Come vivere con un marito alcolizzato

Il contenuto dell’articolo



Essere in una relazione con una persona che abusa di alcol è sempre difficile: la dipendenza influenza lo stato mentale dell’alcolista e degli altri. Da vicino, gli amici spesso iniziano a compiere inconsciamente azioni che aggravano solo la situazione. Per evitare ciò, è necessario conoscere le caratteristiche del vivere con un dipendente.

Cosa porta l’alcolismo degli altri

L'effetto dell'alcool sul corpo

Una persona con l’alcolismo in una fase iniziale cerca di nascondere il problema, pensando che riguarda solo lui. Il bevitore emette comportamenti, pensieri, azioni avventate. Sotto l’influenza dell’alcool, i cambiamenti del linguaggio, l’andatura, la funzione cerebrale si deteriora – memoria, capacità di percepire, comprendere informazioni.

L’alcolismo può provocare problemi finanziari e legali che interesseranno non solo il bevitore, ma anche i familiari. Man mano che la malattia si sviluppa, una persona smette di controllare le azioni, quindi il linguaggio è in grado di danneggiare involontariamente gli altri.

Stato del partner

La famiglia dell’alcolista ha spesso paura. I parenti hanno paura di se stessi, perché non c’è fiducia nel comportamento, nei pensieri di una persona con dipendenza: in uno stupore ubriaco è in grado di fare ciò che rimpiange in seguito. C’è paura per un alcolizzato, perché può perdere completamente il suo pensiero razionale, perdere le capacità sociali, entrare in una situazione finanziaria difficile, commettere un crimine o persino farsi del male. I parenti che vivono con una persona che beve sono sempre nervosi.

Self-senso di colpa

Il marito è un alcolizzato

Molte mogli cercano di mantenere “pulita” la persona amata: questa è una caratteristica della psicologia femminile. Un marito ubriaco diventa innocente della dipendenza da alcol e la ragione sta nelle imperfezioni di coloro che sono vicini. Le donne particolarmente attive stanno girando le frecce su se stesse per non iniziare uno scandalo o una rissa quando il coniuge è intossicato, quindi cercano di mantenere una relazione.

Sentirsi traditi

Quando i propri cari cessano di capire come convivere con un alcolizzato, cercano di farlo smettere di bere. Meno spesso, una persona stessa prende una decisione del genere, sentendosi in colpa davanti alla sua famiglia. Se il processo non coinvolge professionisti che, nelle condizioni di un centro medico, condurranno un corso completo di disintossicazione, riabilitazione, le probabilità di successo saranno minime. La ricaduta avverrà rapidamente e una nuova fase di abbuffata sarà più difficile.

Per i parenti di un alcolizzato, questo provoca una sensazione di aspettative ingannate: hanno già creduto che la situazione si sarebbe rapidamente ripresa. Devi capire che la dipendenza dall’alcol è una condizione cronica molto grave, dalla quale vengono selezionati per mesi e anni. La ricaduta è caratteristica dell’alcool anche durante il recupero: una persona non è in grado di controllarsi costantemente, la malattia ha la precedenza sui pensieri, sul comportamento.

Controllo dell’assunzione di alcol

Il marito è un alcolizzato

Alcuni sposi cercano di risolvere radicalmente il problema e di sbarazzarsi di tutto l’alcol in casa, volendo interrompere il processo. Spesso, a questo si aggiungono i tentativi di proteggere il marito bevente da qualsiasi luogo in cui è reale ottenere alcol: bar, ristoranti, negozi. Se un uomo continua a lavorare, a condurre una vita sociale attiva, iniziano a seguire ogni passo per impedire la comparsa di una bottiglia nella zona di visibilità della sua amata.

Tali tattiche aggraveranno la situazione, soprattutto se combinate con frequenti rimproveri e richieste di smettere di bere. Questa è una violazione dei confini personali, una forte pressione psicologica e una manifestazione di sfiducia, a cui gli alcolisti reagiscono bruscamente. Il controllo totale può portare a tentativi più sofisticati di arrivare all’alcool e persino diventare pericolosi per i propri cari, se una persona in uno stato di rottura si rompe su di loro.

Giustificazione o incomprensione di un problema

Tutti vogliono vedere nelle sue amate solo buone caratteristiche, indipendentemente dalle azioni che compie. Per questo motivo, le mogli fino all’ultimo negano una grave malattia mentale nei mariti agli altri e a se stessi. Tentano di spiegare tutto con le parole “a volte beve”, “non conosce sempre la misura” e lo presentano come situazioni rare che possono capitare a chiunque. Ciò accade spesso perché il cervello non accetta completamente il problema..

Alcune donne, cercando di proteggere un marito ubriaco, sono alla ricerca di scuse. I coniugi trovano un motivo per cui ha preso una bottiglia, convincere se stessi e gli altri che non c’era altra opzione per sopravvivere al dolore o al problema. Spesso le madri che non vogliono che il bambino biasimino il papà per le debolezze lo fanno. Stanno cercando di sostenere suo marito e allo stesso tempo proteggere la psiche dei bambini..

Come aiutare il coniuge

Come aiutare un alcolizzato

  • Pensa alle reazioni. Dovresti dimenticare le accuse e i tentativi di vergognare un ubriaco, quindi la prima volta dovrai soppesare ogni emozione, una parola indirizzata a suo marito. Non dovresti mostrare quanto sia difficile vivere con un alcolizzato. È importante comportarsi con calma, dimostrare una comprensione della situazione, una volontà di aiutare a risolverla.
  • Guarda il problema in modo sobrio. Non negare la sua esistenza, non cercare scuse. Ricorda che vuoi mantenere la relazione e la persona. Parla di più con tuo marito, ordina la situazione, cerca le radici.
  • Prendi un aiuto esterno. Non tutti i bevitori sono in grado di far fronte alla dipendenza da soli. Consultare uno psicoterapeuta, un narcologo e altri medici per trovare una soluzione al problema. Avvicinarsi a un alcolizzato sarà anche utile per ottenere supporto psicologico da specialisti o persino amici.
  • Prenditi cura della sicurezza personale.. Vivere con un alcolizzato, specialmente se la famiglia ha bambini piccoli, è associato a rischi. Spiega a tuo marito di cosa hai paura, in che modo le ricadute possono influenzare gli altri. Deve capire che se attraversa i confini, dovrai proteggere te stesso e il bambino, anche a scapito delle relazioni.
Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy