Panoramica sulle pistole per colla

Sezioni dell’articolo



Presentiamo alla vostra attenzione una panoramica di tre pistole per colla a caldo. Per considerazione, prenderemo fondamentalmente diversi modelli che sono adatti per l’arte domestica e piccole riparazioni. Ci concentreremo sulla funzionalità di ogni pistola e su importanti caratteristiche tecniche.

Le pistole per colla a caldo hanno da tempo dimostrato di essere pratiche e versatili. Tali strumenti sono attivamente utilizzati dagli installatori nelle costruzioni e negli assemblatori in produzione, ma le pistole per colla sono diventate particolarmente popolari tra gli amanti del fai-da-te. Proponiamo di fare una panoramica di dispositivi interessanti evidenziando innanzitutto tre categorie di pistole per colla a caldo per tipo di alimentazione:

  • rete elettrica
  • batteria elettrica
  • gas

Dremel 930 in rete

Questo strumento può essere considerato un classico per il fatto a mano. Il dispositivo ha un tradizionale layout a “T” a forma di T con una buona ergonomia e pesa poco più di 200 grammi (lunghezza del prodotto – 140 mm). Convenienza e comfort sono una delle caratteristiche principali di qualsiasi Dremel. Ad esempio, per mettere la pistola in modalità standby, viene realizzato un grande tallone di supporto all’estremità dell’impugnatura e un supporto di plastica pieghevole si trova vicino all’ugello.

Dremel 930

La pistola del modello 930th è posizionata dal produttore come un apparecchio per un lavoro “preciso”. Ciò significa che non fornisce un grande volume di fusione (solo 5 grammi al minuto), il dispositivo non è adatto per sigillare o incollare parti di grandi dimensioni. Ma la pistola si mostra bene nel lavoro occasionale con interruzioni e piccoli oggetti – in particolare, ha una protezione contro la perdita di colla, un coperchio degli ugelli in silicone e un sistema elettronico di controllo della temperatura. L’accuratezza del dosaggio del fuso qui è assicurata da una semplice corsa del grilletto e da una puntura sottile. Per prestazioni modeste, non sono necessarie aste spesse, quindi la pistola è stata progettata per bastoncini da 7 mm, che ha anche un effetto positivo sulla scorrevolezza e sulla sensibilità degli elementi di avanzamento meccanico. Il meccanismo di innesco è girevole qui, il che ha dimostrato la sua superiorità sul pistone in termini di praticità e affidabilità..

La potenza del riscaldatore è bassa, ma è sufficiente che il riscaldamento iniziale della camera in questa pistola duri solo 5 minuti. Questo è considerato normale tra i modelli di compagni di classe e campioni più produttivi..

Dremel 930

La caratteristica principale di questa pistola per colla è la sua capacità di lavorare a diverse temperature. In effetti, il modello è diventato il successore del Dremel 920 a bassa temperatura altamente specializzato fuori produzione (il fuso si riscalda fino a 105 gradi). Ora l’utente ha due modalità di riscaldamento: a 165 gradi, è possibile utilizzare la normale colla e, per lavorare con materiali sensibili al calore, è possibile utilizzare barre che si sciolgono a 105 gradi. Per selezionare la temperatura corrente, è necessario spostare il tasto a due posizioni corrispondente nella posizione desiderata.

A proposito, la pistola viene fornita con tre aste universali (alta e bassa temperatura) e 12 scintillii multicolori. Ciò sottolinea ancora una volta che il modello è incentrato su hobby, creatività decorativa. Il costo della pistola per colla Dremel 930 può essere considerato nella media, è nella regione di 900-1200 rubli.

Penna per colla Bosch senza fili

Strumento unico per colla a caldo. Non può essere definita una “pistola”, in quanto gli sviluppatori tedeschi hanno utilizzato un layout diretto innovativo. Il dispositivo è tenuto direttamente dal corpo e sembra più una grande penna stilografica. Il suo peso è più che modesto: 142 grammi. L’involucro di plastica ha appositi recessi per una presa comoda, come quando si scrive, ma ha anche cuscinetti gommati in modo che, se necessario, prenderlo in modo diverso. Il pulsante di avanzamento del materiale è di tipo push, è abbastanza grande ed è disponibile per qualsiasi orientamento dell’utensile nella mano – si trova nella parte anteriore, vicino all’ugello. Il pulsante “start” si trova alla base, è incassato in modo affidabile e la sua pressione è confermata da un’indicazione luminosa. Le aste sono inserite nel dispositivo dall’estremità del prodotto, come in tutti gli altri modelli.

Penna per colla Bosch

L’elemento riscaldante viene alimentato con corrente continua dalla batteria. Naturalmente, l’assenza di un cavo di alimentazione ha un effetto positivo sull’ergonomia, nulla interferisce con il robot, puoi sempre eseguire l’incollaggio, anche se non c’è una presa elettrica nelle vicinanze. I progettisti mettono a nostra disposizione una batteria agli ioni di litio compatta con una capacità di 1,5 Ah, con una tensione di funzionamento di 3,6 V, che fornisce una potenza di circa 5,4 W. La riserva di energia di questo bambino è impressionante – è circa mezz’ora di lavoro continuo, che equivale a sciogliere 6 stick di colla lunghi 150 mm (i bastoncini, ovviamente, sono usati sottili, 7 mm di diametro). Ma ciò non significa che il dispositivo riscaldi la colla e consumi costantemente energia. Se non lo si utilizza per 10 minuti, il sistema di spegnimento automatico Auto-Off (in Bosch PKP 3,6 Li questo accade dopo 5 minuti di inattività). Va anche notato che la tecnologia agli ioni di litio non ha memoria, il che rende possibile ricaricare la batteria in qualsiasi condizione e rimuovere il dispositivo dalla carica in qualsiasi momento. Cioè, il tempo reale di possibili tempi di fermo forzati è ridotto al minimo. In generale, il produttore ha risolto il problema di ricarica con molta grazia, non esiste una docking station, ma viene utilizzato un adattatore economico in miniatura che si collega allo strumento tramite il connettore Micro-USB.

Questo strumento per colla è ad alta temperatura e produce una fusione di 170 gradi. Allo stesso tempo, la corrente continua consente alla telecamera di riscaldarsi in 15 secondi, e questo, notiamo, è un indicatore completamente inaccessibile per i dispositivi di rete che funzionano su AC. Questo avvio rapido consente arresti frequenti e risparmi energetici. La fusione in qualsiasi modalità non ostruisce l’ugello, poiché viene attivato il meccanismo per il recupero della colla non utilizzata e il materiale può essere conservato a lungo all’interno dell’alloggiamento senza conseguenze. Per evitare che la colla goccioli dall’ugello, il dispositivo è dotato di una funzione di controllo automatico per il consumo di materiale.

Penna per colla Bosch

Bosch Glue Pen è uno strumento amatoriale per la creatività e piccole riparazioni, non per niente è prodotto dal produttore in una custodia “domestica” verde. Il prezzo di un tale dispositivo è di circa 1600 rubli, ma come bonus, ci sono 4 aste di marca universali nel kit. Lo stesso produttore offre una pistola per colla a batteria con caratteristiche simili, che sembra un cacciavite (Bosch PKP 3,6 Li). È leggermente più funzionale, ma più pesante (255 grammi) e più costoso (2300 rubli). Esempi simili sono presentati da Steinel, che da tempo è impegnato nella creazione di strumenti termici di alta qualità: questi sono i modelli NEO 1 e NEO 3..

Bosch PKP 3.6 LiBosch PKP 3.6 Li

Gas Portasol G150

Questa pistola per colla a caldo è stata sviluppata da una società irlandese specializzata nella produzione di utensili a gas manuali. Rispetto ai tradizionali dispositivi di legame termico, non ci sono differenze fondamentali nel layout. Il meccanismo di alimentazione dell’asta, la camera di calore per la formazione di fusione, l’ugello con la valvola a molla sono tutti uguali. Tuttavia, nella progettazione della pistola per colla G150, gli elementi riscaldanti elettrici sono completamente esclusi e tutto il lavoro termico viene eseguito a spese del gas combustibile. Questo è butano ordinario, che viene utilizzato in saldatori, micro-bruciatori, accendini.

Portasol G150

Il contenitore del gas si trova nell’impugnatura, viene riempito completamente in dieci secondi. Per attivare il bruciatore, è necessario premere una volta il pulsante “start” (la valvola si apre), quindi con movimenti ripetuti per affondarlo più in profondità, quindi si avvia l’accensione piezoelettrica. Gli applicatori, che riscaldano la camera di fusione, raggiungono la temperatura richiesta entro 3-4 minuti. Il dispositivo overcloccato produce 225 watt di calore, che consente di scaldare la colla a quasi 200 gradi. È importante che la combustione stessa avvenga senza incendio, con il metodo dell’ossidazione catalitica. Il fatto che la pistola sia accesa è indicato solo da un punto rosso nella finestra di visualizzazione. La temperatura di funzionamento è controllata in modalità automatica (le letture sono prese dalla punta), quando necessario – il termostato viene attivato e il gas viene temporaneamente spento o viceversa – viene fornito.

Il dispositivo, privo di cavi di alimentazione, è notevole per la sua mobilità; il tempo di funzionamento continuo completamente autonomo può raggiungere 2,5 ore. Considerando la produttività piuttosto elevata (fino a 25 grammi al minuto), il dispositivo è adatto non solo nella vita di tutti i giorni, ma anche per le operazioni di costruzione su larga scala. Le aste per alte temperature con un diametro di 11 mm sono utilizzate come materiali di consumo in questa pistola per colla.

Disponiamo di tali pistole per colla a caldo a gas fino a quando non guadagnano grande popolarità, non sono facili da trovare in vendita e il prezzo è relativamente alto – oltre 1.500 rubli.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy