“Khrushchevki” – un tentativo di risolvere il problema delle abitazioni in URSS

“Capitale della cultura” ha sempre cercato di seguire la propria strada, e dopo alcuni mesi, nel maggio del 1955, nel quartiere Nevsky di Leningrado, in via Polyarnikov, n. 10, appare la sua casa a pannelli di 30 appartamenti senza cornice (gli autori del progetto sono l’architetto Alexander Vasiliev e l’ingegnere Zinovy Kaplunov). Il montaggio dell’edificio ha richiesto 79 giorni, compresi i lavori di finitura – 102 giorni. I layout degli appartamenti di questo edificio non sono come i noti “Krusciov”, ma assomigliano piuttosto alle case “staliniste”. La maggior parte delle spaziose camere sono isolate; enormi finestre – due in ciascuna, soffitti molto alti (3,5 m), una grande cucina anche secondo gli standard odierni (12-14 mq), una toilette e un bagno sono separati, e persino le porte d’ingresso di ogni appartamento sono fatte di quercia. La tecnologia è stata elaborata e pronta per la costruzione di massa, ma Krusciov ha ritenuto il progetto troppo costoso. I capi di Leningrado un tempo considerarono l’esperimento riuscito e nel distretto di Nevsky la costruzione dei primi blocchi di grandi dimensioni di sviluppo standard in URSS era già in pieno svolgimento..

Sono state progettate diverse serie di Krusciov, che avevano molte caratteristiche simili, solo leggermente diverse.

Le caratteristiche generali sono stabilite negli SNiP del 1957. Secondo questi standard, l’appartamento deve avere una dispensa o un armadio a muro (abbastanza spazioso), una camera da letto (6 mq per una persona, 8 mq per due), una sala comune (almeno 14 mq), che potrebbe essere un checkpoint e condurre, anche in cucina.

La superficie abitabile di un monolocale doveva essere di 16 mq, un bilocale – 22 mq, un trilocale – 30 mq, un quadrilocale – 40 mq.

Al fine di ridurre i costi di costruzione, si è deciso di “tagliare” tutto ciò che era possibile. Le case sono state costruite su cinque piani, il che ha permesso di ridurre lo spessore delle pareti portanti. Rifiutato l’ascensore, una persona può salire al quinto piano senza danni alla salute; rimosso l’attico e lo scivolo della spazzatura, ristretto le rampe di scale, ridotto l’altezza dei soffitti. La gente scherzava sul fatto che Krusciov collegasse il bagno al bagno, ma non ebbe il tempo di collegare il soffitto al pavimento. Alcuni progetti mancavano di balconi. Le cucine sono state progettate in miniatura da 5 a 7 mq, gli inquilini hanno dovuto cenare a turno – tali appartamenti sono stati sistemati sulla base del “numero di persone nella famiglia meno uno”; piccoli corridoi, un bagno combinato con un bagno (spesso veniva usato un bagno a sedere), stanze di passaggio. Si ritiene che tali locali siano stati creati al fine di prevenire l’insediamento di diverse famiglie e la ricreazione di nuovi appartamenti comuni..

Abbastanza inusuale fu la costruzione in cucina dei cosiddetti armadietti del frigorifero per conservare gli alimenti durante la stagione invernale. Il muro di un simile armadio all’esterno era spesso mezzo mattone e in inverno spesso si formava il gelo vicino ad esso (vedi foto sotto).

Krusciov

Il materiale (calcestruzzo espanso argilloso, calcestruzzo aerato) utilizzato nella costruzione non ha potuto fornire un buon isolamento acustico o calore sufficiente negli appartamenti. Inoltre, i materiali da costruzione da cui sono state assemblate le case della serie GI hanno mostrato un contenuto significativo di amianto, che non è sicuro per la salute umana. Le pareti divisorie delle stanze sono così sottili che era impossibile appendere pesanti scaffali per libri o mobili da cucina.

La tenuta degli appartamenti – “Krusciov”, è stata più che compensata da cortili piuttosto spaziosi, spesso densamente piantati nel verde.

Per una persona sovietica, stanca delle anguste caserme e dei ripari, questi metri diventarono felicità e un’opportunità per organizzare una vita personale senza occhi indiscreti..

Durante gli anni della leadership di Nikita Krusciov in URSS, furono costruiti oltre 13 mila edifici residenziali e quasi tutti erano edifici a cinque piani; Il riscaldamento domestico di “Krusciov” è stato celebrato da circa 54 milioni di nostri compatrioti. Oggi ospitano 5,8 milioni di appartamenti. A Leningrado nel “decennio di Kruscev” furono costruiti circa 10 milioni di metri quadrati. alloggi. A San Pietroburgo ci sono circa 2.400 case del “vecchio pannello”, come agenti immobiliari di solito chiamano edifici a cinque piani delle prime serie. Più di 600 mila Petersburgers vivono in queste case oggi..

Il futuro dei Krusciov. rinnovamento

Anche Krusciov iniziò a preoccuparsi del destino delle case in costruzione. Alloggio, sebbene sia stato eretto nel più breve tempo possibile, ma tutto ciò è stato fatto in fretta a Stakhanov, il che era abbastanza dannoso per la qualità e il sovraccarico del budget della città era del 20%.

Kruscev propose di costruire sulle case a quattro o cinque piani, per montare un ascensore.

Inizialmente, i “Krusciov” sono stati costruiti sulla base di una vita di servizio di 25 anni, come alloggi temporanei, che verranno gradualmente sostituiti da altri più convenienti e confortevoli. Ma come si suol dire, non c’è nulla di più permanente che temporaneo. La ricerca attuale suggerisce che con una corretta revisione e manutenzione, tali case possono durare altri cento anni..

A poco a poco, i requisiti per la qualità del design sono aumentati. La prima serie di Krusciov fu sostituita alla fine degli anni ’60. nuova serie di edifici a nove piani. Durante il secondo periodo di costruzione di alloggi industriali (II metà degli anni ’60 – I metà degli anni ’70), l’industria è passata a nuovi standard: il numero di piani di edifici residenziali è aumentato, il comfort degli appartamenti è migliorato, sono stati sviluppati progetti standard di edifici a pannelli di grandi dimensioni con un’altezza di 9, 12 e 16 piani. Si sono distinti per soluzioni di pianificazione più convenienti, un’altezza del pavimento fino a 2,8 m, nuovi sistemi tecnici e di supporto alla vita.

Ma, sfortunatamente, la base è rimasta la stessa: i pannelli lasciano entrare molto calore, poiché erano a strato singolo. Abbastanza una disposizione primitiva di appartamenti e aree comuni. Dalla strada si entrava direttamente nella tromba delle scale, non c’era hall. Il tetto ha causato molte perdite e congelamenti. Oggi, tutti questi edifici a 9 e 12 piani sono soggetti a importanti riparazioni..

Ma oggi i “Krusciov” sono molto obsoleti sia dal punto di vista morale che fisico, diventando spesso semplicemente pericolosi per i residenti. Il deterioramento di questi edifici richiede ricostruzione. Per risolvere questo problema, le case vengono reinsediate e demolite, nel luogo in cui verranno costruite nuove. A Mosca e San Pietroburgo sono già stati messi in atto interi programmi per la ristrutturazione degli edifici di Krusciov. A San Pietroburgo, la società “Ristrutturazione SPb” ha firmato un accordo con la città fino a marzo 2019 per la costruzione di almeno 7,2 milioni di metri quadrati. alloggi, di cui il 35% sarà previsto per il reinsediamento di “Krusciov”.

Nella compagnia “SPb-Renovation” hanno affermato che l’esperienza di Mosca è stata utilizzata nella preparazione del progetto. Hanno anche studiato l’esperienza dell’Europa, dove nel dopoguerra, a causa della rapida crescita della popolazione nelle città, vi fu un’intensa costruzione di case di serie di massa. In Francia e Germania, la ristrutturazione è iniziata oltre 30 anni fa. Allo stato attuale, la costruzione di pannelli a pochi piani è la più comune in Europa occidentale. La percentuale di case a pannelli nel patrimonio immobiliare di Gran Bretagna, Finlandia, Stati Uniti è di circa il 20-40%. La loro popolarità è dovuta principalmente alla loro efficienza economica e oltre al basso volume di rifiuti che inquina l’ambiente. Pertanto, eccezionali uffici architettonici di Svezia, Francia e Gran Bretagna hanno lavorato sui concetti di sviluppo dei territori. Dopotutto, stiamo parlando esclusivamente dello sviluppo integrato dei territori e devi tenere conto di tutte le sfumature: dalla sostituzione di tutte le comunicazioni ingegneristiche alla creazione di un ambiente di vita armonioso e confortevole nei quartieri per centinaia di migliaia di cittadini.

Edificio a cinque piani ristrutturato
Germania. Edificio a cinque piani rinnovato, il prototipo del nostro “Krusciov”

In Germania, ad esempio, le case a pannelli vengono smontate, i pannelli vengono frantumati e utilizzati per la costruzione di strade. Con uno sviluppo compatto, due case su cinque vengono demolite e il territorio è paesaggistico.

A Mosca, il processo di reinsediamento è iniziato prima che a San Pietroburgo, è in corso da più di 15 anni ed è molto più intenso, poiché, secondo gli esperti, una serie di K-7 è stata adottata nella capitale, le cui case erano notevoli per la loro scarsa resistenza; la durata di queste case è di 20-25 anni.

A San Pietroburgo, è stato anche fatto un tentativo di riabilitare le vecchie abitazioni: gli edifici sono stati isolati, sono state installate colonne montanti moderne e finestre a doppi vetri. Ma secondo le stime degli esperti, il rinnovamento della vecchia casa “Krusciov” costa 25 milioni di rubli, che è più costoso della costruzione di nuovi alloggi. Pertanto, abbiamo deciso che questa non era un’opzione per una massiccia ristrutturazione..

Secondo i progetti di ristrutturazione, la ricostruzione viene eseguita a rotazione: vengono costruiti nuovi alloggi, i residenti si spostano da case vecchie a case nuove, le case vecchie vengono demolite e al suo posto ne viene costruita una nuova. Ora a San Pietroburgo è prevista la demolizione di “Kruscev” con una superficie totale di 500 mila metri quadrati, dove è prevista anche la costruzione, oltre a nuovi edifici, parcheggi coperti e parcheggi aperti.

Nelle regioni, la modernizzazione sta avvenendo più lentamente che nelle capitali, la domanda di “Kruscev” rimane e i residenti stanno cercando di risolvere autonomamente il problema della ricostruzione e del miglioramento delle condizioni di vita demolendo le partizioni, l’espansione visiva dello spazio.

“Krusciov” aiutava una volta migliaia di famiglie a lasciare appartamenti e caserme comuni.

Sono alloggi abbastanza economici e convenienti, fungono da trampolino di lancio per molte famiglie, così come i visitatori, per l’ulteriore acquisizione di alloggi più confortevoli e convenienti. Secondo alcuni esperti, i progetti di ristrutturazione forniranno nuovi alloggi di quasi business class, il filmato sarà più grande, ma anche il prezzo sarà più alto. Cioè, i visitatori e i cittadini non avranno una piattaforma di lancio. Nella situazione economica odierna, le abitazioni economiche sono essenziali. Abbiamo il 10% di alloggi di basso livello. Nel processo di ristrutturazione, non diventerà, il che a sua volta influenzerà i prezzi degli immobili.

Molto probabilmente, i prezzi aumenteranno. Quanto, è difficile parlare ora.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy