Come fornire energia a un cantiere

Sezioni dell’articolo



In questo articolo considereremo i principali metodi per elettrificare un cantiere. Descriveremo i principali problemi tecnici e legali nella realizzazione dell’alimentazione elettrica che sorgono durante la costruzione di una casa di campagna e discuteremo dei modi razionali per risolverli.

Come fornire energia a un cantiere

È stato acquistato un pezzo di terra, è stata ricevuta l’autorizzazione alla costruzione di un cottage, è stata effettuata un’indagine topografica, sono state condotte indagini geologiche e il progetto della casa è in corso. È tempo di arrivare alla cosa più importante. Dove inizia la costruzione? Naturalmente, riassumendo le principali comunicazioni. La rete fognaria è per il futuro, l’acqua è presto necessaria, l’elettricità è urgente. L’elettrificazione del cantiere è una priorità assoluta, poiché il futuro proprietario della casa dovrà utilizzare attrezzature e strumenti vari durante la fase di costruzione, che nella stragrande maggioranza ha bisogno di energia. Non dimenticare l’illuminazione del sito e dei locali della casa in costruzione, soprattutto in inverno e nel periodo autunno-primavera, quando le ore di luce del giorno sono relativamente brevi e spesso nuvolose. L’elettricità non sarà superflua per l’organizzazione della vita dei lavoratori, ad esempio per riscaldare il cibo o preparare il tè. In inverno e in bassa stagione presso la struttura in costruzione, è necessario garantire una temperatura positiva e, anche se viene implementato un riscaldamento non elettrico, potrebbe essere necessaria una potenza di 220 V per far funzionare i sistemi volatili, che ora sono la maggioranza. Abbiamo parlato del riscaldamento del paese nell’articolo “Scelta del sistema ottimale per il riscaldamento di un cottage estivo”.

Quali sono i requisiti per l’alimentazione del sito

Esistono diversi modi per risolvere il problema energetico, che hanno le loro specifiche, ma in ogni caso l’elettrificazione del cantiere dovrebbe essere:

  • qualità
  • stabile
  • sicuro

Tutti e tre questi punti si riferiscono al componente tecnico. La qualità dovrebbe essere intesa come la conformità dei parametri di rete agli standard applicabili. Gli sbalzi di tensione e le frequenze fluttuanti possono avere un effetto molto negativo sulle prestazioni di strumenti e apparecchiature complesse. Le unità non possono raggiungere la potenza nominale, non accelerare l’attrezzatura di lavoro alla modalità di velocità specificata e non forniscono la coppia richiesta: l’utensile è sovraccarico e diventa pericoloso per l’utente. Eppure, la potenza assegnata dovrebbe essere semplicemente sufficiente per non sovraccaricare la rete..

Come fornire energia a un cantiere

La stabilità è un’altra pietra miliare. Un’interruzione improvvisa di corrente può paralizzare completamente un cantiere. Tuttavia, soprattutto, possono portare a gravi perdite finanziarie, ad esempio, se in inverno solo il calcestruzzo posato deve essere riscaldato o annullato in attività pianificate e pagate in anticipo con la partecipazione di appaltatori..

Difficilmente vale la pena parlarne in dettaglio. Dovrebbe essere massimo, poiché la rete è gestita in condizioni estreme in cantiere, pertanto sia le attrezzature che le persone hanno bisogno di protezione. Gli interruttori di circuito sensibili e gli interruttori differenziali di alta qualità devono essere utilizzati immediatamente: saranno utili in futuro. Dare per scontato che il primo passo è quello di organizzare la messa a terra, soprattutto perché la sua presenza e le prestazioni saranno controllate in ogni caso se tutto è fatto secondo le regole. Inoltre, l’energia deve essere fornita in modo qualitativo a determinate aree del sito: devono essere utilizzati la sezione e il tipo di cavo corretti; non utilizzare il supporto in una forma attorcigliata; proteggere i fili, ad esempio appendendoli su supporti; utilizzare prese con un alto livello di protezione contro umidità e particelle solide, tipo IP54.

Ci sono anche problemi legati alla costruzione. Lo sviluppatore dovrà approfondire le questioni legali relative all’assegnazione delle capacità e alla fornitura di siti da autostrade centralizzate. In effetti, ci sono molti campi minati qui, è necessario interagire con i fornitori (svolgono anche funzioni di controllo), nonché con i vicini nel villaggio. La legislazione sulla fornitura di elettricità alla popolazione è un po ‘vaga e non tutti i partecipanti al processo sono presi sul serio, il tempo dall’applicazione alla connessione è gigantesco, quindi le guerre di carta (e non solo) non si placano, le persone offese dalle autorità ricorrono sempre più all’aiuto dei tribunali.

E l’ultimo è il componente finanziario. Sfortunatamente, tutti i passaggi della difficile questione dell’alimentazione del sito sono pagati, si potrebbe dire “molto pagati”, quindi le opzioni “per risparmiare un po ‘” in questa materia sembrano abbastanza appropriate.

Metodi di elettrificazione del cantiere

La fattibilità dell’una o dell’altra opzione di alimentazione dipende da molti fattori. Sulla base di prerequisiti tecnici e finanziari, diversi metodi di elettrificazione possono essere accettabili e talvolta lo sviluppatore non ha praticamente alcuna scelta. Allo stesso tempo, la componente economica domina, poiché il cantiere può essere alimentato quasi sempre e ovunque, se c’erano soldi. Cosa può influire sul costo della connessione? Solo il più semplice:

  • posizione della struttura (distanza dalle reti);
  • lo scopo della struttura in costruzione (dacia in SNT o un cottage residenziale nel villaggio);
  • collegamento permanente o temporaneo per un cantiere;
  • la quantità di energia richiesta (è necessario pagare un extra per ogni chilowatt in eccesso rispetto alla norma);
  • 220 o 380;
  • il livello richiesto di affidabilità dell’alimentazione;
  • lo stato delle autostrade a cui l’oggetto può essere collegato, se è necessario effettuare la modernizzazione (sostituzione della sottostazione del trasformatore, ecc.);
  • sincronizzazione.

Come fornire energia a un cantiere

In linea di principio, divideremo l’alimentazione elettrica del cantiere in: stazionaria e autonoma. Molto spesso, per l’elettrificazione di un cantiere, viene effettuata una connessione temporanea o permanente alle reti pubbliche, quindi inizieremo con esso..

Opzione 1. C’è una vecchia casa sulla trama

Se sei il proprietario di un complotto con una vecchia casa ed è collegato (c’è un account personale), questa è l’opzione più conveniente. Ne siamo alimentati per l’intero periodo di costruzione. Tuttavia, in futuro, per collegare ufficialmente una nuova casa e rompere quella vecchia, dovrai contattare le autorità competenti. Poiché la connessione degli impianti di ricezione di energia degli individui viene effettuata una volta, sorgono alcune difficoltà. Alcuni sviluppatori riescono a sbarazzarsi della procedura di trasferimento del contatore in diversi modi, altri prima mettono in funzione una nuova casa, quindi ricevono una specifica tecnica, fanno un progetto più in basso nell’elenco … Di norma, le nuove case sono più grandi e meglio equipaggiate con i consumatori, quindi un aumento della capacità è ordinato in parallelo, tra cui incluso alimentatore trifase. A proposito, determiniamo la procedura per il collegamento di una nuova casa, soprattutto perché l’alimentazione temporanea del cantiere viene eseguita secondo lo stesso scenario:

  1. Calcoliamo il carico richiesto, stimiamo quanta potenza è necessaria. Non dimenticare che se 15 kW sono sufficienti per te, allora la connessione può essere effettuata a una tariffa preferenziale – 550 rubli (se dal sito all’autostrada non più di 500 metri nelle aree rurali, non più di 300 metri all’interno della città e dell’insediamento urbano).
  2. Ottenere specifiche tecniche. TU è una sorta di documento di autorizzazione dell’organizzazione fornitrice, che valuta le capacità tecniche per fornire un punto di connessione. Ci rivolgiamo ai proprietari di reti nella nostra regione, avanziamo i nostri desideri (quanta potenza, quale tensione, quale affidabilità …).
  3. Secondo le specifiche tecniche ricevute, un’organizzazione specializzata con una licenza realizza un progetto per l’alimentazione elettrica della casa.
  4. Il progetto è coordinato con l’organizzazione della griglia o Rostekhnadzor.
  5. Lavori elettrici in corso.
  6. Sono in corso studi di laboratorio sulla rete elettrica.
  7. L’oggetto viene messo in funzione, viene concluso un accordo con una società di vendita.

Come fornire energia a un cantiere

Il costo totale per ottenere permessi, controlli e approvazioni (non prendiamo in considerazione l’installazione, non ci rivolgiamo alle aziende che aiutano a fare i documenti per voi) nei casi di maggior successo costa 500–1000 USD. E. Per i grandi cottage con una capacità elevata, cifre di 5-10 mila cu. Cioè, non è raro, poiché la ricezione di ogni chilowatt di potenza in più viene pagata a una tariffa speciale. I termini reali prima dell’inizio dei lavori di installazione sono circa 1–2 mesi e circa un mese viene speso per i punti 6 e 7. È interessante notare che per il collegamento temporaneo del cantiere di un individuo (potenza fino a 15 kW), i distributori hanno determinato i termini massimi – possono essere lunghi 6 mesi … L’esperienza di costruttori professionisti, per i quali il tempo è denaro, dimostra che se fai tutto “da una finestra” e coinvolgi il fattore umano, le specifiche tecniche vengono notevolmente ampliate, i termini delle approvazioni vengono ridotti in modo significativo, i lavori elettrici possono essere limitati al cablaggio in una stanza …

Per riferimento: i problemi di connessione sono regolati dalle “Regole per la connessione tecnologica dei dispositivi di ricezione dell’alimentazione dei consumatori di energia elettrica, le strutture di generazione di energia elettrica, nonché le strutture di rete elettrica appartenenti alle organizzazioni di rete e altre persone, alle reti elettriche” (approvata dal governo della Federazione Russa del 27 dicembre 2004, n. N 861 e modificato dal decreto del governo della Federazione russa del 04.05.2012 N 442).

Opzione 2. Collegamento temporaneo o alimentazione elettrica al cantiere

Facciamo ricorso a questo metodo se devi costruire “in un campo aperto”, poiché è impossibile collegarsi legalmente alle linee elettriche senza avere edifici e account personali sul sito. L’idea è semplice: in primo luogo, otteniamo un alimentatore temporaneo e con calma, senza dipendere da nessuno, costruiamo la nostra casa e quando viene completato, eseguiamo la connessione principale. Per poter realizzare l’alimentazione elettrica del cantiere, è necessario seguire le stesse procedure previste per il collegamento di una nuova casa (vedi sopra), solo i documenti che accompagnano il sito vengono inviati alle autorità di regolamentazione e il progetto viene redatto per l’alimentazione del cantiere. Va notato che dopo il completamento della costruzione, tutto deve essere ripetuto, solo accade più velocemente e un po ‘più economico, poiché sarai già un “utente registrato”.

Per organizzare l’alimentazione del cantiere, è necessario acquistare una scatola di metallo impermeabile (IP54) con una finestra antivandalo. Molti utenti, oltre ai dispositivi di chiusura standard, saldano le cerniere per utilizzare il lucchetto. È meglio scegliere la dimensione dello scudo con un margine, in modo che se lo si desidera, è possibile utilizzarlo più tardi in casa. Dovresti anche acquistare un misuratore, un interruttore differenziale e diversi interruttori automatici: il tipo e la classificazione di questi dispositivi sono selezionati in base allo schema di funzionamento e alla potenza fornita. Avrai anche bisogno di prese da 220 volt (1-3 pezzi), che sono installate su una guida din. Se ce ne sono 380, è possibile installare un connettore socket trifase. Non dimenticare le sbarre collettrici per la messa a terra e per il conduttore neutro..

Come fornire energia a un cantiere

La scatola è montata su un supporto della linea di trasmissione di potenza mediante staffe di aggancio o su uno speciale rack vicino al palo. Di conseguenza, l’alimentazione viene avviata dall’alto (il filo viene posato nel tubo) o dal basso, da terra. Secondo le regole, questo scudo è installato al confine del sito o non più di 25 metri di profondità. In primo luogo, ciò significa che lo scudo deve essere posizionato esclusivamente sul sito del richiedente. In secondo luogo, ciò consente di montare l’ingresso sulla parete di alcune strutture, il che ha un effetto positivo sulla sicurezza dell’ASU temporanea. Ad esempio, molti appaltatori prima di tutto erigono sul sito uno degli edifici ausiliari, distaccati, che durante il periodo di costruzione funge da portineria, magazzino, cambio di casa. Inoltre, i dispositivi di misurazione dell’energia possono essere installati all’interno. Solo il consumatore deve impegnarsi a fornire l’accesso al contatore ai rappresentanti della rete e dell’organizzazione di vendita. Un’altra opzione per l’installazione interna è l’installazione di un contatore con dispositivi di trasmissione delle informazioni in un punto di raccolta dati centralizzato, questi sono dispositivi di contabilità con un PLC o un modem GSM. In ogni caso, per questo, è necessario contattare l’organizzazione di vendita con una richiesta di modifica della posizione dello scudo (uno dei punti della TU).

Come fornire energia a un cantiere

La capacità allocata di solito dipende dalle condizioni tecniche fornite allo sviluppatore. È importante qui quanto sei lontano dalle linee, qual è la loro condizione, qual è la potenza della sottostazione, quanti consumatori sono già collegati. In teoria, la connessione di una nuova struttura, se non si ricostruisce la rete elettrica, non dovrebbe influire sulla qualità e l’affidabilità dell’elettricità per gli utenti già connessi. Di conseguenza, per una serie di motivi, la capacità assegnata dal RES non è sufficiente né per la costruzione né per il funzionamento di una casa (soprattutto un maggiore comfort). In un cantiere, ovviamente, puoi cavartela con i generatori, ma poi? Pertanto, ha senso pensare in anticipo alla risoluzione del problema. Se i servizi di “fornitura di capacità aggiuntiva” o “aumento della capacità esistente” non possono essere utilizzati, gli operatori privati ​​a volte ricorrono alla ricostruzione di reti comuni a proprie spese o sforzi collettivi. In alcuni casi, gli sviluppatori installano la propria sottostazione di trasformazione e ricevono energia praticamente illimitata, oltre all’energia ideale. In futuro, la connessione a un TP personale può essere venduta a tutti.

Come fornire energia a un cantiere

Se non ci sono problemi con la capacità allocata, è meglio ordinarne la quantità per l’elettrificazione del cantiere quanto sarà necessario in seguito per la casa. Tenendo conto dei privilegi per la connessione, fino a 15 kilowatt per 550 rubli, questa cifra può essere arrestata in modo sicuro. Se parliamo di costruzione di cottage privati, è improbabile che un team di 4-5 persone carichi la rete di oltre 5-7 kW, tanto più se si tiene conto dell’efficienza energetica degli strumenti moderni, della divulgazione delle tecnologie delle batterie e dell’utilizzo del fattore di domanda (non tutti gli strumenti e l’illuminazione incluso immediatamente) e fattore di potenza (non tutti gli strumenti e le unità di ingegneria inclusi funzionano a pieno regime).

Teoricamente, la quantità di energia consumata da un abbonato non è limitata dalla legislazione, ma ci sono limitazioni tecniche. Pertanto, le organizzazioni di vendita a volte decidono di installare dispositivi di disconnessione speciali (PZR – dispositivi di relè di protezione), che monitorano automaticamente il massimo consumo di energia. Esiste un altro modo: installando nei nostri schermi le macchine di input con un valore deliberatamente basso, i fornitori di energia limitano la massima potenza. Anche per questi scopi, è possibile utilizzare contatori con limitatori di potenza integrati..

La connessione temporanea per la costruzione ha una sgradevole sfumatura: il costo di un chilowatt, che è determinato da comitati tariffari speciali. In ogni caso, dovrai pagare di più che per l’elettricità domestica. La logica dei power engineer è la seguente: cosa succede se si stanno costruendo case in vendita? Per i commercianti – condizioni speciali!

Opzione 3. Casa in una società

La connessione collettiva dei membri di un’associazione senza scopo di lucro (cottage estivo, giardinaggio o orticoltura) è sempre più economica, poiché SNT è una singola entità legale e una serie di questioni finanziarie sono risolte da una joint. D’altra parte, molte collaborazioni si sono formate molto tempo fa e, sullo sfondo di significativi problemi di capacità, si stanno tentando di limitare le capacità tecniche dei nuovi arrivati ​​che hanno acquistato un complotto o, ad esempio, lo hanno ereditato. Se le reti sono state modernizzate (in particolare TP e supporti, i cavi sono stati sostituiti), i nuovi arrivati ​​sono tenuti a pagare una somma rotonda per il diritto di connessione. Non c’è nulla di illegale in questo, ma gli importi annunciati non sono sempre adeguati. A volte ai principianti viene offerto di sostituire il trasformatore con uno più potente a proprie spese, che è illegale e spesso tecnicamente irragionevole. Se vengono visualizzati nuovi utenti, la capacità non viene riassunta per intero, poiché i coefficienti di domanda sono attivi. Ad esempio, per 100 residenti estivi (fino a 15 kW per sito), è necessario un trasformatore da 160 kilovolt e, per 200, sarà normalmente 250, non 320. A proposito, qualsiasi residente estivo ha il diritto di concludere un contratto individuale per la fornitura di elettricità e pagare l’energia in modo indipendente.

Opzione 4. Interazione con i vicini

Come hai già capito, la connessione a reti comuni è affidabile e legale al 100%, ma possono sorgere domande sui tempi della connessione tecnica o sull’attrito con i membri dell’associazione. Dato che abbiamo dovuto iniziare a costruire “ieri”, un metodo abbastanza efficace per alimentare il cantiere è quello di connettersi da un vicino. Naturalmente, questo viene fatto con il consenso di quest’ultimo e se ha un potere eccessivo. In parole povere, le persone lasciano il corriere tra i siti e usano un contatore per gli insediamenti reciproci. La potenza disponibile viene negoziata e possibilmente limitata all’uso di PZR e dispositivi simili al fine di non creare congestione nella rete del donatore.

Come fornire energia a un cantiere

Un tale sistema è economico e conveniente per lo sviluppatore: puoi intercettare mentre i documenti sono in fase di preparazione o persino costruire rapidamente una casa e già collegarla. Ma questa opzione non è molto apprezzata dalle autorità di regolamentazione, nonostante il fatto che tutti i chilowatt siano pagati e che la potenza assegnata al consumatore ufficialmente registrato non venga superata (ovvero, non vi è alcuna minaccia per la rete del villaggio). In primo luogo, perdono i guadagni in lavori di progettazione, permessi e approvazioni (ad esempio, per l’alimentazione temporanea di un cantiere), nonché sulla remunerazione dei dipendenti responsabili per una connessione “rapida”. In secondo luogo, le tariffe. Si scopre che in effetti lo sviluppatore paga come per una proprietà residenziale.

Il consumatore che distribuisce il potere corre il rischio di mettersi nei guai dagli ispettori. In realtà, le persone sono solo intimidite dai blackout per i cambiamenti nel sistema di alimentazione, per la ridistribuzione senza licenza di energia e persino per affari illegali. Un’eccezione è la situazione se gestisci la tua sottostazione e vendi il diritto di connessione, ma devi comunque ottenere l’autorizzazione per questo. A proposito, un attrito simile si presenta nella SNT quando qualcuno nutre un vicino. Supponiamo che una persona si trovi raramente nel paese e che a causa di una lampadina non sia redditizio condividerla. Il profitto perduto preoccupa gli attivisti dell’associazione no profit e gli scandali si infiammano. Costruttori esperti risolvono il problema in silenzio, nascondono i fili, tengono pronti i generatori (a volte li avviano), al fine di spiegare la presenza della luce in caso di qualcosa.

Opzione 5. Generatori

L’uso di un generatore è di gran lunga la migliore soluzione per motivi di autonomia. Non devi dipendere da interruzioni, non hai bisogno di permessi e autorizzazioni, il cantiere riceverà tutti i chilowatt richiesti dal flusso di lavoro. È molto importante che i generatori forniscano la tensione e la frequenza ideali, alternando e, se preferite, corrente continua. L’unico inconveniente delle centrali mobili è l’elevato costo dell’energia ricevuta (un generatore diesel da 10 kW a pieno carico brucia circa 3 litri di carburante all’ora, uno a benzina – circa quattro), quindi non è pratico utilizzarli durante il periodo di costruzione. Il generatore aiuterà i costruttori a “spostarsi” nella struttura ed eseguire alcuni lavori iniziali, mentre i problemi di connessione fissa vengono risolti. In futuro, un’unità autonoma sarà utile come riserva di carica (supponiamo che, in parallelo con uno strumento manuale, sia necessario alimentare una saldatura o una coppia di betoniere). Salverà anche se la luce viene periodicamente spenta nel villaggio..

Come fornire energia a un cantiere

La scelta di un generatore è un argomento separato, ma delineeremo un paio di punti. Per piccoli volumi di lavoro, ad esempio, come nella costruzione di edifici bassi, sarà più redditizio utilizzare generatori di benzina relativamente economici da 5-10 kW. Le unità diesel pagheranno solo con un uso regolare o con grandi volumi di consumo di energia, ma in alcune situazioni vale la pena considerare l’opzione di affittare un generatore. Noleggiare un motore diesel per 30 kW costerà allo sviluppatore da 2000 rubli al giorno e benzina – da 500 a 1500, a seconda della potenza e del marchio.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy