Isolamento della casa con polistirene espanso (polistirene espanso)

Sezioni dell’articolo



Sembrerebbe che la tecnica di isolamento in polistirolo sia stata a lungo studiata ed elaborata. Tuttavia, ci sono spesso progetti di case, nella cui attuazione sono stati commessi gravi errori, principalmente in termini di protezione termica. Le sfumature di cui il portale ti parlerà sono vere per qualsiasi materiale espanso.

Isolamento della casa con polistirene espanso (polistirene espanso)

Quale casa può essere isolata con polistirolo espanso

Le schiume estruse sono materiali porosi a forma di cellula chiusa. Non consentono il passaggio di gas e vapore acqueo, il che introduce una serie di restrizioni riguardanti le proprietà delle strutture che lo circondano e l’organizzazione del clima interno.

Se le pareti hanno una permeabilità al gas diversa da zero, il vapore acqueo che cade sulla superficie interna della cintura di protezione termica risulta essere nella zona di un forte calo di temperatura e si condensa tra lo strato di supporto e l’isolamento. L’acqua si forma direttamente nella linea di colla, causandone l’erosione e la perdita di proprietà di resistenza. Quel che è peggio: l’umidità è intrappolata nei pori del materiale delle pareti, che provoca lo sviluppo di funghi e muffe.

Isolamento di una casa di legno con polistirolo espanso

È necessario tenere conto non solo delle proprietà dei materiali da costruzione, ma dell’intera struttura di supporto nel suo insieme. Pertanto, una trave di legno non consente il passaggio del vapore, ma allo stesso tempo il telaio è permeabile ai gas a causa dell’elevato numero di fessure.

Un altro esempio è una casa di legno, la cui struttura portante non trattiene il vapore acqueo. Ma allo stesso tempo, il riempitivo minerale delle pareti è sempre protetto dall’umidità da una barriera al vapore o da una membrana di superdiffusione..

Isolamento della facciata di una casa di mattoni

Dal punto di vista delle proprietà fisiche e meccaniche, gli edifici in pietra fatti di mattoni, calcestruzzo aerato o altri materiali in muratura sono più adatti per isolare PPP. Allo stesso tempo, ci sono esempi positivi di isolamento aggiuntivo delle case con telaio, che sono soggetti a deformazioni stagionali in misura maggiore, ma allo stesso tempo, l’isolamento e la decorazione della facciata rimangono intatti per decenni..

Ecco cosa considerare quando si sviluppa un progetto di costruzione di case:

  • Polyfoam viene utilizzato laddove è garantita l’elevata stabilità della struttura portante (fondazione corretta, necessariamente in cemento, cinghia sismica, rinforzo in muratura, pareti distanziali interne).
  • Qualsiasi moderno sistema di protezione termica implica una barriera al vapore obbligatoria all’interno.
  • La regola derivante dalla precedente: poiché le pareti non forniscono scambio d’aria con l’ambiente esterno, il sistema di ventilazione deve essere adeguatamente organizzato in casa.

Quale polistirene espanso è adatto per l’isolamento delle pareti

Esistono due tipi di schiuma. Il bianco, costituito da granuli (sfere incollate), viene prodotto premendo e non è adatto per l’isolamento delle pareti esterne. Questo materiale è in grado di accumulare umidità, riducendo le sue proprietà di isolamento termico. Polyfoam del marchio PSB viene utilizzato solo per basi isolanti, aree cieche o massetti riscaldati.

Polyfoam PSB

Il secondo tipo di polistirene espanso è contrassegnato con EPS ed è realizzato estrudendo la massa di schiuma dalla matrice. In questo caso, sulla superficie si forma una crosta indurita e il materiale stesso è essenzialmente un isolante non solo per il calore, ma anche per fluidi liquidi e gassosi..

Schiuma di polistirene estruso

L’isolamento delle pareti esterne con polistirolo espanso viene sempre eseguito nell’ambito della cosiddetta facciata bagnata. Questo sistema di rivestimento con schermatura termica è piuttosto impegnativo in termini di tecnologia e qualità dei materiali. Tuttavia, non c’è nulla di difficile nell’osservare queste regole: i principali produttori di prodotti isolanti, nonché miscele di colla e gesso, offrono non solo una base esaustiva di materiale, ma anche album tecnici e manuali. Il loro attento studio consentirà anche a un non professionista di equipaggiare autonomamente una facciata bagnata buona e durevole..

Spessore di isolamento richiesto

Numerosi documenti normativi e manuali di costruzione sono dedicati alla progettazione della protezione termica degli edifici. Tuttavia, quando si isola una casa privata, è possibile utilizzare uno schema semplificato, poiché anche con una resistenza eccessivamente elevata al trasferimento di calore, il superamento dell’isolamento è relativamente basso.

Per comprendere gli scopi del calcolo dell’ingegneria del calore, non sarà superfluo familiarizzare con SNiP 23–20–2003. Questo è lo standard principale, che stabilisce valori sufficienti per la conducibilità termica delle strutture di chiusura per diversi tipi di edifici. Ma sufficiente non significa ottimale, gli standard attuali non soddisfano i requisiti moderni per l’efficienza energetica degli edifici.

Lo spessore dell'isolamento dipende dallo spessore della parete portante

La resistenza della schiuma al trasferimento di calore è così elevata che spesso i materiali strutturali delle pareti come cemento e mattoni solidi non vengono considerati nel calcolo della conduttività termica complessiva. In qualsiasi condizione, una guaina EPS da 180-200 mm sarà sufficiente per azzerare il bilancio energetico dell’edificio. Ciò significa che la propria produzione di calore (da parte di persone, fornitura di acqua calda ed elettrodomestici) sarà sufficiente per mantenere una temperatura confortevole.

Tuttavia, 20 cm di schiuma sono molti. Le difficoltà sorgono sia con l’acquisizione e la consegna di una così grande quantità di isolamento, sia con la sua installazione. Pertanto, i progettisti di case private spesso procedono da tali condizioni che la temperatura della superficie interna del muro non è inferiore di 4-5 ° C a quella dell’aria ambiente. Questi dati possono essere inseriti in un calcolatore online per il calcolo della perdita di calore e dell’accumulo di umidità, l’output sarà approssimativamente il seguente rapporto di spessore del mattone e isolamento:

  • fino a 250 mm – 45 mm;
  • fino a 400 mm – 40 mm;
  • fino a 640 mm – 30 mm.

Requisiti tecnici generali

La regolazione del dispositivo di protezione termica può differire da un manuale tecnico all’altro. Tuttavia, ci sono una serie di regole generali che rimangono invariate per tutte le istruzioni di installazione:

  1. L’isolamento in PPS si trova sempre all’esterno delle pareti. L’unica eccezione a questa regola è quando l’isolamento si trova nello spessore del muro mentre viene eretta la muratura cava a due file (bene). La ragione è semplice: l’isolamento di un edificio riscaldato e abitato dall’interno riduce l’inerzia termica delle strutture dell’edificio a zero..
  2. Il polistirene espanso ha un fissaggio meccanico e adesivo. Quest’ultima è la principale, tuttavia, sono necessari tasselli a disco: assicurano una pressatura affidabile della scheda alla base per il periodo di presa e restringimento della miscela adesiva.
  3. La colla viene applicata al pannello in grossi grumi in almeno cinque punti (al centro e negli angoli), prima di ciò, la superficie EPSP viene pulita con una miscela adesiva per migliorare l’adesione allo strato estruso. È strettamente necessario incollare i giunti tra le lastre.
  4. È inaccettabile livellare le irregolarità del muro con piastre isolanti. Uno strato di intonaco grezzo è pre-applicato con tolleranze fino a 5 mm / m in qualsiasi direzione e fino a 20 mm su tutta l’area della facciata. La correzione dello spessore della linea di colla viene utilizzata solo per dedurre il piano ideale dello strato di intonaco frontale.
  5. L’isolamento viene coperto con uno strato di rinforzo di base immediatamente dopo che la colla si asciuga, cioè il giorno successivo. Anche una breve esposizione dell’EPSP all’aria aperta è irta di distruzione del materiale e di una riduzione dell’adesione superficiale..

Intonaco di polistirene rinforzato

Il rispetto di queste cinque regole di base è abbastanza per la disposizione di una protezione termica affidabile. Ma non sarà superfluo ascoltare altre raccomandazioni della direzione, che possono riguardare:

  • la scelta di densità e grado di schiuma, a seconda dello spessore e delle condizioni operative;
  • selezione di una miscela adesiva per un tipo specifico di cartone;
  • metodi di preparazione della superficie prima del dispositivo di ogni strato successivo;
  • la procedura di posa e bendaggio dell’isolamento;
  • selezione della miscela di gesso di base ottimale per il marchio EPSP usato;
  • tempo di mantenimento per asciugare gli strati di colla e gesso.

Sottigliezze di installazione

Come è stato detto, l’EPS viene utilizzato principalmente per la costruzione di una facciata in gesso “umida”, che consiste in:

  1. Uno strato di intonaco cementizio livellante.
  2. Schede EPS fissate con colla speciale.
  3. Strato di rinforzo di base, rinforzato con una rete in fibra di vetro per facciate.
  4. Uno strato decorativo di finitura come vernice o intonaco strutturato.

La facciata bagnata della torta giusta

Se la struttura pianificata della tua facciata differisce da quella descritta, ad esempio, si suppone che installi un rivestimento per tende, è meglio rifiutare il polistirene espanso a favore di un altro sistema di isolamento. Se capisci lo scopo e lo scopo del materiale in questione, sentiti libero di metterti al lavoro. Ecco alcuni suggerimenti per semplificare l’installazione ed evitare errori:

  • È meglio tagliare i piatti con un seghetto speciale. Quando si utilizza un coltello caldo, le estremità si sciolgono, compromettendo l’adesione.
  • Dopo aver fissato la piastra successiva, la colla sporgente deve essere accuratamente strofinata con una spatola lungo le articolazioni.
  • Non eliminare il primer: anche la superficie dell’EPSP in determinate condizioni può richiedere l’elaborazione.
  • Negli edifici a più di un piano sopra le aperture, è necessario disporre il taglio del fuoco da lana minerale non combustibile.
  • La cintura di protezione termica esterna deve essere continua, comprese le pendenze di finestre e porte.
  • Il bordo superiore del pannello isolante della facciata deve essere protetto da una cornice del tetto o da una striscia di riflusso metallica.

L’isolamento della facciata con polistirolo espanso è una tecnologia che non tollera l’innovazione. Solo il rispetto delle norme di installazione garantirà una durata estremamente elevata ed eviterà danni alla finitura della facciata durante il funzionamento.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy