La Turchia ha aperto le porte agli acquirenti di proprietà

Sezioni dell’articolo



La Turchia è un paese con una storia straordinaria e un clima eccellente, le cui terre in diversi periodi sono state un paradiso per pirati, imperatori, operai tessili tedeschi e turisti russi. Il più ricco patrimonio culturale della Turchia va di pari passo con la bellezza mozzafiato di antiche tradizioni e magnifici paesaggi.

In termini di clima, la Turchia è caratterizzata da una lunghissima stagione balneare, che inizia dai primi giorni di maggio e dura quasi fino a dicembre. Durante questo periodo, la temperatura media dell’aria varia da 30 a 35 gradi Celsius. Tuttavia, non meno ampiamente un paese così apparentemente puramente meridionale è anche noto per le sue vacanze invernali – magnifiche stazioni sciistiche attirano milioni di turisti in Turchia ogni anno..

In generale, questo paese è sorprendente in quanto combina molte cose, a prima vista, incompatibili. Infrastrutture altamente sviluppate e tecnologie all’avanguardia vanno di pari passo con gli abiti tradizionali, lo stile di vita misurato dei turchi e le usanze di mille anni fa.

Un uomo che cavalca un cammello e naviga in Internet tramite Wi-Fi è un luogo comune turco. Questo è ciò che la Turchia attira la maggior parte dei turisti. È in grado di soddisfare tutti.

Va notato che l’acquisizione di immobili in Turchia non è solo un’ottima opportunità per godersi le onde scintillanti e il sole abbagliante tutto l’anno, ma è considerato un investimento molto promettente..

Dall’inizio dei negoziati sull’adesione della Turchia all’UE, il mercato immobiliare turco ha registrato un aumento stabile dei prezzi, che si è intensificato solo dopo che l’OMC ha concluso che la Turchia è stata classificata come uno dei paesi con un’economia in via di sviluppo a un ritmo altamente dinamico..

Sulla base di ciò, possiamo concludere che acquistando un appezzamento di terreno, un appartamento o una “casa estiva” in Turchia (che ora può essere trovato a un prezzo relativamente basso) in pochi anni recupererai tutte le tue spese e otterrai un profitto garantito!

Nuove modifiche alla legislazione turca

La registrazione di proprietà immobiliari turche in proprietà è una procedura rapida e completamente senza sforzo. Inoltre, di recente (solo due settimane fa, il 6 agosto 2012), sono state apportate modifiche alla legislazione turca, che ha semplificato più volte la procedura di registrazione degli immobili turchi per gli stranieri. Ora l’acquisto di “metri” in Turchia è disponibile per i cittadini di quasi tutti i paesi!

Tuttavia, va notato che gli stranieri possono acquistare terreni in Turchia per un importo molto limitato. Per fare ciò, l’acquirente deve ottenere l’autorizzazione dal Ministero degli Interni turco. Inoltre, dai paesi dell’ex Unione Sovietica, solo i cittadini di Ucraina, Russia, Bielorussia e Kazakistan possono acquisire la proprietà della terra turca, che ha ricevuto questo diritto dopo che il Consiglio dei ministri della Repubblica di Turchia ha approvato nuovi elenchi di stati il ​​26 luglio 2012, i cui cittadini hanno il diritto di acquisire terreni. e immobiliari in Turchia.

La Turchia ha aperto le porte agli acquirenti di proprietà Sachenko Elena. Tacchino. Finike. 2006

Ora, per i cittadini stranieri autorizzati ad acquisire la proprietà fondiaria, è stato fissato un limite per l’area totale dei terreni (riassunti in tutta la Turchia) – non più di 2,5 ettari. Inoltre, dopo 2 anni dall’acquisto di terreni, i cittadini stranieri sono tenuti ad avviare la costruzione dei terreni acquisiti.

È curioso che anche il Consiglio dei ministri turco abbia introdotto un divieto di acquisizione di beni immobili da parte di cittadini ucraini e russi sul territorio della costa turca del Mar Nero, giustificando questo fatto dal fatto che l’esistenza di confini comuni con questi stati è una questione di sicurezza dello stato della Repubblica di Turchia.

Secondo gli analisti, a causa dei cambiamenti nella legislazione turca, oltre 300 miliardi di dollari di investimenti stranieri dovrebbero essere attratti dall’economia del paese..

4 fasi di acquisto di immobili in Turchia

Fase 1: selezione di immobili

Dopo aver finalmente deciso la scelta di un immobile, dopo aver familiarizzato con le sue caratteristiche e fotografie, è necessario contattare il venditore di questo immobile, tramite un rappresentante dell’agenzia immobiliare e concordare la data del tuo arrivo in Turchia.

Importante! Prima della partenza, controlla se hai portato con te:

  • Un passaporto internazionale valido valido per almeno 3 mesi entro la fine del viaggio (nella maggior parte dei casi non è stato verificato, ma è meglio giocarlo in sicurezza).
  • Biglietto o buono di ritorno.
  • Polizza assicurativa.
  • Biglietto aereo.
  • Conferma della quantità di denaro sufficiente per effettuare il viaggio (circa 250 euro o 300 dollari USA).

Quando si entra nel territorio della Turchia, di norma, viene controllato solo il passaporto, tuttavia, in caso di controllo, se mancano gli altri documenti sopra elencati, si può essere espulsi dal paese.

Al momento della conoscenza diretta di oggetti immobiliari, alcune agenzie offrono ai loro clienti alloggio e pasti gratuiti in hotel (3-4 stelle), trasferimenti aeroportuali, prenotazione biglietti e accompagnano un rappresentante di agenzie di lingua russa in tutte le fasi della registrazione immobiliare.

La Turchia ha aperto le porte agli acquirenti di proprietà Mineke Reinders. Mutluluk Sokag?. 2008

Naturalmente, hai il diritto di impegnarti autonomamente nella selezione e nell’acquisto di immobili: contatta personalmente il venditore dell’oggetto a cui sei interessato e fissa un appuntamento. Tuttavia, in questo caso, si corre il rischio di perdere tempo, poiché gli opuscoli offerti agli stranieri contengono informazioni sugli immobili di lusso in riva al mare con un costo di 25 mila euro, che attira un numero enorme di acquirenti che, di conseguenza, escono di casa senza nulla..

Ma dopo aver concordato con il venditore ed essere sul posto, scoprirai che tali immobili non sono già disponibili e, di conseguenza, ciò che possono offrirti sono opzioni più costose (5-10 mila euro in più). Dopo aver visitato diversi altri oggetti, scoprirai che il loro prezzo reale è di 50-65 mila euro. Pertanto, non fissare immobili sospettosamente economici – il loro valore spesso non è vero. In questo caso, la soluzione più adeguata sarebbe contattare un’agenzia immobiliare.

Fase 2: conclusione di un contratto di vendita e acquisto

Dopo un’anteprima dell’oggetto e la familiarizzazione con tutti i documenti, viene concluso un contratto di vendita tra il venditore e l’acquirente della proprietà. Questo accordo implica il consenso preventivo delle parti al trasferimento della proprietà selezionata e impedisce la possibilità di vendere questa proprietà a un altro acquirente. I termini del contratto devono essere indicati in due lingue: russo e turco.

L’accordo di acquisto e vendita fornisce all’acquirente la proprietà dell’oggetto selezionato e al venditore – il pagamento di un deposito pari al 10-25% del valore della proprietà acquistata. Se la proprietà selezionata viene considerata un nuovo edificio, l’importo del deposito sarà del 10% del valore della proprietà. Il resto dell’importo può essere pagato in rate. In caso di pagamento rateale, è necessario specificare le informazioni pertinenti nel contratto di acquisto e vendita.

Inoltre, il contratto deve contenere informazioni su:

  • Parti (acquirente, proprietario o agenzia immobiliare).
  • Oggetto immobiliare.
  • L’importo del deposito e il calendario dei suoi pagamenti.
  • Termini di registrazione della transazione e termini di registrazione di TAPU.
  • Altre condizioni aggiuntive.

Che cos’è TAPU? TAPU è un certificato di proprietà di una proprietà ed è l’unico documento che conferma la proprietà di una proprietà in Turchia.

Fase 3: ottenere l’autorizzazione per l’acquisto di una proprietà

La fase più lunga della registrazione immobiliare turca. L’essenza di ottenere il permesso di acquistare beni immobili:

  • Richiesta del permesso del Dipartimento catastale generale (Ankara).
  • Ottenere l’autorizzazione del Dipartimento militare (Izmir) o la cosiddetta conferma che questo oggetto non è sotto protezione militare o statale e non ha lo status di strategicamente importante.

Di norma, questa procedura richiede circa tre mesi dalla data di invio dei documenti. Nella maggior parte dei casi, l’acquirente ritorna nel paese di residenza durante questo periodo.

Va notato che in un anno la procedura per l’acquisizione di beni immobili da parte di cittadini stranieri in Turchia è prevista per essere ridotta a causa della cancellazione della necessità di rivolgersi al Dipartimento militare – diventerà ancora più facile acquistare!

La Turchia ha aperto le porte agli acquirenti di proprietà Nazmi Ziya Guran. Il vecchio Goksu e Anadolu Hisar? 1909

Fase 4: ottenere TAPU

Dopo aver ricevuto l’autorizzazione per l’acquisto di beni immobili, l’acquirente deve nuovamente venire in Turchia e, con tutti i documenti necessari, visitare personalmente il Dipartimento catastale per emettere un TAPU.

Per emettere un TAPU, è necessario aprire un TIN in Turchia (contattare l’ufficio delle imposte). La procedura per ottenere un codice fiscale è necessaria per la registrazione di una proprietà e l’apertura di un conto bancario.

Per ottenere un risultato rapido e di alta qualità, di norma un’agenzia immobiliare si occupa di tali problemi, tuttavia, tutto dipende da te: puoi emettere un TAPU tu stesso.

Inoltre, entrambe le parti (acquirente e venditore) firmano un atto sull’assenza di crediti reciproci. Quindi il nuovo proprietario dell’immobile entra nel libro catastale e mette le mani sul TAPU. La presenza di un foglio catastale indica che il suo proprietario è il proprietario completo della proprietà in Turchia.

Tasse, spese

La tassazione in Turchia non divide le persone in “amici” e “alieni”, cioè l’importo delle tasse sarà uguale per tutti i proprietari di immobili nel paese.

Al momento dell’acquisto di un immobile, dovrai pagare i seguenti pagamenti fiscali:

  • Imposta patrimoniale annuale (pagabile semestralmente a maggio e novembre). In questo caso, l’aliquota fiscale viene calcolata in base al tipo di immobile e alla sua posizione. Ad esempio, nei centri regionali l’imposta è dello 0,22% del valore catastale degli immobili e nei centri regionali e comuni – 0,11%.
  • Imposta sulle vendite una tantum (pagata dall’acquirente al momento dell’acquisto di terreni o abitazioni, pari al 3-3,3% del valore dichiarato). In questo caso, l’IVA non viene addebitata.
  • Tassa di proprietà – 3% dell’importo della registrazione.
  • Tassa sul reddito. L’imposta sul reddito è riscossa su transazioni immobiliari quali:
    • affittare immobili;
    • rivendita di immobili entro 5 anni (imposta sulla differenza tra la vendita e il prezzo di acquisto).
  • Commissioni, commissioni e servizi di traduzione – circa 500 euro.

Per i primi 4 anni, l’acquirente è esonerato dal pagamento dell’imposta annuale sulla proprietà in Turchia.

La sanzione per il mancato pagamento delle imposte è dell’1,4% per ogni mese di ritardo.

I pagamenti annuali per la manutenzione della casa comprendono:

  • Pagamento per manutenzione e pulizia dell’ingresso, delle trombe delle scale, del territorio adiacente alla casa – 10-15 euro al mese.
  • Tassa per la raccolta dei rifiuti da 5 a 35 euro (calcolata in base alla posizione e alle dimensioni della proprietà). Questa imposta viene riscossa una volta all’anno..
  • Tassa annuale per la manutenzione del complesso – da 200 a 400 euro (l’importo della tassa riscossa dipende dall’elenco dei servizi forniti: manutenzione del campo da tennis, centro fitness, falciatura del prato, pulizia della piscina, sicurezza 24 ore del complesso, gatekeeper).

Il regime dei visti per i russi è stato annullato

La scorsa primavera Russia e Turchia hanno firmato un accordo sulla reciproca abolizione dei visti. Ora, all’arrivo in Turchia, un visto non viene acquistato o messo. L’accordo prevede anche un ingresso gratuito semplificato nel paese: è sufficiente avere un passaporto ufficiale (speciale) e un passaporto civile generale senza visto (in precedenza, erano stati pagati $ 20 per visitare la Turchia).

La Turchia ha aperto le porte agli acquirenti di proprietà Keiko Tanabe. Istanbul, Turchia X

Il numero di ingressi in Turchia non è limitato, tuttavia, il tempo di un singolo soggiorno nel paese è limitato a 30 giorni, mentre il numero totale di giorni trascorsi in Turchia non deve superare i 3 mesi (90 giorni) entro sei mesi (180 giorni). Il conto alla rovescia semestrale inizia dal primo giorno di arrivo in Turchia.

In precedenza, quando si ottenevano i diritti di proprietà, una procedura obbligatoria era la registrazione di un permesso di soggiorno. Un permesso di soggiorno è stato concesso ai cittadini russi per 6 mesi. Alla scadenza di questo periodo, i cittadini della Federazione Russa avevano il diritto di prorogarlo per un periodo di sei mesi o più, nel caso in cui avessero precedentemente ricevuto un visto annuale presso l’ambasciata turca in Russia.

Tuttavia, in conformità con le ultime modifiche della legislazione turca, ora, per presentare documenti al Dipartimento catastale principale, i cittadini della Federazione Russa non hanno bisogno di un permesso di soggiorno – ti sarà fornito sulla base del TAPU.

I cittadini della Federazione Russa che hanno un permesso di soggiorno in Turchia hanno diritto a:

  • Soggiorno in Turchia senza interruzione durante il periodo di validità del permesso di soggiorno previsto.
  • Dopo la scadenza del periodo di cinque anni del permesso di soggiorno, presentare i documenti pertinenti per ottenere la cittadinanza, a condizione che nei 5 anni trascorsi in Turchia, complessivamente, non siano trascorsi più di 6 mesi al di fuori del suo territorio.

Un prerequisito per ottenere la cittadinanza turca è il superamento dell’esame di lingua turca.

La Turchia è una terra di opportunità!

La Turchia è un paese con il più alto livello di sviluppo di infrastrutture di informazione e tecnologie moderne, caratterizzato da:

  • L’ubiquità delle comunicazioni mobili.
  • La connessione a Internet wireless è possibile quasi ovunque nel paese: che si tratti di una spiaggia selvaggia o di un villaggio di alta montagna – la velocità di Internet è di almeno 2048 Mb / s!

L’opportunità di essere “in contatto” 24 ore su 24 consente ai visitatori di trascorrere il loro tempo libero (e lavorare) in questo paese meridionale il più comodamente possibile, senza perdere di vista i propri cari, controllando l’azienda o lavorando come liberi professionisti su Internet.

Allo stesso tempo, è possibile connettersi a Internet wireless tramite il computer in modo assolutamente gratuito, in quasi tutti i ristoranti, bar, caffetterie o hotel. Senza un computer a portata di mano, i visitatori possono sempre utilizzare i servizi di numerosi Internet café situati quasi ovunque in Turchia. Il prezzo per questo, a proposito, è ridicolo. Per un’ora di accesso a Internet, dovrai pagare circa $ 2!

La Turchia ha aperto le porte agli acquirenti di proprietà Mineke Reinders. Bogaza kars?

Riassumendo, metteremo in evidenza alcuni dei principali vantaggi dell’acquisto di immobili in Turchia:

  • Una procedura abbastanza semplice e fedele agli stranieri per la registrazione di proprietà immobiliari (che diventerà ancora più facile nel prossimo futuro).
  • Tasse sufficientemente basse riscosse per l’acquisto e l’uso di beni immobili, anche tra gli altri paesi di villeggiatura.
  • Il clima eccellente, le infrastrutture sviluppate: tutto ciò rende la Turchia un luogo eccellente non solo per fare affari, ma anche per svago e forse per residenza permanente.!
Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy