Come dipingere il muro a secco con le tue mani

Il muro a secco è un’opzione molto popolare per costruire partizioni, livellare pareti e disporre un soffitto. Questo materiale può essere incollato con carta da parati, piastrellato. Ma il nostro sito di suggerimenti ha deciso di dirti come dipingere correttamente il muro a secco, perché questo è un tipo molto comune di finitura.

Soffitto dipinto in cartongesso

Innanzitutto, decidiamo la scelta della vernice. Immediatamente, notiamo che a causa della composizione chimica delle vernici a base di olio, non è consigliabile utilizzare su muro a secco! Possono semplicemente rovinare la superficie.

Pertanto, scegliere una delle seguenti opzioni:

  • Dispersivo d’acqua.
  • Smalto.
  • Vernici all’acqua.

Vernice per cartongesso

Le più popolari sono proprio le vernici all’acqua, anche se il loro consumo è leggermente superiore a quello delle vernici a smalto. Nascondono perfettamente piccoli difetti, piccole irregolarità, non hanno un odore, a differenza di quelli smaltati, che contengono un solvente. La vernice a base d’acqua è molto facile da risciacquare e lavare, quindi la pulizia dopo la verniciatura sarà facile.

Importante! Per il bagno e la cucina, scegli una vernice a base d’acqua resistente all’umidità.

Il consumo di vernice può essere calcolato utilizzando calcolatrici online. In media, 3,2 kg di vernice a base d’acqua vengono spesi per la pittura in due strati di una superficie di 10 metri quadrati. Prendilo con un margine! Soprattutto se hai intenzione di aggiungere colore. Sarà incredibilmente difficile ricreare la stessa tonalità, anche se la dipingi per prima..

Importante! Esistono vernici a base di acrilico, silicato, silicone e acqua minerale. Tutti sono adatti per la verniciatura del muro a secco.

Stucco su muro a secco

Naturalmente, prima di dipingere, sarà necessario preparare il soffitto della parete o del cartongesso. Il portale ti ha già spiegato come stuccare una superficie di cartongesso usando l’esempio di un soffitto. I lavori sul muro vengono eseguiti in modo simile, sarà ancora più semplice qui. Quindi hai bisogno di un primer. Non lesinare su questo processo! La vernice risulterà migliore e il suo consumo sarà notevolmente inferiore.

Primer per soffitto

Per applicare la vernice su una parete preparata o sul soffitto del muro a secco, è possibile utilizzare:

  • Pistola a spruzzo. Ideale per grandi carichi di lavoro.
  • Rullo. Per vernici a smalto con pelo non più di 4 millimetri, per vernici a base d’acqua – fino a 8 millimetri. Utilizzare lo stesso attacco a rullo nella stessa stanza. Se vuoi ottenere una trama, scegli un ugello con una pila superiore a 8 millimetri.

Importante! Non è consigliabile scegliere un rullo di schiuma per la verniciatura del muro a secco!

  • Pennelli. Necessario comunque. Con una spazzola stretta, puoi dipingere i punti in cui il rullo si guasta, anche negli angoli, su battiscopa in schiuma o poliuretano.

Rullo con un vassoio per la vernice

Oltre a questi strumenti di base, è necessario un vassoio per rulli. Sì, puoi tagliare la bottiglia di plastica in orizzontale, ma in un vassoio speciale sarà più facile rimuovere la vernice in eccesso facendo rotolare un rullo sulla superficie ondulata. Inoltre, se è necessario proteggere le aree adiacenti o l’ombra della vernice sarà diversa, sarà necessario il nastro adesivo..

Per lavorare sul soffitto, puoi usare un rullo con una lunga maniglia telescopica, ma per lavorare con un pennello negli angoli e nei battiscopa sono ancora necessari una scala a pioli o un cavalletto per l’edilizia.

Usando la maniglia del rullo telescopica per dipingere il soffitto

Ti consigliamo di iniziare dagli angoli in cui devi lavorare con un pennello. Cerchia l’intero perimetro dell’area da dipingere. Ora prendiamo un rullo, lo immergiamo nella vernice e lo arrotoliamo tre o quattro volte sulla superficie del bagno per distribuirlo uniformemente e liberarci dell’eccesso. Dipingiamo le pareti, ovviamente, dall’alto verso il basso.

Pittura murale in cartongesso

Rotola il rullo sulla superficie in una direzione tre o quattro volte. Quindi, prima che la vernice abbia avuto il tempo di asciugarsi, ti consigliamo di camminare di nuovo con un rullo quasi asciutto per eliminare accuratamente le gocce e distribuire uniformemente la finitura..

Importante! Il muro a secco è sempre dipinto in almeno due strati, quando il primo è completamente asciutto! Sotto uno strato di vernice, lo stucco rimarrà sicuramente visibile. Secondo gli esperti, è meglio se ci sono tre strati, ma questo è a tua discrezione, a seconda del risultato ottenuto dopo la seconda applicazione di vernice. A proposito, il secondo strato di vernice richiede molto meno.

Ti consigliamo di verificare la qualità del dipinto con una lampada luminosa, una lanterna, che dovrebbe essere orientata verso una parete o un soffitto inclinato. Quindi noterai sicuramente le aree problematiche che devono essere ridipinte..

Come puoi vedere, non c’è nulla di difficile nel dipingere il muro a secco preparato, anche un principiante può gestirlo. Lo stucco di solito richiede più tempo.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy