Dispositivo di copertura del rotolo

Sezioni dell’articolo



Per tetti piani e inclinati, la copertura a rullo saldato rimane il materiale più preferito. La sua installazione è semplice e veloce e le sue prestazioni possono essere facilmente migliorate con livelli aggiuntivi. Eppure il dispositivo di tale rivestimento richiede il rispetto di una serie di regole..

Dispositivo di copertura del rotolo

Rotolare gli elementi di copertura

Sebbene l’applicazione di rivestimenti bituminosi su tetti piani sia stata praticata per più di un secolo, questa tecnologia è arrivata all’edilizia civile relativamente di recente, principalmente a causa dell’introduzione sul mercato di moderni materiali isolanti di alta qualità. A differenza dei tetti caratteristici delle case a pannelli di Krusciov, l’attuale copertura a rullo non è solo uno strato di bitume fuso su una piastra di base in cemento. Oggi, tali rivestimenti si distinguono per l’elevata lavorabilità, la durata utile molte volte più lunga e l’estrema manutenibilità..

Dispositivo di copertura del rotolo

Non è necessario utilizzare lastre prefabbricate e monolitiche come base di base per un rivestimento in rotolo; quasi ogni tipo di tornitura continua farà: lastre di cemento formali fuse su una cassaforma ondulata permanente o una struttura del telaio rivestita con materiali in fogli sulla parte superiore. La base del tetto può essere supportata da vari tipi di sistema di supporto: capriate in metallo o legno, travi, travi. Inoltre, nella struttura di supporto è consentito qualsiasi tipo di dispositivo di protezione termica del tetto. L’unica limitazione per l’uso di un tetto morbido è l’angolo di inclinazione della pendenza – non più di 30 °.

Dispositivo di copertura del rotolo

La copertura stessa ha una struttura complessa. Lo strato esterno è rappresentato da un guscio protettivo e decorativo, che viene utilizzato come materiale in rotolo con una base ad alta resistenza e una superficie cosparsa di scaglie minerali o ricoperta da uno strato di bitume modificato. Uno strato elastico si trova sotto il rivestimento protettivo, che funge da impermeabilizzazione principale e, nel caso di applicazione a caldo, protegge il materiale di base dall’esposizione alle alte temperature. Tutto questo è posato su una base coperta da uno strato adesivo di bitume con rinforzo.

Scelta dei materiali

Esistono due tipi di materiali per coperture in rotoli: quelli con una base, come cartone o fibra di vetro, e senza base. Entrambe le varietà hanno le stesse alte prestazioni, ma i dettagli dell’installazione sono leggermente diversi..

Dispositivo di copertura del rotolo

I materiali con una base sono preferibili dal punto di vista del fatto che durante il trasporto e l’installazione sarà garantita la loro integrità. Allo stesso tempo, i rivestimenti di base richiedono una manipolazione più accurata e durante l’installazione del tetto, solo uno di essi deve essere fornito in modo indipendente per gli strati esterni di rinforzo, ad esempio fibra di vetro, fibra di vetro o cartone.

Dispositivo di copertura del rotolo

I materiali di rinforzo sono i più comuni per la loro facilità d’uso. Il materiale di copertura è considerato il più economico, in una categoria leggermente superiore è impermeabilizzato rinforzato con fibra di vetro. Pellicola in lamina, poliammide o poliestere può essere utilizzata come interstrato aggiuntivo. L’inclusione di strati aggiuntivi viene effettuata principalmente al fine di aumentare la resistenza e, di conseguenza, garantire una lunga durata. Di solito, i materiali principali sono protetti con polvere o uno strato di plastica dura, quindi vengono solitamente utilizzati nello strato esterno della copertura.

Dispositivo di copertura del rotolo

I materiali di base vengono generalmente utilizzati per aumentare lo spessore complessivo di coperture e impermeabilizzazione. Pertanto, anche se si forma uno spazio nel rivestimento protettivo, l’acqua non sarà in grado di penetrare nel substrato e il tetto sopravviverà tranquillamente fino alla riparazione successiva senza un intenso sviluppo del danno. Non tutti i rivestimenti di base sono caratterizzati da una bassa resistenza, la più alta qualità di essi ha uno spessore impressionante e una struttura multistrato di vari tipi di bitume, modificato con additivi polimerici e rinforzato alla rinfusa con fibra, ad esempio amianto o vetro.

Dispositivo di copertura del rotolo

Il terzo gruppo di materiali per coperture morbide è costituito da mastici adesivi, grazie ai quali viene garantita una forte adesione dell’intero rivestimento alla base e agli strati. I mastici possono essere pre-applicati sul retro dei materiali in rotolo, mentre i rivestimenti di base sono bitume elastico completamente polimerizzato, che, di fatto, si trasforma in mastice quando fuso. I mastici sono freddi e caldi, tutto dipende dal metodo di applicazione e preparazione, che può variare a seconda delle raccomandazioni del produttore.

Preparazione della base

Nella prima fase dell’installazione di un tetto a rullo morbido, viene preparata la superficie di base. A seconda del materiale di base, il metodo di preparazione potrebbe differire.

Dispositivo di copertura del rotolo

Per le lastre di cemento, è necessario un attento allineamento per eliminare irregolarità superiori a 3-5 mm per metro di lunghezza del piano in qualsiasi direzione. Gli spazi tra le lastre, i trucioli e le fosse devono essere sigillati con malta cementizia; in casi particolarmente gravi è necessario un massetto di livellamento. Dopo che la superficie è stata livellata e asciugata, dovrebbe essere dedotta e l’adesione migliorata con un primer, che può essere utilizzato come mezzo destinato alla preparazione delle fondazioni prima dell’applicazione dell’impermeabilizzazione. Un sottile strato di mastice viene applicato sul primer con un pennello, che può essere freddo o caldo, a seconda del metodo di incollaggio fornito per gli strati rimanenti.

Un materiale di rinforzo a bassa densità – fino a 150 g / m2 viene immediatamente posato sul mastice non ancora indurito. È importante che il rinforzo venga eseguito il prima possibile con una mescola appena applicata per un’impregnazione di alta qualità. Se in futuro è previsto il metodo di applicazione a caldo, il rinforzo viene coperto con un altro strato di bitume fuso..

Dispositivo di copertura del rotolo

I substrati di legno rivestiti con materiali applicati a freddo vengono preparati allo stesso modo. Spesso la base stessa è rappresentata da due file di assi bordate. Il primo è posato lungo la linea di pendenza con un rientro di 50-60 mm, le assi del secondo strato della guaina sono strettamente allineate, mantenendo la direzione ad un angolo di 30-45 ° rispetto alle assi inferiori. Inoltre, il secondo strato della base può essere rappresentato da materiali in fogli..

In ogni caso, l’applicazione di uno strato preparatorio di mastice è necessaria per livellare il rinforzo della base, nonché per garantire un’adesione di alta qualità, che non sarà influenzata dal restringimento del legno. Se il tetto viene applicato a caldo, è consigliabile proteggere ulteriormente il legno dagli effetti delle alte temperature. Per questi scopi, è possibile utilizzare il tessuto di amianto, aumentare lo spessore dello strato preparatorio o sostituire lo strato superiore di una guaina continua con materiali resistenti al calore, ad esempio DSP o LSU.

Posa dell’impermeabilizzazione della base

Abbastanza spesso, il rivestimento protettivo e decorativo del tetto morbido viene immediatamente posato sullo strato preparatorio. Quando si tratta di materiali di alta qualità su tetti con una pendenza superiore a 20 °, questo approccio può essere accettabile, ma di solito è necessario un dispositivo di impermeabilizzazione sottotetto. Non solo fornisce una protezione aggiuntiva contro le perdite, ma funge anche da strato di rinforzo, contribuendo ad aumentare la resistenza ai danni meccanici e compensando le vibrazioni della base. In questo caso, i materiali del rotolo vengono fatti rotolare attraverso la direzione della pendenza, partendo dal basso, i giunti vengono realizzati con una sovrapposizione di almeno 10 cm.

Dispositivo di copertura del rotolo

Come già accennato, è consuetudine utilizzare materiali di base per l’impermeabilizzazione. Per pendenze con una pendenza fino a 10 °, è ottimale applicare 3-4 strati, con una pendenza di 15-20 °, sono necessari almeno due, per i tetti più ripidi sarà sufficiente uno. Lo spessore finale raccomandato di impermeabilizzazione è determinato dai carichi di neve e dal tempo di fusione previsto dei tappi; in caso di disposizione di un tetto sfruttato, lo spessore dell’impermeabilizzazione è maggiore. Solitamente l’impermeabilizzazione roll-up viene applicata con il metodo a caldo; questo è il metodo di installazione più semplice ed efficiente. Tuttavia, se il mastice freddo è stato utilizzato nella base, il suo surriscaldamento può portare a un cambiamento irreversibile nelle proprietà fisiche e meccaniche. La regola generale è che la posa degli strati inferiori caldi, e quelli superiori freddi, è consentita, ma non viceversa..

Dispositivo di copertura del rotolo

L’applicazione a caldo prevede l’uso di una torcia a gas lanciata collegata a un cilindro di propano per fondere la superficie dei materiali dello strato adiacente. Prima di fondere, il rotolo viene pre-arrotolato sul tetto e posizionato in conformità con la sovrapposizione richiesta, quindi il bordo viene incollato e arrotolato indietro. Durante il processo di laminazione, l’ugello del bruciatore si sposta lungo il rullo, mentre la fiamma viene diretta verso l’angolo per riscaldare contemporaneamente la superficie e il lato del rullo adiacente. In questo caso, il rotolamento viene eseguito utilizzando un gancio lungo, che può essere utilizzato per regolare la posizione del rotolo durante il processo di saldatura.

Applicazione di uno strato protettivo

A differenza degli strati intermedi, la finitura del tetto morbido viene ruotata nella direzione della pendenza. Qui sono ammessi anche metodi di incollaggio sia a freddo che a caldo, tuttavia la scelta non è determinata dal tipo di mastice utilizzato, ma dalle caratteristiche del materiale di copertura. Quindi, il produttore può prevedere l’applicazione sulla superficie posteriore di uno strato maggiore di bitume, che si scioglie, è anche possibile avere un bordo adesivo sotto il film.

Dispositivo di copertura del rotolo

Durante la fusione a caldo, è necessario assicurarsi che il substrato si riscaldi sotto il materiale laminato fino a quando non appare una lucentezza lucida, è auspicabile che la superficie bolle anche leggermente. Parallelamente, dovrebbe essere garantito il riscaldamento profondo della parte posteriore del materiale applicato, specialmente per il bordo, dove lo strato di bitume è leggermente più spesso per una migliore sinterizzazione della sovrapposizione. Allo stesso tempo, non è necessario esercitare una pressione aggiuntiva sul rullo, l’incollaggio avviene sotto il peso del materiale, sebbene non sia superfluo rotolare i giunti con un rullo. Un chiaro segno di posa corretta è un flagello di bitume fuso che sporge da sotto il bordo del materiale.

Dispositivo di copertura del rotolo

Con l’incollaggio a freddo, il materiale viene pre-laminato e posizionato, quindi i film protettivi vengono rimossi dalle parti adiacenti del giunto. Dopo aver allineato il giunto, viene arrotolato con un rullo di metallo. Su tetti con una pendenza superiore a 5-7 °, il rivestimento “freddo” necessita di fissaggio, che viene eseguito con chiodi per l’impermeabilizzazione. Successivamente, una striscia viene inchiodata lungo la linea di attacco o il nastro adesivo viene incollato. Ciò non solo fornisce ulteriore resistenza alle perdite e protezione degli elementi di fissaggio, la presenza di strisce lungo la pendenza della pendenza aiuta i tetti con una pendenza ripida ad acquisire un aspetto consolidato.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy