Come trovare un filo in un muro con un rivelatore e metodi popolari

Sezioni dell’articolo



In caso di interruzione della linea elettrica nascosta nel muro, è necessario ricorrere allo smantellamento dei rivestimenti di finitura. Strappare completamente l’intero muro è una questione semplice, ma sarebbe molto più corretto scoprire la posizione esatta del cavo. Quali metodi e dispositivi vengono utilizzati per questo – leggi la nostra recensione.

Trovare cavi nascosti nel muro

L’importanza di mappare SCS

Nell’installazione elettrica professionale, si ritiene obbligatorio trasferire al cliente uno schizzo tridimensionale, che mostra i dati sulla struttura della rete via cavo (SCS). E questa non è una regola di buon gusto: l’alimentazione elettrica della struttura viene effettuata nelle prime fasi di costruzione. In tutti i lavori successivi, è necessario coordinare i processi tecnologici con il posizionamento delle comunicazioni tecniche e il cablaggio non fa eccezione..

La scheda SCS può apparire come parte del progetto di alimentazione o come documento separato se non ce n’è. La descrizione della struttura della rete via cavo include una visualizzazione visiva del percorso di posa – una spazzata di superfici con un’indicazione della distanza dai conduttori dai punti di controllo e della profondità di posa. Ulteriori annotazioni sono il marchio dei prodotti via cavo, sezione e scopo di ogni linea..

Schema elettrico nell'appartamento

La necessità di cercare cavi nascosti sorge principalmente in assenza di una descrizione della struttura delle linee dei cavi. Senza di esso, è impossibile garantire la sicurezza del cavo quando fissato a pareti e soffitti di vari tipi di sottostrutture, finiture, mobili ed elementi decorativi. Inoltre, la risoluzione dei problemi è significativamente complicata in caso di danni ai conduttori murati all’interno delle pareti. Siamo obbligati a sottolineare la necessità fondamentale di mappatura durante l’installazione elettrica prima di procedere con la descrizione dei metodi disponibili per la ricerca di cavi nascosti..

Tipici percorsi di posa

Uno dei modi più semplici per trovare il cablaggio a parete è valutare visivamente la superficie. Inoltre, un valido aiuto in questa materia sarà la conoscenza di una serie di regole, sia non scritte che stabilite dagli standard di installazione elettrica. Gli elettricisti usano queste regole quando scelgono un percorso di posa, quindi è possibile che venga montata una rete elettrica presa separatamente..

In modo puramente empirico, la direzione della posa dei cavi può essere determinata dalle tracce della terminazione. Di norma, la sigillatura del filo con i fili viene eseguita molto più tardi rispetto ai lavori di intonacatura, motivo per cui la composizione di riempimento presenta evidenti differenze di colore e struttura. Naturalmente, questo metodo di rilevamento è accettabile solo se il rivestimento decorativo è stato rimosso..

Installazione di cavi elettrici nell'appartamento

A volte non è possibile utilizzare metodi visivi per individuare il percorso del cavo, ad esempio se il cablaggio è nascosto sotto uno strato generale di intonaco o finiture che non possono essere smontate. In tali casi, è utile conoscere i percorsi di posa tipici. Le linee dei cavi si trovano prevalentemente in direzione strettamente verticale o strettamente orizzontale. Non un singolo elettricista, avendo una mente sana, fisserà il cavo in diagonale, e ancora di più lungo una curva.

Il punto di partenza per determinare il percorso di installazione è sempre la scatola di installazione della presa, interruttore o gruppo di connessioni. Resta da capire: in quale direzione il conduttore va dalla scatola, cioè a sinistra, a destra, in basso o in alto. Nella stragrande maggioranza dei casi, questo può essere giudicato dal lato da cui le estremità del conduttore vengono portate nella scatola. In futuro, è necessario essere guidati dallo schema elettrico per determinare il punto finale del percorso di posa. Quindi, i fili degli interruttori sono quasi sempre diretti alla scatola di giunzione, dalle prese – o anche alla scatola o a una presa vicina. È positivo se le estremità dei conduttori del cavo erano precedentemente abbinate a una continuità.

Sostituzione di vecchi cablaggi nell'appartamento

Va anche ricordato che di solito dai punti di connessione situati sotto 1,8 m dal pavimento, il cavo viene prima diretto verticalmente fino a un segno di 20-30 cm dal soffitto, quindi la direzione di posa viene modificata in orizzontale verso la corrispondente scatola di giunzione. Anche con il piano del soffitto: dal punto di uscita dei fili per il collegamento degli apparecchi di illuminazione, il cavo è diretto al muro su cui si trova la scatola di giunzione lungo il percorso più vicino, cioè lungo la perpendicolare. A volte il cablaggio del soffitto è nascosto all’interno dei vuoti delle lastre del pavimento.

Rivelatori e localizzatori

I metodi sopra indicati per individuare i cavi nel muro sono semplici, ma la ricerca può richiedere molto tempo. Nelle attività professionali, è irragionevole utilizzare questo approccio, quindi elettricisti qualificati utilizzano rilevatori di cablaggio nascosti. A differenza dei rilevatori universali di disomogeneità, la classe di dispositivi che stiamo prendendo in considerazione reagisce agli oggetti metallici o a un campo elettromagnetico generato quando una corrente alternata passa attraverso un conduttore o quando viene indotto un potenziale elettrico. È questa sfumatura che consente di determinare con precisione il percorso del cavo nascosto anche in pareti di cemento armato o in uno strato di intonaco rinforzato.

Bosch D-tect 150Bosch D-tect 150

I rilevatori di discontinuità sono adatti per trovare il cablaggio, a condizione che il dispositivo abbia la modalità appropriata. Questo gruppo include una vasta gamma di dispositivi, dal budget Skill DT o Topex94W, ai più costosi Bosch GMS e Bosch PMD, il gruppo di dispositivi Bosch D-tect è considerato il più avanzato. Il principale svantaggio di tali rivelatori è rappresentato da un gran numero di falsi allarmi e dall’impossibilità di rilevare cablaggi situati vicino a materiali di schermatura come la rete di gesso o l’isolamento rivestito di alluminio. Il vantaggio di dispositivi di questo tipo è la versatilità di utilizzo e l’elevata flessibilità nell’impostazione delle modalità operative, che consente di determinare con precisione la posizione e la profondità del filo, anche senza tensione e carico. I rilevatori universali con localizzatore di cablaggio richiedono una pre-calibrazione prima di ogni utilizzo.

Zircon MultiScanner Pro SLZircon MultiScanner Pro SL

I dispositivi di segnalazione a cablaggio nascosto che reagiscono al disturbo del campo elettromagnetico si basano sul principio di funzionamento a induzione. Tali dispositivi includono il familiare a molti “Picchio” E121, “Poisk-4”, TS-75, MAG-2 e simili. In sostanza, questi dispositivi sono metal detector a corto raggio, il loro unico vantaggio è il loro basso prezzo, mentre la probabilità di un falso allarme è una delle più alte. Lo Zircon Pro SL è giustamente considerato il più preciso di questo tipo di rivelatori, ma il suo prezzo è appropriato.

Mastech Cable Tracker MS6812Mastech Cable Tracker MS6812

I dispositivi speciali per rilevare i cavi nascosti sono chiamati localizzatori. Tali dispositivi sono costituiti da due blocchi: un generatore che invia impulsi di una certa frequenza lungo il conduttore e un sensore che registra l’interferenza da questi impulsi. Poiché il dispositivo è stato inizialmente calibrato esattamente sulla frequenza del generatore, non funziona né su raccordi né su altri cavi. Come esempi di localizzatori, si possono citare sia i kit Mastech MS6812, FWT-11 o “LIS-M” più economici, sia quelli professionali – CEM LA-1012, NF-8601 o NF-300. La principale differenza tra i dispositivi della categoria di prezzo più elevata è la capacità di rilevare conduttori con una profondità di evento molto significativa, nonché una serie di funzioni aggiuntive: ricerca di una pausa, cortocircuito, misurazione della lunghezza del percorso. I localizzatori sono utilizzati al meglio per trovare non solo cavi di alimentazione, ma anche cavi di segnale, incluso coassiale.

Dispositivi fatti in casa

Non vi è alcuna difficoltà particolare nel realizzare il rilevatore di cablaggio più semplice da solo e un dispositivo fatto in casa avrà una sensibilità abbastanza elevata. Il primo modo di produrre è l’uso di un transistor a effetto di campo N a basso consumo con una corrente di apertura da 100 μA a 1 mA, ad esempio K1109. Il circuito del rivelatore è scandalosamente semplice: il transistor controlla l’alimentazione del LED collegato alla batteria in base alla polarità. Per proteggere dalle sovracorrenti nel circuito, è preferibile includere una resistenza di limitazione della corrente di 50-100 ohm. La porta del transistor è controllata da un’antenna – un pezzo di filo di rame lungo 50–70 mm, che assume l’induzione del campo elettromagnetico. Per modificare la sensibilità, un potenziometro per trimmer da 200 Ohm – 2 kOhm può essere collegato in serie al circuito dell’antenna.

Rilevatore di cablaggio nascosto a transistor ad effetto di campo

Il secondo metodo di produzione si basa sul timer universale NE555. Questo microcircuito è collegato secondo lo schema di tubazioni standard per l’alimentazione di impulsi seriali a un LED a bassa potenza, impostato sul 3 ° pin e meno l’alimentazione. L’essenza del funzionamento del rivelatore è di cambiare la frequenza operativa del comparatore incorporato quando la tensione viene applicata alla quinta uscita attraverso un transistor ad effetto di campo, il cui gate è controllato dall’induzione all’antenna. Pertanto, anche il minimo cambiamento di tensione cambierà in modo significativo la frequenza del timer, il che influenzerà immediatamente il carattere del lampeggio del LED. Il vantaggio di un tale schema è l’elevata flessibilità di impostazione, la capacità di determinare in modo inequivocabile l’operabilità del dispositivo al minimo e di collegare, oltre all’indicatore luminoso, anche uno audio, cioè un emettitore piezoelettrico.

Cercando con la radio

Se non sei sofisticato in elettronica e non sei pronto a spendere anche una modica quantità per acquistare un rivelatore, puoi utilizzare il vecchio metodo collaudato. Per fare ciò, avrai bisogno di un normale ricevitore radio tascabile in cui è inserita una batteria nuova..

Innanzitutto, è necessario sintonizzare il ricevitore su una bassa frequenza che è un multiplo di 50 Hz, cioè risonante con le oscillazioni della rete: 5, 10, 15, 20 kHz. In questa modalità, la radio è estremamente sensibile alle fluttuazioni della corrente nel circuito, mentre il “rumore bianco” dall’altoparlante viene sostituito da un crepitio e un fischio improvviso. A dire il vero, puoi provare a configurare il dispositivo portando la sua antenna sul cavo di prolunga, accendendo e spegnendo il carico.

Cerca i cavi nascosti usando una radio

Per semplificare la ricerca del cablaggio nel circuito di alimentazione, è possibile includere un interruttore improvvisato. Come tale, qualsiasi elettrodomestico con un motore di raccolta si adatterà – un rasoio elettrico, un macinacaffè o un normale campanello con un relè elettromagnetico. Lo svantaggio di questo metodo è evidente: in questo modo non sarà possibile trovare un filo attraverso il quale non scorre una corrente elettrica. Ma in presenza di un carico, il filo può essere trovato anche a una profondità di 50-60 mm, anche se l’accuratezza di questo metodo di rilevamento lascia molto a desiderare.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy