Come realizzare un pavimento caldo con le tue mani: funzionalità di selezione e installazione

Sezioni dell’articolo



Il sistema “pavimento caldo” non è più una meraviglia. Questo articolo ti aiuterà a comprendere non solo il principio di funzionamento di un riscaldamento a pavimento elettrico ed elettrico, ma anche a eseguire l’installazione con le tue mani. Ciò ridurrà significativamente i costi finanziari ed eviterà possibili errori durante il processo di installazione..

Come realizzare un pavimento caldo con le mani. Funzioni di selezione e installazione

Il comfort nella nostra casa è indissolubilmente legato al calore. Vivere senza una temperatura ambiente confortevole non è solo scomodo, ma anche pericoloso per la salute umana. In questo articolo prenderemo in considerazione un’opzione per un sistema di riscaldamento molto popolare tra i consumatori: pavimenti caldi (elettrici e acqua). Dopo aver familiarizzato con questo materiale, imparerai molte più informazioni sui pavimenti caldi che guardando i normali opuscoli pubblicitari. Quali sono le parti principali di un pavimento caldo, come viene installato, quali sono le caratteristiche dell’utilizzo di tali sistemi – parleremo di tutti questi aspetti nell’articolo.

Come realizzare un pavimento caldo con le mani. Funzioni di selezione e installazione

Il riscaldamento a pavimento ha una lunga storia. Naturalmente, nell’antica Roma, non si trattava del riscaldamento a pavimento elettrico moderno, tuttavia, il principio del riscaldamento a pavimento in un bagno romano è lo stesso di quando funziona il riscaldamento a pavimento. Il fumo della stufa passava attraverso canali speciali sotto il pavimento e riscaldava la stanza. Inoltre, le pietre hanno trattenuto il calore per un tempo piuttosto lungo, il che ha permesso di utilizzare più economicamente il materiale bruciato. Con l’avvento del riscaldamento a vapore (acqua), questo principio del riscaldamento d’ambiente non è stato dimenticato. Il riscaldamento a pavimento, che viene riscaldato con acqua, è ampiamente utilizzato oggi. Negli ultimi 30-40 anni, il riscaldamento a pavimento elettrico è stato molto popolare..

Come realizzare un pavimento caldo con le mani. Funzioni di selezione e installazioneBagno romano di Beirut

Ci sono molte ragioni per questo: dalla facilità di installazione e manutenzione alla durata e al basso costo dell’elettricità. Inoltre, in un clima freddo (paesi scandinavi, estremo nord del nostro paese, ecc.), Un pavimento elettrico caldo diventa semplicemente un’opzione insostituibile per il riscaldamento degli ambienti. Ci sono anche opzioni per il riscaldamento combinato – riscaldamento a pavimento e riscaldamento dell’acqua. Ciò consente di ridurre significativamente il consumo di energia durante la stagione di riscaldamento..

Vediamo qual è la differenza fondamentale tra il riscaldamento a pavimento e il riscaldamento dell’acqua tradizionale. Prima di tutto, è conforto. Ricordiamo come funziona il riscaldamento tradizionale. Il radiatore è posizionato su una delle pareti della stanza, molto spesso sotto la finestra, poiché è qui che si verificano le maggiori perdite di calore. L’aria calda sale, spostando così l’aria più fredda, che a sua volta si riscalda mentre passa attraverso il radiatore di riscaldamento. La temperatura più confortevole sarà di 1,5-2 metri dal radiatore. Il riscaldamento della stanza con riscaldamento tradizionale è irregolare. Il principio di funzionamento di un pavimento caldo è leggermente diverso.

Come realizzare un pavimento caldo con le mani. Funzioni di selezione e installazione

L’area di riscaldamento della stanza è molte volte più grande dell’area del radiatore di riscaldamento, poiché l’elemento riscaldante è solitamente posizionato su tutta l’area della stanza. Basta ricordare il vecchio adagio di cui hai bisogno per mantenere i tuoi piedi caldi, e diventa subito chiaro che nessun altro tipo di riscaldamento ti creerà tale comfort nella stanza come un pavimento caldo. Tuttavia, ci sono alcune insidie ​​anche qui. Ciò è dovuto al fatto che l’intervallo di temperatura in cui una persona si sente a suo agio è molto piccolo (da 25 a 28 gradi). La zona di comfort nella stanza sembra cambiare e non si trova a una certa distanza dalla stufa, ma a una certa altezza attorno all’intero perimetro della stanza (collegato alla posa del cavo scaldante). La zona di temperatura di comfort si trova nella parte inferiore della stanza ad un’altezza fino a 1 metro dal pavimento. Ci sono strati d’aria più freddi nella parte superiore della stanza..

Come realizzare un pavimento caldo con le mani. Funzioni di selezione e installazione

Tuttavia, ciò non provoca disagio in una persona, a causa della sua fisiologia. Inoltre, il pavimento caldo ti consente di modificare rapidamente e facilmente la temperatura nella stanza riscaldata: basta un giro della manopola del regolatore di temperatura o il comando del sistema “Smart Home” per questo. Va notato che questo vale solo per il riscaldamento a pavimento elettrico. In caso di utilizzo di acqua o riscaldamento a pavimento combinato, non sarà possibile una rapida regolazione della temperatura ambiente. Inoltre, non dimenticare che fattori come la presenza di mobili nella stanza, la moquette sul pavimento hanno un impatto significativo sull’efficace funzionamento di un pavimento caldo. Ciò è dovuto al fatto che qualsiasi materiale ha una certa conduttività termica (misurata in W / (m · K)). Questo indicatore è importante per noi non solo quando si sceglie l’isolamento termico, che eviterà la perdita di calore, ma anche quando si sceglie un materiale che coprirà il pavimento riscaldato stesso e sul quale cammineremo (linoleum, parquet, laminato, piastrelle, ecc.).

Dispositivo di riscaldamento a pavimento

Il dispositivo di riscaldamento a pavimento è abbastanza semplice. Sia i pavimenti ad acqua che quelli elettrici sono montati su uno speciale materiale termoisolante, quindi vengono colati con malta cementizia, piastrelle, linoleum o qualsiasi altro rivestimento del pavimento vengono posati sopra il massetto risultante. La fonte di calore sarà acqua o un cavo elettrico speciale. Qui parleremo del dispositivo di questo cavo scaldante elettrico in modo più dettagliato..

Come realizzare un pavimento caldo con le mani. Funzioni di selezione e installazione1 – sovrapposizione; 2 e 7 – massetto di cemento e sabbia; 3 – isolamento termico; 4 – nastro di montaggio; 5 – sensore di temperatura; 6 – cavo scaldante; 8 – piastrelle di ceramica; 9 – termostato

Esternamente, il cavo per il sistema “pavimento caldo” ricorda un cavo dell’antenna. Ma il suo scopo non è quello di trasmettere un segnale (elettricità) a distanza, ma di convertire l’energia elettrica in calore. Un parametro molto importante che caratterizza un pavimento caldo è il suo specifico rilascio di calore. Per diversi produttori, questa cifra varia da 15 a 25 W / m. Allo stesso tempo, non dimenticare che lo strato isolante che copre l’elemento riscaldante stesso è in grado di resistere al riscaldamento fino a temperature superiori a 100 gradi, il che è molto importante, poiché molto spesso il cavo viene versato con un massetto e deve emettere calore, senza danneggiare lo strato isolante.

Design del cavo del riscaldamento a pavimentoDesign del cavo del riscaldamento a pavimento: 1 – isolamento dei conduttori che trasportano corrente; 2 – conduttori di riscaldamento; 3 – conduttore di drenaggio (messa a terra); 4 – schermo di alluminio; 5 – isolamento esterno

Se il cavo si surriscalda, lo strato isolante verrà rotto e sarà possibile un corto circuito. Riparare un pavimento caldo è un compito piuttosto problematico e costoso, poiché è quasi impossibile individuare la posizione esatta del danno del cavo. È per questo motivo che non si deve scegliere un cavo con un rilascio di calore specifico più elevato e durante l’installazione è necessario rispettare la distanza consigliata tra i fili, poiché ciò può anche causare surriscaldamento e cortocircuito del cavo di riscaldamento. Tali guasti sono esclusi nel caso di utilizzo di un riscaldamento a pavimento d’acqua. Ma potrebbero esserci anche alcune complicazioni, ad esempio: crepe nei tubi, nei raccordi e, di conseguenza, una perdita di refrigerante. Una tale emergenza in una casa privata non avrà conseguenze speciali (puoi solo danneggiare la tua proprietà), ma se si verifica un guasto simile in un condominio, potresti dover compensare i vicini per i risultati dell’inondazione dei loro appartamenti. Un’impermeabilizzazione ben eseguita può ridurre al minimo i possibili problemi in caso di emergenza. Tuttavia, se un pavimento di acqua calda è collegato a un sistema di riscaldamento centrale con un’alta pressione del refrigerante, l’impermeabilizzazione sarà di scarso aiuto..

Riscaldamento a pavimento elettrico fai-da-te

Analizziamo la procedura per l’installazione di un pavimento caldo per conto nostro. Prima di tutto, devi decidere per quale scopo viene acquistato un pavimento caldo – come riscaldamento aggiuntivo in un appartamento, come sistema di riscaldamento su una loggia vetrata, ecc. Considera come esempio l’installazione di un pavimento caldo in un appartamento (stanza) come riscaldamento aggiuntivo.

Molto spesso, il riscaldamento a pavimento è installato in cucina e in bagno, poiché è lì che è possibile posare il cavo di riscaldamento sotto le piastrelle (questo è il metodo più comune per installare un pavimento caldo).

Cavo elettrico per riscaldamento a pavimento

Come riscaldamento aggiuntivo, 100-120 W per 1 m saranno sufficienti per te2 l’area della stanza, soggetto all’uso obbligatorio di materiale isolante termico di buona qualità. Per una cucina con una superficie di 10 m2 avrai bisogno di circa 45-50 metri di cavo (il venditore sarà in grado di fornirti questi dati di sicuro, poiché la potenza del cavo di riscaldamento varia). Vale anche la pena verificare con il venditore la distanza minima consentita tra le filettature del cavo scaldante (ciò è necessario per evitare il surriscaldamento locale del cavo).

Livellare il pavimento con un massetto

Prima di posare il cavo scaldante, è necessario liberare la stanza dai mobili, rimuovere il vecchio rivestimento del pavimento e preparare con cura la superficie del pavimento: livellarla, rimuovere i detriti di costruzione e, se necessario, realizzare un massetto di cemento sottile. Successivamente, è necessario preparare un posto sulla parete per l’installazione di uno speciale termostato elettrico, con il quale regolerai la temperatura del pavimento caldo. Se necessario, dotare un cablaggio separato per il collegamento del riscaldamento a pavimento. Dopo aver completato questi lavori preparatori, è possibile procedere con la disposizione dell’isolamento termico e la posa diretta del cavo scaldante. Alcuni maestri consigliano, oltre all’isolamento termico, di realizzare impermeabilizzazioni per evitare la formazione di condensa vicino al cavo scaldante. Un film di polietilene viene utilizzato come impermeabilizzazione. I moderni materiali da costruzione consentono di ridurre al minimo la perdita di spazio utilizzabile (non dimenticare l’isolamento termico, il cavo, il massetto di cemento: tutto ciò riduce il volume utile della stanza).

Installazione del termostato per il riscaldamento a pavimento elettrico

Quindi, il penofol è abbastanza spesso usato come isolamento termico – un moderno materiale termoisolante con uno speciale rivestimento di pellicola spessa circa 14 micron e schiuma di polietilene con uno strato autoadesivo. Questo materiale è molto sottile e leggero, mentre la conduttività termica del penofol è 0,049 W / (m · K). Penofol viene fornito in rotoli, dopo aver posato il penofol con la pellicola rivolta verso l’alto, è necessario incollare le giunzioni tra i rulli con un nastro di assemblaggio speciale. Dopo che l’isolamento è stato completamente posato lungo l’intero perimetro della stanza, su di esso viene posata una sottile rete di rinforzo, il cui compito principale è:

  • escludere il surriscaldamento del cavo dal contatto con l’isolamento termico;
  • dare forza alla malta di cemento e sabbia, che verrà versata nel pavimento.

Posa del penofol sotto un pavimento caldo

Il cavo viene installato utilizzando un nastro di montaggio, che è fissato al pavimento. Questo nastro consente di eliminare i nodi, di osservare tutte le distanze tra i passacavi. Il cavo viene posato con un passo di circa 20-25 cm e non è possibile il normale funzionamento di un pavimento riscaldato elettricamente senza installare uno speciale sensore di temperatura. È necessario prevedere la possibilità della sua sostituzione senza successivamente distruggere il massetto in cemento. Per questo, il sensore termico viene solitamente installato in un tubo speciale, che viene versato insieme al cavo con un massetto di cemento..

Posa del riscaldamento a pavimento elettrico

Prima di versare il riscaldamento a pavimento installato, lo controllano, ricontrollano la correttezza dell’intera installazione e l’affidabilità delle connessioni.

Installazione di un sensore di temperatura per un pavimento caldo

Non ci dovrebbero essere errori in questa fase, poiché per eliminarli, dovrai smontare il massetto cementizio. La manutenzione e le prestazioni del riscaldamento a pavimento possono essere verificate non solo applicando la tensione al cavo di riscaldamento, ma anche misurando la resistenza del cavo utilizzando un apposito tester. Tutti i parametri di tali misurazioni sono indicati dal produttore nel passaporto del prodotto. Dopo il controllo, viene realizzato un massetto di cemento fino a 3-4 cm di spessore, il versamento deve essere effettuato in modo uniforme, prestare particolare attenzione per garantire che non si formino vuoti nel massetto, poiché ciò può causare surriscaldamento e rottura del cavo scaldante. Dopo aver completato il riempimento, devi attendere che si asciughi completamente..

Riscaldamento a pavimento elettrico di versamento

Se i lavori per la posa del rivestimento del pavimento possono essere avviati dopo 4-5 giorni, è possibile eseguire il controllo di controllo delle prestazioni del pavimento caldo non prima di dopo 30-35 giorni. E il punto non è affatto che un massetto umido possa causare un corto circuito e rendere inutilizzabile il cavo di riscaldamento. La maggior parte dei materiali si espande quando viene esposta a temperature elevate e si contrae a basse temperature. Ogni materiale ha il suo coefficiente di espansione termica. Se il riscaldamento a pavimento viene attivato fino a quando il massetto di cemento non è completamente asciutto, si verificherà un’asciugatura irregolare della soluzione, la formazione di crepe e vuoti nel massetto, che abbiamo combattuto così attentamente durante il getto. Ciò aumenterà il rischio di guasto prematuro del cavo scaldante. Vale anche la pena considerare la posizione dei mobili nella stanza e non posare il cavo scaldante nei punti in cui verrà posizionato.

Installazione fai-da-te di un pavimento riscaldato ad acqua

L’installazione di un pavimento di acqua calda viene eseguita approssimativamente nella stessa sequenza dell’installazione di un pavimento elettrico. Tuttavia, non dimenticare che l’acqua e il riscaldamento elettrico sono soggetti a diverse leggi della fisica. Se un cavo di riscaldamento elettrico ha la stessa (o quasi la stessa) temperatura per tutta la sua lunghezza, la situazione è leggermente diversa con un fondo d’acqua. Abbiamo già parlato di come il mezzo di riscaldamento (in questo caso, l’acqua) viene riscaldato utilizzando una varietà di dispositivi di riscaldamento: caldaie a gas e elettriche, caldaie per combustibili liquidi e solidi, ecc..

Come realizzare un pavimento caldo con le mani. Funzioni di selezione e installazione

Il liquido di raffreddamento avrà una temperatura massima immediatamente dopo l’ingresso nel sistema di riscaldamento dalla camera di riscaldamento della caldaia. Circolando attraverso il sistema, l’acqua cede gradualmente il suo calore e ritorna alla caldaia, già notevolmente raffreddata, il che significa che il liquido di raffreddamento che circolerà attraverso il sistema di riscaldamento a pavimento avrà temperature diverse in entrata e in uscita. Con un’installazione errata, non dovresti aspettare un lavoro efficace, poiché la stanza si riscalda in modo non uniforme. Ti diremo poco dopo come evitare errori durante l’installazione di un pavimento riscaldato ad acqua, in modo da non violare la descrizione della sequenza di lavoro eseguita.

Esistono diverse opzioni per la posa di un pavimento riscaldato ad acqua:

  • sistema di installazione in cemento (oggi più comune);
  • sistema a pavimento.

Il sistema di installazione a parete per un pavimento riscaldato ad acqua è, a sua volta, suddiviso in:

  • sistema di installazione in polistirolo espanso;
  • sistema di installazione in legno per riscaldamento a pavimento.

Sistema di riscaldamento a pavimento per riscaldamento a pavimento

Il sistema di installazione in calcestruzzo per un riscaldamento a pavimento ad acqua (lo stesso del sistema sopra descritto per la posa di un riscaldamento a pavimento elettrico) è molto diffuso a causa del suo basso costo di installazione. Tutti i lavori di installazione vengono eseguiti in più fasi. La sequenza di lavoro e materiali sono utilizzati come nella posa di un riscaldamento a pavimento elettrico. I tubi di un pavimento riscaldato ad acqua non hanno paura del surriscaldamento, a differenza di un cavo elettrico.

Tuttavia, la loro installazione deve essere eseguita non solo con attenzione, senza forti curve e fratture, ma anche in una sequenza rigorosamente definita. In questo caso, una rete di rinforzo leggera non è adatta, è necessario utilizzare un rinforzo con un diametro di 4-5 mm, la dimensione della maglia è di circa 150 mm. Ciò è dovuto al fatto che il pavimento riscaldato ad acqua ha un peso abbastanza significativo. La fase di posa dei tubi può essere molto diversa (i tubi dell’acqua non temono il surriscaldamento), ma in ogni caso la distanza tra i tubi non dovrebbe essere superiore a 300-400 mm, poiché ciò ridurrà significativamente l’efficienza di questo sistema di riscaldamento e porterà anche alla comparsa di strisce fredde sul pavimento – aree del pavimento con una temperatura più bassa. I tubi sono fissati al pavimento con tasselli e fascette.

Posa di un pavimento riscaldato ad acqua

In pratica, vengono utilizzate diverse opzioni per la posa di tubi per un pavimento riscaldato ad acqua:

  1. Spirale
  2. Snake (metodo parallelo).
  3. Meandro (doppio serpente).

Modi di posa di un pavimento riscaldato ad acqua

Sarebbe sbagliato raccomandare qualsiasi metodo di posa dei tubi come il più efficace. Quando si installa un pavimento ad acqua riscaldato, è necessario tenere conto di una serie di fattori, inclusi muri esterni, presenza di aperture delle finestre, ecc. – È in questi punti che devono passare i tubi con un refrigerante più caldo.

La lunghezza di un circuito di tubi di un pavimento riscaldato ad acqua (dall’ingresso all’uscita) non dovrebbe essere superiore a 100 m, poiché il sistema avrà perdite idrauliche significative e tale pavimento non funzionerà in modo efficace. 1 m2 l’area della stanza è di circa 6-7 metri di tubo. Dipende dalla distanza tra i tubi.

Entrambe le estremità del tubo (alimentazione e ritorno) sono condotte in un armadio di commutazione (collettore). Questo armadio è montato in una nicchia speciale nel muro (deve ancora essere tagliato), oppure è realizzato in alto (aperto). Il posizionamento del gabinetto del collezionista dipende solo dal tuo desiderio e dalle tue capacità (organizzare una nicchia nel muro è un tipo di lavoro piuttosto costoso). L’armadio del collettore conterrà non solo i tubi, con l’aiuto del quale il pavimento caldo è collegato al circuito di riscaldamento principale, ma anche valvole che consentiranno non solo di spegnere il liquido di raffreddamento, ma anche di regolare la temperatura del pavimento nella stanza.

Collegamento di un pavimento caldo al collettore

La temperatura può essere regolata non solo manualmente, ma anche utilizzando una speciale valvola elettronica che risponderà ai segnali del sensore di temperatura (il sensore di temperatura viene installato allo stesso modo di quando si installa un riscaldamento a pavimento elettrico). Ciò comporta un aumento del costo del sistema, ma è più conveniente durante il suo funzionamento, poiché consente di collegare un pavimento riscaldato ad acqua al sistema “Smart House”. Questo sistema non solo ti consentirà di controllare la temperatura nella stanza, ma anche di salvarti da un’alluvione che può verificarsi quando si verificano perdite nei tubi del riscaldamento..

Collettore di riscaldamento a pavimento

Prima di versare i tubi con un massetto cementizio, è necessario pressurizzare l’intero sistema per escludere eventuali perdite del liquido di raffreddamento.

Posa dei tirocinanti su un pavimento caldo

Il sistema di livellamento dell’acqua di riscaldamento a pavimento consente di escludere la disposizione del massetto di cemento dal processo di installazione. Ciò non solo accelera il processo di messa in funzione del pavimento, ma riduce anche significativamente il costo di eventuali riparazioni. Inoltre, questo sistema è molto più leggero di un tradizionale pavimento riscaldato ad acqua, che può ridurre significativamente il carico sulle lastre del pavimento, le strutture portanti dell’edificio (peso 1 m2 il riscaldamento a pavimento tradizionale in acqua di cemento è di circa 250–350 kg, mentre il peso di un pavimento di acqua del pavimento è di circa 35–50 kg, a seconda del tipo). C’è un’osservazione significativa: non è possibile collegare un pavimento riscaldato ad acqua a un sistema di riscaldamento centralizzato senza previo accordo con le abitazioni e i servizi comunali e le organizzazioni di fornitura di calore.

Sistema di riscaldamento a pavimento per riscaldamento a pavimento

Sistemi di riscaldamento a pavimento combinati

Questi sistemi si trovano più spesso in quelle case in cui un riscaldamento a pavimento d’acqua svolge il ruolo principale nel riscaldamento. In primavera o in autunno, c’è sempre un periodo di tempo in cui non ha senso accendere il riscaldamento completo in casa (il microclima è abbastanza favorevole), ma per creare condizioni ancora più confortevoli non sarà superfluo aumentare leggermente la temperatura nella stanza.

Piano caldo nell'appartamento

Se nelle case con riscaldamento individuale è ancora possibile accendere il riscaldamento in modo indipendente e regolarlo al regime di temperatura minima, quindi nelle case con riscaldamento centralizzato ciò non è possibile. È qui che il riscaldamento a pavimento combinato verrà in tuo soccorso, la cui parte elettrica creerà un microclima favorevole nel tuo appartamento. L’installazione di un tale pavimento viene eseguita nell’ordine di cui abbiamo scritto sopra. Non dimenticare che il funzionamento simultaneo di un pavimento elettrico e riscaldato ad acqua può portare al surriscaldamento del cavo scaldante. Queste funzionalità devono essere prese in considerazione durante l’installazione di questa struttura..

Speriamo che questo articolo ti aiuti a fare una scelta di successo, redditizia e corretta e che le attrezzature acquistate ti delizieranno con un lavoro impeccabile..

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: