Selezione, installazione e funzionamento dei sistemi split. Parte 3

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: come installare un’unità esterna; caratteristiche delle parentesi di qualità; come sono collegati i blocchi esterni e interni; costruzione di uno scarico di drenaggio; dopo aver assemblato la linea di freon, viene eseguita l’evacuazione; come verificare la presenza di perdite di refrigerante nel circuito senza utilizzare freon; foglio di accettazione dell’installazione.

Spesso, gli installatori di sistemi divisi preferiscono svolgere il proprio lavoro a un livello di bassa qualità, ed è difficile identificare questo fatto – sono richieste conoscenze specifiche, che di solito sono inaccessibili alla persona media. Con l’aiuto di questo materiale, puoi scoprire come viene eseguita l’installazione dell’impianto di climatizzazione nella tua casa, proteggerti da possibili imperfezioni da parte degli installatori pubblicando i documenti che accompagnano i lavori di installazione.

Installazione di un blocco esterno di un sistema diviso

Continuiamo la descrizione delle fasi di lavoro eseguite durante l’installazione del sistema split, iniziata nella parte precedente del materiale. È molto più difficile esporre l’unità esterna del condizionatore d’aria rispetto a quella interna, poiché è pesante, il lavoro viene solitamente eseguito ad un’altezza elevata e con la minima convenienza: l’installatore è costretto a sporgere dall’apertura della finestra più della metà della sua altezza, spesso è necessario eseguire le operazioni di installazione in una posizione capovolta. Elenchiamo le possibili posizioni di installazione per il blocco stradale – balcone aperto, tetto e soffitta (deve essere efficacemente ventilato, questo è importante) – quindi esaminiamo la sua installazione sulla superficie esterna del muro.

Selezione, installazione e funzionamento dei sistemi split. Parte 3

Per posizionare un blocco pesante, dovrai prima posizionare le staffe sul muro, mantenendo una distanza tra loro uguale alla distanza tra i fori di montaggio sulle gambe situate sul lato inferiore della custodia del blocco. Prima di iniziare a contrassegnare le posizioni delle due staffe sul muro e fissarle, è necessario esaminarle attentamente. Idealmente, le staffe dovrebbero essere dalla fabbrica, ad es. non saldato artigianalmente, ma in questo caso, dovresti prestare attenzione a:

  • il tipo di vernice applicata – deve essere una vernice in polvere che forma un rivestimento sufficientemente resistente in relazione al danno meccanico. Il rivestimento di smalto è facilmente scheggiato dagli urti, che non possono essere completamente evitati durante l’installazione, le aree con metallo esposto arrugginiranno e, nel tempo, indeboliranno la resistenza delle staffe. Di conseguenza, le parentesi non verniciate non sono affatto adatte;
  • i fori di montaggio, praticati in fabbrica e di solito di forma ovale, che consentono di fissare blocchi esterni di spaccature di profondità diverse, devono essere eseguiti prima di verniciare le staffe, sempre a causa della ruggine;
  • tipo di staffa: assicurarsi che sia adatto al peso dell’unità e al materiale della parete dell’edificio. Le parentesi devono essere contrassegnate con queste informazioni.

L’installazione delle staffe sulle pareti viene eseguita utilizzando tasselli o bulloni di ancoraggio, quindi è più sicuro – immagina le conseguenze della caduta di un blocco stradale su un’auto parcheggiata vicino a casa o, peggio ancora, su uno spettatore.

Selezione, installazione e funzionamento dei sistemi split. Parte 2

Dopo aver terminato l’installazione delle staffe, gli installatori posizionano il blocco esterno su di esse, posizionano guarnizioni di gomma spesse tra i supporti, chiamati isolatori di vibrazioni, che impediscono l’allentamento dei supporti a causa delle vibrazioni del dispositivo durante il funzionamento e sopprimono il rumore, quindi serrare i bulloni di ancoraggio passati attraverso le guarnizioni. I terminali del condizionatore d’aria, situati sotto la copertura di plastica protettiva, sono collegati a due cavi obbligatori: alimentazione e controllo, nonché, se necessario, messa a terra. Al fine di ottenere una connessione più affidabile, le estremità scoperte dei fili sono aggraffate con puntali.

Collegamento di blocchi divisi tra loro

I tubi di rame della linea freon sono collegati prima al blocco esterno, per questo vengono posizionati i dadi di unione, quindi i bordi vengono elaborati con un bordo, laminati e collegati ai raccordi di ingresso del blocco. I dadi sono serrati con chiavi speciali che consentono l’applicazione di una forza limitata a loro – per esempio, per? In pollici, è necessaria una chiave inglese con una limitazione della forza applicata fino a 160 kg / cm.

Selezione, installazione e funzionamento dei sistemi split. Parte 3

Il taglio dei tubi di rame allo scopo di accorciarli non viene eseguito – utilizzando una leva, una molla o una curvatubi a balestra, la lunghezza “extra” dei tubi viene arrotolata in anelli e posata dietro il blocco stradale. Quindi, l’isolamento viene applicato lungo l’intera lunghezza dei tubi di rame, il nastro termico viene avvolto su di esso.

Dopo aver completato il collegamento delle comunicazioni con gli ingressi e i terminali dell’unità esterna, gli installatori procedono al loro ingresso nell’unità interna. I contatti dei cavi sono necessariamente aggraffati con alette, la loro connessione ai terminali dell’asciugacapelli deve essere fatta con particolare attenzione, perché se si mescolano i contatti, quindi quando si collega l’alimentazione, il sistema split potrebbe non funzionare. Se la guaina di cavi e fili al loro interno ha un colore simile – prima di collegarli, è necessario suonarli con un tester.

Drenaggio drenaggio

L’operazione di posa del tubo di drenaggio di drenaggio può essere eseguita sia prima dell’inizio dei lavori sulla costruzione del circuito di refrigerazione (immediatamente dopo l’installazione dell’unità interna), sia dopo di essi. Per creare il drenaggio, è adatto solo uno speciale tubo di plastica con rinforzo: si piega facilmente, in una posizione piegata lo spazio interno non diminuisce, le pareti interne sono garantite per non contenere gusci e rugosità, ad es. completamente liscio.

Selezione, installazione e funzionamento dei sistemi split. Parte 3

Nel tentativo di semplificare il compito o ridurre leggermente il costo di installazione, gli installatori possono utilizzare un tubo di plastica senza rinforzo o un tubo di gomma: entrambe le opzioni non sono adatte, poiché lo spazio alla curva diminuisce e vari microrganismi si depositano sulle ruvide pareti interne, attratte dall’atmosfera umida. Di conseguenza, un tubo di drenaggio di scarsa qualità si ostruirà e l’acqua scorrerà dall’unità interna del sistema split, quando si avvicina all’asciugacapelli, le famiglie sentiranno odori sgradevoli.

Il drenaggio dal tubo di drenaggio sarà più corretto da scaricare nella fogna, ci sono due ragioni per questo:

  • in comode zone residenziali, l’output del drenaggio sulla strada sarà percepito con ostilità dai vicini, nonché dalle associazioni dei proprietari di case;
  • con un calo della temperatura esterna inferiore a 0 ° C, la portata del tubo di scarico diminuirà di dimensioni a causa del congelamento, l’acqua di condensa trasuderà dall’asciugacapelli alla parete e al pavimento della stanza.

L’aspirazione della linea freon è un’operazione obbligatoria

Dopo aver collegato le comunicazioni interbloccate del sistema split, è necessario eseguire l’aspirazione, i cui scopi sono i seguenti:

  • completa eliminazione dell’aria dal circuito. Se l’aria atmosferica rimane parzialmente nei tubi di rame, aumenterà la pressione nel circuito, il che causerà un aumento del carico sul compressore e ne ridurrà le prestazioni;
  • assenza garantita di umidità. L’aria contiene sempre umidità, che, quando penetra nella linea di freon, quando combinata con freon, cambierà la sua composizione chimica, formerà acido, abbasserà la resistenza di isolamento calcolata del motore elettrico del compressore – di conseguenza, il dispositivo climatico diventerà difettoso.

L’operazione di evacuazione del circuito viene eseguita utilizzando una pompa speciale, che è collegata al sistema split attraverso un collettore dotato di manometri e diversi tubi. Se non è possibile eliminare l’aria dalla linea di freon durante l’aspirazione, questo indica la sua bassa tenuta – l’aspirazione viene eseguita entro 15 minuti, fino alla completa fiducia nella sigillatura del circuito. Avendo trovato una perdita nel sistema, gli installatori cercano di eliminarlo stringendo i dadi sugli ingressi ai blocchi, dopo di che si ripete l’aspirazione.

Selezione, installazione e funzionamento dei sistemi split. Parte 3

Per una completa sicurezza nella tenuta della linea freon, è possibile eseguire un test di pressione utilizzando una miscela di azoto disidratato e refrigerante: una miscela di gas viene naturalmente pompata nel circuito precedentemente evacuato (l’atmosfera rarefatta all’interno dei tubi tirerà il gas per equalizzare la pressione interna con quella esterna). Inoltre, con l’aiuto di un rilevatore di perdite, tutti i giunti vengono esaminati per individuare eventuali perdite e, se viene rilevato, i dadi vengono serrati. Se non è possibile eliminare la perdita in questo modo, il gas iniettato viene scaricato, la connessione viene smontata e ricostruita, dopo di che viene nuovamente evacuata e verificata la presenza di perdite con una miscela di gas o solo con azoto liquefatto e disidratato..

Dopo essersi accertati che non vi siano perdite, gli installatori del sistema split rilasciano il gas, rimuovendo completamente i suoi residui mediante l’aspirazione. Il prossimo passo è inserire il refrigerante nella linea di freon creata. Il compressore della nuova divisione viene riempito in fabbrica con la porzione necessaria di freon del marchio appropriato e se la lunghezza del circuito non supera quella specificata nella documentazione tecnica per il condizionatore d’aria, non è necessario rifornirlo ulteriormente, è sufficiente aprire le valvole sull’unità esterna. In caso contrario, viene effettuato il rifornimento di carburante: la parte richiesta di freon viene calcolata utilizzando bilance elettroniche e un cilindro di ricarica. È importante che il volume di freon che circola nel sistema di climatizzazione sia rigorosamente calcolato – la sua pressione nel circuito non deve essere inferiore o superiore alle impostazioni di fabbrica. Con una linea più lunga, l’apertura delle valvole sul blocco stradale, che consente di combinare il circuito di refrigerazione in un unico, viene eseguita solo dopo il rifornimento di carburante.

Importante: durante l’installazione del sistema split, non è possibile ignorare la fase di vuoto, perché in caso contrario, non è possibile evitare un’alta perdita di freon dal sistema!

Si noti che alcuni installatori di condizionatori d’aria dichiarano che non è necessario per questa operazione – dicono, sarà sufficiente per spostare l’aria fornendo il freon sotto pressione. Tuttavia, l’efficacia di questo metodo si basa solo sulla fortuna (forse sarai fortunato!), Quindi ti consiglio di rifiutare immediatamente i servizi di tali “maestri”.

Alla fine del lavoro, il cavo di alimentazione che porta alla presa è dotato di una spina: è qui che l’installazione è terminata, la linea per la messa in servizio, ad es. controllo del funzionamento del sistema di climatizzazione.

Documentazione sull’installazione del sistema diviso

Al termine dei lavori di installazione, il team di installatori che li ha eseguiti si aspetta di ricevere un calcolo e ritirarsi in una nuova struttura – non importa come sia, prima che tu o il tuo rappresentante più competente sia necessario compilare tutti i punti della tabella al momento della messa in servizio, redatta in due copie, indicando i nomi, gli indirizzi, i contatti telefoni e, se necessario, dati del passaporto. Assicurati che le informazioni inserite nella tabella corrispondano alla situazione reale, controlla ogni sottoparagrafo. Si noti che il modo più semplice per controllare l’installazione divisa – con l’aiuto di un palmo posto sotto il flusso d’aria proveniente dall’asciugacapelli diviso e la conclusione verbale “raffredda” o “riscalda” – non è adatto, perché è importante assicurarsi che il sistema split funzioni per molti anni a venire.

Selezione, installazione e funzionamento dei sistemi split. Parte 3

Foglio di messa in servizio del sistema split

Nome completo del cliente Nome dell’installatore
Indirizzo cliente Indirizzo dell’installatore
Indirizzo oggetto di lavoro Tipo di condizionatore d’aria
Verifica dei lavori di installazione
No. Controlla l’oggetto Cosa viene controllato risultati Nome completo dell’ispettore
1. Cablaggio Non ci sono danni, si osserva lo schema elettrico, si osserva la sezione del filo
2. Linea Freon Prestazioni di posa, lunghezza delle tubazioni, isolamento, pieghe e danni
3. Apparecchiature di refrigerazione Completezza, nessun danno visibile, resistenza di fissaggio dell’unità
4. Girante del ventilatore Fissaggio affidabile, rotazione libera
cinque. Lucchetti per il trasporto Non ci sono chiusure
6. Messa a terra Realizzato secondo le istruzioni di installazione
7. Sistema di drenaggio Disponibilità e corretta installazione, test di fuoriuscita
8. Connessione elettrica Qualità del contatto verificata, nessun contatto esposto
nove. Valvole di intercettazione Nessun danno, portato in posizione “aperta”
dieci. Perdite di refrigerante nelle aree di connessione Nessuna perdita, cercato con un rilevatore di perdite
undici. Macchina di rete La connessione è corretta, la capacità del condizionatore d’aria corrisponde
12. Tensione di alimentazione del condizionatore d’aria Secondo le specifiche tecniche, la differenza con il nominale non è superiore al 10%
Primo avvio
1. Fans Rotazione libera nella direzione prescritta
2. Vibrazioni e rumori anomali Assente
3. Tensione di funzionamento Entro il 10% del nominale
4. Dispositivi di protezione Operare secondo i requisiti di installazione
cinque. Corrente di funzionamento in varie modalità Meno del 10% del nominale Freddo
calorosamente
6. Pressione di esercizio alla t ° nella stanza ___, sulla strada ____ La denominazione corrisponde Freddo
calorosamente
7. Intervallo di temperatura dell’aria dell’evaporatore Più dell’8 ° С Freddo
calorosamente
8. Intervallo di temperatura dell’aria del condensatore Entro 5-12 ° С Freddo
calorosamente
nove. Funzionamento termostato Il condizionatore d’aria si spegne quando viene raggiunta la t ° impostata
Firma del verificatore (lato cliente) Firma dell’artista

Nella colonna “Risultati”, confermare il parametro selezionato (indicato a sinistra) con un segno di spunta o una cifra, se è misurabile. Se i parametri differiscono dai dati forniti nella colonna “Cosa viene verificato”, il contraente deve identificare la causa della discrepanza e correggerla.

Alla fine

Oltre al lavoro di installazione descritto, raccomando di dotare l’unità esterna divisa di una visiera protettiva – non si sa mai cosa può esserci sopra. La prossima, ultima parte dell’articolo sarà dedicata al funzionamento e alla prevenzione dei sistemi divisi.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy