Pagamenti a tutori di minori e incompetenti giuridicamente

Il contenuto dell’articolo



Diventare un tutore significa ricevere un’ulteriore porzione di compiti. Non sempre la decisione di allevare (mantenere) un bambino o un adulto deve essere presa volontariamente. Ad esempio, un nipote è rimasto senza genitori e la questione del trasferimento di un minore in un orfanotrofio non è nemmeno considerata teoricamente. Un parente viene preso in custodia da uno zio o una zia. O le famiglie che non possono avere figli vogliono dare il loro amore al bambino dall’orfanotrofio. La registrazione della tutela non è solo una nuova responsabilità, ma anche l’acquisizione di diritti. Uno di questi è la possibilità di ricevere pagamenti..

Chi ha diritto ai pagamenti di tutela

Tutela: la commissione di azioni per il mantenimento di un’altra persona. Questo può essere un cittadino minore o anziano. Un reparto ha diversi stati, ad esempio un bambino disabile, un bambino disabile, ma i suoi diritti sono protetti dalla legge. Lo stato tiene conto delle esigenze particolari dei diversi cittadini, assegnando denaro per il loro mantenimento attraverso i pagamenti ai tutori secondo le modalità previste dalla legge.

Per richiedere assistenza, il tutore deve soddisfare i seguenti requisiti:

  • età – fino all’età pensionabile (60 per gli uomini e 55 per le donne, esclusi gli aumenti della riforma delle pensioni);
  • reddito – al di sotto del livello di sussistenza o del tutto assente (da una fonte ufficiale);
  • il guardiano è disabilitato e il guardiano si prende costantemente cura di lui.

Per richiedere i vantaggi, è possibile soddisfare tutti i requisiti contemporaneamente o solo uno di essi. Tutte le condizioni sono interconnesse, ad esempio la cura di una persona disabile non consente il lavoro, sebbene l’età del tutore non abbia ancora raggiunto la pensione. Sono soddisfatte tre condizioni. Il secondo esempio è il mantenimento di un tutore competente, che non influisce sull’attività lavorativa, ma la società è fallita, c’è stata una riduzione, manca la fonte di reddito. È soddisfatta una condizione, ma è presente il diritto al pagamento.

Le prestazioni sono assegnate solo a quei cittadini che si occupano dell’educazione di un giovane / vecchio, organizzano la sua vita, si prendono cura delle sue condizioni di salute. Particolare attenzione è rivolta alle persone inabili e inabili. Non è abbastanza per loro comprare cibo e vestiti. Spesso, le restrizioni del bambino richiedono cure specialistiche, il coinvolgimento di operatori sanitari, specialisti psicologici, istituti scolastici. Tali bambini sono sotto il controllo speciale dell’autorità di tutela e di altri servizi sociali. Lo stesso vale per l’assistenza agli anziani, ai pensionati.

Indennità del guardiano federale

I pagamenti per la tutela a livello federale sono suddivisi in tre categorie:

  • Somma forfettaria: si tratta di un pagamento per la tutela, versato una volta a condizione di presentare domanda per la loro nomina entro e non oltre sei mesi dal momento dell’ottenimento dello status corrispondente.
  • Mensile: prestazioni trasferite ai genitori per il mantenimento del reparto. Assegnato per ogni regione separatamente. Dipende dall’età e dallo stato sociale della famiglia (famiglie numerose, a basso reddito).
  • Speciale – fondi per il mantenimento di persone con disabilità o persone con disabilità. Ciò include anche i benefici statali che i bambini stessi ricevono (ad esempio, il mantenimento dei figli).

Il numero di bambini negli orfanotrofi, in aumento ogni anno, costituisce un serio incentivo per il governo a prendere le decisioni necessarie per ridurre il numero di bambini. I pagamenti per i genitori che hanno preso in custodia il figlio sono uno di questi. L’importo delle prestazioni dovrebbe coprire i costi di mantenimento di un minore. Il minimo che i tutori possono richiedere a partire da 15 mila rubli. ogni mese. Le regole si applicano solo per la custodia dei bambini. L’assistenza di una persona anziana è gratuita, in rari casi – con un risarcimento di 1,2 mila rubli.

Bambino e banconote

Pagamenti regionali

Ogni singola regione ha il diritto di assegnare pagamenti alle famiglie per stabilire la custodia dei bambini. Le loro dimensioni non possono essere inferiori al supplemento in contanti garantito dallo stato. L’indennità territoriale deve corrispondere alla regione di residenza. Ad esempio, per i residenti nelle regioni settentrionali (Khanty-Mansi Autonomous Okrug, Yamalo-Nenets Autonomous Okrug, ecc.), I tutori ricevono un importo maggiore dell’indennità in base al coefficiente adottato all’inizio dell’anno. Quindi, dal 01.02.2018, i pagamenti della custodia dei figli ammonteranno a oltre 28 mila rubli.

Quadro normativo

Una famiglia che ha preso una persona sotto tutela o amministrazione fiduciaria deve avere una buona conoscenza della legislazione. Le principali problematiche della tutela sono regolate da:

  • La legge “On Guardianship” del 24 aprile 2008 n. 48-FZ (modificata il 01.01.2018);
  • Codice della famiglia della Federazione Russa;
  • Codice civile della Federazione Russa.

Alcune questioni relative a agevolazioni fiscali, privilegi ipotecari e altri aspetti legali delle relazioni di tutela sono contenute nei documenti normativi federali e / o regionali, i decreti governativi di interesse ristretto. Per esempio:

  • La legge federale “Sul sostegno statale alle famiglie numerose” n. 138-ФЗ del 17 novembre 1999 indica un elenco di prestazioni da concedere non solo alle famiglie numerose, ma anche ai tutori;
  • La legge “Modifica del codice fiscale della Federazione Russa” N 117-ФЗ del 5 agosto 2000 ha aggiunto benefici fiscali per le famiglie che hanno preso la custodia;
  • Il codice del lavoro della Federazione Russa N 197-ФЗ del 30/12/2001 è regolato dalla questione della concessione di un prolungato congedo alle famiglie con reparti, compresa la maternità.

Secondo le norme della legge n. 48-FZ (letteralmente):

  • “… 1) tutela – una forma di collocamento di minori (di età inferiore ai quattordici anni di cittadini minori) e cittadini riconosciuti dalla corte come legalmente incompetenti, in cui i cittadini (tutori) nominati dalla tutela e dall’organo fiduciario sono rappresentanti legali dei reparti e svolgono tutto per loro e nei loro interessi azioni giuridicamente significative;
  • 2) tutela – una forma di collocamento di minori di età compresa tra i quattordici e i diciotto anni e cittadini limitati dal tribunale in termini di capacità giuridica, in cui i cittadini (fiduciari) nominati dal corpo di tutela e dall’amministrazione fiduciaria sono obbligati ad assistere i reparti minori nell’esercizio dei loro diritti e ad assolvere i loro doveri, a proteggere i reparti minori da abusi da parte di terzi, oltre a dare il consenso ai reparti adulti di commettere atti da parte loro ai sensi del codice civile della Federazione Russa. “

La cosa principale che i genitori adottivi devono comprendere è la differenza tra i concetti di “custodia” e “tutela”. Si esprime all’età del reparto. Prima dell’inizio di 14 anni, un minore cade in custodia. Dopo – solo la tutela. Un bambino per il quale viene rilasciata la custodia (fino a 14 anni) rimane tale fino all’età adulta e quando studia in un’università – fino a 23 anni. La legge non stabilisce differenze nella ricezione di pagamenti in contanti mensili tra le categorie.

Quali sono i pagamenti al tutore di un minore nel 2018?

La custodia dei figli dà il diritto a ricevere pagamenti in contanti a livello federale e regionale, una tantum, mensili, specializzati. Quindi, per il mantenimento di un minore, il tutore riceverà (oltre a un importo una tantum di circa 16.5 mila rubli) al mese:

  • per bambino fino all’età di 12 anni – circa 16 mila rubli;
  • per un reparto di 12 anni – circa 22 mila rubli;
  • in una famiglia numerosa – oltre 3,5 mila ciascuno.

I pagamenti vengono effettuati fino a quando la persona ha 18 anni. Quando si conferma lo stato di uno studente a tempo pieno, fino alla laurea, ma non più di 23 anni. L’istruzione all’università del primogenito influisce sullo status di una famiglia numerosa e sull’ammontare del risarcimento per i tutori. Per confermare la formazione, lo studente deve fornire un certificato di frequenza a tempo pieno rilasciato dall’ufficio del preside, certificato dal sigillo dell’istituzione.

Indennità una tantum per il trasferimento di un figlio in un tutore

L’assistenza una tantum per la custodia di un bambino è soggetta a indicizzazione annuale. Ad esempio, nel 2017, il livello di pagamento ai tutori era (provvisoriamente) 16350 rubli. La dimensione indicata è il minimo su cui i genitori adottivi possono contare. Un’indennità di tutela viene concessa a ciascun reparto. L’assistenza una tantum non dipende dal reddito familiare.

I cittadini che lavorano ufficialmente, quando stabiliscono la custodia di un bambino, hanno diritto a pagamenti forfettari, alla nascita. Le indennità di maternità e forfait sono accumulate negli importi stabiliti dal contratto collettivo in conformità con la legislazione del lavoro. Qualsiasi genitore, non solo la mamma, può chiedere aiuto al datore di lavoro. Gli importi sono calcolati in base ai guadagni medi degli ultimi sei mesi.

Pagamenti mensili dal bilancio regionale

I pagamenti ai tutori a livello regionale aiutano significativamente le famiglie a far fronte al mantenimento dei figli. Indipendentemente dal livello dei salari, è necessaria ulteriore assistenza materiale per qualsiasi regione. Quindi, per le famiglie che vivono a Mosca, vengono pagati 16,5 mila rubli per il mantenimento dei bambini di età inferiore ai 12 anni e vengono pagati 22 mila rubli ciascuno. Il risarcimento è previsto per ogni familiare minore. I genitori grandi ricevono più di circa 10 mila rubli in totale.

Ricompensa speciale

Non tutte le famiglie sono pronte a prendere un bambino. Ciò è particolarmente vero per i bambini più grandi, dai 6 anni. Le autorità regionali stanno cercando in tutti i modi di aiutare coloro che tuttavia hanno deciso di tutelare e dare un buon incentivo a coloro che non hanno ancora iniziato ad agire. I pagamenti aggiuntivi sono calcolati per ogni adottato, possono essere impostati per periodi diversi. Ad esempio, per i residenti di Mosca, è prevista una remunerazione speciale per i tutori:

  • ogni anno 10 mila rubli. – per le esigenze del bambino (scuola, scuola materna);
  • per la compensazione di utilità e altre utilità – 800 rubli. mensile;
  • indennità per il viaggio verso un luogo di riposo o riabilitazione – circa 4,5 mila rubli una volta all’anno;
  • limitazione del tasso massimo di prestito ipotecario.

Famiglia che parla con un consulente

Pagamento per tutela di un figlio disabile

Mantenere un bambino con disabilità richiede costi aggiuntivi per il trattamento, la formazione specializzata. Le famiglie che decidono di prendere in custodia questi bambini hanno diritto a ricevere un’indennità aggiuntiva di 5,5 mila rubli. ogni mese. Una caratteristica di questa categoria è il diritto a ricevere un appezzamento di terreno gratuitamente o con condizioni preferenziali. Le norme e i regolamenti sono regolati dalla legge regionale. I dettagli sono disponibili nei centri di protezione sociale.

I pagamenti possono variare ogni anno; le loro dimensioni sono influenzate dall’indicizzazione. È legalmente garantito che un figlio disabile riceverà un’indennità maggiorata. I genitori che conoscono l’importo di 5,5 mila, a volte non chiedono nemmeno assistenza, dimenticando il minimo garantito per il reparto. La compensazione mensile di base prescritta dalla legge, ad esempio, in una famiglia con un figlio disabile di età inferiore ai 12 anni, sarà di 16 mila + 5,5 mila = 21,5 mila rubli, per un minore di età superiore ai 12 anni – 22 mila + 5 5 mila = 27,5 mila rubli.

Inoltre, un figlio disabile ha diritto a ricevere una pensione di invalidità. A seconda del gruppo stabilito nel referto medico, i pagamenti variano da 5,5 a 25 mila rubli. I fondi vengono pagati sul conto della carta del minore, il tutore è autorizzato a disporre (prelevare dal conto) con procura speciale. I dettagli sono disponibili sui portali Internet della Cassa pensione (PF) o della Cassa sociale (FSS).

Quanto pagano i tutori per una persona anziana

Il quadro giuridico prevede che la cura degli anziani non ha nulla a che fare con le regole generali per la compensazione dei tutori. Ottenere un beneficio è molto difficile. Per fare ciò, è necessario soddisfare contemporaneamente i seguenti requisiti:

  • l’assistenza è fornita per una persona disabile del gruppo 1;
  • il tutore non ha raggiunto l’età pensionabile;
  • nessun salario.

Se vengono osservati tutti gli indicatori, qualsiasi persona che si prende cura di una persona anziana, ad esempio i bambini, può ricevere un compenso, ma i vicini possono riceverlo. La custodia speciale non è richiesta. La dimensione sarà di 1200 rubli al mese. Un’eccezione sono i pagamenti per i residenti di determinate regioni, ad esempio i settentrionali. Tali cittadini riceveranno fino a 5500 rubli il più possibile.

Termini di compensazione

Non tutti possono ottenere pagamenti a causa dei tutori. Le persone non saranno in grado di ricevere un risarcimento o addirittura di essere trattenute in alcun modo:

  • incompetente;
  • minori;
  • condannato;
  • privato dei diritti dei genitori;
  • perso il diritto alla tutela per decisione degli organi statali;
  • mancato rispetto degli obblighi di custodia dei bambini per motivi di salute.

I pagamenti sono dovuti a persone competenti che non hanno raggiunto l’età pensionabile, senza la principale fonte di reddito, che hanno richiesto prestazioni in tempo:

  • sei mesi dalla data di tutela – per pagamenti mensili;
  • tre giorni – per un aiuto una tantum.

Procedura di tutela

Solo perché i pagamenti ai tutori sulla carta non vengono trasferiti. Per ottenerli, è necessario rilasciare uno status speciale, ottenere permessi e raccogliere certificati. Per prima cosa devi formalizzare la custodia. Tenere un bambino su base volontaria, senza ricevere un documento da un’autorità di tutela (ad esempio, un accordo sulla registrazione con una famiglia affidataria) non dà il diritto di effettuare pagamenti.

Per la registrazione è necessario:

  • prendere in custodia;
  • discutere con il rappresentante dell’autorità di tutela quali privilegi vengono dati alla famiglia;
  • rivolgersi al fondo di previdenza sociale della regione in cui sono registrati i tutori.

Dove andare

Per richiedere un beneficio, non è necessario rimanere inattivi nei fondi. È conveniente eseguire l’intera procedura in un centro multifunzionale (MFC) nel luogo di registrazione. Non è necessario andare al centro, tutte le fasi possono essere eseguite sul portale ufficiale “Servizi pubblici”. Il luogo di richiesta di aiuto non ha importanza, tutti i dati vengono inoltrati all’FSS.

Quali documenti sono necessari

Le autorità speciali devono fornire copie e documenti nell’originale secondo l’elenco:

  • domanda per l’elaborazione dei pagamenti;
  • passaporto del tutore;
  • certificato di nascita o passaporto del tutore;
  • documento di custodia;
  • certificato di esame delle condizioni e conferma della convivenza con il reparto;
  • certificato dal luogo di studio;
  • dettagli della carta di credito.

La registrazione per presenza personale nell’FSS implica la consegna di tutti i documenti come pacchetto. All’IFC, le copie dei documenti saranno effettuate direttamente dall’ispettore. Ogni documento verrà stampato, certificato dal richiedente. Il tutore riceverà una ricevuta con un elenco di documenti inviati. Per la registrazione tramite il portale, è necessario scansionare la carta da soli, quindi collegarla elettronicamente. Il portale garantisce la protezione delle informazioni (dati personali).

Passaporto di un cittadino della Russia

Prestazioni di lavoro e fiscali

I pagamenti ai tutori non sono l’unico sostegno da parte dello Stato. I codici del lavoro e fiscali della Federazione Russa contengono una serie di norme sulla protezione legale aggiuntiva dei tutori. Le prestazioni lavorative comprendono:

  • Opportunità di lavoro part-time per persone la cui tutela non ha raggiunto i 14 anni. Il livello dei salari sarà calcolato su base oraria, potrebbe non raggiungere il minimo legislativo.
  • Il diritto a ferie extra. La norma standard stabilisce il diritto di lasciare (maternità) se il reparto ha meno di 3 anni. Il pagamento del 40% del reddito mensile medio rimarrà solo per i primi 1,5 anni. Se consentito dal contratto collettivo, il tutore può richiedere una vacanza aggiuntiva di 14 giorni di calendario senza retribuzione. Puoi usarlo tutto in una volta o in parti.
  • Ottenere un giorno di riposo aggiuntivo una volta alla settimana (non più di 4 al mese), a condizione che tu ti prenda cura di un bambino disabile.
  • La cura dei bambini piccoli non ha il diritto di offrire ore notturne di lavoro o straordinari senza il loro consenso scritto.
  • Il diritto a un congedo unico per accompagnare il reparto al luogo di ammissione a un istituto di istruzione superiore.

I benefici fiscali includono il diritto a ricevere una detrazione fiscale. È espresso in assenza di una valutazione dell’imposta sul reddito delle persone fisiche del 13% su parte delle entrate provenienti da salari, assistenza materiale, indennità per ferie e indennità. Viene fornito a uno dei genitori per intero, o in entrambe le parti uguali:

  • 1400 – per i primi due figli;
  • 3000 – il terzo e il successivo;
  • 6000 – per una persona che contiene una persona disabile.

La conferma del diritto a ricevere un privilegio si verifica dopo aver presentato una domanda a nome del responsabile con la fornitura di documenti. Può essere formalizzato presentando una dichiarazione dei redditi per l’anno civile precedente. Per fare ciò, è necessario contattare il servizio fiscale federale nel luogo di registrazione o presso l’MFC. Esiste il diritto di detrarre tramite il portale Internet del sito Web “Servizi statali”.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: