Materiali di copertura moderni. Cosa scegliere?

Pensiamo che la conversazione di oggi sarà interessante sia per coloro che stanno per iniziare a costruire la propria casa in primavera, sia per coloro che hanno rimandato il suo completamento fino alla primavera, gettando impermeabilizzazione temporanea, ad esempio materiale di copertura, sulle travi. Dopotutto, dovranno ancora essere risolte sia le domande sulla scelta del materiale di copertura sia il dispositivo del tetto stesso. E speriamo che la conversazione di oggi sia d’aiuto per evitare errori e calcoli errati. No, non stiamo cercando di fingere che daremo risposte a tutte le domande o forniremo qualche tipo di consiglio universale – forse nessun singolo specialista può farlo. Cercheremo sicuramente di fornire ai nostri lettori informazioni obiettive.

Cosa determina la scelta del materiale di copertura e su chi?

In realtà, tutti gli edifici possono essere divisi in due tipi: cornice e capitale.

Telaio: questo è quando la funzione di trasporto è svolta in un certo modo dal telaio fatto di una barra spessa o di una tavola spessa (50-70 mm). In questo caso, le cavità tra gli elementi del telaio sono riempite con un qualche tipo di isolamento efficace. Tali strutture del tipo di telaio implicano una sorta di tetti leggeri. Cioè, il peso del materiale di copertura dovrebbe essere “leggero”, non più di 5 kg / m2. Questo gruppo comprende materiali come piastrelle bituminose morbide, piastrelle metalliche, “Ondulin”, ecc. Abbiamo preso in prestito tali progetti dall’America: a loro piacciono i design leggeri, prefabbricati e relativamente economici che possono essere facilmente smontati e riciclati. Lì, molto probabilmente, sono diventati di moda anche durante il periodo di colonizzazione dell’America da parte di coloni dall’Europa. L’edificio non ti è piaciuto in alcun modo: hai smontato e assemblato un altro in questo posto, utilizzando parzialmente parti e parti rimosse dal vecchio edificio. Dobbiamo trasferirci in un altro posto – nessun problema. Smontato, portato con sé qualcosa, qualcosa (che può essere ottenuto in un nuovo posto) “smaltito” immediatamente dopo lo smontaggio.

In Europa, di norma, sono preferiti edifici più seri. Apparentemente, ciò è dovuto anche alle tradizioni storiche. Gli edifici qui sono passati di generazione in generazione. Da questo calcolo, di regola, viene eseguita la costruzione: il bisnonno costruisce in modo che i pronipoti possano vivere nella casa che ha costruito. Naturalmente, ciò implica un atteggiamento diverso rispetto all’America nei confronti della costruzione e, di conseguenza, dei materiali utilizzati nella costruzione. In particolare, la tradizione europea implica materiali di copertura più pesanti come le piastrelle di ceramica. Tali materiali di copertura “pesanti” presentano numerosi vantaggi rispetto a quelli “leggeri”: bassa conducibilità termica (e, di conseguenza, risparmio energetico), buon isolamento acustico. E, naturalmente, l’estetica, perché il materiale del pezzo sembra sempre molto più espressivo del materiale in foglio. I materiali di copertura “pesanti”, naturalmente, richiedono un sistema di travi più serio in termini di capacità portante. Di conseguenza, un potente sistema di travi deve essere supportato da muri più forti. Bene, i muri più forti dovrebbero essere basati, rispettivamente, su una base più potente..

Pertanto, la scelta tra materiali di copertura “pesanti” e “leggeri” deve essere effettuata dal cliente stesso, proporzionando i suoi desideri e le capacità materiali. E questa scelta deve essere presa in considerazione e implementata durante la progettazione di una casa. Dopotutto, è il progetto che dovrebbe includere un intero complesso di fasi tecnologicamente verificate interconnesse, a partire dallo studio dei suoli in un’area specifica (posizione delle acque sotterranee, sabbie mobili, qualità del suolo), la qualità della fondazione, la capacità portante delle pareti e terminando con la struttura della trave e il tetto adagiato su di essa. Cioè, se in fase di progettazione non hai incorporato gli elementi appropriati nella costruzione della casa, non sarai in grado di apportare cambiamenti radicali..

Con materiali di copertura “leggeri”, è un po ‘più semplice. Se li hai già scelti, avrai comunque l’opportunità di sostituire un materiale “leggero” con un altro. Ma anche qui non si può dire che si può facilmente fare una tale sostituzione. E qui ciascuno dei materiali assume le proprie caratteristiche nella stessa struttura della capriata e la sostituzione del materiale “al volo” può comportare costi aggiuntivi molto gravi. Quindi, anche qui, è meglio scegliere il materiale in anticipo e prendere in considerazione questa scelta durante la progettazione. Questo è il modo più sicuro.

Secondo le norme e i regolamenti esistenti, qualsiasi struttura di copertura deve essere calcolata in modo tale che, indipendentemente dal peso del materiale di copertura stesso (3 o 40 kg di peso per metro quadrato), resista a un carico di 200 kg per metro quadrato. Il dato dato per la Russia centrale include i carichi di neve e vento e, ovviamente, il corrispondente fattore di sicurezza.

Perché stiamo parlando di tutto questo. È solo che molti clienti si rivolgono a noi che stanno cercando, per così dire, di salire su un treno che è già partito. Per tutta la vita, un uomo ha amato il sogno di un bellissimo tetto espressivo, ha già iniziato a costruire una casa. E quando è venuto da noi per acquistare un tetto, ha improvvisamente scoperto che un metro quadrato del tetto stesso pesa circa 40 kg. Aggiungi a questo gli stessi 200 kg di carichi di neve e vento. Quando tutto è stato calcolato, si è scoperto che questa persona avrebbe dovuto separarsi dal suo sogno: né le fondamenta, né i muri, né le travi erano progettati per un tale carico. Certo, era molto turbato.

Certo, non puoi ascoltare la figura che abbiamo nominato (200 kg / m2). Questa attività, come si suol dire, è del master. Ma qui è opportuno ricordare la storia dei “tre maiali”. Nif-Nif ha costruito sia una casa che un tetto di paglia in mezza giornata, Nuf-Nuf ha intrecciato una struttura a bastoncini in un giorno e Naf-Naf ha costruito la più lunga, ma ha costruito una casa di pietra. Come è finita la costruzione delle case di paglia e vimini dai ramoscelli, quando il lupo è venuto per i maialini, penso che non sia necessario ricordare. Ma il lupo imitava solo un forte carico del vento. Tutto è finito bene con il terzo maialino e la sua casa. Si è rivelato essere protetto in modo affidabile da tutte le avversità: da danni fisici, climatici e persino morali. Ha semplicemente tenuto correttamente conto di tutti i carichi in fase di progettazione. Apparentemente non è stato inutile che abbia cantato una canzone durante la costruzione: “Io, ovviamente, sono più intelligente di tutti. Costruisco una casa di pietre”.

Bene, ma sul serio, non dovresti mai dimenticare questa figura. I clienti molto spesso credono ingenuamente che più leggero è il tetto, minore è il carico sul sistema di travi e, di conseguenza, sulle pareti e sulle fondamenta e minori problemi di funzionamento. Quando iniziamo a contare, si scopre che anche con una piccola area della casa e il tetto stesso (solo 50 m2), il cliente ha una struttura da 10 tonnellate. E questo non conta il peso del tetto e il peso delle travi. L’uomo è inorridito. Dopotutto, non ha preso in considerazione queste dieci tonnellate. E non c’è davvero nulla di cui aver paura. Con un progetto ben progettato, una contabilità competente di tutti i carichi esistenti, un sistema di travi adeguato che distribuisce uniformemente il carico sulle pareti, la struttura della casa può facilmente sopportare qualsiasi carico.

Passiamo ora direttamente ai materiali di copertura stessi. Che ciascuno di essi ha vantaggi e svantaggi?

Piastrella di metallo

Per molto tempo, rimane nel nostro mercato, a giudicare dal volume delle vendite, forse il materiale di copertura più popolare. Perché è così? Uno dei motivi è che questo materiale è molto vantaggioso per i costruttori in termini di rapporto tra i prezzi di installazione e velocità, nonché la fattibilità dell’installazione. Dopo tutto, l’installazione di un metro quadrato di copertura un anno fa costa quasi $ 10. E cosa significa posare un foglio di quasi 6 metri quadrati. L’installazione di un tale foglio richiede solo pochi minuti, anche se lo si pianta su viti autofilettanti (come previsto) e non sui chiodi (come talvolta si fa). E quei pochi minuti di lavoro sono stati stimati in quasi $ 60. Ora i prezzi per il lavoro sono leggermente diminuiti, ma questo lavoro rimane molto redditizio per i costruttori. E chi rifiuterà il proprio beneficio?

Un altro motivo per la popolarità delle piastrelle metalliche è che da lontano assomigliano molto alle piastrelle in ceramica. Ma solo da lontano.

A ovest, viene utilizzato principalmente come copertura del tetto per piccole strutture, principalmente per scopi domestici: stazioni di servizio, magazzini, annessi. Nella costruzione individuale, è usato molto meno spesso che in Russia. Abbiamo un boom per questo materiale. Forse questo è dovuto alla propensione storica del nostro consumatore ai tetti in metallo, o forse solo il consumatore cerca sempre di scegliere un tetto che richiede una manutenzione minima. E qui offrono solo un tetto in metallo e persino simile a una piastrella naturale. Apparentemente la combinazione di queste qualità ha dato un tale aumento di popolarità.

Se analizzi la tabella sopra, quindi in termini di rapporto tra vantaggi e svantaggi, le piastrelle metalliche sono molto inferiori alle piastrelle in ceramica. Ha un isolamento acustico molto basso, che, con la costruzione della soffitta della casa (vale a dire, tale costruzione è la più popolare ai nostri tempi, poiché ti consente di non perdere un solo metro del volume utile dell’edificio) ti consente di organizzare un rumore più potente e un isolamento termico allo stesso tempo. Dopotutto, a molte persone non piace addormentarsi al tamburellare della pioggia sul tetto o all’ululato del vento. Anche la conduttività termica delle piastrelle metalliche è elevata. Pertanto, un buon isolamento è semplicemente vitale. C’è un’altra caratteristica di questo materiale che deve essere presa in considerazione: questa è la maggiore formazione di condensa sulla superficie inferiore dei fogli (il punto di rugiada si trova esattamente su questa superficie). La condensa può causare, ad esempio, una differenza tra le temperature diurne e notturne. La condensa si forma in quantità tali che deve essere scaricata all’esterno. Ma il fatto che sia necessario posare uno strato impermeabilizzante sotto lo strato di piastrelle metalliche, sia i clienti stessi che i costruttori, di regola, non sanno o dimenticano. Il fatto che il cliente non lo sappia è comprensibile, ma i costruttori sono semplicemente obbligati a conoscere e ricordare questa proprietà delle piastrelle metalliche. L’installazione di uno strato aggiuntivo di impermeabilizzazione, ovviamente, comporterà costi aggiuntivi (~ $ 1 per metro quadrato) e nessuno vuole sostenere questi costi, ma aiuta a evitare molti problemi durante il funzionamento. Di norma, dopo un paio di mesi, i costruttori tornano da noi e chiedono di ricordare loro che gli è stato detto di impermeabilizzare quando hanno acquistato il materiale di copertura. Si scopre che l’acqua gocciola dal soffitto in soffitta. Sia il soffitto che il pavimento si deteriorano, per non parlare dei mobili, e il sistema di travi inizia lentamente a marcire. Naturalmente, il cliente ha pretese materiali nei confronti dei costruttori e devo dire che sono abbastanza ragionevoli.

Pertanto, la necessità di una corretta combinazione di tutti gli strati tecnologici funzionali del sistema di copertura sta gradualmente diventando un alfabeto sia per i costruttori che per i clienti. Cioè, a seconda del materiale di copertura selezionato, ci deve essere la giusta combinazione di tutti gli altri componenti del sistema di copertura..

Quando si fissano piastrelle metalliche, volenti o nolenti, è necessario rompere lo strato protettivo superficiale. E una volta che lo strato protettivo viene violato, viene creata una zona pericolosa potenzialmente corrosiva. Inoltre, i fogli di grandi dimensioni hanno sempre una grande espansione lineare, quindi, con le fluttuazioni di temperatura, ci sarà un allentamento costante degli elementi di fissaggio. Cioè, i fori di montaggio si espandono costantemente. Nel tempo, questi fori in espansione dovranno essere coperti con una specie di mastice..
Il mercato moderno offre all’acquirente piastrelle metalliche rivestite con granulato minerale. Tale rivestimento imita le piastrelle di pezzi naturali nella misura massima. Lo stesso granulato minerale conferisce alla piastrella metallica il massimo isolamento termico e acustico. Ma il prezzo delle piastrelle metalliche allo stesso tempo aumenta di circa due volte.

Tetto in rame

Il tetto in rame si è sempre distinto per l’alto costo (> $ 20 / m2). Tuttavia, a molte persone piace un tale tetto: nel tempo si ossida o si ricopre di uno strato della cosiddetta patina. Il colore della patina è marrone con una lucentezza verdastra. I vantaggi di questo materiale includono la sua elevata resistenza alla corrosione, ma questo vantaggio è preservato solo nel pieno rispetto delle regole di installazione. La violazione di queste regole, ad esempio la presenza di un contatto diretto con ferro o alluminio, accelera la corrosione così tanto da negare tutti i benefici. Questo fenomeno si verifica, ad esempio, quando si utilizzano chiodi in acciaio durante l’installazione di un tetto o l’installazione di un lucernario Velux non con un telaio in rame ma con un telaio in alluminio. Svantaggi in termini di formazione di condensa sulla superficie interna del tetto (che è associata a conduttività termica ancora più elevata dell’acciaio), questo materiale ha lo stesso aspetto delle piastrelle metalliche, quindi non ci soffermeremo su di esse separatamente.

Gli svantaggi di tutti i tetti in metallo, senza eccezione, devono essere attribuiti al fatto che hanno la capacità di accumulare elettricità statica e atmosferica. A questo proposito, è urgente dotare i tetti di metallo di un sistema di protezione contro i fulmini..

Materiali di copertura morbidi

Esistono due principali paesi fornitori: Finlandia e Stati Uniti. “Scandole” arriva sul nostro mercato dall’America – ha una forma rettangolare di denti – il tetto assemblato ricorda la muratura. I materiali finlandesi sono spesso punte esagonali: il tetto assemblato ricorda un nido d’ape. Il più famoso è “Katepal”, leggermente meno famoso è “Ikopal”. Questo materiale ricorda in qualche modo il materiale di copertura, che è familiare al consumatore russo. È una fibra di vetro, impregnata di bitume di gomma e ricoperta da una speciale polvere – scaglie di pietra, ecc. In generale, il materiale in polvere dipende dal paese di origine. Lo scopo della polvere è prevenire lo sbiadimento, gli effetti dannosi delle radiazioni ultraviolette e gli effetti abrasivi meccanici. E così che una scintilla di un incendio proveniente da un sito vicino, volando accidentalmente sul tuo tetto, non potrebbe causare alcun danno ad esso. Di questo tipo di copertura, vale la pena evidenziare la serie Katrili della gamma Katepala. Si distingue dal resto dei materiali con un design di qualità superiore, fornito da transizioni di mezzetinte di colore.

Prima di tutto, è necessario immaginare la tecnologia di posa di questi materiali. Dovrebbero essere basati su una superficie piana in legno. Soprattutto, se si tratta di un compensato multistrato resistente all’umidità. Puoi anche usare un bordo bordato da bordo a bordo. E qui è anche necessario avvicinarsi con molta attenzione alla creazione di un soffio (tetto – strato di ventilazione – impermeabilizzazione – isolamento). Alcune aziende completano le tegole con elementi di ventilazione aggiuntivi (piatti, sotto forma di tubi, ecc.)

Gli indubbi vantaggi di questi materiali sono la relativa facilità di installazione e una piccolissima quantità di rifiuti durante la posa su un tetto complesso, oltre alla resistenza al fuoco e all’eccellente isolamento acustico. Perché praticamente non ci sono rifiuti? Perché viene utilizzato quasi ogni taglio. Quando mi spostavo da un piano all’altro, ho tagliato la striscia – con il taglio e ho iniziato a posare la fila successiva. Gli svantaggi sono la possibilità di deformazione dei singoli “petali” in presenza di forti venti, ma ciò si verifica principalmente a causa della violazione delle regole di installazione.

Onduline

Abbiamo ancora un altro materiale di copertura “leggero” – “Ondulin”. Ma prima di passare a discuterne, vorrei porre una domanda.

Ci sono informazioni che Ondulin era originariamente destinato a coprire alcuni annessi temporanei come capannoni, hangar, ecc. É davvero?

Se guardi le brochure e i video, puoi fare esattamente questa conclusione. “Ondulin” era infatti originariamente destinato agli edifici leggeri. Cos’è questo materiale? È un pannello pressato impregnato di bitume sotto pressione e verniciato in un colore attraente. Ha una serie di fattori positivi. Prima di tutto, è adatto a coloro che sono a corto di fondi e allo stesso tempo sono in grado di affrontare il problema dell’installazione di un nuovo tetto usando il metodo “DIY”. Il materiale è leggero, pertanto può essere trasportato dal magazzino al cantiere anche sul bagagliaio della propria auto. È leggero e trasportarlo da terra al tetto non causerà difficoltà. (Anche una donna o un adolescente possono facilmente legare il foglio sottostante e inviarlo verso l’alto, ma al piano superiore un uomo può gestirlo. Pertanto, non è necessario invitare alcun aiutante per l’installazione – è possibile farlo con la propria famiglia.) Non è necessario alcun dispositivo di taglio speciale. fogli. “Ondulin” è completato con tutti gli elementi aggiuntivi necessari: cresta, vallate, chiodi speciali per tetti colorati, elementi frontone, ecc. Anche le prese di ventilazione, i portelli, ecc. Vengono venduti, tuttavia, nella maggior parte dei casi (con una semplice forma del tetto) non vengono utilizzati, preferendo portare lo spazio di ventilazione sotto la cresta del tetto.

Il suo campo di applicazione sono i piccoli edifici: bungalow, capannoni, garage o edifici agricoli. Prima di tutto, questa è una nicchia di piccoli edifici, con una copertura fino a 100-120 m2. Non dovresti aver paura di usare materiale per la costruzione di edifici residenziali (principalmente quelli estivi e, come abbiamo già detto, una piccola area). Il materiale è certificato, il produttore gli dà una garanzia assicurativa di 15 anni, ovviamente, soggetta alla tecnologia della sua installazione. In questo caso, viene chiamata la vita reale del suo servizio – fino a 50 anni. E questo sta prendendo in considerazione le nostre condizioni climatiche.
La combinazione di tutti questi fattori rende Ondulin indubbiamente attraente.

In base alle considerazioni che è necessario scegliere un materiale di copertura e al modo in cui un acquirente russo di solito lo fa?

Va notato che l’acquirente russo è sostanzialmente un conservatore – non tutti i nuovi materiali che entrano nel mercato interno ottengono immediatamente simpatia e attecchiscono. Nel caso delle piastrelle metalliche, non si può dire che sia diventata immediatamente la regina dei tetti. Ha vinto la sua popolarità tutt’altro che immediatamente. Tetti morbidi come “Katepal” sono stati alla ricerca del loro acquirente per molto tempo. E ogni anno questo materiale sta gradualmente espandendo la sua nicchia di consumatori, riconquistando le vendite dalla stessa piastrella metallica..

Semplicemente non esiste materiale perfetto o universale. Per alcuni, il prezzo decide tutto, per altri questo fattore non è decisivo. Se il prezzo è il fattore decisivo, allora il resto delle proprietà, come l’estetica, l’isolamento acustico, il risparmio di calore, sembrano svanire sullo sfondo. L’acquirente semplicemente li ignora (beh, una persona ha pochi soldi, ma il tetto deve essere coperto – non c’è tempo per l’estetica). Un altro cerca di ottenere molte qualità positive per il consumatore, ma il prezzo non lo disturba molto (in effetti, ovviamente, non ci sono persone a cui non interessa il prezzo). Il terzo sceglie un tetto che nessuno dei vicini ha. Il quarto, al contrario, vuole selezionare solo tale materiale che corrisponda sia al vicino di destra che al vicino di sinistra. Quando una persona costruisce senza un progetto, e anche di fretta, perché non vuole pagare per una “semplice” squadra di “shabashnik” assunti da lui, allora molto spesso la scelta del materiale è influenzata dalla convenienza dell’acquisizione, dal prezzo accessibile e dalla facilità di installazione. Ma questo è quando si tratta di piccoli edifici. Coloro che costruiscono oggetti di grandi dimensioni, ad esempio case per residenza permanente, di norma scelgono il materiale lungo e con cura..

Sulla base di tutto quanto sopra, c’è solo un consiglio sulla scelta del materiale di copertura. Pesare attentamente tutti i “pro” e i “contro”, tenendo conto almeno dei materiali che abbiamo fornito in questa recensione. Seleziona un criterio di definizione (o una combinazione di criteri): qualità, prezzo, aspetto, ecc. e cercare di bilanciare le conclusioni tratte dalla lettura e i criteri determinanti. Basato su questo equilibrio e fai la tua scelta.

Ognuno dei materiali elencati in questa recensione porta alcune delle proprie caratteristiche alla struttura del tetto??

Le caratteristiche sono espresse nel rapporto tra i parametri della struttura della trave. Per i tetti pesanti, la sezione trasversale delle travi dovrebbe essere più grande e il passo delle travi dovrebbe essere più frequente (la dimensione minima delle travi è 70×150 mm con il passo minimo). Per materiali più leggeri, la frequenza della posizione delle travi può essere molto inferiore e la sezione trasversale delle travi stesse è inferiore. Qui è possibile utilizzare una trave di 50×150 mm con un passo della trave fino a 1 metro.

L’aumento del consumo di legname segato per una struttura in legno per piastrelle naturali è uno dei fattori che ne ostacolano l’uso diffuso..

Come sapete, i tetti sono piatti e inclinati. Per i tetti piani, esiste un enorme mercato per i materiali di copertura, principalmente materiali di mastice o saldabili. Ma non ne parleremo oggi. I tetti a falda sono tetti che vanno da 10 a 90 gradi. Nella nostra regione, gli angoli di inclinazione più comuni si trovano nell’intervallo da 20 a 45 gradi. Tenendo conto delle peculiarità del materiale di copertura selezionato (vedi tabella), l’angolo di inclinazione del tetto deve essere scelto in modo che, in primo luogo, la neve non si accumuli sul tetto e, in secondo luogo, non si stacchi dal tetto come una valanga. Dopotutto, una nevicata a valanga porta molti problemi: rompe canali di scolo e canali di scolo, ecc..

E ci sono alcuni punti generali che devono essere presi in considerazione quando si organizza qualsiasi struttura di copertura, indipendentemente dal materiale di copertura scelto?

Anche quando si utilizzano materiali di copertura a bassa conducibilità termica, come piastrelle in ceramica, “Ondulin”, ecc., Si forma ancora della condensa sotto di essi, anche in quantità minime rispetto ai tetti in metallo. E questa condensa deve cadere sullo strato impermeabilizzante e fluire attraverso di esso fino al cornicione, o parte di esso deve essere effettuata mediante correnti d’aria circolanti, che devono passare liberamente nello spazio sotto il tetto. Pertanto, l’impermeabilizzazione deve essere posata lungo le travi. Il suo scopo è quello di evitare che la struttura della trave stessa si bagni con condensa o umidità soffiata dal vento e lo strato di isolamento situato tra le travi. Dopotutto, riscaldatori così diffusi come “Isover” e “Ursa” perdono semplicemente le loro proprietà di isolamento termico quando sono bagnati e sono deformati meccanicamente sotto l’influenza dell’umidità. Di conseguenza, si formano degli spazi tra l’isolamento e le travi, attraverso i quali il calore viene semplicemente espulso nella strada. A questo proposito, i materiali isolanti a base di basalto più costosi come Rockwell e Park si comportano molto meglio. Hanno molta meno paura dell’acqua, ma sono molto più costosi. Deve esserci un doppio listello tra il materiale di copertura e lo strato impermeabilizzante. La contro-tornitura è una barra con una sezione di 30×50 mm, situata lungo le travi. Tornitura – con un gradino del materiale stesso (nella lunghezza d’onda della piastrella) si trova attraverso la contro-tornitura. Pertanto, il compito del contro-listello è quello di sollevare il materiale di copertura per la ventilazione dello spazio sottotetto.

Basato sui materiali della rivista “Riparazione e costruzione”

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy