Criteri per la scelta di un generatore di gas

Non c’è niente di peggio che rimanere senza i benefici della civiltà in inverno! Soprattutto l’elettricità, da cui l’approvvigionamento idrico e il riscaldamento spesso dipendono da una casa privata. In questo articolo, il nostro sito di consulenza ti dirà quali criteri di selezione devi essere guidato quando acquisti un generatore di gas.

Criteri per la scelta di un generatore di gas

Cominciamo con il motivo per cui vale la pena stare su un generatore di gas? Ce ne sono anche di diesel. Ma sono più rumorosi e difficili da iniziare al freddo. Ma è in inverno, durante le nevicate, che si verificano interruzioni di corrente più spesso. Inoltre, i generatori di benzina sono più economici, pesano meno e sono più facili da mantenere e riparare. Dipende da te, ovviamente, ma la stragrande maggioranza dei proprietari di case sceglie i generatori di gas..

Criteri per la scelta di un generatore di gas

La prima cosa da decidere prima di acquistare un generatore di gas è perché ne hai bisogno:

  • Per gite nella natura – picnic, caccia, pesca, relax sul lago. In questo caso, non è assolutamente necessario un modello potente;
  • Garantire il funzionamento di elettroutensili in un cantiere in cui l’elettricità non è ancora disponibile;
  • Per l’alimentazione di riserva di un cottage estivo o di una casa privata, in cui l’elettricità può essere persa a causa di situazioni di emergenza;
  • Per un funzionamento a lungo termine, quando è necessario fornire elettricità a dispositivi potenti.

Criteri per la scelta di un generatore di gas

Ora calcoliamo quanti dispositivi devono essere alimentati con l’elettricità:

  • In caso di un viaggio nella natura – un laptop, un caricabatterie per gadget, un paio di lampade, un piccolo frigorifero portatile;
  • In cantiere: una betoniera, vari utensili elettrici, una pompa, proiettori;
  • In una casa privata e in campagna – una pompa di circolazione del riscaldamento, una pompa da pozzo per l’approvvigionamento idrico, una TV, un frigorifero, un computer portatile, un paio di lampade, se non c’è fornitura di gas – una stufa elettrica e un bollitore elettrico.

Aumenta la potenza di tutti i dispositivi necessari per fornire elettricità da un generatore di gas.

Importante! Ogni generatore ha la sua potenza nominale e massima indicata. Non dovresti concentrarti sul massimo, il generatore non funzionerà per molto tempo. Il normale funzionamento a lungo termine del dispositivo è fornito a una potenza di circa l’80% del valore nominale.

Criteri per la scelta di un generatore di gas

Non è difficile sommare tutta la potenza dei dispositivi che saranno alimentati dal generatore. Ma non dobbiamo dimenticare che al momento del lancio, quasi tutti i tipi di apparecchiature elettriche consumano molta più elettricità rispetto al normale funzionamento. Pertanto, è necessario utilizzare il rapporto corrente iniziale!

Per esempio:

  • Per le lampade a incandescenza, il fattore di corrente iniziale è 1, cioè può essere ignorato. Prendiamo semplicemente la potenza dichiarata di 100 W e il gioco è fatto;
  • Per gli utensili elettrici portatili, il rapporto della corrente di avviamento non sarà più inferiore a 1,5. Cioè, prendiamo la potenza del trapano a 800 W e la moltiplichiamo per 1,5, ottenendo già 1,2 kW;
  • Per un frigorifero, l’attuale coefficiente di consumo all’avvio è di 3,5, quanto per una betoniera e una pompa da pozzo.

In generale, più potente è l’apparecchiatura stessa, maggiore è il rapporto di corrente di spunto..

Importante! Se non si tiene conto di questo coefficiente quando si calcola la potenza di tutti i dispositivi che saranno collegati al generatore di gas, semplicemente non li tirerà quando vengono avviati contemporaneamente. La potenza del generatore deve essere calcolata con un margine!

Criteri per la scelta di un generatore di gas

Ecco un semplice esempio di calcolo:

Le luci si sono spente in casa e è necessario collegare urgentemente un frigorifero (700 W * 3,5), una TV (solo 300 W, nessun coefficiente), una lampada (100 W) e una stazione di pompaggio (800 W * 5) al generatore di gas. Di conseguenza, otteniamo una potenza totale di 6850 W. Gli esperti consigliano di aggiungere un margine del 10% a questo indicatore. Si scopre che per tali esigenze domestiche è necessario un generatore di gas con una potenza nominale di almeno 7,5 kW..

Più è potente un generatore di gas, più è costoso. Puoi risparmiare denaro. Sei sicuro di dover accendere contemporaneamente la pompa del pozzo e il frigorifero? Dopotutto, puoi prima accendere la pompa, fare scorta di acqua per la prima volta, spegnerla e solo allora collegare il frigorifero al generatore, che sicuramente non avrà il tempo di scongelare in un’ora o due. Puoi anche fare a meno di una TV per ora, uno smartphone è sufficiente. In un cantiere edile è anche improbabile accendere contemporaneamente la sega circolare e il trapano..

Criteri per la scelta di un generatore di gas

Oltre il 90% dei proprietari di case decide la scelta di un generatore di gas monofase o trifase a favore della prima opzione. In effetti, perché pagare in eccesso per 380 V, se quasi tutti i dispositivi collegati al generatore sono progettati per 220 V.

Dichiariamo: per i viaggi nella natura, un generatore di gas compatto con una capacità fino a 3 kW è abbastanza. Per soddisfare le esigenze di una normale casa privata, vale la pena scegliere un modello monofase più potente, da 5 a 7 kW.

Ricordiamo che il portale ha già scritto su come collegare il generatore alla casa e mantenere il suo portale.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Criteri per la scelta di un generatore di gas
Traduzione di una casa da giardino in una casa residenziale: istruzioni dettagliate