inoltre necessaria un’attenta fissazione del pezzo; è utile un paio di morsetti. E, naturalmente, avrai bisogno di dispositivi di protezione contro la polvere, che si forma più che abbondantemente e la sua rimozione: un aspirapolvere, occhiali e guanti non saranno sicuramente superflui.

Ordine di lavoro

Nella prima fase della lavorazione, la superficie asciutta e pulita del legno viene bypassata con una spazzola ruvida, strappando strati morbidi alla profondità desiderata. Sarebbe molto ragionevole orientare le superfici facciali delle parti attraverso gli strati di fibre, dove ci sono molte vene e sono sottili. Ma non dimenticare che tutti i piani visibili devono essere elaborati, altrimenti il ​​contrasto sarà troppo evidente..

Elaborazione grossolana prima della spazzolatura

È necessario spostare il pennello rigorosamente lungo le fibre senza una forte pressione. Rimangono inevitabilmente piccole irregolarità sull’aereo, questo è il principale svantaggio (o vantaggio) della lavorazione manuale del legno. Il numero di giri è 1500-2200, sebbene questo valore possa differire per razze diverse.

La caratteristica principale del pennello è che apre un ampio campo di sperimentazione e può essere utilizzato con una deviazione dalle regole di base se lo scopo del visual design lo richiede. Ad esempio, strappare il legno attraverso la venatura lascia un motivo disordinato di graffi grossolani, che può essere utile per rari inserti decorativi..

Spazzolatura del legno fai-da-te

Dopo aver spazzolato il legno, è tempo di carteggiare. Un pennello abrasivo sintetico viene guidato lungo le fibre fino a eliminare tutte le rugosità visibili ad occhio nudo. Di tanto in tanto, il pezzo deve essere toccato dalla parte posteriore per rimuovere la polvere accumulata dai pori e per valutare la qualità della lavorazione. Dopo aver rimosso lanugine e residui, è tempo di lucidare per rendere il rilievo liscio e leggermente lucido. Questo può essere fatto sia con un pennello su un trapano o manualmente usando la parte dura di una spugna da cucina..

Levigatura del legno per la spazzolatura

Caratteristiche del lavoro con i rivestimenti per pavimenti

Non solo gli elementi di arredo, i platbands e tutti i tipi di decori possono essere spazzolati. Questa tecnica di trattamento viene spesso utilizzata per simulare l’invecchiamento di parquet e pannelli di parquet..

Pavimento in legno spazzolato

La principale difficoltà nel lavorare con un pavimento in legno è la grande quantità di lavoro. Il trapano è di scarsa utilità qui: l’uniformità di elaborazione e produttività ne risentono. A tali volumi, è ragionevole acquistare o prendere in prestito una smerigliatrice a pennello. Ti consentirà di aderire a una profondità uniforme di “sfregamento” del pennello e di eseguire rapidamente la levigatura su una vasta area.

Spazzolatura del legno: selezione di pennelli e strumenti, lavorazione del legno fai-da-te

Non è consigliabile mostrare un rilievo in legno profondo per il pavimento, altrimenti il ​​rivestimento diventerà molto sporco e mal lavato. La profondità ottimale è di 0,5-0,8 mm, quindi il legno sul pavimento diventerà caldo e piacevolmente ruvido, la lucentezza innaturale scomparirà.

Lavorazione, pittura, patina

Fatturare l’albero è solo metà della battaglia. La spazzolatura stabilisce l’obiettivo finale dell’evidenziazione visiva della struttura del legno, molto spesso a questo scopo sono dipinti con tecniche speciali.

Verniciatura e verniciatura del legno dopo la spazzolatura

È necessario assicurarsi che il campionamento delle fibre sia eseguito correttamente e che la superficie sia pronta per la verniciatura. Per questo vengono utilizzate macchie a base d’acqua con l’effetto di abbronzatura leggera o moxibustione. L’applicazione deve essere eseguita con un pennello, strofinando attentamente lungo le fibre e osservando nel processo di innalzamento dei villi sottili. Se tale è presente, la superficie deve essere accuratamente asciugata e di nuovo facilmente spazzolata con una spazzola abrasiva, rompendo le sbavature secche e indurite..

Verniciatura del legno dopo la spazzolatura
Invece di un pennello, è conveniente usare una spugna morbida: la vernice viene distribuita in modo più uniforme e senza eccessi

Quando si dipinge, il più delle volte la disposizione dei toni ripete il gioco di luci e ombre sulle irregolarità: le depressioni sono dipinte in un colore scuro, le creste in un chiaro. Per fare ciò, la superficie viene prima aperta con una ricca vernice scura e quindi pulita con una spugna o uno straccio, rimuovendo la vernice rimanente dalle fibre dure, dove non ha il tempo di assorbire..

Quando si lavora su un piano di grandi dimensioni, si ottiene una colorazione uniforme dopo che la tintura scura si è completamente asciugata e quindi leggermente lavorata con un disco lamellare con una granulometria di P400-800. Quando i rigonfiamenti sono alleggeriti, vengono aperti con vernice per parquet incolore o di colore chiaro.

Verniciatura del legno dopo la spazzolatura

Un’altra opzione di colore offre un’inversione: il livello superiore del rilievo è progettato per essere scuro e le depressioni sono dipinte in un tono chiaro. In questo caso, la superficie viene prima colorata con una vernice poliuretanica scura ed essiccata. Questo è seguito dall’applicazione di una composizione opaca chiara, il cui eccesso viene rimosso con una spatola di gomma per sviluppare un substrato scuro sulle creste.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy