Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

Sezioni dell’articolo



Pulire le condotte fognarie e rimuovere i blocchi in un appartamento o in una casa è lo stesso “lavoro dell’uomo” che nella maggior parte dei casi è possibile farlo da soli. Esistono diversi tipi di blocchi domestici che hanno la loro “geografia”, dal sifone al montante del sistema fognario. E tutti possono essere combattuti con successo.

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

Punto di riferimento – sifone

Molto spesso, si verifica un blocco in una parte stretta del sistema fognario. Di norma, lo scarico del lavandino, del lavandino, della vasca da bagno è ostruito.

Lo scarico della toilette ha un grande diametro ed è collegato a un tubo orizzontale della stessa sezione trasversale a breve distanza dal montante. Pertanto, in questo luogo, il blocco è estremamente raro..

L’uso di un tubo di fognatura in plastica ha ridotto al minimo il rischio di depositi di grasso e i detriti di grandi dimensioni vengono “tagliati” da una griglia nel foro di scarico. E quando la parte orizzontale non ha molte ginocchia, viene posata con la pendenza desiderata, quindi piccoli detriti passano al montante senza problemi.

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

Ma se l’acqua inizia lentamente a defluire nello scarico e viene raccolta nella ciotola di un lavandino, lavandino o vasca, allora dovresti iniziare con un sifone. Il punto più debole è la curva della chiusa d’acqua.

Di solito (ma non sempre) c’è un bicchiere speciale in questo posto, che è sufficiente per svitare e risciacquare.

Anche se esiste anche un design a sifone sotto forma di un pezzo di tubo piegato a 180 ° Questo modello è collegato utilizzando due dadi di raccordo con una guarnizione.

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

Dopo aver scaricato il sifone, è necessario reinstallarlo. E qui potrebbe esserci un problema con la tenuta della guarnizione. Nel tempo, perde la sua elasticità e assume la forma del taglio finale del sifone, e la sua superficie non è l’ideale. È impossibile rimanere esattamente “in posizione” e, sotto una forte tensione, il controdado di plastica può esplodere. Pertanto, è importante avere a portata di mano un kit di riparazione del sifone e, in caso contrario, un sigillante. Ma è meglio non ordinario, liquido, ma plastilina. Ad esempio, ZAKZAB-1, che mantiene la temperatura fino a 100 ° C (secondo le istruzioni, fino a 200 ° C). Puoi anche usare sigillante per finestre o telai, ma ha un limite di temperatura superiore – non superiore a 40 ° C.

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

Un altro metodo consiste nell’utilizzare uno stantuffo. La sua azione si basa sulla proprietà di un liquido di non essere compresso in un volume chiuso, quindi trasferisce la forza a una distanza allo stesso modo di un corpo solido. La sequenza è la seguente:

  • l’acqua sopra lo scarico dovrebbe salire al livello della coppa del pistone;
  • lo stantuffo è immerso in acqua e “spurga” l’aria;
  • premere con forza contro il foro di scarico;
  • fare alcune spinte vigorose.

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

Se il blocco è piccolo, questo è sufficiente per distruggere la spina e spingere i suoi resti più in basso nel tubo. Inoltre, questo metodo è applicabile non solo quando il sifone è intasato, ma anche nella parte orizzontale della fogna.

Come eliminare i blocchi del cablaggio fognario orizzontale

Se lo stantuffo non ha aiutato e non vi è alcuna spina nel sifone, il blocco si trova da qualche parte nel tubo di distribuzione orizzontale ed è così “forte” che è necessario un cavo.

Per poterlo utilizzare, il sifone deve essere rimosso (in modo che il suo smantellamento e lavaggio non siano superflui). Per raggiungere il blocco, il cavo deve avere una maniglia curva, come un dispositivo di avviamento curvo: consente la rotazione e questo, quando cambia l ‘”angolo di attacco”, consente di cambiare la direzione della traiettoria lungo le curve e le ginocchia del tubo di fogna. A proposito, lo stesso principio è alla base della perforazione direzionale orizzontale..

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

E quando il cavo si riposa e la rotazione e la pressione su di esso non portano all’avanzamento, allora c’è una spina davanti ad esso. È trafitto da diversi cretini energetici, quindi la corda viene estratta e l’acqua calda viene versata nel tubo. Fallo finché non inizia a partire all’istante.

Ma non è sempre possibile utilizzare un cavo. Ad esempio, è molto scomodo da usare se il tubo è intasato dopo aver scaricato il bagno, e generalmente impossibile se lo scarico del box doccia incorporato è intasato. È buono se la spina è in un tubo comune con il resto dell’impianto idraulico. Quindi, con una lunghezza sufficiente del cavo, è possibile rompere il blocco uscendo dallo scarico nel lavandino o nel lavello della cucina. Altrimenti (e anche se non vuoi fare lavori sporchi), puoi usare fluidi speciali.

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

La loro azione si basa sulla capacità di alcune sostanze chimiche di dissolvere grassi e sostanze organiche. Molto spesso, l’acido viene utilizzato come componente principale, meno spesso ammonio quaternario. E non è consigliabile utilizzare una soluzione di soda caustica in un ambiente domestico (è inteso per irrigare le fogne delle imprese industriali).

In linea di principio, l’uso di sostanze chimiche speciali dovrebbe essere di natura preventiva e preventiva. E come metodo radicale, non è sempre in grado di agire rapidamente.

Pulizia del riser

Il segno principale di un blocco del riser è la comparsa di acqua nell’impianto idraulico della “fila inferiore” (nel piatto doccia o nella vasca da bagno) e un eccesso del livello nel water (fino al troppo pieno).

Innanzitutto, è necessario chiudere l’acqua lungo il montante d’ingresso (o in tutta la casa).

Quindi avvisare i vicini dall’alto in modo che non utilizzino temporaneamente la toilette (ci sono almeno 6 litri di acqua nel serbatoio) e non aprire le valvole del rubinetto (ci sarà anche una discreta quantità di acqua nei tubi).

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

E poi cerca un audit nel montante del tuo appartamento o in cima. Questo è il nome di un ramo speciale sul montante sotto forma di una T con una copertura filettata (per un tubo di plastica) o una flangia con un portello a vite e un anello di tenuta (per un tubo di ghisa). Questa revisione è installata al primo e al terzo piano. Per l’appartamento al piano superiore, è possibile utilizzare l’uscita di ventilazione del montante fognario. Se lo scarico della macchina automatica ha un proprio raccordo sul riser fognario, è possibile utilizzarlo.

La rimozione del blocco nel riser è possibile solo con un cavo. Non ci può essere nessun tappo grasso qui, quindi la chimica non aiuterà.

Pulizia fai-da-te dei tubi di fognatura ed eliminazione di blocchi

Il blocco viene semplicemente “distrutto” e quindi lavato con acqua calda. E qui è importante assicurarsi che si sia “schiantato” e non si sia spostato di un piano sotto. E questo può essere visto con gli stessi segni indicati sopra..

Se il cavo non aiuta, dovrai tagliare una sezione del montante con una spina e inserire un segmento da un nuovo tubo. Ma per questo lavoro è meglio chiamare specialisti.

Parte del seminterrato ostruita: cosa fare

Peggio ancora, se i segni di un blocco nel montante “mostrano” l’impianto idraulico del primo piano. Il problema potrebbe non essere nel riser, ma nella parte orizzontale della fogna. In quello nel seminterrato.

Se la tenuta del tubo è normale, una spina potrebbe apparire meno spesso nel seminterrato. È lì che la pressione della colonna d’acqua è massima, il che fornisce le migliori condizioni per l’autopulizia del sistema e lo scarico nella fogna di detriti anche di grandi dimensioni (stracci, sacchi, ma non il tappo, che è apparso a causa del drenaggio dei resti di malta cementizia nella fogna).

Una giuntura che perde o una crepa in un tubo provoca perdite, perdita di pressione e un “punto caldo” in cui si possono accumulare detriti. E questo è un altro caso per gli specialisti per risolvere il problema..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy