Soffitta in una casa di campagna

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: La storia della soffitta caratteristiche progettuali dell’attico; Vantaggi e svantaggi; tipi di costruzione del tetto a mansarda; isolamento del sottotetto; soffitta residenziale – cos’altro è necessario.

Soffitta in una casa di campagna

Nel tempo, le dimensioni di qualsiasi casa di campagna diventano piccole, poiché il numero di famiglie sta aumentando. E il suo proprietario deve affrontare un dilemma: attaccare una nuova ala alla casa o, forse, demolire l’edificio e costruirne uno nuovo, di un’area più ampia. Nel frattempo, esiste una soluzione ottimale ed economica: una soffitta, che trasforma una soffitta noiosa in uno spazio di vita a tutti gli effetti e confortevole senza alcun rinnovamento importante della casa..

La storia della soffitta

L’idea di aumentare lo spazio abitativo dell’edificio modificando la forma del tetto è nata nel XVI secolo con Pierre Lescaut, scultore e architetto francese. Tuttavia, l’attico deve la sua popolarità e il nome all’architetto del 17 ° secolo – il francese François Mansard, che progetta complessi di castelli e palazzi per i nobili e ricchi proprietari terrieri in Francia. Quasi tutti gli edifici progettati da Mansar hanno soffitte. I locali residenziali invece di una soffitta, precedentemente utilizzati solo come magazzino per cose inutili, divennero rapidamente richiesti tra i proprietari di condomini, poiché consentivano di eludere i requisiti degli standard di altezza degli edifici. A quei tempi, era vietato erigere edifici con un’altezza di oltre 20 m, mentre le misurazioni dell’altezza venivano eseguite dal livello del suolo al cornicione, rispettivamente, l’attico non rientrava nel limite di altezza, poiché si trovava sopra il cornicione. Inoltre, gli edifici di Parigi erano soggetti a un’imposta speciale sul tetto, vale a dire per ogni piano un certo importo doveva essere pagato al tesoro della città. E la soffitta ha permesso di evitare di pagare le tasse – i suoi locali non erano considerati un piano, appartenevano alla soffitta. Nei secoli XVII-XVII in Francia, tutte le stanze sotto il tetto di una forma spezzata furono chiamate Mansar.

Soffitta in una casa di campagna Francois Mansart. Palazzo della Maison-Laffitte vicino a Parigi. 1642-1650. Facciata principale

In Russia, i primi edifici a più piani con soffitte apparvero nel 18 ° secolo – sotto l’influenza dell’architettura parigina, tali edifici furono eretti a San Pietroburgo. È vero, queste mansarde differivano da quelle francesi in quanto praticamente non avevano finestre – uno o due enormi abbaini o lucarnes non permettevano di illuminare completamente l’attico durante il giorno. Per molto tempo, a Mosca non c’erano affatto soffitte e solo venti anni fa apparve un costante interesse degli sviluppatori..

Nel diciannovesimo secolo, nelle città russe, sorse una moda per le case con una parvenza di un attico: un mezzanino, che fu costruito, di regola, sulla parte centrale della facciata dell’edificio. Molto spesso, il mezzanino non svolgeva alcun compito funzionale ed era solo un elemento decorativo.

Perché gli appartamenti nei piani mansardati europei del 17 ° e 18 ° secolo sono stati affittati a basso prezzo, perché faceva freddo in loro in inverno e flussi di umidità scorrevano attraverso il tetto alla minima precipitazione. Oggi, grazie ai moderni materiali isolanti e di copertura, nonché all’alto contenuto di anidride carbonica nell’atmosfera nei piani inferiori di grattacieli a causa del traffico intenso di automobili nelle grandi città, le soffitte sono diventate molto popolari tra i cittadini ricchi..

Piano mansardato – caratteristiche di design

La forma geometrica del piano attico può essere molto diversa: spezzata o triangolare, ha lati simmetrici e non simmetrici, posizionati sia su tutta la larghezza dell’edificio, sia su un solo lato. La struttura della classica forma spezzata del tetto attico è la seguente: la parte inferiore e più ampia è inclinata fino a 70di, le parti strette superiori sono più piatte e si trovano ad un angolo di 15-30di. Il piano mansardato può essere posizionato sia all’interno dei confini delle pareti esterne dell’edificio, sia sporgente al di là di esse, mentre sono necessari supporti aggiuntivi, come pareti, colonne o sospensioni.

Soffitta in una casa di campagna

Tenendo conto dell’aumento del carico sulle strutture portanti dell’edificio, la creazione di un attico richiede l’uso di materiali estremamente leggeri. Di norma, i materiali strutturali per la creazione del telaio del piano attico sono realizzati in metallo e legno, mentre le strutture in legno devono essere soggette a trattamento obbligatorio con composti antincendio. Dall’esterno, le pareti e il soffitto dell’attico sono rivestiti con una copertura del tetto, quindi la sua cornice deve essere adattata alla forma geometrica del tetto dell’edificio.

Considerando che c’è un tetto immediatamente fuori dal perimetro della mansarda, il lavoro per la sua creazione è accompagnato da problemi specifici, vale a dire condensazione di umidità sul rivestimento del soffitto e isolamento sotto di esso, alte perdite di calore, isolamento acustico e ventilazione insufficienti. Le opzioni per risolvere questi problemi saranno proposte di seguito nel testo dell’articolo..

Caratteristiche attiche

L’era della costruzione industriale di case standard con tetti piani ha depersonalizzato le città della Russia e, allo stesso tempo, non ha risolto il suo compito principale di fornire alloggi confortevoli ai cittadini del paese. Nel frattempo, i monumentali grattacieli in cemento armato del periodo sovietico consentono per la maggior parte il loro ammodernamento sotto forma di camere mansardate, fornendo così non solo uno spazio abitativo aggiuntivo a livello di standard moderni, ma anche nobilitando in modo significativo i profili noiosi e, a volte, francamente scarsi degli edifici dei microdistretti sovietici.

Nella costruzione di abitazioni private, il piano attico è più interessante dal punto di vista dell’aumento dello spazio abitativo, il cui costo di creazione è molto inferiore rispetto alla costruzione di un edificio a due piani.

Soffitta in una casa di campagna

Considera i vantaggi di una soffitta:

  • il suo design leggero consente la costruzione di vecchi edifici sopra le pareti portanti;
  • spesso una soffitta non reclamata e ingombra diventa uno spazio abitativo a tutti gli effetti, aumentando così lo spazio abitativo dell’edificio nel suo insieme;
  • miglioramento significativo dell’aspetto dell’edificio;
  • la capacità di visualizzare l’attico su uno o due piani;
  • minimizzazione delle perdite di calore dell’edificio attraverso l’area del tetto, che può ridurre significativamente il suo consumo di energia nella stagione fredda;
  • i lavori per la creazione di una mansarda sopra le pareti portanti dell’edificio esistente non richiedono il coinvolgimento di attrezzature per l’edilizia pesante, non è necessario reinsediare i residenti della casa.

Caratteristiche negative dell’attico:

  • il sistema di travi di un tetto spiovente non consente il pieno utilizzo dell’intero locale sottotetto;
  • vi sono angoli di inclinazione delle pareti e, meno spesso, dei soffitti, che riducono l’altezza della stanza e creano un certo disagio per le famiglie;
  • nelle aperture delle finestre della soffitta, è consentito installare solo finestre da tetto di un design speciale, il cui prezzo è superiore alle finestre ordinarie;
  • richiede un lavoro complesso e scrupoloso sull’isolamento e l’impermeabilizzazione, qualsiasi errore di calcolo porterà a depositi di condensa e alla formazione di ghiaccioli all’esterno del tetto nella stagione fredda.

Nonostante gli svantaggi intrinseci di questa stanza, l’attico consente di ottenere una casa a due piani a pieno titolo da una casa privata a un piano senza la necessità di demolire il vecchio e costruire un nuovo cottage..

Tetto a mansarda di una casa di campagna – tipi di costruzione

I sistemi di travi dei tetti a mansarda possono essere timpano, timpano mezza anca, anca, anca, anca a quattro pendenze e mezza anca, multi-timpano, anca attica e mezza anca, anca con una pendenza rotta, timpano conico e piramidale. A causa del fatto che la maggior parte dei tipi di sistemi di travi consentono di ottenere solo una piccola stanza sotto il tetto, sotto l’attico, la metà dell’anca e la soffitta dell’anca, così come l’anca con una pendenza rotta sono più spesso utilizzate. Va notato che per ottenere una mansarda con una superficie minima sufficiente, la larghezza minima tra le pareti portanti esterne di una casa di campagna dovrebbe essere di 4 800 mm. Il muro dell’attico (a manovella) con sopra un Mauerlat, o un Mauerlat, lanciato lungo la parte superiore delle pareti portanti dell’ultimo piano, funge da supporto per il tetto dell’attico.

Soffitta in una casa di campagna

Un muro costruito su una cintura di rinforzo (corona) sopra le pareti esterne dell’ultimo piano dell’edificio è chiamato sottotetto o soffitta. La sua costruzione consente di aumentare l’altezza, e quindi l’area, della mansarda. La parete della soffitta consente di trasferire il carico del tetto della soffitta ai soffitti della parte superiore delle pareti del piano inferiore, il sistema di travi del tetto poggia su di esso.

Per la costruzione della soffitta, vengono solitamente utilizzati gli stessi materiali utilizzati per creare le pareti portanti, con ulteriori colonne di rinforzo e corone in cemento armato. Inoltre, la parete della soffitta può essere fatta di una barra di legno come elemento strutturale a pieno titolo del tetto – in questo caso, è rivestita dall’esterno con una facciata ventilata, che protegge la soffitta di legno dalla distruzione sotto l’influenza di fenomeni atmosferici.

Se lo spazio della soffitta, formato, tra l’altro, dalla parete della soffitta, è destinato esclusivamente a qualsiasi esigenza domestica, sarà sufficiente portare la soffitta ad un’altezza di 700 mm. Per la costruzione di una mansarda residenziale, è necessaria la sua uscita ad un’altezza leggermente maggiore – da 800 a 1 100 mm. Ad un’altezza di 1.100 mm nel sottotetto, di solito c’è un davanzale, che consente alle famiglie di guardare fuori dalla finestra in posizione seduta, mentre una parete di questa altezza sarà sufficiente per posizionare una scrivania o un letto vicino ad essa. Se porti la parete della soffitta ad un’altezza di un metro e mezzo, allora sarà possibile posizionare accanto ad essa una TV su un piedistallo, una griglia per libri o un tavolo con sedie, mentre già a mezzo metro da essa, i residenti saranno in grado di muoversi senza inclinare la testa. Tuttavia, la struttura del telaio delle pareti tra le finestre dell’abbaino complicherebbe seriamente la costruzione di una soffitta con un’altezza della soffitta di 1.500 mm – sarebbe più ragionevole alzare le pareti a 2.000 mm, cioè a livello degli architravi delle aperture delle finestre, acquisendo in tal modo una stanza di altezza sufficiente e senza ostacoli interni sotto forma di elementi strutturali del tetto.

La muratura della parete della soffitta senza rinforzo aggiuntivo è fatta di mattoni solidi ad un’altezza non superiore a 700 mm, mentre lo spessore della muratura dovrebbe essere metà dell’altezza della costruzione. Quando si sale ad una grande altezza, è necessario il rinforzo dell’attico con pali in cemento armato, con ancoraggio al soffitto (cintura di rinforzo) e rinforzo del bendaggio nelle cuciture della muratura a diversi livelli su entrambi i lati di ciascun palo. La fase della loro installazione è di 2.000-3.500 mm, che ti permetterà di posizionare ogni secondo o terza gamba delle travi in ​​prossimità di loro. Negli angoli, tre pilastri in cemento armato sono posizionati vicino alla forma a “L”, il rinforzo con muratura del muro viene eseguito nelle cuciture di ogni fila di muratura. Se, tuttavia, posare un Mauerlat in cemento armato con una sezione minima (250 cm2), con le aste di ancoraggio (a “S”, almeno due per colonna) di colonne in cemento armato fissate al suo interno, quindi puoi fare a meno di legarle con mattoni. L’esatto calcolo della parete della soffitta con pali in cemento armato in relazione a un edificio specifico dovrebbe essere affidato ai progettisti.

Soffitta in una casa di campagna

Quei proprietari di casa che sono piuttosto perplessi dal design della parete della soffitta e coloro che vogliono organizzare una soffitta usando una tecnologia più semplice, senza aumentare il carico aggiuntivo sulle pareti portanti con sopra una muratura, possono posizionare il Mauerlat sotto le gambe della trave direttamente sull’imbracatura nella parte superiore delle pareti portanti. In questo caso, avrai bisogno di una barra quadrata in legno con uno spessore di circa 140-160 mm. È consentito stabilire pezzi di legno sotto ciascuna delle gambe della trave, ma sarà più accurato installarlo attorno all’intero perimetro della cintura dell’imbracatura. Il fissaggio di una barra di legno-Mauerlat viene effettuato su tasselli di diametro pari o superiore a 120 mm posizionati in anticipo in una reggia monolitica in cemento armato, a forma di “S” piegata su un lato (inserita in una reggia in cemento armato) e con un filo filettato sull’altro. Il passo più grande delle ancore nella cinghia è di 1200 mm, ma è meglio usare un passo più piccolo. La lunghezza delle ancore dovrebbe essere sufficiente per essere completamente immersa nella reggia in cemento armato con un’installazione sotto il rinforzo nella sua parte inferiore e passare attraverso la trave di Mauerlat in modo che sia possibile fissarle saldamente con dadi e rondelle. Nella barra Mauerlat vengono praticati fori passanti, attraverso i quali, dopo che l’imbracatura si è indurita con le ancore fissate, le loro cremagliere sono filettate. Durante il fissaggio del Mauerlat, il dado di ciascun ancoraggio successivo non deve essere serrato fino alla fine: è necessario serrarli gradualmente, dopo aver “innescato” una trave su tutto il perimetro dell’installazione, altrimenti in alcune sezioni del perimetro i suoi frammenti dal serraggio completo dei dadi si sposteranno e i fori praticati non coincideranno con la posizione delle ancore. Tra il Mauerlat in legno e la reggetta in cemento armato delle pareti portanti, è necessario posare un materiale a prova di umidità – almeno, materiale di copertura.

Al completamento dell’installazione del Mauerlat per l’attico, iniziano i lavori per l’installazione del sistema di travi – la procedura generale per la loro attuazione è indicata qui.

Importante: le connessioni di tutti, senza eccezione, gli elementi del sistema di travi, nonché l’attacco delle gambe delle travi al Mauerlat, sono effettuati solo da connessioni di ancoraggio. Non ci dovrebbero essere connessioni al chiodo o alla vite!

Isolamento, isolamento acustico e ventilazione della soffitta

Rispetto al lavoro sull’isolamento dei locali residenziali di una casa o di un appartamento, è tecnicamente difficile isolare una soffitta: l’area delle superfici che la racchiudono, che confina solo con l’ambiente esterno, è molto più alta dell’area di qualsiasi altra stanza della casa. Il tetto a mansarda è una struttura complessa, piena di valli, spalle e creste, abbaino e finestre dell’abbaino. Inoltre, i giunti degli elementi in legno del sistema di travi sono soggetti a spostamento stagionale quando si seccano e si bagnano..

Soffitta in una casa di campagna

L’isolamento delle strutture che racchiudono l’attico viene eseguito in conformità ai requisiti di SNiP 23-02-2003 “Protezione termica degli edifici”, con l’aiuto del quale è possibile scoprire la resistenza al trasferimento di calore del sottotetto richiesta per una determinata area. Per isolare la soffitta, vengono utilizzate lastre di lana minerale o lana di vetro dei marchi P-75 e P-125: il primo marchio è per superfici senza carico orizzontali, il secondo è adatto a superfici senza carico orizzontali e verticali grazie alla sua maggiore rigidità. Oltre alle lastre di lana minerale, avrai bisogno di un film barriera all’umidità e al vapore.

Esistono cinque soluzioni progettuali per isolare le strutture di chiusura della mansarda: rivestimento del lato interno delle travi; isolamento tra le travi; sdraiato sotto le travi; sopra le travi; combinazione di diversi modi.

Guaina delle travi dall’interno della soffitta. Per l’implementazione di tale isolamento e la guaina simultanea delle pareti della stanza, avrai bisogno di fogli di fibra di legno (fibra di legno). La procedura per il lavoro su tale isolamento è descritta qui. Va notato che questa è l’opzione più economica per l’isolamento, poiché l’isolamento in lana minerale non viene utilizzato contemporaneamente e alla fine del lavoro, è richiesto un minimo di finitura delle superfici interne dell’attico.

Installazione di isolamento tra le travi. Questo metodo di isolamento delle soffitte e di altri locali è il più popolare tra gli artisti per la sua semplicità. Troverai una descrizione del lavoro di installazione in questo articolo. Oltre alle informazioni che contiene, ci sono diversi consigli:

  • l’isolamento deve avere una forma stabile, il grado non è inferiore a P-75, perché la rigidità dei gradi più piccoli di lana minerale sarà insufficiente;
  • le lastre in schiuma poliuretanica per l’isolamento della soffitta non sono adatte a causa dell’impossibilità di ottenere una perfetta aderenza alle gambe della trave. I tentativi di eliminare le crepe con schiuma poliuretanica non miglioreranno la situazione;
  • quando si posano diversi strati di isolamento uno sopra l’altro, è necessario spostare i giunti di ogni nuovo strato di metà della lunghezza del giunto del precedente. Altrimenti, si forma un ponte freddo sull’articolazione;
  • ogni giunzione tra le lastre di lana minerale deve essere sigillata nel miglior modo possibile, cercando di prevenire la formazione di uno spazio;
  • se è necessario ottenere uno spessore significativo di isolamento e sono disponibili solo alcuni tipi di lana minerale di spessore inferiore, utilizzare i tipi più spessi. In altre parole, per ottenere uno strato di isolamento con uno spessore, ad esempio, di 500 mm, sarebbe corretto utilizzare due lastre da 250 mm e non cinque da 100 mm. Più strati di isolamento saranno posati nella stessa area, più spazi vuoti e “sacche” d’aria ci saranno tra loro, il che aumenterà significativamente la perdita di calore attraverso questa area;
  • non ignorare le raccomandazioni di installazione fornite dal produttore di questo marchio di isolante.

Il principale svantaggio della posa dello strato termoisolante negli spazi tra le travi è l’impossibilità di formare un tappeto continuo di isolamento, che crea una costante minaccia alla formazione di crepe aperte.

Installazione di isolamento sotto le travi. Questo metodo di isolamento è attraente per le stanze con soffitti alti, perché tra uno strato di isolamento e il tetto, è necessaria una cavità d’aria di dimensioni serie – almeno 0,15 m2 al metro – la cui ventilazione naturale non sarà sufficiente, sarà necessaria la ventilazione forzata. La formazione di uno strato di isolamento termico in questo modo quando si isolano edifici privati ​​è estremamente rara, viene utilizzata principalmente per isolare edifici industriali.

Strato isolante sopra le travi. Se sei interessato alla risposta alla domanda “come sono isolati i sottotetti in Europa?”, Questo metodo sarà la risposta. La formazione di un tappeto di lana di roccia continua direttamente sopra il sistema di travi e sotto la copertura del tetto presenta i seguenti vantaggi:

  • si ottiene un circuito termico continuo, senza lacune e rotture;
  • perfetto isolamento acustico dello spazio sottotetto, rispetto a qualsiasi altro metodo di posa dell’isolamento, purché lo spessore del suo strato sia lo stesso;
  • all’interno dell’attico, non viene lasciato un centimetro di area per l’isolamento, ad es. i suoi locali saranno particolarmente spaziosi.

Per posizionare un tappeto in lana minerale sopra le travi, è necessario riempire un binario su di essi quasi da vicino l’uno all’altro – è necessario ottenere un pavimento durevole che sia resistente alle sollecitazioni meccaniche, perché devi camminarci sopra mentre posa l’isolamento. Uno speciale film barriera al vapore contenente membrane diffuse viene posato sul pavimento a doghe formate; ai giunti il ​​film viene sovrapposto e incollato. Le lastre di lana minerale vengono posate sul rivestimento del film finito, quindi viene posato un film impermeabilizzante e viene eseguita la tornitura sotto piastrelle naturali, che è il materiale di copertura più popolare in Europa..

Svantaggi di questo metodo di isolamento della soffitta: l’esecuzione del lavoro richiede il coinvolgimento di specialisti, in particolare con una complessa topografia del tetto; la necessità di tempo asciutto, poiché la vecchia copertura del tetto sarà completamente smantellata.

Metodi di isolamento combinati. Utilizzando due diversi metodi di posa dell’isolamento, è possibile ottenere significativi risparmi sui costi e creare un livello sufficientemente alto di protezione termica della soffitta.

La posa simultanea di lana minerale sopra le travi e tra loro consente l’uso di un isolamento meno denso come strato principale (inferiore); sopra le travi, viene installato un materiale più rigido, come pannelli di fibra (pannelli di fibra) o basalto. Allo stesso tempo, lo strato isolante superiore deve sovrapporsi completamente alle travi, altrimenti rimarranno ponti freddi. L’installazione di lana minerale laminata di bassa rigidità è consentita come strato superiore, ma in questo caso sarà necessario creare un telaio di potenza sopra le gambe della trave, che resisterà ai carichi dal peso della copertura, dai venti e dalle masse di neve.

Soffitta in una casa di campagna

La combinazione di strati isolanti tra e sotto le travi fornirà un elevato isolamento termico dell’involucro della soffitta grazie al completo isolamento termico delle travi. Con questo metodo di installazione dell’isolamento, sarà più conveniente posizionare il film barriera al vapore tra gli strati di lana minerale, perché sarà possibile evitare danni durante i futuri lavori elettrici e decorazioni interne. È possibile escludere la formazione di condensa sul film tra gli strati di isolamento se lo strato interno di lana minerale, ad es. posato tra le travi, avrà una resistenza termica, che è solo il 20% del valore dello stesso parametro dello strato di isolamento principale (situato sotto le travi).

Il più difficile e costoso sarà la combinazione di strati di isolamento sotto le travi, tra loro e sopra di essi. Il suo vantaggio rispetto ad altri metodi di posa della lana minerale risiede nella soluzione completa di eventuali problemi, come il congelamento dell’isolamento, i ponti freddi e i depositi di condensa, consentendo ai proprietari della casa di trovare un alloggio isolato al 100%.

Un punto importante nella costruzione dell’isolamento della soffitta sarà la soluzione al problema di garantire la ventilazione del tetto, mentre deve essere costante e sufficiente. La soluzione costruttiva a questo problema si basa sulla disposizione dei fori di ventilazione nella cresta, nella grondaia, nelle creste, nelle aree dei monconi e delle valli. È altrettanto importante fornire a queste aperture di ventilazione una protezione sufficiente contro gli effetti delle precipitazioni..

Soffitta residenziale in una casa di campagna

Oltre a risolvere un problema importante con l’isolamento della mansarda, è necessario dotarlo di finestre per l’illuminazione sufficiente durante il giorno, organizzare una comoda scala e prendersi cura del riscaldamento.

L’area totale dei vetri delle finestre dell’attico dovrebbe essere almeno il 10% dell’area delle strutture che la racchiudono. Allo stesso tempo, il design delle finestre dell’abbaino e la tecnologia della loro installazione sono in qualche modo diversi dai soliti vetri delle case – per maggiori dettagli sulle finestre della soffitta e su come installarle, vedi qui.

Soffitta in una casa di campagna

Il modo tradizionale di entrare nella soffitta è sempre stata una scala, molto spesso attaccata e senza ringhiere: questo metodo di sollevamento delle famiglie nella soffitta non è adatto a causa della sua scarsa praticità. Sarà necessario innalzare una scala a chiocciola o a chiocciola nei nuovi alloggi, come opzione – entrambi, una marcia in metallo all’esterno, lungo il muro della casa, e installare una scala a chiocciola al suo interno. La comodità di riassumere sia la scala interna che quella esterna è ovvia: sarà più facile sollevare gli elettrodomestici e i mobili complessivi lungo la scala di volo esterna e spostarsi nella stagione fredda lungo la spirale interna.

Il riscaldamento di una nuova abitazione, in presenza di un sistema di riscaldamento esistente, viene risolto installando dispositivi di riscaldamento e collegandoli al circuito, mentre potrebbe essere necessario ricostruire il vecchio sistema di riscaldamento. Se la casa di campagna si trova nel deserto, dove si promette che l’approvvigionamento di elettricità e gas centrale sarà portato in un momento in un futuro sconfinato, allora dovrai riscaldare l’attico con stufe a legna o carbone – un numero di articoli che considerano le caratteristiche di tali stufe può essere studiato in questa sezione.

Per quanto riguarda la disposizione e gli scopi dell’utilizzo dello spazio attico, questo è già a discrezione dei proprietari della casa. La cosa principale è che il nuovo spazio abitativo è una gioia per loro.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy