Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Sezioni dell’articolo



L’installazione e la disconnessione di apparecchiature modulari è la fase finale del cablaggio. Ti diremo come assemblare e installare correttamente il centralino e in quali fasi è suddiviso il suo riempimento. Imparerai anche la corretta implementazione dei collegamenti elettrici e la messa in funzione della rete elettrica..

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Installazione del corpo dello schermo

Innanzitutto, facciamo una prenotazione che ci sono due metodi di assemblaggio: banco e incernierato. E ciascuno di essi presenta differenze nell’installazione del caso. L’essenza è molto semplice: il riempimento dello schermo può essere installato e scollegato dopo che è stato completamente fissato, o viceversa – lo schermo è fissato con tutto il riempimento e tutto ciò che è richiesto dall’installatore è collegare le linee in uscita secondo lo schema.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Per tipo di installazione, i quadri di distribuzione sono suddivisi in incasso e montaggio superficiale. La maggior parte dei recinti per esterni può ancora essere nascosta in una nicchia, ma i prodotti da incasso non possono. Si ritiene che gli schermi ad incasso siano preferibili per la loro compattezza, inoltre l’installazione è più tecnologica e l’ambiente interno è meglio localizzato. E così è, ma con una serie di eccezioni: cablaggio aperto, montaggio su una parete portante, incapacità di creare una nicchia per altri motivi.

In alcuni casi, l’installazione di un alloggiamento incernierato con il suo parziale inserimento nel muro può essere molto importante. Ad esempio, con un tipo misto di cablaggio, è conveniente portare i conduttori a una schermatura semi-incassata sia da canali via cavo che incorporati nella parete. Laddove un’installazione ad incasso non è davvero consigliata è su supporti leggermente combustibili (installazione esterna solo su un pannello isolante) e in strutture incorniciate con pareti false. In quest’ultimo caso, vengono utilizzati schermi speciali per l’installazione in strutture cave, ma con un’elevata intensità di utilizzo, è meglio dare la preferenza al tipo di alloggiamento aereo.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Taglio e posa di prodotti in cavo

Non sarà un’esagerazione affermare che il taglio delle uscite dei cavi sulla schermatura è la fase più cruciale dell’installazione. I danni all’isolamento sono inaccettabili qui, quindi si consiglia di acquistare un coltello per rimuovere l’isolamento della cinghia, anche se non della migliore qualità e solo per un utilizzo singolo.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Requisiti simili sono imposti per la rimozione dell’isolamento del nucleo: non può essere tagliato con un coltello di montaggio o qualsiasi altro coltello, schiacciato con una pinza e fuso. Per rimuovere l’isolamento, c’è uno strumento speciale: uno stripper, noto anche come skinner. Inoltre, il suo prezzo non è così elevato da sacrificare apertamente la qualità del lavoro. È fondamentale che i fili di metallo rimangano intatti, senza esagerare.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Altrimenti, la tecnica è semplice: l’isolamento della cinghia viene rimosso quasi completamente, ma è sempre presente nel punto in cui il cavo passa attraverso l’alloggiamento, più altri 5-6 cm. I conduttori puliti da 12-16 mm vengono fatti passare sotto le guide di montaggio e vengono condotti secondo il loro scopo: zero e conduttore di protezione ai blocchi comuni e il carico di fase al gruppo di sicurezza corrispondente. Si consiglia vivamente di lasciare un buon margine di lunghezza, per garantire – tirare il nucleo nell’angolo opposto dello scudo e tagliarlo lì con un margine di larghezza del palmo. L’eccesso può quindi essere tagliato o arrotolato in una spirale e lasciato così in caso di riordino dell’attrezzatura all’interno.

Come vengono assemblati i dispositivi modulari

Non esistono standard categorici che raccomandano il posizionamento di apparecchiature modulari per tipo in una determinata sequenza. Eppure, è meglio aderire ad alcune regole naturali in modo che la struttura del circuito sia comprensibile ad altri master e lo scopo dei controlli sia mnemonicamente accessibile all’utente..

Sarebbe abbastanza logico posizionare una macchina introduttiva all’inizio della fila superiore, accanto ad essa c’è anche un blocco di dispositivi di protezione e misurazione generici. In primo luogo, vengono utilizzati raramente, il che significa che gli elementi utilizzati più frequentemente si troveranno più in basso, in un luogo più accessibile. In secondo luogo, è più conveniente condurre il cablaggio interno in questo modo. Ricorda per ora che l’unità di ingresso è collegata ai terminali superiori e la tensione viene rimossa da quella inferiore.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Seguendo in ordine dall’alto verso il basso e da sinistra a destra, verranno installati successivamente gli interruttori differenziali di tipo gruppo. Almeno uno protegge i gruppi di prese per uso generale e uno ciascuno per la cucina e il bagno. Se tutte le linee in uscita sono protette dalla corrente, non è necessaria l’installazione di difavtomats invece di RCD.

Per quanto riguarda gli interruttori automatici: prima viene installata la protezione delle linee di illuminazione, quindi i gruppi di prese generali, quindi i consumatori speciali e le linee dedicate: un serbatoio, una lavatrice, una caldaia elettrica. Esiste anche un principio alternativo di posizionamento, in cui vengono posizionati, in primo luogo, gruppi di protezione per i consumatori ad alta potenza e trifase, ma questo approccio è utile solo quando si costruiscono reti domestiche industriali e generali con correnti all’ingresso di oltre 100 A. Questa disposizione consente di collegare più interruttori di ingresso senza rompere fisicamente il nucleo cavo di piombo.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Conduttori e collegamenti elettrici

La tecnica è stata installata, rimane solo per separare i conduttori, senza formare una rete ingombrante. Innanzitutto, stabiliamo che solo un nucleo può essere collegato a un morsetto. Se ne hai bisogno di diversi, prenditi il ​​disturbo di strizzarli con una punta della manica e copri le estremità nude con un restringimento di calore. Prima di fissare il morsetto, il nucleo deve essere arrotolato in un piccolo anello.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Il secondo punto: per i dispositivi modulari, di norma, non importa da quale lato si fornisce la tensione e da quale lato lo si prende. La regola per il collegamento ai terminali superiori è applicabile solo per la tecnologia di montaggio a pannello con involucro rimovibile, in modo che il meccanismo di azionamento possa essere riparato quando è scollegato..

Se lo montate a peso, prima di tutto, disponete le linee in uscita, passate i fili sotto la guida DIN e tirate verso il punto di connessione. È conveniente nascondere il cavo in eccesso piegato in una “tasca” tra le macchine e la parete posteriore. Tutti i nuclei sono confezionati in anelli secondo l’uso previsto utilizzando fascette in nylon. Un fascio di fili neutri è collegato separatamente, la messa a terra è separata, ciascuno di questi due gruppi ha il proprio percorso di posa. È meglio imballare i fili di fase in file, cioè portare il circuito verticalmente sul binario e quindi dissolverlo sui lati. Quindi ci sarà spazio nel gap tecnologico per la posa dei ponticelli di collegamento.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

È conveniente utilizzare un pettine di collegamento isolato per collegare una fila di macchine. Sono a una e tre file, se qualsiasi macchina in fila deve essere alimentata da un’altra fonte, basta mordere il contatto pad. Una caratteristica importante distingue i pettini: il modo in cui sono collegati alla tecnologia modulare. Il pettine può avere lunghi cuscinetti rettangolari per morsetti standard, ma in alcuni casi le gambe sono appositamente sagomate per la presa corrispondente nel componente modulare. Ad esempio, possiamo nominare i prodotti di grandi produttori di prodotti elettrici, in cui i cuscinetti biforcati vengono utilizzati per l’atterraggio sotto una vite di serraggio, ovvero, allo stesso tempo, un morsetto può stringere sia l’anima del cavo che il cuscinetto a pettine. Altrimenti, era necessario “gettare” l’alimentatore, installando una macchina introduttiva in ogni fila.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Accessori

Quando si assemblano gli scudi, tutti i tipi di materiali di consumo possono essere di grande aiuto. Quindi, per raggruppare le linee RCD protette, i loro conduttori zero devono essere assemblati su un blocco separato, che ha da 6 a 18 fori con viti e una custodia in plastica per il montaggio su una guida. Si consiglia di posizionare i cuscinetti sul bordo della fila in modo che siano coperti dal pannello anteriore.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

Gli arresti di marcia con chiusura a vite o a molla aiuteranno a fissare le macchine automatiche contro il taglio. Se all’interno del pannello viene realizzato un cablaggio di consumo, che viene spesso praticato negli assemblaggi di gruppo, per il collegamento vengono utilizzati morsetti a molla, ad esempio WAGO.

Cablaggio corretto: assemblaggio e installazione di quadri elettrici

I principali produttori di pannelli forniscono pannelli con un ampio elenco di materiali di consumo utili. Qui puoi trovare serracavi, sigilli a pressacavo, tappi per il pannello frontale e persino telai speciali con guide che ti consentono di “stendere” il telaio con gli accessori per un montaggio più comodo.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: