Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: le fasi dell’invenzione dell’utensile pneumatico; design, principio di funzionamento e tipi; aree di applicazione degli utensili pneumatici; caratteristiche positive e negative; attrezzatura necessaria per il funzionamento dell’utensile pneumatico; principi di creazione di una conduttura per aria compressa; criteri di selezione e produttori.

All’inizio del secolo scorso, è stato fatto un salto inaspettato e potente nelle sfere tecnologiche e scientifiche – più è stato fatto in diversi decenni che negli ultimi secoli. Sono stati compiuti progressi anche nel settore delle costruzioni, sostituendo la maggior parte degli utensili manuali con elettrici e pneumatici, e quest’ultimo è diventato un vero passo avanti nella fornitura di lavori di riparazione e costruzione, poiché è il meno impegnativo nella manutenzione con elevata produttività. Quali sono le caratteristiche di uno strumento pneumatico e quanto sia difficile operare?

Un’escursione nella storia degli utensili pneumatici

Poiché qualsiasi strumento pneumatico non può funzionare senza aria compressa fornita da un compressore, la storia dell’utensile pneumatico iniziò a metà del XVII secolo, con l’invenzione della pompa a vuoto da parte dell’ingegnere e fisico tedesco Otto von Guericke. È vero, a quel tempo non esisteva alcuna applicazione pratica della pompa von Guericke, solo esibizioni “magiche” con i famosi emisferi di Magdeburgo, la cui combinazione, dopo aver pompato aria dalla sfera formata da loro, non poteva rompere 16 cavalli da tiro.

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

Due secoli dopo, gli inventori hanno finalmente attirato l’attenzione sulle possibilità della pneumatica: l’inglese George Medhurst ha creato posta pneumatica per gli uffici postali delle banche e Alfred Beach ha sviluppato una metropolitana pneumatica per il trasporto sotterraneo di merci e persino passeggeri..

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

I primi modelli di utensili pneumatici furono creati dagli ingegneri americani alla fine del XIX secolo: Georg Leiner creò un martello pneumatico pneumatico manuale e Charles Brady King sviluppò un trapano a percussione pneumatico.

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

Il principio di funzionamento e i tipi di utensili pneumatici

Uno strumento pneumatico è alimentato dall’aria compressa fornita al suo motore da un compressore attraverso un tubo ad alta pressione. L’unità del compressore d’aria è dotata di un motore elettrico, a benzina o diesel, lo strumento pneumatico non consuma elettricità. Il corpo è realizzato in leghe di alluminio e compositi ad alta resistenza, ruote dentate, rotori, mandrini e cuscinetti sono realizzati in acciaio strutturale e acciaio temprato. L’elaborazione e la regolazione precise delle parti mobili consentono di ridurre il rumore dell’utensile durante il suo funzionamento: alcuni tipi di utensili pneumatici funzionano in modo più rumoroso rispetto alle controparti elettromeccaniche, ma ciò è dovuto più alle peculiarità del lavoro che ai difetti strutturali. Il grado di vibrazione di uno strumento pneumatico dipende dalla qualità di fabbricazione, dalla presenza di ingranaggi, ecc., Tuttavia, la vibrazione dei modelli di alta qualità è piccola, poiché nel loro design, la trasmissione della coppia avviene senza la partecipazione degli ingranaggi – direttamente dal motore all’albero.

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

A seconda del tipo di utensile pneumatico, l’aria compressa guida il meccanismo di impatto, rotazione o scarico.

Gli utensili pneumatici a percussione includono scalpelli pneumatici, martelli a martelli e cippatrici, speroni pneumatici, pistole per chiodi e graffette, punzoni pneumatici, ecc. Molto spesso, un martello pneumatico è progettato per l’uso con una sola mano, il suo peso non supera un chilogrammo, mentre le sue prestazioni non sono inferiori a uno strumento a percussione elettrico più pesante. Un tale strumento ha una vasta gamma di applicazioni – ad esempio, utilizzando uno scalpello pneumatico con una serie di ugelli sostituibili, è possibile tagliare lamiere e tubi, tagliare intonaco e piastrelle, tagliare scanalature e quando si sostituisce l’ugello con una spazzola metallica, è possibile pulire le superfici metalliche. Gestendo in un minuto da 3000 a 5000 colpi di 2-5 J ciascuno, una tale cippatrice pneumatica consuma da 100 a 250 litri di aria al minuto. Uno strumento pneumatico ad impatto di maggiore potenza viene utilizzato per demolire edifici in cemento e mattoni, sostituendo i soliti martelli pneumatici e, quando si praticano fori con un diametro superiore a 30 mm, supera le caratteristiche di un elettroutensile: l’eliminazione di polvere e piccoli detriti durante la perforazione viene effettuata da un getto d’aria e non da scanalature applicate sulla superficie del trapano di un martello elettrico. che semplifica il processo di lavoro.

Utensili pneumatici dotati di un motore rotativo a palette che ruota la testa di lavoro con un accessorio: trapani pneumatici, alimentatori, smerigliatrici, cacciaviti, ecc. le opere sono usate raramente e sono più popolari nei padiglioni e nelle officine. Per quanto riguarda l’utensile pneumatico per rettifica e taglio, quindi con una notevole quantità di lavoro nelle condizioni di negozi di produzione o cantieri, le sue caratteristiche superano i modelli con un azionamento elettrico, poiché hanno una grande risorsa di lavoro.

L’aria soffiata dal compressore aziona gli strumenti di nebulizzazione: pistole a spruzzo, pistole per grasso e sabbiatura.

Oltre ai tipi di utensili pneumatici descritti, ne esistono altri tipi, come cesoie pneumatiche e seghe pneumatiche, pistole per il pompaggio di ruote di automobili e pistole di soffiaggio. Va notato che alcuni tipi di utensili pneumatici possono combinare diverse funzioni, ad esempio rotazione e impatto..

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

Gli utensili pneumatici sono utilizzati in svariati settori. Nella costruzione, è necessario per la costruzione, la riparazione e la demolizione di edifici, come lo strumento principale per la costruzione di alloggiamenti di telai o uno strumento per la fabbricazione di pallet, nell’ingegneria meccanica e nella lavorazione dei metalli – per la creazione di strutture metalliche per vari scopi, nell’estrazione mineraria e nell’estrazione mineraria – per il taglio di rocce.

Caratteristiche degli utensili pneumatici

Il vantaggio principale di uno strumento pneumatico è la sua semplicità di progettazione: non più di 30 parti, incluso un singolo elemento fragile. Considera quali altri vantaggi ha uno strumento pneumatico rispetto a uno strumento elettrico:

  • ingombri e peso ridotti, ad es. facilità d’uso;
  • elevata resistenza al sovraccarico e movimentazione non professionale, consente un uso continuo durante più turni di lavoro consecutivi;
  • affidabilità e sicurezza d’uso per il gruppo di lavoro. Completamente immune al grado di polvere, umidità e inquinamento da gas, non è in grado di provocare un incendio o un’esplosione a causa di un cortocircuito o scosse elettriche;
  • a parità di potenza con analoghi elettromeccanici, ha meno rumore durante il funzionamento;
  • costi accettabili, sullo sfondo di bassi costi operativi e manutenibilità;
  • lo strumento pneumatico inizia a funzionare non appena viene fornita aria compressa, ad es. non ha bisogno di tempo per l’accelerazione inerziale;
  • nel processo di lavoro con utensili pneumatici, i dipendenti sono meno stanchi, perché è più leggero e poco impegnativo da usare.

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

Contro di utensili pneumatici:

  • prezzo più elevato di un elettroutensile di potenza equivalente. La differenza, a seconda del produttore, può variare dal 15 al 60%;
  • è richiesto un compressore di capacità adeguata;
  • la necessità di un collegamento permanente del tubo flessibile al compressore, che aumenta leggermente il peso del dispositivo;
  • requisiti rigorosi per la qualità e il volume dell’aria fornita, dal rispetto da cui dipende la durata dell’utensile;
  • durante il funzionamento, il corpo di uno strumento pneumatico senza rivestimento esterno (specialmente smerigliatrici) si raffredda notevolmente, sono necessari i guanti.

Attrezzatura necessaria per il funzionamento dell’utensile pneumatico

Se, per usare l’elettroutensile, è necessario solo un cablaggio di sufficiente sezione trasversale collegato a una fonte di alimentazione, l’utensile pneumatico non funzionerà senza un set di apparecchiature: un compressore, apparecchiature per la preparazione dell’aria e una linea pneumatica.

In media, uno strumento pneumatico consuma circa 300-400 litri di aria al minuto, la potenza del compressore è determinata dal numero di unità pneumatiche che funzioneranno contemporaneamente, mentre il compressore deve produrre il 30-50% di aria compressa in più del necessario. È possibile aumentare la potenza del compressore utilizzando il serbatoio del ricevitore, dove si accumulerà l’aria compressa.

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

La preparazione dell’aria prima di fornirla allo strumento deve essere eseguita senza errori, altrimenti l’apparecchiatura si guasterà rapidamente. Il sistema di climatizzazione comprende un deumidificatore, un filtro che separa l’umidità condensata, un lubrificatore e un regolatore di pressione dell’aria con un manometro. Il deumidificatore, nel serbatoio di cui si accumulano condensa e varie sospensioni, è installato all’uscita dell’aria dal compressore; nel caso di un sistema di tubazioni pneumatico ramificato, i filtri per il drenaggio della condensa devono essere installati in aggiunta a ciascuna uscita della tubazione. Un lubrificatore viene utilizzato per fornire olio al sistema pneumatico. Sia il lubrificatore che l’essiccatore sono progettati per prevenire la corrosione degli strumenti.

La linea pneumatica, attraverso la quale viene fornita aria compressa alle postazioni di lavoro, è realizzata in rame, alluminio, metallo-ceramica, metallo-plastica e, nella versione più “economica”, dei tubi dell’acqua. L’efficacia della linea pneumatica dipende dalla sezione e dal materiale con cui sono realizzati i tubi. Per evitare un calo di pressione in alcune delle sue sezioni, è necessario creare un sistema chiuso installando ulteriori ricevitori nelle sezioni più remote. Per combattere la condensa, i tubi sono posati a una pendenza di 2 ° lungo la direzione del movimento dell’aria; alle uscite, devono essere dotati di rubinetti per drenare la condensa accumulata. La formazione di condensa nella linea pneumatica sarà almeno se il tubo viene posato lungo le pareti o al livello del soffitto, l’opzione peggiore sarebbe quella di posare i tubi all’interno del pavimento o delle pareti.

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

Oltre alla principale linea pneumatica per fornire aria compressa agli utensili, vengono utilizzati i tubi rinforzati con tessuto con un diametro esterno da 12 a 20 mm e una lunghezza massima di 50 m. In un’officina, i tubi flessibili in poliuretano e nylon assemblati a spirale e dotati di giunti a innesto rapido e raccordi sono i più convenienti.

Come scegliere uno strumento pneumatico

Sul mercato russo vengono presentati utensili pneumatici di produttori stranieri, tra cui “Schneider” tedesco, “Rodcraft” e “Prebena”, “Gison” e “Basso” americani, “Stid” austriaco, “Deprag” ceco, “Shinano” giapponese, Taiwanese ” Sumake “, oltre che domestico – LLC” Pnevmokomplekt-Ek “, OJSC MZPI” Impianto di utensili pneumatici di Mosca “, LLC” Impianto di Tomsk Kuznetsov “, ecc..

Utensili pneumatici per lavori di riparazione e costruzione

I criteri principali per la scelta di uno strumento pneumatico saranno le seguenti caratteristiche:

  • energia;
  • produttività, incl. la presenza della regolazione manuale dei giri, l’accuratezza della regolazione della posizione dell’utensile da taglio e la possibilità di una sua rapida sostituzione
  • convenienza, ad es. peso, ubicazione degli organi direttivi, ammissibilità all’uso del bilanciatore, ecc .;
  • il prezzo, oltre ai numeri in esso contenuti, sono presi in considerazione i termini e le condizioni di consegna, le garanzie e l’ubicazione della stazione di servizio più vicina.

Studia il corpo dell’utensile pneumatico offerto dal venditore e la sua parte di negozio: meno inserti in plastica, meglio, la maggior parte degli elementi del corpo dovrebbe essere in metallo. Valuta la precisione di adattamento degli elementi della custodia, assicurati che non vi siano cavità o incrinature. Va notato che quando si sceglie uno strumento per inchiodare pneumatico, è meglio dare la preferenza ai modelli con un caricatore, i cui elementi di fissaggio sono un tamburo o chiodi a tamburo. Poiché gli utensili pneumatici richiedono costantemente elementi di fissaggio specializzati (una certa larghezza di una graffetta o una lunghezza di un chiodo), sarà corretto scegliere un fornitore che fornisca la gamma necessaria di materiali di consumo di qualità a prezzi ragionevoli..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy