Che tipo di bestia è questa: una facciata ventilata: vantaggi, svantaggi, scelta

Sezioni dell’articolo



Fino a poco tempo fa, per qualche motivo, il concetto di “facciata ventilata” è rimasto al di fuori della mia attenzione. No, ovviamente, mi sono imbattuto costantemente in questa frase, ma in qualche modo non mi sono posto la domanda su cosa sia una facciata ventilata o, come viene anche chiamata, una tenda.

finitura della facciata perfetta

Penso che sia tempo di riparare questa omissione. Se inserisci la parola “facciata” in un motore di ricerca, quasi tutti i siti mostrati conterranno un’offerta di queste facciate molto ventilate. Dal momento che ci sono così tante offerte, dobbiamo prendere! Ma perché? Perché una facciata ventilata è buona ed è buona a tutti? Lo scopriremo.

Quali requisiti proponiamo per la perfetta finitura della facciata

  • Protezione meccanica
  • Isolamento termico
  • Insonorizzazione
  • Protezione dall’umidità
  • Attrazione estetica
  • Semplicità del dispositivo
  • durabilità
  • Prezzo accessibile (beh, dato che stiamo parlando dell’ideale)

Vediamo quindi, in base a questi requisiti, quanto vicine sono le facciate ventilate all’ideale. Ma prima, cerchiamo di capire cos’è questa moderna tecnologia di decorazione esterna degli edifici..

Cos’è una facciata ventilata

La facciata continua ventilata è una struttura complessa composta da diversi strati:

  • schermo esterno in materiale di rivestimento
  • struttura portante sottofacciata (tornitura)
  • spazio di ventilazione (aria)
  • strato di isolamento termico

Il traferro è la condizione principale per una corretta facciata ventilata a tenda.

È necessario un distanziatore d’aria tra lo schermo del rivestimento e l’isolamento termico. Questa è la caratteristica principale della facciata ventilata. È grazie a questa intercapedine d’aria che la condensa e l’umidità atmosferica vengono rimosse dalla superficie della facciata. Inoltre, un tale divario d’aria può ridurre significativamente la perdita di calore, poiché la temperatura dell’aria all’interno della struttura è da tre a quattro gradi superiore a quella esterna.

Installazione di una facciata continua

La distanza tra l’isolamento termico e lo schermo protettivo deve essere di almeno 20 millimetri. Il rispetto di questa condizione è estremamente importante. Con una larghezza inferiore del traferro, l’umidità non verrà rimossa come dovrebbe, e questo, a sua volta, porterà a bagnare l’isolamento termico, un aumento della perdita di calore, un aumento dell’umidità nella stanza, un aumento del peso del materiale di isolamento termico e, di conseguenza, persino il suo collasso..

Quando si installa una facciata continua, è necessario garantire la libera circolazione dei flussi d’aria tra l’isolamento termico e gli strati protettivi. Non dovrebbero esserci ostacoli all’aria, né sopra né sotto la facciata. Affinché l’aria possa circolare liberamente, vengono utilizzati speciali elementi metallici perforati, installati nella parte superiore e inferiore della struttura..

Un’ampia varietà di materiali di rivestimento può essere utilizzata per lo schermo protettivo di una facciata ventilata:

  • pannelli in fibrocemento
  • decking
  • binario di raccordo
  • pannelli o cassette volumetrici in metallo per ogni progetto individualmente
  • una pietra naturale
  • diamante finto

Il materiale che scegli dipende non solo dall’aspetto dell’edificio, ma anche dalla qualità dell’intera struttura, perché la funzione dello schermo esterno di una facciata ventilata è proteggere lo strato di isolamento termico da danni meccanici, vento, umidità, radiazioni ultraviolette. Non prenderemo in considerazione le prestazioni di ciascuno dei materiali di rivestimento, questo è già stato fatto in modo sufficientemente dettagliato in un altro articolo. Notiamo solo che ogni materiale ha i suoi parametri, che determinano sia l’aspetto e le prestazioni della facciata, sia le caratteristiche dell’installazione.

Gli elementi del rivestimento esterno sono fissati alla stecca (sottostruttura portante) in due modi: mediante fissaggio visibile e invisibile. Nel secondo caso, gli elementi di rivestimento sono fissati mediante speciali scanalature all’interno, in modo che i dispositivi di fissaggio rimangano invisibili. Il metodo invisibile di fissaggio del rivestimento consente un maggiore fascino estetico, ma è più costoso di quello visibile. Ma il metodo visibile ha anche le sue insidie. Ad un prezzo più interessante per questo metodo, si dovrebbe tenere presente che se diventa necessario sostituire un frammento di fronte, l’intera riga dovrà essere rimossa. Spesso, questi due metodi sono combinati: ai piani inferiori – a un’altezza di 4-5 metri – usano il metodo di fissaggio invisibile e sopra usano un’opzione più semplice – fissaggio visibile degli elementi di rivestimento. Per chiudere la struttura dalle estremità e agli angoli, vengono utilizzati vari inserti e angoli, che consentono di ottenere la completezza esterna della facciata ventilata.

Struttura portante per facciata continua

La struttura portante o tornio è forse l’elemento più tecnologicamente complesso del sistema di facciata continua. Il fatto è che non è sufficiente fissare le staffe sul muro e attaccare i profili metallici su di essi, su cui verranno quindi appesi gli elementi di rivestimento. È importante progettare correttamente la stecca e calcolare la sua capacità portante: la sottostruttura deve resistere al proprio peso, al peso dello schermo protettivo e all’isolamento. Allo stesso tempo, deve avere una resistenza anticorrosiva sufficiente, durevole e non troppo difficile da installare. Convenzionalmente, tutte le possibili opzioni per le strutture di supporto delle facciate a battente possono essere divise in due gruppi:

  • tornio per rivestimento, che ha un peso relativamente basso (rivestimenti, fogli di fibra di cemento, cartone ondulato, ecc.)
  • tornitura che consente l’uso di materiali pesanti (pietra naturale o artificiale) come rivestimento.

Anche l’isolamento utilizzato nei sistemi per facciate continue deve soddisfare una serie di requisiti. Deve avere una densità sufficiente – da 80 a 100 kg / m3. Altrimenti, nel tempo, il vento inizierà a strappare pezzi di materiale, il che porterà a una riduzione della capacità di isolamento termico della facciata. Inoltre, l’isolamento deve essere resistente al fuoco, durevole e avere buone qualità di isolamento acustico. Molto spesso, la lana minerale viene utilizzata per questi scopi..

Ora, sapendo cos’è una facciata ventilata, puoi considerarne i vantaggi e gli svantaggi.

Vantaggi delle facciate ventilate a cerniera

Il campo di applicazione delle facciate continue è più che ampio. Oggi sono utilizzati su edifici per quasi tutti gli scopi: amministrativi, residenziali, industriali. Inoltre, l’installazione di facciate a battente è giustificata sia nella costruzione di nuovi edifici sia nel restauro di vecchi edifici. L’unica avvertenza è che le facciate continue di solito non stanno bene sulle case basse. Pertanto, dal punto di vista della fattibilità estetica, la loro disposizione è giustificata su edifici con più di tre piani..

L’installazione di facciate ventilate a cerniera è relativamente semplice e, soprattutto, può essere eseguita in qualsiasi momento dell’anno, a differenza dell’implementazione di facciate bagnate.

L’installazione di facciate continue non richiede una preparazione speciale della superficie esterna del muro, come nel caso di intonaco, pittura o fissaggio del rivestimento con colla o malta cementizia. Al contrario, le facciate continue nascondono vari difetti delle strutture circostanti e possono persino compensare la geometria disturbata dell’edificio entro certi limiti..

A causa della presenza di un traferro, le qualità termoisolanti della finitura esterna sono notevolmente aumentate e il conseguente effetto “scarico” consente di rimuovere l’umidità in eccesso ed evitare il suo accumulo nello strato isolante e nella parete stessa.

I materiali utilizzati per il rivestimento esterno delle facciate continue sono resistenti alle aggressive influenze meccaniche e atmosferiche e ne proteggono le pareti, l’isolamento e la struttura portante, prolungandone così la durata. Inoltre, il design stesso delle facciate continue consente di assorbire le deformazioni termiche che si verificano inevitabilmente a causa delle variazioni di temperatura giornaliere e stagionali. Ciò impedisce lo stress del materiale e, di conseguenza, le crepe e altri danni al rivestimento e alla struttura di supporto..

Le facciate continue hanno un fascino estetico speciale. Sono in grado di decorare l’edificio, inoltre, il loro aspetto è molto vario, il che consente di implementare varie idee di design.

Svantaggi delle facciate continue

Sullo sfondo di un così impressionante elenco di vantaggi delle facciate a battente, le loro carenze sembrano in qualche modo non convincenti, ma sono ancora lì. Innanzitutto, il fatto che oggi le facciate ventilate siano piuttosto costose dovrebbe essere cancellato. Inoltre, tutti i vantaggi di una facciata ventilata possono diventare inutili se si commettono errori nella sua progettazione. Pertanto, tutte le fasi del progetto dovrebbero essere affidate esclusivamente ai professionisti – non funzionerà per risparmiare denaro sugli artisti. Includerei qui un altro inconveniente: la durata non è abbastanza lunga. Sì, la durata prevista delle facciate ventilate è di 30-50 anni. Vorrei rimanere più a lungo. Non trovi?

Come puoi vedere, non c’è nulla di super complicato nel sistema delle facciate continue. Lei, come ogni cosa geniale, è semplice. Certo, l’ideale è rimasto irraggiungibile, ma chi ha inventato il sistema di facciata continua è riuscito ad avvicinarsi molto ad esso. Resta da aspettare un calo dei prezzi per questo tipo di decorazione della facciata.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy