Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Sezioni dell’articolo



Questa volta discuteremo di come ottenere un buon livellamento delle piastrelle durante la posa. I sistemi di livellamento automatico funzionano davvero e si giustificano, oppure è meglio imparare fin dall’inizio a livellare le piastrelle a mano e quindi comprendere appieno il mestiere di una piastrellatura?

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Quali sono i requisiti per il rivestimento piastrellato

Nella pratica delle costruzioni, le tolleranze per il livellamento delle piastrelle di ceramica sono un concetto molto relativo. In effetti, la valutazione visiva dell’allineamento delle piastrelle è molto più importante di quella parametrica: se le irregolarità sono indistinguibili a occhio nudo, il risultato può essere considerato soddisfacente..

Vi sono, tuttavia, norme e tolleranze molto specifiche per la superficie del rivestimento piastrellato, stabilite dai codici di costruzione del 31/04/01. In breve, la partenza delle cuciture e del piano dalla verticale non deve superare 1,5 mm / mp, e il decollo nella larghezza della giuntura e la discrepanza nel piano tra gli elementi adiacenti – 0,5 mm. La curvatura del piano – fosse e dossi – non deve superare 1 mm / lm.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

La situazione è molto più severa con il mantenimento della corretta geometria della stanza. Tutti gli impianti idraulici di finitura e le installazioni hanno scarse deviazioni di angoli e dimensioni lineari, il che significa che il loro moncone alle pareti renderà visibili tutte le distorsioni. Pertanto, l’angolo di rotazione tra le pareti non dovrebbe differire da quello di progetto di oltre 0,5 ° e le tolleranze di allineamento determinate visivamente sono molto vicine a quelle normative..

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

In effetti, non è sempre possibile un’osservanza così rigorosa dei parametri standard, e in particolare ciò riguarda l’osservanza dello spessore della giuntura. Tuttavia, questo non è un motivo per rilassarsi: il livellamento delle piastrelle deve essere affrontato il più responsabilmente e scrupolosamente possibile nelle condizioni esistenti..

Modo tradizionale di allineamento

Se non si tiene conto delle antichissime tecniche di livellamento delle piastrelle, il metodo più comune è il seguente:

  1. La planarità e la verticalità del rivestimento delle piastrelle è fissata da uno strato di intonaco preparatorio sui fari, gli stessi requisiti si applicano ad esso come per il rivestimento finale.
  2. Grazie all’applicazione della colla con una spatola a pettine con altezza dei denti costante, viene assicurata la più accurata aderenza ai parametri originali della base con la possibilità di una regolazione più accurata.
  3. Il layout orizzontale è determinato dalla riga di base, la seconda di fila dal pavimento. È con lui che inizia tutto il lavoro, una guida rigorosamente orizzontale è pre-avvitata per dare enfasi. Aiuta anche a spostare verso il basso la fila di estensioni tagliate, rendendola meno visibile..
  4. La larghezza costante delle cuciture è assicurata inserendo croci di plastica in esse. Il loro spessore è determinato dal formato della piastrella come circa 1/150 del lato più largo.
  5. Periodicamente, è necessario controllare le cuciture orizzontali e verticali, nonché l’assenza di blocco del piano di rivestimento. Attualmente, il filo a piombo e il livello del rack sono sostituiti da strumenti di marcatura laser.
  6. La coincidenza del piano degli elementi adiacenti viene verificata con una barra uniforme, che viene trasportata lungo la giuntura in diverse direzioni.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Qual è la difficoltà di posare su croci e zeppe

L’allineamento con le croci sarebbe l’ideale se le piastrelle avessero esattamente le stesse dimensioni di quelle indicate. In realtà, la deviazione dalle dimensioni indicate sulla confezione può raggiungere lo 0,5%, ovvero più di 1,5 mm per il formato più popolare 200×300 mm. La situazione è aggravata dalla curvatura del piano di piastrelle.

Ecco perché ogni maestro che si rispetti inizia con un accurato ordinamento. Le tessere sono impilate alternativamente tra loro, lo spazio tra loro è stimato per il gioco. Vengono inoltre misurate la lunghezza e la larghezza di ciascun elemento..

Le piastrelle di altissima qualità e corrispondenti al formato vengono successivamente posate nei punti più importanti – di fronte alla porta, intorno al lavandino e allo specchio, in una cintura di 1–1,8 metri di altezza. Piastrelle con dimensioni e forma meno corrette sono posate sopra le porte, dietro le installazioni, lungo la cintura inferiore e in tutti quei luoghi con cui l’occhio si interseca più raramente.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Di solito le piastrelle per il rivestimento vengono acquistate con un margine del 3-7% per il combattimento e il taglio. È in questo magazzino che vengono depositati gli elementi riconosciuti come i meno adatti in base ai risultati dello smistamento. Successivamente, verranno creati componenti aggiuntivi e sottosquadri, anche se si consiglia di mettere da parte 2-3 piastrelle di alta qualità separatamente in caso di danni reali.

E, tuttavia, anche la piastrella selezionata soffre di deviazione dimensionale, nonostante il fatto che ogni riga debba essere allineata lungo il bordo superiore. Quando si digita la riga iniziale, questa è fornita da una fodera tra la piastrella e la striscia di zeppe, che vengono anche utilizzate durante la stesura della fila più bassa per premere i suoi elementi verso l’alto per sigillare la cucitura lungo le croci.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Nelle file superiori, la discrepanza tra lunghezza e larghezza viene compensata regolando le cuciture, per le quali è sempre necessario tenere a portata di mano croci di dimensioni maggiori e più piccole di quelle utilizzate, oppure affilare quelle esistenti con un coltello di montaggio.

Eppure la principale difficoltà nel posare le piastrelle lungo le croci è l’impossibilità di regolare il piano in entrambe le direzioni. Quando si livellano le piastrelle, è facile premere verso il basso, questo consente di applicare la colla sotto il pettine. Ma è molto più difficile spostare la piastrella verso di te senza strapparla completamente, qui devi usare i supporti sulle ventose, che non si adattano molto bene alle piastrelle ondulate, strutturate e di piccole dimensioni.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Come funzionano i sistemi di allineamento

Tutti i trucchi e le sottigliezze descritti perdono la loro rilevanza quando si utilizzano l’allineamento “automatico” dei sistemi (SVP, DLS). In breve, il loro principio di funzionamento è quello di bloccare i giunti sul retro e sul lato anteriore con appositi fermagli.

La parte inferiore o consumabile della clip è un’ampia piattaforma con una gamba, posta sotto ogni piastrella a 20-50 mm da ogni angolo mentre gli elementi sono posati sulla colla. La parte superiore del distanziatore può avere un fattore di forma diverso, ma è a causa di ciò che le piastrelle vengono premute contro il sito con una forza sufficientemente grande.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Dopo che la colla si asciuga, i fermagli vengono abbattuti con un martello, che è facilitato da una scanalatura indebolita alla base della gamba della parte consumabile. Pertanto, il sito rimane nascosto sotto le piastrelle, ma la cucitura è completamente libera e nulla interferisce con la malta. Uno svantaggio separato è il requisito per uno strumento speciale, sebbene ciò non si applichi a tutti i sistemi di allineamento.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Con l’uso di SVP, il problema di garantire la planarità del rivestimento non è tale, ma resta il compito di controllare lo spessore della cucitura se è maggiore dello spessore della gamba. È anche necessario confrontare la posizione delle piastrelle negli incroci delle cuciture – in entrambi i casi, tutte le stesse croci di plastica vengono in soccorso. In questo caso, il piano della piastrella rimarrà comunque l’ideale e non sarà influenzato in alcun modo dal restringimento della colla. E nel caso del rivestimento del pavimento, il rivestimento sarà in grado di sopportare il carico passante il prima possibile anche prima che la colla si asciughi completamente.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Riassumiamo: come è meglio posare le piastrelle

Il modo ottimale di posare e livellare le piastrelle di ceramica dovrebbe essere determinato dalla loro qualità, cioè dal grado. Da un lato, gli elementi SVP sono più costosi di croci e zeppe, il loro uso non è sempre giustificato. Per piastrelle di qualità particolarmente inferiore, è improbabile in ogni caso ottenere una qualità di piastrellatura ideale. Tuttavia, possiamo sicuramente raccomandare l’uso di sistemi di livellamento su pavimenti con un alto rendimento: questo riduce significativamente il rischio di lesioni al rivestimento.

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

D’altra parte, anche le piastrelle di altissima qualità di collezioni esclusive possono presentare distorsioni dimensionali, come i costi del metodo di produzione. Tuttavia, in questo caso, il costo dell’SVP non può essere confrontato con il costo della piastrella stessa e il risultato sarà molto migliore, con una garanzia aggiuntiva ed esclusione dell’influenza di fattori incontrollabili come il restringimento della colla o la semplice disattenzione umana..

Sistemi di livellamento delle piastrelle o croci e installazione ad occhio

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy