Come riconoscere un manipolatore – 13 trucchi che usano

Il contenuto dell’articolo



Ci sono persone che, al fine di raggiungere i loro obiettivi, influenzano i complessi e i sentimenti degli altri. L’influenza della manipolazione è rivolta a subordinati, colleghi, familiari. È molto facile farsi prendere dai “burattinai”. Per evitare l’influenza dei dittatori, è importante conoscere i trucchi che usano queste persone..

Chi sono i manipolatori e come calcolarli

Tipi di manipolazione

Manipolatore: una persona che cerca di dominare, fa sì che gli altri si comportino in modo tale che lui stesso possa trarne beneficio. Le azioni, le azioni mirano sempre a influenzare le decisioni di qualcuno con ogni tipo di trucco..

Come riconoscere un manipolatore? È necessario prestare attenzione ai primi segnali di allarme della presenza di tali persone nelle vicinanze. Il dittatore può essere calcolato dal comportamento piacevole, che è combinato con il gioco delle emozioni. Quando si comunica, si incontra spesso una bugia, il desiderio di incolpare, mettere in discussione la sanità mentale – questa è l’essenza della manipolazione.

Sono affascinanti e carini.

Gli aggressori usano un fascino ostentato per guadagnare potere o sesso. In primo luogo, studiano il comportamento umano, cercano di identificare i desideri, i bisogni. Quindi iniziano a dire ciò che l’interlocutore vuole sentire. Il loro discorso contiene spesso complimenti, adulazione. Le persone dittatrici sono generose di doni, servizi, cercano di assicurare che fanno tutto in modo disinteressato. Dietro questo comportamento ci sono le vere intenzioni, le ambizioni, il desiderio di dominio.

Fai sempre una buona prima impressione

I dittatori hanno un aspetto piacevole, maniere eccellenti, un sorriso affascinante. Il loro obiettivo è stupire, compiacere l’interlocutore, incantarlo. Con tale comportamento è facile ottenere la presentazione della vittima.

Ma le loro azioni sono contrarie alle parole

Diagramma di azione di manipolazione

I manipolatori emotivi sanno sempre cosa una persona vuole sentire, pronunciarlo. Queste persone promettono di sostenere, sostengono che conoscerle è un grande successo. Quando arriva il momento di agire, gira la situazione in modo che la vittima della manipolazione senta l’invalidità delle sue richieste.

Fatti dubitare della tua sanità mentale

Spesso tali persone rappresentano tutti gli eventi in una luce favorevole per se stessi, cercando di convincerti dell’inadeguatezza della percezione della realtà. Questo involontariamente fa dubitare della propria sanità mentale. Spesso un simile trucco è accompagnato da frasi: sei ubriaco, vai troppo lontano, hai problemi con la testa.

Ti convincono della colpa

Le tattiche preferite del manipolatore sono rimproveri dell’interlocutore per i suoi fallimenti. I dittatori spostano la responsabilità dell’esito del caso verso un’altra persona. I sentimenti di colpa sono più facili da evocare nelle brave persone che diventano oggetti di manipolazione.

Allo stesso tempo, essi stessi agiscono come vittime

giovani

Gli aggressori spesso si espongono come la parte lesa, cercano di suscitare simpatia, giocano pietà. La storia di eventi offensivi nei loro confronti è condotta in modo coerente e calmo, senza perdere il filo della storia. I dittatori descrivono la situazione attuale di colori e volti, cercando di stupire l’immaginazione. Allo stesso tempo, le emozioni negative sono facilmente trattenute, fredde, non ossessionate dalle emozioni.

E ti costringono a correggere la situazione

I manipolatori causano colpa nella vittima. I dittatori costringono una persona a prendere provvedimenti per correggere la situazione, farla agire nei suoi interessi, dimenticare i propri problemi.

Li devi costantemente

I manipolatori organizzano sistematicamente situazioni di conflitto di punto in bianco, in modo che la vittima si senta instabile. Questo crea la sensazione che sei costantemente in colpa per qualcosa, sei in debito.

I loro problemi sono sempre al di sopra dei tuoi.

Il manipolatore non si preoccupa affatto delle emozioni, delle difficoltà degli altri. Tutto dovrebbe essere soggetto ai loro interessi. I dittatori chiariscono sempre che i loro problemi sono più gravi di altri.

Giocano abilmente sulle tue emozioni

Metodi di gestione della manipolazione

Come si riconoscono i manipolatori? Gli aggressori sono attori meravigliosi che possono piangere, interpretare gioia, tristezza, amore, fare appello ai tuoi sentimenti. Dopo qualche tempo, la persona scompare improvvisamente o smette di comunicare senza motivo..

Dopo esserti rinfrescato, il “burattinaio” inizia ad accusarti di eccessiva emotività. Sembra che nessuno ti abbia ignorato, tutte le esperienze sono esagerate. Sentendosi in colpa, la vittima fa tutto ciò che il dittatore chiede..

Mentire spudoratamente

L’arma principale del manipolatore è una bugia. Queste persone mancano di coscienza, a loro vantaggio i dittatori sono pronti a distorcere o trattenere informazioni, a commettere meschinità. Per riconoscere l’aggressore, è necessario porre domande dirette sul luogo di residenza, parenti e amici, piani immediati. Se le risposte evasive e contraddittorie suonano, sei un bugiardo.

Usa il silenzio come arma contro di te

Il rifiuto di comunicare è un metodo comune dell’impatto psicologico dei manipolatori sulla vittima. Queste persone usano l’ignoranza o il silenzio come punizione se il tuo comportamento va oltre ciò che ci si aspettava da loro. Per raggiungere i propri obiettivi, i dittatori fanno sentire indegna la vittima..

Evita dialoghi aperti

Gli aggressori raramente entrano in comunicazione diretta. Usando un flusso di coscienza, queste persone conducono conversazioni in un cerchio, cercano di confondere, confondere. Il loro obiettivo è quello di distrarre dall’argomento principale, screditare, rendere sciocca la vittima.

Come evitare il manipolatore

Manipolatori ossessivi di assestamento

Nessuno può influenzare una persona senza il suo consenso, la cooperazione. La migliore tattica di difesa è quella di mantenere una distanza, per ridurre al minimo la comunicazione con il manipolatore. Non permettere all’aggressore di controllarsi e andrà in cerca di una nuova vittima.

Per evitare manipolatori, non diventare dipendenti da loro:

  • Prova a superare in astuzia, dimostrare che la gestione di te non è facile.
  • Rifiuta richieste o richieste più volte.
  • Non rispondere ai trucchi.
Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy