Sezione di un appartamento in un mutuo per il divorzio

Il contenuto dell’articolo



Dopo il divorzio, marito e moglie condividono non solo proprietà, ma anche obblighi finanziari. Se il prestito ipotecario non è interamente versato, la proprietà continua a essere impegnata in un istituto di credito. Non esiste un piano d’azione chiaro. La pratica dimostra che decisioni giudiziarie del tutto simili possono essere prese in casi simili..

Come viene divisa un’ipoteca durante il divorzio?

Opzioni per dividere un mutuo

In caso di ritardo, le penalità e le ammende vengono addebitate al debitore, pertanto i coniugi devono determinare rapidamente:

  • Cosa succederà dopo con i mutui immobiliari.
  • In quale forma verrà rimborsato il debito verso la banca.

Nella divisione delle responsabilità per il rimborso di un prestito, svolgono il ruolo di:

  • I partner sono sposati o sposati.
  • È stato concluso un contratto di matrimonio.
  • Quando sono stati emessi prestiti – prima o dopo il matrimonio.

In un matrimonio civile

Come dimostrare un matrimonio civile in tribunale

Quello per il quale viene emesso il prestito dovrà pagare. Possono essere entrambi coniugi civili, se agiscono come co-sponsor. Quando un prestito viene concesso a una sola persona e la seconda ha anche partecipato al pagamento di mutui, alla riparazione o all’acquisto di mobili da incasso, può fare causa a una parte dell’appartamento.

Per fare ciò, deve presentare una causa, fornire documenti finanziari sul trasferimento di denaro.

  • Estratti conto.
  • controlli.
  • ricevute.

Secondo l’accordo prematrimoniale

Questo documento è un argomento di base per determinare:

  • Chi continuerà i pagamenti dei mutui.
  • Chi otterrà la proprietà.

Ipoteca presa prima del matrimonio

Chi pagherà se il prestito è ricevuto prima del matrimonio

Dovrà essere pagato da colui per il quale è inquadrato:

  • Entrambe le persone, se sono co-sponsor.
  • Quello che ha ottenuto un mutuo prima del matrimonio.

Anche se il prestito è stato ricevuto solo da un membro della famiglia, il secondo ottiene il diritto a una quota dell’appartamento, poiché questa proprietà è stata parzialmente acquisita durante il matrimonio. Non importa se ha pagato i mutui con i propri fondi e se ha avuto un reddito, perché tutti i contributi sono stati fatti dal bilancio familiare generale. Di comune accordo, la quota degli immobili viene sostituita con una compensazione monetaria.

Una parte dell’alloggio a cui ciascun partner può richiedere è commisurata ai suoi investimenti personali e alla metà delle detrazioni dal bilancio familiare. Se il mutuo è un appartamento di una stanza, la banca rifiuterà, poiché non è possibile assegnare agli immobili azioni separate per ciascuna delle parti.

Nel nuovo edificio

  • L’ipoteca è versata dalla persona su cui è registrata.
  • Il secondo coniuge riceve il diritto a una quota dell’appartamento, indipendentemente dalla sua partecipazione ai pagamenti. Allo stesso tempo, sarà in grado di rivendicare parte dello spazio abitativo solo dopo che la proprietà sarà finalmente costruita.

Ipoteca con il divorzio dei co-mutuatari

Opzioni di ripartizione tra co-mutuatari

Quando fanno domanda per un mutuo, le banche cercano di attirare marito e moglie per responsabilità finanziaria. Ciò riduce il rischio di mancato pagamento di un divorzio. È conveniente per la famiglia stessa in quanto può richiedere un aumento dell’importo del mutuo e una diminuzione del tasso di credito.

Opzioni per risolvere la situazione:

  • Separazione dei conti dei mutui dopo il divorzio. Viene stabilita una decisione separata a chi deve appartenere la proprietà. Può essere diviso dopo il rimborso del prestito o completamente trasferito a uno dei coniugi (ad esempio, le madri con figli).
  • Rifiuto di una persona di rimborsare un’ipoteca e il suo diritto alla proprietà immobiliare.
  • Vendita casa.

È possibile che un coniuge non possa versare un mutuo dopo il divorzio (ad esempio, ha un reddito basso – una pensione sociale). Tuttavia, afferma di essere una parte dell’appartamento. Quindi il problema viene deciso in tribunale. Come con altri casi simili, il suo diritto a una parte dell’alloggio è innegabile.

Accordo sulla condivisione del debito e immobiliare

La conclusione di un accordo transattivo

Questo è un documento che marito e moglie concludono tra loro. Regola chi continuerà a pagare il debito, in quale proporzione e la proporzione dei coniugi nell’appartamento. Una soluzione amichevole può comportare una varietà di situazioni..

Per esempio:

  • Un prestito ipotecario viene emesso per un marito o una moglie. Effettuano pagamenti insieme. Dopo aver pagato il debito, l’appartamento viene venduto, il denaro viene diviso.
  • La moglie dopo il divorzio non paga il mutuo, ma riceve il diritto alla proprietà immobiliare, perché i bambini rimangono con lei.

Rifiuto di una quota di uno dei coniugi

Ciò accade spesso quando:

  • Un prestito per l’acquisto di immobili è stato emesso prima del matrimonio. Una parte significativa è stata pagata solo da uno dei coniugi, quindi la quota del secondo non è così grande.
  • Marito o moglie non hanno alcuna possibilità o desiderio di pagare un prestito.
  • Una delle parti comprerà immobili e avrà urgentemente bisogno di soldi.

Vendere un appartamento in un mutuo

I coniugi vendono immobili, pagano un prestito prima del previsto. Il denaro rimanente è diviso tra loro. Devi capire che sarà molto difficile trovare un acquirente per un appartamento con un ingombro e la vendita è possibile solo a un prezzo ridotto. Tale operazione è consentita solo previo accordo con la banca, che deve approvare la vendita di garanzie..

Rimborso anticipato di un prestito

Azioni in caso di rifiuto del creditore di modificare il mutuo

In presenza di opportunità finanziarie, i coniugi (o uno di essi) possono rimborsare anticipatamente il prestito se la banca accetta tale transazione. In futuro, la sezione dell’appartamento nel mutuo sarà effettuata previo accordo o attraverso il tribunale.

In quest’ultimo caso, si terrà conto di quanto segue:

  • Durata del matrimonio (intervallo in cui il prestito è stato versato sul reddito familiare totale).
  • L’importo del pagamento di ciascun coniuge dopo il divorzio.

Sezione di proprietà con un mutuo

Quando andare in tribunale

  1. Uno dei coniugi deve presentare una causa per la separazione delle quote di proprietà. In questo caso, l’applicazione non deve riguardare il rimborso del debito verso la banca.
  2. Paga il dovere statale. Le sue dimensioni dipendono dal valore di mercato di quella parte della proprietà richiesta dall’attore. Ad esempio, per una causa legale di 1,5 milioni di rubli. devi pagare 15 mila 700 rubli.
  3. Aspetta l’udienza. Determinerà quale proporzione dell’appartamento è assegnata a ciascuno dei coniugi.
  4. Con una decisione del tribunale, contattare il Rosreestr. È necessario apportare modifiche al registro unificato degli immobili, fissare la quota dell’appartamento per ciascuna delle parti.
  5. Scrivi un estratto conto alla banca con una richiesta di riemissione di un contratto di prestito in conformità con una decisione del tribunale sulla divisione di un appartamento in un mutuo.
  6. Concludere due accordi separati o solo uno per la parte che rimborserà il prestito da solo. La riemissione di documenti di credito implica il pagamento di una commissione pari allo 0,5-1% del debito residuo.

Uno dei coniugi rivendica una quota considerevole

Procedura per avere figli

Il coniuge può contare su oltre la metà dello spazio abitativo:

  • Con chi rimangono i bambini.
  • Ipotecato e ha iniziato a pagare un mutuo prima del matrimonio.

Il marito e la moglie potranno finalmente ottenere la quota richiesta di immobili solo dopo aver pagato il mutuo. Le possibili opzioni variano in base alla modalità di pagamento del debito con la banca. Sono gli stessi del caso generale di divisione degli immobili con un mutuo. Ad esempio, se un solo coniuge continua a rimborsare il prestito, ha la priorità di mantenere l’appartamento per sé. Quindi il secondo verrà pagato un compenso monetario.

Ipoteca di maternità

La divisione degli immobili è complicata dal fatto che parte dei contributi al prestito non sono stati pagati con denaro, ma con sussidi statali. Con questa considerazione, la quota di un appartamento con un valore di mercato pari alla dimensione del capitale speso è considerata di proprietà della moglie.

Ci sono bambini minori in famiglia

La sezione dell’appartamento nel mutuo deve essere fatta attraverso il tribunale. La priorità verrà data al coniuge con cui rimangono i figli. Allo stesso tempo, l’importo dei pagamenti può aumentare. Se i figli rimangono con la madre, che ha difficoltà a rimborsare il prestito (ad esempio, è in congedo parentale), parte dei suoi pagamenti ipotecari possono essere temporaneamente assegnati al suo ex-coniuge.

È un appartamento acquistato con un mutuo militare soggetto alla sezione

Tale alloggio non è considerato proprietà acquisita congiuntamente. Il secondo partner può richiedere una quota se dimostra che il prestito è stato parzialmente rimborsato a spese dei suoi fondi o del bilancio familiare. Ciò è possibile, ad esempio, se il marito ha smesso di prestare servizio nelle forze armate e ha perso il diritto a prestiti agevolati.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: