Come trasformare l’ingresso di elettricità da un palo in una casa

Sezioni dell’articolo



La potenza elettrica totale può essere molto impressionante, perché l’introduzione di elettricità nella casa è il luogo più vulnerabile agli errori di installazione. Parliamo di cosa e come posare il cavo, come organizzare lo schema di distribuzione dell’elettricità e cosa cercare prima..

Come trasformare l'ingresso di elettricità da un palo in una casa

Principio di progettazione della rete di distribuzione

L’ingresso elettrico si trova al confine tra le aree di alimentazione interne ed esterne – questa è l’unica linea che collega il sistema municipale con la casa. Il carico in questa sezione è il più elevato, quindi i requisiti per il dispositivo di input sono più rigorosi e la sua durata è di un terzo inferiore a quella del sistema di elettrificazione interno..

Il punto di connessione può essere:

  • Bus “Basso” della sottostazione del trasformatore (nel 3-4% dei casi);
  • supporto di linee elettriche aeree (95% dei casi);
  • nodo del collettore del percorso del cavo sotterraneo (1–2%).

Immissione di elettricità in casa dal paloIngresso di elettricità nella casa dal polo: 1 – linea di trasmissione aerea; 2 – Cavo SIP; 3 – fissaggio del cavo; 4 – ingresso cavi attraverso il manicotto

In una versione più sofisticata, l’inserimento viene effettuato nella linea del cavo mediante un manicotto di derivazione ramificato. Questa opzione di connessione è quasi sempre accompagnata dalla disposizione di un nuovo pozzo tecnico o di un collettore aereo.

Il cablaggio elettrico al contatore dovrebbe essere visibile e, se possibile, non avere connessioni che consentano la rimozione della tensione dai terminali di contatto. Al fine di non redigere un atto di lavoro nascosto e non sigillare tutte le scatole con connessioni, i misuratori sono installati sulle facciate delle case, dove sono sempre disponibili per l’ispezione e la continuità dell’ingresso è facilmente controllabile.

Contatore di elettricità sulla facciata della casa

Pianificazione del lavoro: come vivere in simbiosi con le FER

Il contatore elettrico è una linea che divide le aree di responsabilità tra il consumatore e il fornitore di energia elettrica. Il misuratore stesso e tutte le linee ad esso collegate appartengono al progetto di alimentazione interna. L’ingresso aereo, rispettivamente, è servito dal servizio di installazione di reti urbane.

E qui sorge un problema: il fornitore non può fornire elettricità senza sigillare l’unità di dosaggio. E poiché l’installazione del contatore viene eseguita dai dipendenti della zona di distribuzione, il consumatore sta incontrando difficoltà nel collegare la linea in uscita. Idealmente, l’intero edificio interno dovrebbe essere già montato e un cavo proveniente dall’ASU dovrebbe essere portato alla facciata per collegare una linea centrale. Ma non è sempre così.

Immissione di elettricità in casa dal palo

L’installazione dell’alimentazione interna richiede l’organizzazione di un ingresso temporaneo per scanalatura, perforazione e messa in servizio. Pertanto, un ingresso temporaneo viene prima montato nella struttura e, dopo il completamento del lavoro interno, l’unità di dosaggio viene aperta, viene effettuato il collegamento finale della struttura e le guarnizioni vengono nuovamente installate. Questo servizio è a pagamento e viene fornito con fili, quindi, quando si installa l’unità di misurazione, è possibile fissare una scatola di derivazione IP55 accanto ad essa e iniziare il cablaggio dal misuratore al suo interno.

In un caso particolare, è possibile installare un ASU vicino al contatore. Quindi è possibile montare diversi ingressi: uno nella casa, il secondo per l’illuminazione stradale, molti altri per il garage e altri annessi. Questa opzione sostituisce la scatola di giunzione con una scatola modulare. Per appianare la violazione della facciata, attorno all’unità di dosaggio e all’ASU è montato un quadro di distribuzione aereo senza fondo, incassato nello strato di decorazione e isolamento della facciata.

ASU sulla facciata della casa

Scelta di un cavo per sezione e marchio

I prodotti con cavi in ​​alluminio sono vietati per l’installazione interna nascosta. Pertanto, per l’ingresso, come per tutti i cablaggi interni, vengono utilizzati marchi di cavi con conduttori in rame solido: VVG o PV-1 durante la posa attraverso tubi di plastica o acciaio.

Si ritiene che la capacità conduttiva del cavo interno dovrebbe essere equivalente alla linea di ingresso dalla rete municipale. L’approccio non è del tutto corretto: con una potenza installata di 3-4,5 kW, duplicato di 16 mm2 l’alluminio (sezione minima del filo isolato autoportante) è svantaggioso. Pertanto, è sufficiente fornire un fattore di sicurezza di 1,3 quando si calcola la sezione del cavo per la massima corrente di linea, determinata dal limitatore di potenza o da un interruttore automatico davanti al misuratore..

Cavo VVG

In pratica, per l’ingresso vengono utilizzati conduttori di rame con una sezione trasversale di 2,5 o 4 mm.2, meno spesso – 6 mm2. Le impostazioni della macchina di input corrispondenti a queste dimensioni standard sono 25, 32 e 40 A.

Scelta di un sistema di cablaggio

Il cavo di ingresso elettrico è più suscettibile a forti sollecitazioni e calore. Deve essere protetto in tutti i modi possibili da danni, influenze atmosferiche e durante la posa su basi combustibili – per garantire la localizzazione del conduttore in caso di incendio.

Immissione di elettricità dal palo in casa

Il percorso della posa dei cavi dipende dalla posizione del pannello generale dell’edificio o dell’ASU. Se la destinazione si trova su una parete esterna, è consigliabile far passare il cavo dal contatore lungo la facciata, ad esempio sotto una sporgenza del tetto o una marea del timpano. In questo caso, il cavo viene inserito in un tubo corrugato in polietilene o in un tubo di metallo.

Immissione di elettricità dal palo in casa

La posa in soffitta, nel corpo della fondazione o all’interno del seminterrato viene eseguita dopo che il cavo è protetto con una guaina in acciaio o plastica (tubo). L’installazione può avvenire sia in modo aperto che all’interno del soffitto o delle pareti.

Posa del cavo di ingresso nella soffitta

Nodo di contabilità remota

Le organizzazioni che forniscono energia elettrica praticano l’installazione di un’unità di misurazione al di fuori del possesso del consumatore. Questa può essere un’intenzione per prevenire il furto di elettricità o il motivo era la lunghezza significativa della linea in uscita – è necessario tenere conto della perdita di potenza nel conduttore.

Tabellone stradale

Il trasporto di risorse energetiche fino a 1000 V di solito avviene attraverso una linea di trasmissione di energia aerea da 0,4 kV con un filo isolato autoportante. In rari casi, il cavo viene posato sottoterra, ma solo se l’installazione della linea aerea è impossibile o indesiderabile. Entrambi questi metodi sono applicabili anche alla fornitura di elettricità a un oggetto..

La disposizione dell’ingresso sotterraneo è più pratica: nulla rovinerà l’estetica della facciata, non c’è possibilità di una linea che si rompe in un forte vento. C’è anche un vantaggio più importante: il cavo per l’installazione sotterranea può essere posato all’interno dei locali, ma SIP no. Il filo della linea aerea richiede uno speciale sistema di fissaggio che lo distribuisce dalla parete per una normale ventilazione: la guaina in polietilene non tollera bene il surriscaldamento. La posa della linea sotterranea è molto semplice, una fessura nel terreno, un cuscino di sabbia di 20 cm e una guaina protettiva (tubi in HDPE) sono sufficienti se il cavo non ha una propria prenotazione.

Ingresso di elettricità sotterranea alla casa Ingresso di elettricità sotterraneo alla casa: 1 – filo isolato autoportante; 2 – supporto per tubi; 3 – consiglio di amministrazione; 4 – tubo per la posa dei cavi

Quando si lavora con una linea aerea, è necessario passare a un cavo interno, ovvero con conduttori di rame. L’eliminazione della formazione di ossidi al confine di due metalli non ferrosi è garantita da connessioni terminali riempite con grasso isolante o da un blocco a vite aperto. I mezzi tecnici per tale connessione possono essere trovati sia tra il filo isolato autoportante (morsetti perforanti) sia nell’elenco dei prodotti di installazione per il cablaggio generale.

Pinza perforante per filo isolato autoportante

Nella maggior parte dei casi, sarà sufficiente una morsettiera a vite. Il problema è diverso: la linea massima caricata perde la sua integrità, appare una vulnerabilità che richiede attenzione e necessita di manutenzione periodica.

Servizio di input

Per la prima volta dopo l’installazione, la boccola elettrica deve superare i test di resistenza di isolamento e circuiti a fase zero. Se i risultati dell’esame sono soddisfacenti, l’ingresso e lo scudo della casa principale sono autorizzati al funzionamento.

6 mesi dopo l’installazione della boccola, è necessario diseccitare e serrare tutti i collegamenti a vite – a partire dalla macchina davanti al misuratore e terminando con i morsetti di contatto del dispositivo di distribuzione di ingresso.

Immissione di elettricità in casa dal palo

Ogni 5 anni di funzionamento, la costrizione viene ripetuta, ma allo stesso tempo le parti in tensione a contatto devono essere pulite dagli ossidi formati. Si consiglia di eseguire l’ispezione esterna della linea del cavo con la stessa frequenza..

Il funzionamento del pressacavo può durare per circa 30 anni. Dopo questo periodo, il cavo deve essere rimosso almeno parzialmente dalla scanalatura o dalla guaina protettiva e sottoposto a un esame più approfondito..

La presenza di fusione sull’isolamento del nucleo, l’essiccazione dell’isolamento che circonda, lo scricchiolio del cavo sono chiari segnali che il conduttore non può far fronte al carico applicato. Questo input dovrebbe essere sostituito con uno più potente il più presto possibile..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy