Preparazione della superficie prima della tappezzatura

Sezioni dell’articolo



Determinazione ed eliminazione dell’umidità in eccesso delle pareti

Non è difficile capire che la superficie del muro è bagnata. È determinato dal colore scuro del calcestruzzo. Se non riesci a determinare l’umidità in questo modo, allora devi incollare un piccolo film sul muro. Con umidità elevata, sul retro del film dovrebbe apparire condensa. Nessuna carta da parati può essere incollata su tale superficie, poiché né la carta da parati né la carta da parati in vinile possono aderire a una base bagnata. Inoltre, qualsiasi decorazione murale fallirà anche se il muro è bagnato..

Esistono diversi segni esterni di eccessiva umidità delle pareti:

  • Peeling carta da parati
  • Muffa sui muri
  • Peeling vernice e intonaco

Dopo aver determinato le cause dell’eccesso di umidità e averle eliminate, puoi preparare il muro per la tappezzeria. Per prima cosa devi controllare la durezza della superficie. Questo viene fatto graffiando con un oggetto duro. Se dopo questo non appare alcuna delaminazione, la superficie è sufficientemente dura. È inoltre necessario pulire il muro dai residui di gesso. Se, dopo averlo tenuto lungo il muro, non c’è rivestimento bianco sulla mano, il muro è abbastanza pulito.

Rimozione di vecchi sfondi

I vecchi strati di carta da parati devono essere rimossi dal muro. Se ci sono residui di colla o carta straccia sul muro, anche questi devono essere rimossi. Per questo, di solito viene utilizzata una spatola. Le pareti sono inumidite con acqua calda e detergente.

Per bagnare più rapidamente il vecchio sfondo, è possibile intaccarlo con una spatola. A tale scopo vengono utilizzati anche un rullo dell’ago e altri strumenti che consentono di violare l’integrità della carta da parati. Se la carta da parati è piuttosto spessa, è possibile utilizzare un trapano elettrico su cui è montata una mola speciale. Dopo questo cerchio, viene applicato un primer speciale con solventi speciali. Questo solvente può essere spruzzato rimuovendo deliberatamente lo strato superiore della carta da parati. Ciò eviterà danni all’intonaco sotto la carta da parati. Spara sempre dall’alto verso il basso. Attualmente, ci sono sfondi in vendita che possono delaminare. Cioè, lo strato superiore di questo sfondo può essere facilmente rimosso dal muro e lo sfondo è incollato al livello inferiore..

Rafforzare e innescare la superficie

Dopo aver pulito le pareti, ispezionarle. Se nell’intonaco sono presenti grandi crepe, devono essere rinforzate con uno speciale tessuto sintetico, ma se l’intonaco si sta già sgretolando, è necessario rimuoverlo. Successivamente, è necessario applicare un primer sulla superficie della parete. La maggior parte delle superfici richiede solo un primer protettivo. Ma le assi del muro a secco devono essere rinforzate con uno speciale panno ammortizzante prima dell’innesco. Se la superficie delle schede è troppo liscia, deve essere rivestita con un primer a contatto..

Resti di vernice o vernice sul muro devono essere controllati per resistenza. Se la vernice “si trova” saldamente, quindi una tale superficie deve essere pulita dallo sporco, se la superficie è liscia, quindi irruvidirla, ad esempio macinandola. Piccole crepe e simili devono essere stucco. Successivamente, la superficie deve essere rinforzata con un primer..

Se la vernice si stacca, è necessario rimuoverla completamente..

Applicazione underlay

Alcuni sfondi richiedono un supporto. Ciò consente di tappezzare il muro con una qualità migliore. In precedenza, i giornali ordinari erano incollati invece di un supporto. Ora in vendita c’è carta in rotolo. A seconda dello sfondo, viene utilizzato un substrato diverso. Per sottile – sottile, per spesso – spesso. Non è necessario incollare sopra le pareti con un supporto come carta da parati: deve essere incollato orizzontalmente. Questo aiuta a evitare che le cuciture di supporto rimangano incastrate nelle cuciture della carta da parati. È meglio incollare il supporto dall’angolo superiore di un lato della stanza. La lunghezza del foglio di supporto deve essere uguale alla lunghezza del muro con una vanga sul muro, circa 12 mm. Una volta incollato, il supporto si asciuga in 24 ore. Successivamente, puoi incollare lo sfondo stesso su di esso..

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy