Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Sezioni dell’articolo



La durabilità delle coperture morbide laminate è in gran parte dovuta alla sua elevata manutenibilità. Non vi è alcun problema nell’eliminazione di piccoli difetti e persino nella sostituzione di intere sezioni del rivestimento, ma questo deve essere fatto correttamente e con attenzione, prevenendo lo sviluppo di danni in futuro..

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Selezione stagione e meteo

Oltre all’installazione, la riparazione di coperture laminate deve essere eseguita nelle condizioni meteorologiche di accompagnamento. Esistono tre fattori negativi che possono complicare il processo o negare la qualità del risultato finale..

L’ostacolo più significativo per le riparazioni è l’umidità atmosferica. Le coperture laminate sono costituite da diversi strati di materiale, strettamente legati tra loro e incollati saldamente alla base. Ciò richiede una buona adesione di tutte le superfici, il che è impossibile se ci sono accumuli di pioggia o acqua di fusione sul tetto, e ancora di più se piove durante la riparazione. Dovrebbe essere chiaro che la riparazione di un tetto morbido può richiedere diversi giorni, durante questo periodo non dovrebbero esserci precipitazioni.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Un altro indicatore importante è la temperatura dell’aria. L’eliminazione dei difetti nelle coperture del rotolo viene effettuata principalmente con il metodo di fusione, in cui i materiali vengono riscaldati a temperature molto elevate. Un forte calo di temperatura durante il raffreddamento contribuisce all’indebolimento dell’adesione, anche per questo motivo, i materiali possono perdere elasticità, a causa della quale saranno sensibili alle rotture, il che significa che il periodo di revisione sarà notevolmente ridotto. Per questi motivi, non è consuetudine riparare un tetto arrotolato in inverno e in bassa stagione, il tempo in una calda giornata di sole estivo è considerato condizioni ottimali.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Il terzo fattore negativo è il vento. Quando si usano mastici freddi, il suo effetto è insignificante, tuttavia, nel processo di fusione, le raffiche possono abbattere la fiamma del bruciatore, il che non consentirà di riscaldare uniformemente e accuratamente le superfici dei materiali da incollare. I lavori di riparazione possono essere eseguiti con una moderata intensità del vento fino a 3-4 m / s, ma in presenza di turbolenze e raffiche, è meglio rimandare l’evento fino a quando le condizioni meteorologiche più adatte.

Materiale e strumenti del kit di riparazione

Diverse tecniche di riparazione possono essere utilizzate a seconda dell’entità del danno. Dei materiali di base per le riparazioni pianificate, sarà richiesto un rivestimento protettivo dello stesso tipo usato sul tetto, impermeabilizzazione di base per ripristinare lo strato intermedio, nonché bitume e solventi per esso, o mastice per applicazione a freddo.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Inizialmente, è estremamente importante ispezionare il tetto, durante il quale verranno identificati tutti i difetti e i danni esistenti, il danno viene valutato e viene calcolata la quantità di materiali necessaria per la formazione di un kit di riparazione. Per fare ciò, è necessario sapere quali difetti sono caratteristici di un tetto morbido, come appaiono esternamente e quanti materiali sono necessari per la riparazione in ogni singolo caso. Come abbiamo già detto, le condizioni meteorologiche durante le riparazioni sono di importanza decisiva e quindi un ritardo nella ricerca e nell’acquisto di materiali aggiuntivi può comportare conseguenze molto disastrose, ad esempio danni più gravi al rivestimento dovuti alla pioggia passata..

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Quindi, i difetti più comuni possono essere chiamati una violazione dell’integrità dello strato protettivo e decorativo superiore, cioè semplicemente un danno meccanico al tetto. Tradizionalmente, vengono rimossi da patch, applicando uno strato aggiuntivo sul rivestimento esistente con una superficie superiore protetta da polvere di pietra o composto di plastica modificato. Quando si calcola il materiale per le patch, si deve tenere presente che dovrebbe essere posato con una sovrapposizione su aree “sane” dell’ordine di 30-40 cm su ciascun lato.

Un altro tipo di danno deriva dal primo ed è associato alla penetrazione di umidità all’interno del rivestimento multistrato. In tali situazioni, si osserva gonfiore e delaminazione del tetto, spesso su aree piuttosto grandi. Tali difetti richiedono la rimozione di una parte del rivestimento protettivo e la riparazione dell’impermeabilizzazione nelle aree esposte, seguita dal ripristino dello strato esterno. Come nel caso delle toppe, il materiale di copertura con una superficie protettiva deve essere scelto con un margine, pur prevedendo la posa di diversi strati di impermeabilizzazione.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Nei casi più avanzati, si sviluppa un danno biologico al tetto, a volte fino alla profondità fino alla base. Questo tipo di difetti richiede spesso una sostituzione completa della copertura del tetto con la concomitante esposizione della base di base, il trattamento antisettico, lo stripping dei residui del substrato bituminoso e, di fatto, il dispositivo di un tetto a rullo morbido da zero in un sito locale. Tale danno si trova spesso ai bordi delle pendenze e nei punti della loro convergenza, i motivi più ovvi: adesione impropria dello strato superiore ai rivestimenti protettivi, errori nella pendenza, a causa dei quali si sono formati luoghi di costante accumulo di acqua. Se un’infestazione di muschio o muffa colpisce più di un quarto della superficie di una singola striscia, la soluzione più ragionevole sarebbe quella di rimuovere completamente il rivestimento lungo questa linea e ripristinarlo completamente..

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Per completare la riparazione, è richiesto un elenco piuttosto modesto di strumenti. La cosa più difficile è ottenere un bruciatore a torcia a gas, che una torcia a benzina non sostituirà, perché se si versa carburante su un tetto bituminoso, il materiale dovrà solo essere strappato e riposizionato. Avrai anche bisogno di un coltello affilato di alta qualità per tagliare materiali in rotolo e tagliare aree danneggiate. Dei dispositivi aggiuntivi, sono utili contenitori per fondere bitume, spatole, una spazzola di metallo, una scopa e una spazzola sintetica per rimuovere i detriti, una spazzola per applicare il mastice fuso e un rullo di ferro pesante per arrotolare i bordi delle toppe.

Smantellamento di materiali danneggiati

Il successo di una riparazione del tetto dipende in gran parte dal modo in cui i frammenti fatiscenti vengono rimossi. È anche importante capire che l’eccessiva diligenza nel processo di smantellamento porta a un consumo eccessivo di materiali, quindi è necessario rimuovere saggiamente il tetto, contrassegnando correttamente le linee di taglio e non tentando di rimuovere parti del rivestimento che possono essere ripristinate mediante una semplice rifusione..

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Per prima cosa devi fare un markup, delineando i contorni con il gesso lungo il quale verrà rimosso il rivestimento distrutto. Allo stesso tempo, con una rientranza di 30 cm verso l’esterno, è necessario contrassegnare il secondo contorno, lungo il quale verrà calcolata la quantità del rivestimento protettivo richiesto sulle toppe. Quando si contrassegna il tetto, è necessario stabilire la scala del danno, valutando la resistenza degli strati per la separazione e la massima forza di rottura. Le aree in cui gli strati non possono essere strappati l’uno dall’altro con una mano sono considerate intatte. Inoltre, se il bordo del materiale pelato non è sfilacciato e non si presta alla rottura con la forza della mano, può essere incollato indietro. Di conseguenza, la quantità richiesta di rivestimento protettivo, impermeabilizzazione e mastice viene impostata in base all’area delle aree contrassegnate, al numero di strati e al tasso di consumo del materiale specificato dal produttore.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Prima di riparare, i frammenti del tetto devono essere tagliati con un coltello in modo da formare un bordo uniforme senza strappi. Negli angoli, il taglio deve essere eseguito con un leggero arrotondamento. Dopo che la maggior parte del materiale è stata strappata, è necessario scoprire lo strato più basso che non ha subito distruzione. I resti di tutti i materiali incollati sulla parte superiore devono essere rimossi da esso, altrimenti potrebbero apparire piccole irregolarità nell’area riparata. La superficie su cui verrà incollato il cerotto deve essere pulita con una spazzola di metallo, spolverata e pulita senza l’uso di solventi. Ricorda: se i principali lavori di smantellamento possono essere eseguiti contemporaneamente in tutte le aree, la pulizia e la preparazione devono essere eseguite immediatamente prima della riparazione.

Eliminazione del danno locale

Tagli, crepe e lacerazioni su un tetto morbido sono i più facili da eliminare, ma è necessario aprire immediatamente la “ferita” e stabilire con precisione l’assenza di danni all’impermeabilizzazione. Dopo aver rimosso il danno, viene completamente riscaldato e versato con mastice. È necessario assicurarsi che la miscela sia distribuita su un’area di contatto quanto più ampia possibile, dopo di che i bordi dello spazio devono essere ripiegati e la superficie deve essere livellata applicando la fusione alle aree superstiti adiacenti di 10-15 cm in ciascuna direzione. In questo caso, lo strato di polvere protettiva in questi punti deve essere rimosso il più accuratamente possibile, quindi il materiale deve essere ben riscaldato fino a quando non si forma una lucentezza sulla superficie. La fase finale della riparazione – l’installazione del cerotto – viene eseguita come durante l’installazione: prima viene incollato il bordo superiore, quindi le superfici di contatto vengono riscaldate e tutti i bordi vengono fatti rotolare fino a quando appare l’afflusso di bitume.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Se durante la preparazione l’acqua penetra sotto il rivestimento esterno o in profondità nell’impermeabilizzazione, l’area esposta deve essere asciugata. Tutti gli strati di impermeabilizzazione danneggiati vengono successivamente ripristinati mediante fusione. In questo caso, il materiale non deve essere incollato con una sovrapposizione, è sufficiente riempire accuratamente tutte le articolazioni con mastice. Dopo il ripristino dell’idro-barriera utilizzando la tecnologia già descritta, viene applicato un cerotto.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

I danni ai prodotti organici e alla vegetazione di solito richiedono la rimozione dell’intera torta e l’esposizione della base del tetto. Il problema è che, secondo le regole, prima di applicare il rivestimento, la superficie viene trattata con un primer, che migliora l’adesione una sola volta e non dà un effetto ripetuto. Se stiamo parlando di una base in cemento, è meglio bruciare il primer e pulire accuratamente la superficie con un pennello. Su supporti in legno, viene utilizzato un metodo di levigatura grossolana per esporre uno strato di materiale fresco. Il restauro procede quindi nello stesso ordine dell’installazione del tetto: primer, strato di adesione bitume rinforzato con fibra di vetro, impermeabilizzazione e patch. Va notato solo che quando si ripristina il rinforzo, una nuova tela dovrebbe essere posata con una sovrapposizione di 15-20 cm su quelle aree in cui lo strato adesivo non è interessato.

Riparazione del tetto morbido fai-da-te

Quando è necessaria una revisione importante

In conclusione, ti diremo a quale livello di danno ha senso eseguire riparazioni frammentarie e in quali casi è più semplice ed economico eseguire una sostituzione completa del rivestimento. I tetti piani hanno meno probabilità di essere sottoposti a importanti riparazioni, spesso vengono semplicemente riscaldati e un nuovo strato di materiale protettivo viene fuso sulla parte superiore, dopo che tutte le crepe e i fori sono stati versati con bitume. Ha senso pensare a “kapitalka” solo se il viso è profondamente danneggiato dalla materia organica o se il tetto è completamente saturo di acqua e la base deve essere asciugata.

Con i tetti inclinati, le cose non sono così felici. Poiché le pendenze di questi tetti sono generalmente visibili da terra, le numerose toppe danneggeranno gravemente l’estetica dell’intero edificio. Di norma, tale tetto viene rattoppato come misura temporanea, rendendosi conto dell’inevitabilità delle riparazioni importanti nei prossimi 1-2 anni. Ma ci sono buone notizie: su un tale tetto, è sufficiente sostituire semplicemente il materiale con strisce separate. L’unico fastidio possibile è la corrispondenza incompleta del colore del nuovo e del vecchio rivestimento.

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!: