Panoramica dei sistemi di protezione dalle inondazioni domestiche

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: come funziona il sistema di protezione dalle perdite; sensori attivi, passivi e radio-equipaggiati; gru elettriche ed elettromagnetiche; come funziona la protezione dalle perdite; caratteristiche dei sistemi di protezione dalle perdite; come scegliere la protezione contro le perdite.

Protezione dalle inondazioni domestiche

Un giorno questo accadrà: un difetto o un deterioramento degli elementi dell’impianto idraulico, che si affaccia sulla cucina o sul lavandino del bagno, o forse sarà una cisterna di servizi igienici … Ogni proprietario di uno spazio abitativo si è imbattuto in una versione del “diluvio mondiale” in un singolo appartamento o casa almeno una volta in ogni momento mentre lo usi. Le conseguenze delle perdite d’acqua creano un grave buco nel bilancio familiare e rovinano i rapporti con i proprietari degli appartamenti situati ai piani sottostanti. Tuttavia, è del tutto possibile far fronte al problema delle perdite prima che si sviluppi in un disastro locale se si affida il controllo della situazione a dispositivi speciali, che sono tecnologie per la casa intelligente..

Protezione dalle inondazioni domestiche

Sistema di protezione dalle perdite – dispositivo

Sviluppando e migliorando le tecnologie della casa intelligente, gli ingegneri hanno creato un sistema di sensori in grado di rilevare perdite d’acqua, ma questi sensori erano inutili in assenza dei proprietari: era necessario non solo stabilire la presenza di una perdita, ma anche eliminarla. Per risolvere questo problema, sono state create valvole a sfera a comando elettrico che interrompono automaticamente l’approvvigionamento idrico alla sezione danneggiata dell’approvvigionamento idrico.

Il kit di protezione dalle inondazioni domestiche comprende sensori cablati o wireless, valvole a sfera ad azionamento elettrico e scatola di controllo elettronica.

All’interno del rilevatore di perdite è presente una piastra rotonda o rettangolare, sulle cui superfici esterne sono presenti piste concentriche di contatti collegati in coppia ai sensori – di solito ci sono due o tre di tali sensori. La piastra con sensori è racchiusa in una custodia di plastica o metallo-plastica. I sensori sono alimentati da un filo elettrico o da una batteria (batterie a dito); nel secondo caso, il sensore è dotato di un’unità radio in miniatura che consente al controller di segnalare una perdita. Esistono due tipi di sensori cablati: attivo e passivo. Il primo tipo è collegato all’unità di controllo con un filo elettrico a tre fili – due fili sono previsti per l’interazione con il controller, il terzo filo è per l’alimentazione del sensore (tensione da 5 a 24 V). Per collegare i sensori del secondo tipo, sono necessari solo due fili elettrici, poiché non richiedono alimentazione aggiuntiva sono dotati di una fonte di energia autonoma. Va notato che i sensori attivi cablati possono essere installati a una distanza maggiore dall’unità di controllo – fino a 100 m, mentre i sensori passivi sono installati a non più di 20 metri dal controller.

Protezione dalle inondazioni domestiche 1 – gru elettriche; 2 – sensori di perdite d’acqua; 3 – unità di controllo.

Il vantaggio dei sensori wireless su quelli cablati è in assenza di un filo elettrico, che facilita la loro installazione a una distanza di 100 m dal controller in linea di vista, ad es. in assenza di pareti e pareti divisorie. Tuttavia, un sensore di questo tipo è solo in grado di avvisare l’unità di controllo di una perdita, ma il controller stesso non può verificarne l’operatività, poiché la comunicazione tra loro è solo a senso unico. È necessario sostituire le batterie o caricare la batteria del sensore wireless in modo tempestivo, altrimenti la protezione dalle perdite non funzionerà. Naturalmente, ci sono sensori di perdite d’acqua wireless a due vie, ma non sono economici..

Una valvola a sfera a comando elettrico ricorda in qualche modo una valvola a sfera convenzionale: un corpo in acciaio o ottone con filettature sui lati opposti, due O-ring in plastica, una sfera in ottone con un foro assiale, che ruota di 90 ° per aprire o chiudere il passaggio dell’acqua. La differenza sta nell’assenza di una maniglia per aprirla e chiuderla – è invece installato un meccanismo di azionamento elettrico. Al comando del controller, la rotazione dello stelo a sfera in ottone e l’interruzione dell’alimentazione dell’acqua viene eseguita da un motore elettrico senza spazzole dotato di un riduttore per ridurre la velocità di rotazione dello stelo. L’apertura del rubinetto per ripristinare la fornitura di acqua è possibile solo dopo un comando corrispondente dall’unità di controllo. Il tempo di azionamento della valvola a sfera motorizzata va da 5 a 7 secondi. Il vantaggio di una gru elettrica è che il suo funzionamento non richiede un’alimentazione elettrica costante, necessaria solo in caso di emergenza per chiudere l’acqua.

Protezione dalle inondazioni domestiche

Oltre all’elettrovalvola, il sistema di protezione dalle perdite d’acqua può essere dotato di una valvola elettromagnetica dotata di una bobina del solenoide e di una valvola a saracinesca che blocca il percorso dell’acqua quando si verifica un campo elettromagnetico. Esistono due tipi di valvole elettromagnetiche: la prima si chiama “normalmente aperta”, ovvero quando è alimentato dalla corrente, l’alimentazione dell’acqua si arresta, la seconda “normalmente chiusa”, si apre solo quando è presente l’alimentazione. Rispetto alle gru azionate elettricamente, le gru elettromagnetiche agiscono più velocemente: bastano frazioni di secondo per interrompere completamente la fornitura d’acqua, ma tali gru richiedono un’alimentazione costante, altrimenti non funzioneranno completamente. Inoltre, la rapida chiusura del canale del tubo causerà un colpo d’ariete, che di per sé può causare nuove perdite..

L’unità di controllo monitora costantemente i segnali dai sensori rilevatori, in caso di perdita, attivando il funzionamento dei rubinetti elettrici e interrompendo l’alimentazione dell’acqua. I controllori con un set minimo di opzioni, sufficienti per il monitoraggio costante della minaccia di un’inondazione in un appartamento, sono in grado di ricevere segnali da non più di due o tre sensori e controllare due gru elettriche. Quando viene rilevata una perdita, tali controller emettono segnali sonori e luminosi, la cui alimentazione può essere disattivata solo dall’utente. I modelli più sofisticati di controller sono in grado di monitorare 20 sensori o più, informando sulla stanza in cui si è verificata una perdita con la luce di un diodo sul pannello di controllo e dando un segnale di allarme tramite il canale GSM al telefono cellulare del proprietario della casa. Oltre all’apparecchiatura descritta, i sistemi di protezione dalle perdite wireless sono dotati di un’unità radio base responsabile della comunicazione radio all’interno di tali sistemi.

Installazione, principio di funzionamento e caratteristiche

I sensori di perdite d’acqua sono installati sulla superficie del pavimento o integrati nel rivestimento del pavimento in quei locali in cui la minaccia di perdite è massima: un bagno, un bagno, una cucina. I sensori integrati nel rivestimento sono posizionati in modo tale che le piastre di contatto siano posizionate nella parte superiore, sporgendo dalla superficie del pavimento di 4 mm, il che impedisce al sensore di innescarsi a gocce d’acqua accidentali. Il filo elettrico che alimenta il sensore e lo collega al controller viene posato sotto il pavimento in un tubo corrugato.

Se per qualche motivo non è possibile costruire un sensore di perdite nel pavimento, vengono utilizzati modelli all’aperto: tale sensore viene fissato sul pavimento con una piastra di contatto rivolta verso il basso, le sporgenze sulla base del corpo del dispositivo lo sollevano sopra il livello del pavimento di 4 mm per i motivi descritti più alto. Il cablaggio del sensore è posato e fissato al pavimento. Quando si installano sensori a montaggio superficiale, scegliere con cura un luogo in modo da non toccare il suo corpo e il cablaggio quando si visita questa stanza..

Il luogo di installazione dei sensori del sistema di protezione dell’acqua dovrebbe essere nel punto più basso del pavimento o vicino a impianti idraulici e linee di alimentazione dell’acqua, non dovrebbero esserci gocce d’acqua accidentali.

I rubinetti dell’azionamento elettrico sono installati direttamente dietro le valvole di ingresso o dopo i contatori dell’acqua, di solito in un armadio idraulico, a una distanza non superiore a 100 metri dal sito di installazione dell’unità di controllo.

Protezione dalle inondazioni domestiche

Il controller può essere installato sia all’interno di un armadio idraulico, se lo spazio lo consente, sia su una parete in una delle stanze monitorate, ad esempio in un bagno – le sue pareti sono generalmente vuote. La possibilità che l’acqua penetri sulla scatola del controller deve essere completamente esclusa. La distanza minima dal punto più basso del controller al livello del pavimento è di 500 mm. Un punto importante: la maggior parte dei modelli di controller richiede un’alimentazione costante, pertanto è necessario portare un cavo elettrico nella posizione dell’unità di controllo e installare una presa.

Il sistema di protezione dalle perdite funziona in questo modo:

  • I sensori installati sulla piastra del rivelatore misurano continuamente la resistenza delle piastre di contatto. Quando l’acqua (non distillata) arriva sulle piastre, la loro resistenza diminuisce notevolmente, rispetto alla quale il sensore avvisa il controller;
  • il controller fornisce energia ai rubinetti elettrici, che interrompono l’alimentazione dell’acqua. Contemporaneamente alla disconnessione dell’alimentazione idrica, il controller emette un segnale luminoso e sonoro. Solo il proprietario della casa può spegnere la luce e gli avvisi sonori, ripristinare la fornitura di acqua premendo i pulsanti corrispondenti sul corpo dell’unità di controllo.

Caratteristiche positive:

  • protezione garantita contro le inondazioni e relativi costi di riparazione, risarcimento dei danni ai vicini che vivono nei piani sottostanti;
  • la capacità di proteggere dalle perdite di uno spazio abitativo lasciato incustodito per lungo tempo;
  • completa esclusione del fattore umano – a differenza di una persona, il sistema funziona senza errori;
  • la possibilità di aumentare il numero di sensori per tracciare un’area più ampia. Rivelatori aggiuntivi possono essere collegati ai sensori 2-3 esistenti;
  • installazione facile;
  • nel caso di una prolungata assenza di membri della famiglia, scollegare i sistemi di alimentazione dell’acqua premendo un pulsante sul telecomando del controller.

Protezione dalle inondazioni domestiche

svantaggi:

  • la necessità di installare sensori nel rivestimento del pavimento, ad es. il suo parziale smantellamento e successivo restauro. Tuttavia, i sensori a montaggio superficiale possono essere posizionati in modo tale da non interferire con i componenti domestici;
  • costo una tantum di un set da 12.000 rubli. e più in alto.

Criteri di scelta

Sul mercato russo, il sistema anti-perdite è rappresentato da diversi marchi e produttori, tra i quali alcuni marchi nazionali sono più popolari..

Il set minimo di solito comprende 2-3 sensori del rivelatore, un’unità controller, una valvola a sfera a comando elettrico, set di cavi, batterie o accumulatori. Una gru, di norma, non è sufficiente: è necessario acquistarne un’altra, che non sarà difficile da integrare nel sistema, poiché è progettato per questo.

Se si sceglie tra gru elettriche e gru elettromagnetiche con cancello, è meglio fermarsi alle gru elettriche, poiché le gru elettromagnetiche richiedono un’alimentazione costante. Sarà particolarmente conveniente se i modelli di gru elettriche consentono la commutazione manuale tra le posizioni “aperto” e “chiuso”, in caso di interruzioni temporanee di corrente.

Protezione dalle inondazioni domestiche

Prestare attenzione al periodo di garanzia: più è lungo, meglio è. Va notato che nessuno dei produttori descritti di sistemi di protezione dalle perdite ha una rete di centri di servizio in Russia: tutti sono situati geograficamente a Mosca e nella regione di Mosca, vicino ai produttori.

Un punto importante sarà la presenza di un sistema automatico per l’avviamento delle gru elettriche (avviamento), al fine di prevenire depositi di sale e sporcizia sulle parti di lavoro della valvola a sfera. Il sistema dovrebbe ruotare la gru con un ritorno nella posizione originale almeno una volta ogni due settimane.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy