Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Spesso, nel tentativo di rendere la cucina il più comoda e originale possibile, i proprietari decidono di trasferire il piano cottura o il lavandino sull’isola. O entrambi. Insieme al sito Il nostro sito, scopriamo quali sono i pro e i contro di una tale soluzione, con il suo lato tecnico e funzionale.

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

La disposizione della cucina con l’isola ha molte caratteristiche. Il portale ti ha già dato esempi e idee di una tale sistemazione in cucina, ha mostrato quanto un’isola possa apparire bella all’interno. Ora parliamo se vale la pena aumentare il suo carico funzionale trasferendo il piano cottura e il lavello.

Il piano cottura sull’isola della cucina ha un vantaggio: diventa davvero il centro della cucina, una casa. Se la cucina è collegata al soggiorno, quindi la padrona di casa non deve cucinare, in piedi con le spalle agli ospiti o alla TV, l’approccio al piano cottura è fornito praticamente da tutti i lati. Questo è un vantaggio che ti consente di trasformare l’isola in una zona multifunzionale, dove il cibo viene cucinato e servito “caldo e freddo”..

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Tuttavia, ci sono diversi svantaggi nel trasferire il piano di cottura nell’isola della cucina. Tutti sono collegati al lato tecnico di una tale soluzione:

  • Cappuccio. Deve essere posizionato direttamente sopra il piano cottura, altrimenti sarà inefficace. E se l’isola della cucina è al centro della stanza, allora devi prenderti cura della ventilazione nascosta o in qualche modo batterla all’interno. Inoltre, un enorme cofanetto oscurerà la vista della cucina e diventerà un dettaglio troppo evidente. Come opzione: cappe ultramoderne, che sono integrate direttamente nella superficie di lavoro e vengono estratte solo quando necessario. Ma sono costosi;
  • Se c’è del gas in casa, il trasferimento del piano cottura sarà associato alla chiamata di uno specialista del servizio gas. La sicurezza prima di tutto! Avrai bisogno di un tubo del gas speciale abbastanza lungo e una parte del pavimento dovrà essere rimovibile, perché è vietato revisionare tali comunicazioni! Ancora una volta, costi aggiuntivi e difficoltà tecniche;
  • È più facile spostare un piano cottura elettrico oa induzione sull’isola, quindi spesso i proprietari si rifiutano semplicemente di usare il gas in cucina. Negativo: i piani cottura a induzione sono più costosi, inoltre dovrai acquistare pentole speciali.

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Un altro svantaggio del piano cottura sull’isola della cucina, che molte casalinghe notano, è una violazione dei principi di ergonomia e ulteriori difficoltà con la pulizia. Immagina che il lavandino rimanga nello stesso posto contro il muro, hai lavato, ad esempio, le verdure e devi trasferirle sul piano di cottura. Gli schizzi rimarranno sul pavimento? La domanda è retorica. E durante la cottura, gli schizzi d’olio non voleranno sul grembiule della cucina, ma sul pavimento. A questo proposito, è preferibile trasferire contemporaneamente il lavandino e il piano cottura sull’isola, la padrona di casa dovrà correre di meno in cucina.

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Spostare il lavandino nell’isola della cucina ha anche il suo svantaggio tecnico: le comunicazioni! I tubi di fognatura e di approvvigionamento idrico dovranno essere tirati per la stanza, aumentando in modo significativo il livello del pavimento. Inoltre, per garantire il normale drenaggio dell’acqua dal lavandino, molto probabilmente, dovrai mettere una pompa di circolazione sotto di essa, perché la pendenza si rivelerà piccola. Ancora una volta una voce di spesa aggiuntiva.

Importante! Se il piano cottura e il lavello vengono spostati contemporaneamente sull’isola della cucina, ci deve essere un’area di lavoro tra di loro, non devono essere posizionati direttamente accanto a loro. L’isola cucina in questo caso risulta essere grande, allungata. La soluzione non è sicuramente per una piccola cucina.

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

L’indubbio vantaggio di trasferire il piano cottura e il lavello su un’isola cucina con un’area di lavoro è che si libera il resto dello spazio cucina da queste funzioni. Contro il muro, puoi semplicemente avere armadi con numerosi spazi di stoccaggio, un frigorifero e un forno incorporato. E questo è tutto. Risulterà elegantemente, conciso, nello spirito del minimalismo moderno.

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Piano cottura e lavello a isola: pro e contro

Tutte le difficoltà tecniche associate al trasferimento del lavello e del piano cottura nell’isola cucina sono risolvibili, sebbene siano associate a costi aggiuntivi. Tu decidi. Tutto dipende da come è organizzata la tua cucina, dalle sue dimensioni, dalle tue esigenze e desideri..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy