Tipi di ancore: fissaggio corretto

Sezioni dell’articolo



Se parliamo dell’affidabilità degli elementi di fissaggio per mattoni e cemento, allora è preferibile un’ancora rispetto a un tassello. La principale “forza di tenuta” per lui non è l’attrito, ma la resistenza del materiale alla distruzione. E queste forze vengono attivate grazie a una sorta di ancoraggio, che si forma a causa della sezione del manicotto indebolita dalle fessure.

Bullone di ancoraggio con dado

Nonostante il nome, infatti, questo tipo di fissaggio è un’asta filettata con un cuneo in una manica di metallo. Nella parte centrale della manica ci sono perline di tenuta e quattro “finestre” con fessure fino al cuneo. E come “motore” che porta l’ancora in condizioni di lavoro, viene utilizzato un dado.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Le dimensioni del cuneo sono selezionate in modo tale che il diametro della base del cono sia uguale al diametro esterno del manicotto e la “parte stretta” coincida con il diametro del perno.

L’installazione è semplice:

  • praticare un foro (leggermente più grande di quello della manica) e pulirlo;
  • guidare il bullone di ancoraggio fino a quando la rondella si ferma nella base;
  • girare il dado in senso orario;
  • la forcina si sposta verso l’esterno e la manica rimane ferma a causa dell’afflusso;
  • il cuneo si ritrae nella manica ed espande i petali tagliati.

Funziona anche l’ancora con una testa svasata. Il ruolo di un dado con una rondella è svolto da un cilindro cavo con una filettatura interna, che assomiglia a una vite corrispondente per un cacciavite Phillips.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Ancora a cuneo

In una certa misura, questo tipo di ancoraggio ricorda il precedente, ma ha una manica corta messa su una forcina davanti al cuneo.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Principio di funzionamento: il manicotto “si inserisce” saldamente nel foro e, quando il dado gira, il perno si sposta, il che attira il cuneo ed espande le lame del manicotto.

Ancoraggio a soffitto con anello (occhiello)

Questo è un tipo di ancoraggio a cuneo. La differenza è che i petali della frizione si allontanano non sotto l’azione della rotazione del perno con il cuneo, ma sotto lo sforzo di estrarre l’ancoraggio dal soffitto.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

bullone di ancoraggio

L’accoppiamento metallico di questo tipo ha lo stesso dispositivo di quello del bullone di ancoraggio con un dado: un cilindro cavo con quattro finestre e fessure fino a un cuneo. Ma un dado svasato viene utilizzato come cuneo. Il cuneo viene spinto nella manica ruotando un normale bullone esagonale.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Oltre alla testa esagonale per la chiave, il bullone può avere un “gambo” di montaggio a forma di anello o gancio.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Ancoraggio a doppia espansione

Questa è una versione rinforzata del bullone di ancoraggio.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

differenze:

  • due giunti sono posti su un’asta di metallo (forcina) con una fessura per la fessura;
  • la manica corta entra in quella lunga con una conicità;
  • quando si avvita il dado, il manicotto corto viene espanso con un dado svasato;
  • la manica lunga scivola su quella corta, che funge da cuneo di diffusione per questo.

Oltre a questa opzione, questi ancoraggi possono essere terminati con un gancio o un anello di fissaggio.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Ancora espandibile

Il manicotto di questa ancora è realizzato sotto forma di un cilindro cavo con quattro ampie fessure all’estremità e una molla piatta bloccante che mantiene i petali nella loro posizione iniziale. All’interno della manica è presente un elemento tetraedrico, ciascuna delle quali si adatta alla propria fessura. E in modo che l’elemento non cada dall’ancora prima dell’installazione, ogni petalo termina con un piccolo lato.

Il tipo e la lunghezza del bullone sono selezionati per il manicotto. Può essere un normale bullone a testa esagonale.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Perno con gambo o gambo e dado.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Quando si avvita il bullone, l’elemento quadrato espande i segmenti del manicotto.

Ancoraggio del telaio

Lo scopo principale è attraverso il fissaggio alla base dei telai delle finestre e dei blocchi delle porte.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Il manicotto presenta delle fessure sul lato del dado conico e sul lato della testa della vite. Quando la vite viene avvitata, l’ancoraggio viene “ancorato” da entrambi i lati. E speciali nervature impediscono al manicotto di ruotare con la vite.

Ancoraggi per unghie

Questo tipo ha la forma di un chiodo cavo con una fessura, in cui viene guidato un cuneo semicircolare.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Un’altra varietà è leggermente diversa: ci sono quattro slot e il cuneo stesso ha la forma di un chiodo.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Ancoraggio guidato

Una piccola manica con una cavità interna affusolata e filo. Quattro scanalature scanalate all’estremità.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

L’ancoraggio viene guidato nel foro mediante un ugello speciale, quindi viene avvitato un bullone o una vite.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Vite di ancoraggio

Tipo speciale per il fissaggio di parti in substrati deboli (in blocchi con vuoti elevati).

La manica ha delle fessure indebolite nella parte superiore e nel mezzo, alla fine termina con un dado.

Tipi di ancore: fissaggio corretto

Quando si avvita una vite in un dado, il manicotto viene deformato, le lamelle si espandono fino a quando la cavità della base lo consente e formano una “cinghia” di ritenuta.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: