Come ottenere elettricità dagli strumenti disponibili

Sezioni dell’articolo



Portiamo alla tua attenzione soluzioni interessanti per dispositivi elettrici improvvisati a bassa corrente – torce, caricabatterie, accendini. L’articolo contiene foto dettagliate e istruzioni video su come raccogliere fonti originali di elettricità da mezzi improvvisati con le tue mani.

Life hack. Elettricità fai da te

Non è un segreto che l’energia ci circonda letteralmente e i suoi vettori possono essere non solo minerali preziosi: petrolio, gas, carbone, ma anche metalli, carboidrati, oggetti che si muovono per motivi naturali. Diamo un’occhiata più da vicino a come è possibile estrarre energia elettrica dagli strumenti disponibili.

In questa sezione, dimostreremo chiaramente la capacità di estrarre elettricità usando una reazione chimica ed elettrolitica..

Batterie al carbone di lattine di alluminio

Le normali batterie al carbonio possono essere fatte a mano. Per questo abbiamo bisogno di:

  1. Due lattine per bevande da 0,5 l.
  2. Due aste di grafite Ø 15–20 mm di lunghezza lungo l’altezza della lattina + 20–30 mm.
  3. Carbone semplice o cenere.
  4. Paraffina o cera.
  5. Diversi fili di rame, coltello.

Il metodo prevede una ricostruzione ampliata di batterie in miniatura per elettrodomestici.

Processo lavorativo:

  1. Taglia le cime delle lattine, lasciando i lati.
  2. Installare schiuma da 30 mm sul fondo.
  3. Installare le aste all’interno delle lattine, immergendole nella schiuma.
  4. Coprire i seni con carbone. 10-15 mm dovrebbero rimanere sul bordo della lattina.
  5. Riempi i seni con acqua salata (1 cucchiaio per 1 litro).
  6. Versare la paraffina o la cera fusa nello spazio vuoto nel barattolo (fino alla cima).

Ciascuna delle lattine avrà la stessa capacità energetica di una batteria da 1,5 V di tipo dito. Possono essere collegate in serie, ricaricate e utilizzate negli elettrodomestici: un orologio, un ricevitore, lampade a LED.

Batterie del barattolo di latta – video passo dopo passo

Elettricità da ossidazione

Proteine, grassi e carboidrati sono fonti di energia per il corpo umano. Viene estratto attraverso reazioni nello stomaco e nell’intestino. Vale a dire – quando l’acido dello stomaco agisce sul carboidrato, l’energia contenuta in esso viene rilasciata. E se provassimo a sostituire l’acido dello stomaco con uno più familiare – acetico?

Per esperienza abbiamo bisogno di:

  1. Zucchero raffinato – 2 pezzi.
  2. Viti autofilettanti anodizzate 15 mm – 2 pezzi (ramato e zincato).
  3. Lampadina a diodi 1,5 V con fili.

Processo lavorativo:

  1. Eseguiamo (non del tutto!) Buchi nello zucchero.
  2. Con attenzione, per non schiacciare lo zucchero raffinato, avvitiamo le viti.
  3. Colleghiamo il cablaggio della lampadina alle teste delle viti.
  4. Inumidire lo zucchero raffinato con aceto.

Video su come estrarre l’elettricità dallo zucchero

Certo, non si tratta di zucchero, ma di ossidazione chimica di rame e zinco. Lo zucchero raffinato è solo un agente di ritenzione acida. Nel punto di contatto tra le superfici ossidate e l’acido, si verifica una reazione elettrochimica con il rilascio di una piccola quantità di energia. Teoricamente, lo zucchero raffinato può essere sostituito con una spugna densa, ma le viti si ossideranno completamente nel tempo e diventeranno inutilizzabili.

Questo effetto è descritto in modo più chiaro e preciso in un esperimento simile con i limoni..

Elettricità da limone – video tutorial

E un modo molto popolare con le patate.

Video – come estrarre corrente dalle patate

Fonte di alimentazione di emergenza

Il principio sopra descritto può essere utilizzato per creare un caricabatterie dagli strumenti disponibili. Ciò richiederà parti semplici che possono essere trovate nel materiale di scarto da scartare dopo la riparazione..

Per creare una fonte di energia avrai bisogno di:

  1. Appendini in cartongesso zincati a forma di U (lo spessore non ha importanza) – 10 pezzi.
  2. Filo di rame sottile – 15 m.
  3. Tessuto di cotone sottile – alcuni stracci, come ultima risorsa – carta igienica.
  4. discussioni.
  5. Acqua, sale.

Life hack. Elettricità fai da te

Avanzamento lavori (per una batteria):

1. Avvolgere le piastre con un panno (o carta) in 2 strati.

2. Avvolgere il filo sul tessuto (non spesso, il tessuto dovrebbe essere visibile).

3. Rilasciare i fili di rame da ciascun elemento.

4. Avvolgere di nuovo l’elemento con il tessuto e fissarlo con i fili.

Life hack. Elettricità fai da te

5. Inumidire il panno con acqua salata e tenerlo bagnato.

Un elemento emette circa 0,33 V. Per bruciare il LED, sono sufficienti 5 elementi, per ricaricare il telefono 13-14 pezzi..

Life hack. Elettricità fai da te

L’elettricità verrà generata mentre è in corso la reazione di ossidazione, ad es. purché vi sia elettrolita tra metalli diversi (acqua salata). Se l’elemento è asciutto, è sufficiente bagnarlo e la reazione riprenderà fino a quando la salamoia non ha corroso il rivestimento di zinco. Idealmente, è meglio utilizzare piastre completamente in zinco.

Le singole parti e il sale possono essere portati con te durante un’escursione oppure puoi tenere gli articoli pronti con una candela in caso di interruzione di corrente. Quando cala l’oscurità, non resta che collegarli e inumidirli.

Accendino pneumatico

I gas che compongono l’aria atmosferica hanno una proprietà comune: possono diventare molto caldi con l’aumentare della pressione. Questo effetto può essere usato per creare un Accendino Eterno. Il metodo di produzione richiederà abilità di fabbro.

Per lavoro avrai bisogno di:

  1. Barra tonda, possibilmente in metallo morbido (rame, alluminio) Ø 30 mm e lunghezza 200 mm.
  2. Asta in acciaio O 10 mm e lunghezza 200 mm.
  3. Anelli di gomma da un set idraulico.
  4. Tessuto di cotone, foglio.
  5. Accesso al tornio.

Processo lavorativo:

  1. Forare una barra spessa per il diametro di una sottile + 1 mm (cilindro).
  2. Crea scanalature per anelli di compressione su un’asta sottile (pistone).
  3. Praticare un incavo alla fine del pistone.
  4. Installare gli anelli di gomma nelle scanalature.
  5. Avvolgere il tessuto in un foglio e bruciare sul fuoco (esca).

Per utilizzare un accendino, è necessario inserire una esca nella rientranza del pistone e inserirla nel cilindro. Quindi applicare bruscamente una forza lungo l’asse del pistone e rimuoverlo dal cilindro. L’esca alla fine brucerà e tu potrai accendere la fiamma. Questo effetto è utilizzato nei motori diesel..

Accendino pneumatico in azione su video

Gli esempi sopra descritti potrebbero non avere un elevato valore pratico, ma dimostrano chiaramente le possibilità di ottenere energia alternativa per risolvere i problemi quotidiani. Nei seguenti articoli, esamineremo altri modi per realizzare energia naturale e magnetica..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy