Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Sezioni dell’articolo



La finitura con sistemi di facciata ventilata inizia con l’installazione del sottosistema telaio. Gli errori in questa fase sono pieni di prestazioni errate per il fronte delle sue funzioni e persino la completa distruzione della finitura. Parliamo di telai per facciate di ventilazione indipendenti e delle caratteristiche della loro installazione e assemblaggio.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Funzioni del telaio della facciata

La facciata ventilata a cerniera deriva concettualmente dai sistemi di vetratura esterna di grattacieli, da cui eredita la sua complessità tecnologica. L’elevata versatilità di tale finitura è ottenuta grazie a un sottosistema di fissaggio molto specifico, che svolge una serie di funzioni target.

Di questi, quello principale è la distanza dei pannelli di rivestimento dalla parete portante e dallo strato isolante per ottenere uno spazio in cui l’aria della strada circola liberamente. Questo è uno dei modi più efficaci per proteggere i materiali isolanti igroscopici elevati. Per mezzo secolo di implementazione attiva, questo metodo si è dimostrato efficace solo dal lato migliore. A causa del rivestimento esterno, lo scambio di temperatura della struttura è normalizzato: in estate il sole riscalda meno le pareti e in inverno il traferro impedisce il deflusso di diffusione del calore.

Costruzione di facciata ventilata 1 – protezione dell’edificio dal riscaldamento; 2 – protezione dell’isolamento e delle strutture dalle precipitazioni; 3 – sottosistema di facciata ventilata; 4 – membrana permeabile al vapore; 5 – isolamento; 6 – rimuovere l’umidità dalla stanza

A prima vista, il sistema dimostra un’evidente complessità e crea l’illusione di inaffidabilità. Da qui deriva la seconda funzione chiave del telaio: proteggere l’isolamento e la struttura portante senza compromettere l’integrità del rivestimento e il suo aspetto. Ciò è possibile grazie all’elevata resistenza dei singoli elementi del telaio alle sollecitazioni meccaniche e alla distribuzione competente del carico.

Si può concludere che una producibilità così elevata è molto costosa, sia dal punto di vista della disponibilità economica sia dal punto di vista della complessità dell’installazione. Pertanto, il terzo compito che viene posto per i telai delle facciate di ventilazione indipendenti è un alto grado di unificazione dei componenti. Ciò non solo rende possibile l’esecuzione del lavoro più veloce possibile con un alto grado di partecipazione di costosi alpinisti industriali. La struttura per facciate ventilate può essere adattata anche per architetture molto complesse, comprese le superfici con deviazioni dalla verticale.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Tipi di sottosistemi per facciate ventilate

Oggi esiste una gamma molto ampia di sistemi di telai per facciate ventilate, ognuno dei quali è progettato per funzionare nelle condizioni specifiche della struttura con un tipo specifico di materiale di finitura. Per classificarli, dovresti prestare attenzione a due caratteristiche chiave.

Il primo è il materiale per realizzare il telaio:

  1. Acciaio galvanizzato. Ottimale per i sistemi di facciata senza pretese di durabilità a favore del risparmio sui costi. Più spesso utilizzato nella costruzione di rivestimenti di facciate in alluminio e poliuretano economici con la prospettiva della loro sostituzione.
  2. Acciaio inossidabile. I telai in esso realizzati sono i più resistenti e vengono utilizzati per il rivestimento di grattacieli utilizzando pannelli pesanti (una volta e per molto tempo).
  3. Sottostruttura in alluminio. È utilizzato in progetti per il restauro e l’isolamento di vecchi edifici, dove il carico ammissibile su pareti portanti non può essere superato. Svantaggio: bassa sicurezza antincendio, i sottosistemi in alluminio non sono utilizzati nella costruzione di grattacieli.
  4. Legno idrorepellente. Utilizzato come elementi rack in edifici bassi e regioni con climi miti.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

La seconda caratteristica distintiva è il produttore del sistema di cornici. Elementi di marchi diversi non sono comparabili tra loro (con eccezioni molto rare), quindi vengono sempre forniti in un set completo. La scelta a favore di un determinato produttore è determinata principalmente dalla praticità e dalla fattibilità dell’installazione. Questo è quasi irrilevante per uno sviluppatore privato, ma con il coinvolgimento di arrampicatori industriali in strutture su larga scala, la necessità di perforare o tagliare qualcosa in più si traduce in dozzine di ore-uomo extra.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Configurazione del telaio per facciata continua

La terza differenza chiave è il fattore di forma del sistema di frame finito. Dipende interamente dal formato del rivestimento usato e ogni produttore che si rispetti considera suo dovere supportare tutti e tre i tipi nel suo assortimento. Inoltre, se garantiti dal produttore del rivestimento, devono essere installati solo sul sottosistema raccomandato. Per fattore di forma, i sistemi di frame sono suddivisi in:

  • orientamento verticale: per rivestimenti orizzontali e guaine preparatorie continue con materiali in lastre;
  • orientamento orizzontale: per rivestimenti verticali, pannelli in magnesite e poliuretano;
  • tipo a croce: per marmo, mattoni, gres porcellanato e altri pannelli pesanti.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Prima di procedere con l’installazione, vengono studiati una mappa tecnologica e un album di soluzioni tecniche per un prodotto specifico. L’obiettivo è stabilire l’ordine di assemblaggio e il funzionamento dei connettori. Fortunatamente, quasi tutti i produttori hanno lo stesso schema di confronto e il contenuto della confezione. Hanno staffe fisse che sono direttamente attaccate al muro e un profilo mobile, che insieme al primo elemento costituisce la console di base. La barra mobile ha un metodo standard di connessione con gli elementi rack del telaio, inoltre il kit può includere connettori per la costruzione di rack, connettori angolari e trasversali.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Inizio dell’installazione: prepariamo il muro e sistemiamo le console

L’installazione inizia con la preparazione delle pareti: rimozione dei resti della finitura distrutta e trattamento antisettico in caso di segni di danni alla muffa. L’installazione delle console inizia dalla riga superiore, installandole con un gradino, normalizzato dal tipo e dal peso del rivestimento. L’installazione viene eseguita su un rivestimento in plastica, che esclude la migrazione del calore tra la parete e il telaio, il fissaggio viene effettuato con bulloni di ancoraggio e, nel caso di basi allentate e vuote, ancoraggi chimici o tipi speciali di tasselli (CAT, KBT). Quindi viene lanciato un filo a piombo da ciascuna staffa lungo il muro, lungo il quale vengono praticati i fori e vengono installati gli elementi rimanenti della fila verticale.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Molti produttori distribuiscono i fori di montaggio nelle console in modo che possano essere assemblati, il che accelera notevolmente il lavoro. Dopo il fissaggio, le strisce mobili delle console della fila superiore sono allineate in una linea comune in base alla curvatura del piano del muro. Quindi il filo a piombo viene compensato dal bordo della console superiore e quindi le parti scorrevoli rimanenti vengono regolate e fissate. Sia i giunti bullonati che i rivetti ciechi possono essere utilizzati per fissare la barra scorrevole..

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Se il sottosistema è assemblato con l’orientamento orizzontale degli elementi del rack, il metodo di regolazione delle console rimane lo stesso, ma le staffe vengono ruotate nella direzione opposta. Pertanto, le file verticali estreme vengono prima installate, lungo gli elementi di cui viene quindi tirata la lenza per allineare le parentesi intermedie della fila orizzontale.

Montaggio del sistema di profili di fissaggio

A volte si consiglia di riparare le console dopo aver fissato i rack del sistema di frame. Se questa è la raccomandazione del produttore, è perfettamente accettabile. Tuttavia, l’allineamento del filo a piombo è considerato il metodo preferito in assenza di requisiti di installazione aggiuntivi..

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Il profilo di solito ha mezzi di pre-fissaggio standard, rappresentati da scanalature e chiavistelli. Dopo il fissaggio al posto dell’installazione, gli elementi del rack vengono fissati lungo il ripiano interno alla barra della console scorrevole mediante bulloni, rivetti o viti autofilettanti non temprate.

La maggior parte dei sistemi “proprietari” prevede l’installazione di profili di fissaggio dopo l’installazione di isolanti e membrane / pellicole antivento. Tuttavia, è possibile posare tappetini isolanti non solo sotto la cassa, ma anche tra i pali. In questo caso, un film antivento viene steso sui profili e viene assemblato un sistema di binari distanziatori con orientamento trasversale verticale o a due strati.

Facciata ventilata: caratteristiche di assemblaggio e tecnologia di assemblaggio

Alla fine della nostra recensione, notiamo che il seminterrato e la parte anteriore del muro sono separati da una tavola di riflusso orizzontale. Questa aggiunta è progettata per limitare il flusso di aria satura di umidità dalla fondazione nello spazio del condotto principale e impedire all’acqua – condensa e pioggia inclinata – di entrare nel seminterrato. Pertanto, la convezione aerea nelle due zone avviene separatamente..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy