Raccordi per presse e presse per tubi metallo-plastica: regole per un collegamento affidabile

Sezioni dell’articolo



Nonostante le carenze dei tubi in metallo-plastica, rimangono un materiale abbastanza popolare per l’installazione di sistemi idraulici, in gran parte a causa del loro basso costo. Le vulnerabilità di tale impianto idraulico possono essere parzialmente eliminate utilizzando raccordi a pressa, di cui discuteremo in dettaglio..

Installazione di tubi in metallo-plastica

L’essenza, i vantaggi e gli svantaggi della tecnologia

Tradizionalmente, il collegamento di tubi in metallo-plastica viene eseguito utilizzando raccordi a compressione filettati. Gli svantaggi di tali accessori sono ben noti, quasi tutti sono il risultato della scarsa qualità dei prodotti cinesi. Scarsa qualità di stampaggio, leghe di bassa qualità e mancanza di controllo di qualità alla fine del ciclo di produzione hanno portato alla stragrande maggioranza dei raccordi filettati instabili contro la corrosione e il colpo d’ariete. I tentativi di trovare raccordi di alta qualità non portano al successo: questa tecnologia di connessione è già obsoleta e non è raccomandata dai principali produttori di impianti idraulici.

In alternativa possono essere offerti raccordi a pressare. In sostanza, questi collegamenti possono essere considerati come una sorta di continuazione della linea di raccordi per tubi in XLPE. Il principio della piegatura è simile, tuttavia, il materiale dei raccordi a pressare è in metallo, non in plastica. Il manicotto a crimpare nichelato, a causa della mancanza di elasticità insita nella plastica, non scivola sul tubo, ma è attorcigliato attorno ad esso con uno strumento speciale.

Premere il dispositivo di adattamento

Esistono anche raccordi a pressare scorrevoli in metallo per tubi in metallo-plastica, ma il loro scopo è un tubo composito in polietilene reticolato, mentre nella pratica domestica dell’installazione idraulica vengono principalmente utilizzati tubi a base di polipropilene e polivinilcloruro. Non funzionerà per collegare tali tubi con raccordi a scorrimento: sono progettati per un diverso diametro nominale e spessore della parete.

Collegamenti di tubi in plastica rinforzata su raccordi a pressare

La caratteristica principale di tali connessioni è che sono un pezzo unico, il che significa che all’inizio dell’installazione la configurazione dell’impianto idraulico grezzo deve essere finalmente approvata. Tra i vantaggi dei raccordi a pressare, i seguenti sono i più pronunciati:

  • Non richiedono serraggio durante il funzionamento.
  • La resistenza idrodinamica delle articolazioni supera quella dei tubi.
  • La resistenza alla corrosione dei raccordi a compressione è superiore a quella dei filettati a causa di uno speciale rivestimento anodizzato.
  • I raccordi di altissima qualità hanno un rivestimento in lega per una maggiore resistenza agli ambienti aggressivi in ​​cui è presente cemento, nonché un rivestimento interno che esclude la reazione dell’ottone con l’acqua.
  • Quando si preme, non è necessario controllare la forza di serraggio, è impossibile stringere il raccordo della pressa.

Gamma di prodotti e regole di selezione

Nel mercato russo, la stragrande maggioranza dei raccordi a compressione per tubi multistrato sono rappresentati da Valtec. Dal punto di vista della qualità, questo rinforzo non può essere definito un riferimento, tuttavia, il suo assortimento è il più completo, quindi è su questo esempio che è più facile conoscere l’intera varietà di tali connessioni..

Se classifichiamo i raccordi per stampa in base allo scopo, possiamo distinguere tre gruppi principali: collegamento e ramificazione, transizione e speciali. La prima categoria è la più ampia, comprende tutti i raccordi destinati esclusivamente all’uso in quella parte del sistema idraulico ruvido in cui compaiono solo tubi di plastica rinforzata. Ci sono giunti e tee con croci, nonché angoli a 45 ° e 90 °. Alcune connessioni hanno una connessione thread comprimibile, ma questa è piuttosto un’eccezione alla regola generale. I raccordi sono disponibili in diverse dimensioni standard per tubi da 16 a 32 mm.

Raccordi a pressare per tubi in metallo-plastica

I raccordi di transizione sono progettati per collegare il cablaggio con tubi in metallo-plastica alle linee di ingresso e a tutti i tipi di apparecchiature idrauliche. La base di questo gruppo è costituita da angoli e tee, in cui uno o due rami sono realizzati sotto forma di una connessione a crimpare filettata, un raccordo filettato, un dado rigido o un raccordo. Inoltre, l’elenco delle connessioni di transizione include le cosiddette prese d’acqua: raccordi angolari con orecchie per il fissaggio a parete, progettati per l’installazione di miscelatori.

Presa per acqua pressa

I raccordi speciali sono la categoria meno numerosa di raccordi per tubi in plastica rinforzata. Ciò include principalmente tees e gomiti con uscite tubolari cromate per il collegamento di radiatori attraverso un Eurocone, valvole a sfera con raccordi per connessioni a crimpare, alette per il collegamento a collettori, nonché connessioni di bypass per sezioni con tubi intersecanti.

Valvola a sfera con raccordi a pressione e raccordo a T con tubo cromato

Naturalmente, Valtec non è l’unico produttore di raccordi a pressare per tubi multistrato. Oltre a questi prodotti italiani (in realtà relativamente cinesi di alta qualità), puoi trovare anche Comap francese originale, accessori russo Minkor e Altstream, Prandelli e ICMA originali italiani. Ci sono davvero molti prodotti sul mercato, ci sono anche contraffazioni, quindi sarebbe errato parlare di una superiorità inequivocabile nella qualità di qualsiasi marchio. È sempre necessario prestare attenzione alla qualità di stampaggio, spessore del metallo, completezza e, soprattutto, alla disponibilità di un certificato di prodotto. È anche abbastanza importante che i raccordi, i tubi e lo strumento di crimpatura vengano acquistati dallo stesso fornitore per garantire la piena compatibilità..

Strumento di crimpatura

Uno dei principali svantaggi delle connessioni idrauliche monoblocco è la necessità di utilizzare uno speciale strumento di crimpatura. Esistono diversi approcci per l’acquisizione di tali apparecchiature..

Pinza manuale per tubi in metallo-plastica

Quando si installano gli impianti idraulici con le proprie mani nel proprio appartamento, l’opzione più corretta è quella di prendere un set di strumenti per un uso temporaneo presso il centro rivenditori ufficiale del produttore. C’è un trucco di marketing qui: quando si contatta un consulente, è necessario chiedere di elaborare un set completo per l’installazione: tubi, raccordi, strumenti, mezzi per sigillare connessioni filettate, avendo precedentemente fornito uno schema di layout dei tubi. In questo caso, anche se c’è un intoppo durante il lavoro a causa della mancanza di materiali per l’installazione, non dovrai pagare in eccesso per l’estensione del contratto di locazione.

Collegamento di tubi in plastica rinforzata a raccordi a pressare

I master possono anche raccomandare due opzioni per lo strumento di acquisizione. Per coloro che stanno decorando i bagni, sono adatti l’installazione simultanea dei sistemi più semplici, le pinze a crimpare manuali e i mezzi per preparare le connessioni. Ma, come già accennato, è importante determinare immediatamente la marca di impianti idraulici che verranno utilizzati. Se il caposquadra punta a lavorare in modo professionale sul subappalto, lo strumento elettrico sarà più preferibile. Nonostante i costi più elevati, la velocità di lavoro aumenta in modo significativo, il che ti permetterà di consegnare l’oggetto nel più breve tempo possibile e passare a quello successivo. Inoltre, l’utensile elettrico è più versatile: per lavorare con raccordi di un certo marchio, è sufficiente acquistare un set di ganasce a crimpare.

Battesimo della stampa cordless

Regole di installazione di base

Nonostante l’elevata producibilità, i collegamenti sui raccordi a pressare vengono realizzati abbastanza facilmente anche da persone che non hanno esperienza. Il set di strumenti di base include:

  1. Cesoie per tubi in metallo-plastica, preferibilmente con un avanzamento in avanti di un coltello.
  2. Rimmer – raschietto speciale per smussatura interna.
  3. Pinze con ganasce del diametro corrispondente.
  4. Espansore per pre-flaring.

Strumenti per unire tubi in metallo-plastica su raccordi a pressare

Il meccanismo di crimpatura stesso è ben compreso quando si considera il taglio longitudinale del raccordo. Il raccordo ha una coppia di O-ring e la crimpatura viene eseguita con tre cinture: esattamente nel mezzo tra questi anelli e su entrambi i lati. Questa è la chiave per realizzare connessioni di alta qualità: le ganasce delle pinze devono corrispondere esattamente alla forma del raccordo utilizzato, nonché al diametro del tubo e allo spessore della parete.

Collegamento di tubi in plastica rinforzata a raccordi a pressare

Il processo di installazione è estremamente semplice, in primo luogo è necessario tagliare tutti i segmenti di tubo che compongono la rete idraulica in base alle dimensioni appropriate. È molto importante assicurarsi che le estremità dei tubi siano tagliate rigorosamente perpendicolarmente, per le quali sono necessarie forbici speciali. Se si sono formati dei fiocchi sul rivestimento interno dei tubi, questi devono essere rimossi con un bordo e, se necessario, svasati con un espansore. Una ferrula deve essere installata in anticipo sul raccordo e accertarsi che si adatti perfettamente al blocco dell’anello di sicurezza. Successivamente, viene inserito un tubo nel raccordo, il suo bordo dovrebbe apparire nelle finestre di visualizzazione. Lo stadio finale consiste nella crimpatura del manicotto mediante pinze elettriche o manuali, il lato delle ganasce deve essere posizionato vicino al fermo del manicotto.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy