Chacha dell’uva a casa – ricette passo-passo per fare varietà bianche o rosse

Il contenuto dell’articolo



Il chacha georgiano è considerato una delle bevande alcoliche più popolari in Russia e nella CSI. Fino ad oggi, continuano a farlo dall’uva in casa. Esistono molte opzioni su come preparare l’alcool, a seconda dello strumento, dei metodi di fermentazione, spremitura o distillazione. Il tradizionale chacha georgiano è fatto con torta all’uva È meglio bere una bevanda pulita non diluita, sebbene sia spesso usata per preparare cocktail..

Che cos’è il chacha

Il chacha georgiano è una bevanda alcolica al 50-60% il cui ingrediente principale è l’uva. Nella foto sembra vino bianco. Un altro nome è vodka georgiana, anche se appartiene al marchio del brandy spremuto. A casa, la bevanda viene spesso preparata con una torta all’uva, che rimane dopo aver fatto il vino o il succo. In Georgia usano la varietà Rkatsiteli; in Abkhazia amano Isabella.

Come fare il chacha dall’uva a casa

La regola principale per cucinare è vietare lavare i frutti dell’uva, perché c’è del lievito sulla buccia delle bacche. Altrimenti, la miscela semplicemente non vagherà; la purea non potrebbe nemmeno essere fatta. Le ossa non possono essere estratte, danno alla bevanda il famoso gusto originale. Secondo la classica ricetta fatta in casa, le bacche si mescolano con acqua, zucchero e meno spesso con lievito. Non è necessario aggiungerli, le uve stesse possono fermentare bene.

Uva, chacha in un bicchiere e formaggio

Tecnologia

Per fare una bevanda, devi prendere un bacino profondo o una padella, diverse ciotole per la fermentazione, un apparecchio di distillazione e un collo con una tenuta d’acqua. Le attrezzature possono essere acquistate su Internet selezionando da una foto. Per la raccolta, è meglio scegliere un vitigno con elevata acidità. Il turco è troppo tenero e la Crimea o Krasnodar è abbastanza adatta. Sono anche chiamati “bacche di vino”. Il più saturo è una bevanda in cui si mescolano 2-3 varietà di uve, ad esempio, da bianche e caucasiche.

Esistono quattro fasi di cottura:

  1. poltiglia di cottura;
  2. distillazione;
  3. pulizia del distillatore primario;
  4. distillazione secondaria di purè.

Fermentazione dell’uva

Per preparare un delizioso chacha di altissima qualità, si consiglia di eseguire la fermentazione senza zucchero. Molti lo aggiungono ancora per velocizzare la fermentazione. Il lievito aiuta anche ad accelerare il processo di cottura. Spesso non sono necessari: l’uva stessa è soggetta alla fermentazione. Se decidi di preparare un chacha con lievito, acquista alcol, ma non per cuocere torte e frittelle. Il gusto della bevanda dipende dalla qualità dell’acqua. Non mescolare l’acqua del rubinetto. È necessario acquistare in bottiglia e passarlo attraverso il filtro.

L’aroma dipende dalla temperatura. La preparazione di Chacha deve essere eseguita a 15-20 ° С. Il processo di fermentazione dura almeno 1,5–2 mesi. Se la temperatura ambiente è superiore a 20 gradi, la qualità del prodotto ne risentirà, l’aroma speciale scomparirà. Durante la fermentazione, il mosto dovrebbe gorgogliare di bolle e la polpa (bacche tritate) dovrebbe galleggiare fuori. La miscela deve essere miscelata ogni giorno. Quando le bacche si depositano sul fondo e le bolle smettono di galleggiare, la birra può essere considerata pronta.

Distillazione di purè

La tecnologia di distillazione Chacha è la stessa del chiaro di luna. L’acidità del prodotto non deve superare il valore di 3,0–3,2, che viene misurato dal pHmetro. Il mash pronto viene versato in un apparecchio di distillazione e lentamente riscaldato. Il primo 10-12% di mosto deve essere drenato: si tratta di alcool puro. Non puoi usarlo, ma puoi usarlo in seguito per scopi medici.

Smettono di drenare l’alcool quando la lettura del contatore dell’alcool scende sotto i 40-45 gradi. Successivamente, viene presa la frazione di chachi principale. In questo caso, è necessario monitorare la lettura del dispositivo. È possibile determinare la forza senza la presenza di un alcolometro. È necessario dare fuoco a un piccolo distillato in un cucchiaio separato. Se la miscela brucia, continua a scaricare il distillato (alcool puro). La frazione principale deve essere diluita con acqua e distillata ripetutamente.

Distillazione di Chachi una seconda volta

Prima di distillare il chacha per la seconda volta, è necessario pulire il distillato primario. La filtrazione viene eseguita in diversi modi: utilizzando carbone attivo, carta o permanganato di potassio. Nel primo metodo, la lana di cotone viene posizionata sull’imbuto dell’apparato e quindi il carbone, che viene versato nel distillato con un flusso sottile. Più lento scorre, migliore sarà il chacha. La pulizia con permanganato di potassio richiede precisione. Si prendono 50 ml di acqua bollita e 2 g di permanganato di potassio per litro di purè. La soluzione viene versata nel distillato e lasciata per 10 ore, quindi filtrata attraverso un imbuto con cotone.

Ricette chacha d’uva fatte in casa

La tecnologia per produrre una deliziosa vodka all’uva non è così semplice come potrebbe sembrare a prima vista. Le ricette includono molte sfumature. Ad esempio, le uve refrigerate vagano più velocemente. Le bacche devono essere raccolte solo con tempo asciutto, poiché durante la pioggia scompare la placca del lievito selvatico. Il distillato distillato non può essere purificato con il latte, influirà sul gusto. Per fare un chacha dall’uva a casa somigliava al cognac, è insistito in botti di rovere o su trucioli di legno, corteccia. Di seguito puoi trovare le ricette più popolari per preparare una bevanda georgiana..

Chacha da farina d’uva a casa

  • Tempo: 60 minuti.
  • Dosi per confezione: 6-7 persone.
  • Contenuto calorico: 235 kcal / 100 g.
  • Destinazione: per cena.
  • Cucina: georgiana.
  • Difficoltà: media.

Chacha nel gusto adeguatamente preparato può essere paragonato a un brandy costoso e di alta qualità. Se cucini secondo la classica tecnologia georgiana, la bevanda è forte, ma dal gusto morbido. A differenza del chiaro di luna o della vodka, dopo il chacha non ci sono postumi di una sbornia, aumento della pressione e mal di testa. La bevanda viene spesso utilizzata per scopi medici..

Ingredienti:

  • farina d’uva – 1 kg;
  • zucchero – 600 g;
  • acqua – 3 l.

Metodo di cottura:

  1. Versare la torta in una grande casseruola, versare acqua e aggiungere 180 g di zucchero.
  2. Mescolare accuratamente fino a formare una miscela omogenea..
  3. Versare il resto dello zucchero e mescolare di nuovo.
  4. Chiudi la poltiglia con un coperchio e lascia per 10-12 giorni. Si consiglia di utilizzare una tenuta all’acqua, ma è adatto anche un coperchio smaltato. Braga deve essere miscelato ogni 1-2 giorni.
  5. Al termine della fermentazione, drenare la parte liquida e metterla sul palco. Il pasto rimanente può essere riutilizzato per un nuovo lotto.
  6. Fai due distillazioni con la selezione delle frazioni, avrai bisogno di un alcolometro. Il 5-10% di poltiglia è alcol assoluto.
  7. Si consiglia di diluire il chacha al 40%, sebbene molti lascino il 54%.
  8. Lasciare fermentare la bevanda per almeno due giorni, o meglio per tre settimane..

Di varietà bianche

Con zucchero

  • Tempo: 2 ore.
  • Dosi per confezione: 50 persone.
  • Contenuto calorico: 235 kcal / 100 g.
  • Destinazione: per cena.
  • Cucina: georgiana.
  • Difficoltà: sopra la media.

Preparare un delizioso chacha è molto più semplice di quanto possa sembrare a prima vista. Avrai bisogno di tre ingredienti principali. Invece della torta tradizionale, vengono spesso utilizzate uva schiacciata, mele e persino uvetta. Il chacha georgiano fatto in casa diventerà una vera scoperta per il tavolo festivo. La composizione della bevanda ha molte sostanze utili. Il gusto può essere paragonato a brandy o cognac costosi. Come cucinare: fare scorta di materie prime in anticipo, preparare un misuratore di alcol, una trappola per l’acqua e un chiaro di luna.

Ingredienti:

  • acqua distillata – 30 litri;
  • zucchero – 5 kg;
  • lievito di vino – 30 g;
  • farina d’uva – 10 kg.

Metodo di cottura:

  1. Trova un serbatoio di fermentazione e versa la farina d’uva.
  2. Versare lo zucchero mescolare separatamente con acqua in una proporzione di 1 kg per 6 litri di acqua. Inizia a cuocere a fuoco lento fino a quando non si forma una massa sciropposa. Raffreddare a 25 ° C e versare in una padella con una torta.
  3. Macinare il lievito di vino, secondo la proporzione di 10 g per 10 litri di purè, aggiungere alla padella.
  4. Installare una trappola d’acqua per la fermentazione..
  5. Lasciare il mosto per almeno 10 giorni, mescolare ogni giorno e rimuovere il cappuccio dalla polpa. Il mash pronto non dovrebbe formare gas e gorgogliare.
  6. Separare il liquido dalle vinacce, versarlo in un cubo di distillazione.
  7. Chacha deve essere guidato due volte. Dopo il primo stadio, la bevanda ha ancora un sapore di oli di fusel.
  8. Dopo la seconda distillazione, diluire il chacha con acqua fino a quando il misuratore dell’alcool mostra una resistenza del 40%.
  9. Versare la tintura in bottiglie di vetro, lasciare per 10 giorni.

Chacha in un bicchiere

sugarless

  • Tempo: 60 minuti.
  • Dosi per confezione: 5 persone.
  • Contenuto calorico: 205 kcal / 100 g.
  • Destinazione: per cena.
  • Cucina: georgiana.
  • Difficoltà: media.

La tecnologia di produzione di chachi senza zucchero ricorda una ricetta fatta in casa al chiaro di luna. Bere da farina d’uva ha un sapore e un odore unici. A causa della mancanza di zucchero, il chacha risulta essere più forte, leggermente aspro al gusto. Per rendere la bevanda simile a un brandy costoso e di marca, è consigliabile insistere in botti di rovere per diversi mesi.

Ingredienti:

  • torta di qualsiasi vitigno (abbinabile) – 10 kg.

Metodo di cottura:

  1. Metti l’uva in una ciotola e schiaccia le bacche con le mani. Quindi coprire il contenitore con una garza, conservare a temperatura ambiente.
  2. Per 7-10 giorni, mescola accuratamente la torta con le mani, abbassando la polpa sollevata.
  3. Scolare il succo dalla torta e distillare il chiaro di luna 2 volte.
  4. Dopo la prima distillazione, pulire il distillato con permanganato di potassio o carbone attivo..
  5. Dopo la seconda distillazione, versare il liquido in bottiglie e lasciare per 3 settimane.

Vodka all'uva

Isabella Chacha

  • Tempo: 2 ore.
  • Dosi per confezione: 7-8 persone.
  • Contenuto calorico: 256 kcal / 100 g.
  • Destinazione: per cena.
  • Cucina: georgiana.
  • Difficoltà: sopra la media.

Il Chacha di Isabella a casa è prodotto con uve mature. Allo stesso tempo, è necessario monitorare attentamente in modo che foglie, rami, bacche acerbe non arrivino alla braga. Questo può influire sul gusto della bevanda – si rivelerà troppo amaro, aspro. I mazzi contengono molte sostanze nocive. Questa è una delle caratteristiche dell’uva Isabella. Chacha adeguatamente preparato da questa varietà fa bene alla salute, ha un buon sapore e praticamente non provoca postumi di una sbornia.

Ingredienti:

  • bacche d’uva – 5 kg;
  • lievito di vino – 40 g;
  • acqua – 15 l;
  • zucchero – 2 kg.

Metodo di cottura:

  1. Pre-posizionare le uve per un giorno nel congelatore, questo rimuoverà l’umidità in eccesso, contribuendo alla fermentazione.
  2. Lasciare scongelare l’uva per 3 ore.
  3. Bacche mature in una ciotola profonda e schiacciare bene.
  4. Versare 15 litri di acqua a temperatura ambiente.
  5. Macina il lievito, aggiungilo al purè. Si consiglia lo zucchero per riempire le parti pari 3 giorni di seguito e mescolare accuratamente.
  6. Chiudi il mosto ermeticamente con un coperchio, lascialo per 11 giorni.
  7. Scolare il liquido separatamente dalla torta.
  8. Distillare la bevanda 2 volte attraverso il chiaro di luna. Dopo il primo stadio, il distillato deve essere pulito con carbone attivo.
  9. Alla fine, imbottigliare chacha e lasciare per 2 settimane. Dovrebbero risultare 3 litri di bevanda da buongustaio, assicurati di scattare una foto come ricordo.

Uva Isabella

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy