Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Sezioni dell’articolo



Quali problemi possono sorgere quando si finiscono i fogli per cartongesso? Come puoi ripararli? Cosa si dovrebbe fare se lo stucco si stacca o la struttura si rompe? Quali misure dovrebbero essere prese per eliminare i difetti nella finitura del cartongesso? Come piegare i fogli del muro a secco? Ne parleremo nel nostro articolo..

Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Dopo aver terminato i lavori di finitura sul muro a secco, possono apparire problemi che non erano noti in precedenza o la tecnologia è stata violata a causa di supervisione o negligenza. In questo articolo, considereremo non le cause dell’aspetto e dell’eliminazione delle crepe nel cartongesso, ma altri casi frequenti di manifestazione di difetti e metodi della loro correzione.

Problema 1. Il mastice si stacca

Questo fenomeno si verifica più spesso in locali in cui i lavori di ristrutturazione vengono eseguiti in modo fenomenale in modo rapido ed economico. Questo difetto può verificarsi per molte ragioni..

Motivo 1. Mettere stucco su un foglio bagnato

In questo momento, il cartone viene incollato allo stucco fresco, allo stesso tempo il suo legame con il riempimento del foglio si indebolisce. Il foglio può diventare umido con una conservazione non corretta prolungata, nonché con un primer (se non viene asciugato).

Nota.Non è necessario applicare un primer prima del riempimento: indebolisce il legame del cartone con uno strato di gesso.

Come risolvere? Pulisci le aree sciolte con una spatola e riempila.

Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Motivo 2. Uso di stucco stantio o congelato

A volte un vecchio che ha perso le sue proprietà viene aggiunto a una miscela fresca (secca) di alta qualità. Questa mossa approssimativa, artisti senza scrupoli possono ammettere in assenza del cliente, che si basa interamente sulla loro coscienza.

Come risolvere? Vedi motivo 1.

Motivo 3. Macchie di olio sui fogli del muro a secco

Lo stucco può durare fino a 30 giorni a causa del proprio legame, quindi si stacca. Macchie di prodotti petroliferi non si innescano con nulla, queste aree sono soggette all’identificazione e alla rimozione dei difetti.

Come risolvere? Spennellare le macchie per pulire l’intonaco. Se l’area della macchia è grande, sostituire l’area danneggiata.

Motivo 4. Alta umidità della base o del seno tra il cartongesso e il muro

È accompagnato dalla comparsa di striature brunastre. In questo caso, molto probabilmente, il foglio GKL si bagna fino in fondo..

Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Come risolvere? Identificare ed eliminare la fonte di umidità, asciugare e trattare con composti antifungini. Sostituire la sezione danneggiata del foglio (non è necessario cambiare il telaio).

Problema 2. Dopo l’installazione degli apparecchi di illuminazione, sono emersi difetti di stucco e pittura

Questo problema si verifica quando l’esecutore non ha abilità. Nella maggior parte dei casi, appaiono dei difetti se si dipinge semplicemente il muro a secco intonacato senza incollare la carta da parati. Questo metodo economico e rapido è visivamente buono durante i lavori di ristrutturazione: tutto sembra liscio e liscio. Ma quando si installano le lampade, la luce cade in modo diverso e dossi e buche precedentemente invisibili sono spesso sorprendenti..

Consigli.Per vedere i difetti in anticipo, porta la lampada sul piano e guarda parallelamente alla luce: i dossi più piccoli saranno ombreggiati. L’illuminazione dovrebbe essere spenta..

Esistono diversi modi per eliminare questo effetto..

Metodo 1. Ombreggiatura

Se i materiali sono usati costosi o l’alterazione è impossibile, i difetti possono essere “nascosti” all’ombra. Per fare ciò, selezionare un apparecchio che si trova a 50–100 mm di distanza dal soffitto o dalla parete e abbia una tonalità, una “piastra” o un riflettore in cima. Il compito è bloccare l’accesso della luce al piano e dirigerlo nella direzione opposta. Se vengono fornite luci integrate, selezionare un modello in cui la lampada verrà incassata il più possibile e non andrà oltre il piano.

Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Metodo 2. Incollare con lo sfondo

Se la qualità dello stucco per finitura a secco non ti soddisfa e non c’è tempo o energia per portarlo alla perfezione, la carta da parati verniciabile verrà in soccorso. Ce ne sono molti – spessi con motivi, non tessuti lisci, a base di vinile, ecc. Il modo più efficace per mascherare i difetti superficiali dal cartongesso è quello di coprire con “increspature”. Una rete in fibra di vetro è la più adatta per questo. Dopo l’installazione, può essere verniciato con vernice acrilica.

Metodo 3. Completa sovrapposizione

In presenza di gravi difetti lungo l’intero piano del soffitto in cartongesso, puoi semplicemente attaccare le piastrelle del soffitto sulla parte superiore.

Problema 3. Come appendere qualcosa a una parete o una partizione rivestita con cartongesso

Quando si pianifica uno spazio abitativo, sorge sempre la domanda di utilizzare le pareti per installare elementi decorativi, mobili, mensole o elettrodomestici. Pietra e legno trattengono perfettamente l’ancora, ma come la gestisce il muro a secco? Il problema è il principale svantaggio del muro a secco: la fragilità.

Metodo 1. Articoli di peso leggero

Può essere orologi, piccoli dipinti, ornamenti. La vite autofilettante viene semplicemente avvitata nel posto giusto. Limite di peso – 0,5 kg.

Metodo 2. Articoli di peso leggero

Piccoli ripiani, grandi dipinti e orologi. C’è una spina di espansione speciale per questo. Per installarlo nel cartongesso, è necessario praticare un foro e inserirlo semplicemente lì. Quando si avvita la vite, il retro del tassello di plastica viene tirato sul retro del foglio e aumenta l’area di contatto, distribuendo il carico dalla vite lungo il piano. Limite di peso – 2 kg.

Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Metodo 3. Articoli e cose di peso medio

Scaffali per libri, appendini, piccoli elettrodomestici. In questo caso, potrebbe essere necessario un ancoraggio più potente con un tassello di plastica. Il foro viene praticato nella lastra di gesso e nella parete portante. Qui viene inserito un tassello con un’ancora, ma è importante calcolarne la lunghezza in anticipo. È meglio appendere lo scaffale in modo combinato – i punti superiori con un passo di 300 mm sugli ancoraggi e dal basso per distribuire il carico – tasselli di espansione.

Un altro modo è quello di trovare i bordi della cornice con un magnete e attaccare l’oggetto a loro. Limite di peso – 5 kg.

Metodo 4. Oggetti pesanti

Orologi antichi, enormi elementi decorativi, corridoi, elettrodomestici medi. Per montare oggetti più grandi e pesanti, è consigliabile trasferire il loro peso sul pavimento. Per fare questo, abbiamo bisogno di rack verticali da una tavola (pre-elaborati per adattarsi agli interni). Nella parte superiore, devono essere fissati con tasselli alla parete portante e, al centro e in basso, è sufficiente installare i tasselli di espansione. Il loro compito è solo quello di tenere le assi vicino al muro. Limite di peso – 12 kg.

Problema 4. Come realizzare in modo semplice e preciso un arco a secco

Va notato che un foglio di muro a secco ha una certa flessibilità, che dipende dallo spessore del foglio. Quindi, ad esempio, il cartongesso con uno spessore di 6,5 mm può essere piegato in un raggio di 1 m, uno spessore di 9,5 mm – fino a 2 m, uno spessore di 12,5 mm – fino a 2,75 m.

Nota.Il raggio dell’arco corretto sarà uguale alla metà della larghezza dell’apertura.

Si scopre che il muro a secco non preparato è adatto per aperture da 2 a 4,5 metri. Prenderemo in considerazione il metodo di piegatura del cartongesso con un raggio più piccolo – fino a 300 mm. Il piano posteriore dell’arco è ben visibile, quindi dovrebbe essere il più piatto possibile. C’è un modo semplice per ottenere una piega regolare senza dover tagliare il foglio. È anche adatto per creare forme con più curve..

Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Per fare questo, perforiamo il foglio di cartone dall’interno con un rullo dell’ago o solo un punteruolo. Questo dovrebbe essere fatto con cura in modo che la puntura non raggiunga il centro dello spessore del gesso. Quindi inumidiamo questa superficie con acqua o un primer e la fissiamo sul telaio o sulla mascherina finiti. Dopo l’asciugatura, il foglio manterrà la sua forma.

Problema 5. Come riparare buchi, sgorbie, ammaccature o fori di revisione nel muro a secco

Non siamo interessati alla natura dell’aspetto dei difetti descritti; solo la loro dimensione è importante. Si consiglia di utilizzare gli speciali riempitivi per giunti Vetonit SILOITE, SheetRock o KNAUF Fugenfuller come malta da riparazione:

  1. Ammaccature, buchi, graffi ciechi strappati vengono puliti e stucco.
  2. Foro passante fino a 50 mm. Sui bordi applichiamo la quantità massima (di quanto verrà conservato) di stucco, in cima poniamo con attenzione un lembo di rete di vetro 2-3 mm. La dimensione del risvolto dovrebbe coprire il foro di 20-30 mm. Liscia lo stucco su un piano con il muro.
  3. Foro passante superiore a 50 mm. Puliamo e tagliamo i bordi. Fissiamo piccoli ritagli della guida o del profilo all’interno del foglio con un passaggio passante della vite autofilettante, tenendolo con la mano attraverso il foro. Da loro, si ottiene un supporto lungo il piano posteriore del muro. Ritagliamo dal cartongesso un “sigillo” sotto forma di un’apertura in modo che entri liberamente in esso. Installiamo il “sigillo” sui supporti e li fissiamo con viti autofilettanti. Abbiamo messo l’aereo attraverso la rete per mascherare.
  4. Rompere. Può avere una forma e un’area significative. Innanzitutto, è necessario valutare la “portata del disastro” (la sua area) rimuovendo le parti inutilizzabili del muro a secco dal telaio. Quindi è indispensabile ispezionare e testare il telaio – potrebbe anche richiedere una riparazione. Dopo aver ordinato il telaio, tagliamo i confini della rottura lungo gli assi dei profili più vicini. Se il telaio non ha profili trasversali, sui bordi liberi, è necessario disporre gli arresti descritti nell’installazione dei “sigilli” (sopra) o installare nervature aggiuntive. Quindi riempiamo l’apertura risultante con cartongesso, osservando la solita tecnologia. Riempi le cuciture con una rete di vernice.

Segreti di lavorare con il muro a secco da un professionista

Come puoi vedere, il 90% dei problemi del muro a secco deriva dalla fragilità del gesso indurito. Tuttavia, la fragilità stessa è allo stesso tempo il principale vantaggio di questo materiale. È il reticolo cristallino debole che lo rende facile da elaborare, dando le forme più bizzarre.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy