Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

Sezioni dell’articolo



Questa recensione aiuterà un idraulico principiante a decidere un metodo per sigillare i tubi. L’articolo contiene un’analisi dettagliata di tutti i materiali utilizzati per questo scopo: lino, nastro FUM, filo idraulico e vari sigillanti.

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

Nonostante l’emergere di tubi di plastica, i sistemi idraulici e di riscaldamento non si sono ancora sbarazzati delle connessioni filettate. Ciò significa che non puoi ancora fare a meno dell’avvolgimento o di un altro metodo di compattazione. E poi un idraulico alle prime armi si pone la domanda: cosa scegliere per questo: la biancheria del buon vecchio nonno o materiali più tecnologicamente avanzati? La domanda è davvero importante, poiché la sigillatura dei tubi è il fattore principale che determina l’affidabilità di qualsiasi tubazione..

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

L’industria moderna offre una varietà di sigillanti e sigillanti sintetici. Ma sono tutti buoni come potrebbero sembrare a prima vista? Allo stesso tempo, l’uso di materiali organici non è sempre appropriato e in alcuni casi è semplicemente inaccettabile. Diversi metodi di imballaggio hanno i loro pro e contro, che è meglio conoscere prima di iniziare il lavoro che nel processo di eliminazione delle perdite..

Biancheria

L’imballaggio con biancheria asciutta non è l’opzione migliore. Le fibre organiche sono igroscopiche, quindi la compattazione è dovuta principalmente al loro gonfiore. Ciò può portare alla rottura di elementi di tubo a parete sottile, soprattutto se sono realizzati in materiale fragile. Le fibre immerse in acqua si decompongono rapidamente, quindi questo metodo di sigillatura è molto inaffidabile. L’imballaggio a trefoli a secco non è accettabile nei sistemi ad alta pressione poiché non eliminerà infiltrazioni continue. Si sconsiglia inoltre l’uso di lino su tubi di acciaio, anche galvanizzati, poiché l’umidità assorbita da esso provoca corrosione del giunto. Di conseguenza, nel caso di riparazioni, i rubinetti e i raccordi dell’acqua sono spesso allentati insieme al filo, o risulta inadatto per il rimontaggio..

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

Sigillare i tubi con lino in combinazione con la vernice è più affidabile che per un filo secco. Allo stesso tempo, le fibre sono protette dall’umidità e i fili sono protetti dalla ruggine, ma solo parzialmente. La vernice, di regola, non satura completamente il lino, il che significa che la corrosione e altre spiacevoli conseguenze sono una questione di tempo. Questo metodo ha anche uno svantaggio più grave: la connessione sarà estremamente difficile da smontare, specialmente con un diametro del tubo grande. È anche indesiderabile usarlo nei sistemi di riscaldamento..

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

È molto meglio usare sigillante siliconico anziché vernice. Se applicato abbondantemente, impregna bene il lino, riducendo la sua igroscopicità, e svolge anche il ruolo di lubrificante, facilitando il montaggio. Lo svantaggio di questo metodo, come nel caso precedente, è la bassa producibilità e la necessità di componenti aggiuntivi. Tuttavia, è un’opzione eccellente per una guarnizione per un controdado e per l’installazione di elementi che necessitano di posizionamento (rubinetti, eccentrici, ecc.), Poiché l’avvolgimento del lino può essere regolato e rimane stretto, anche se il collegamento non è serrato fino all’arresto.

Fum

Il materiale di tenuta in fluoroplastica (FUM) è uno sviluppo militare. E sebbene il sottile nastro polimerico abbia una radice lunga e saldamente radicata nell’arsenale degli idraulici, non è stato creato per l’uso in impianti idraulici e di riscaldamento. Grazie alla sua inerzia chimica e all’eccezionale resistenza al calore (fino a 300 ° C), la sigillatura del tubo con nastro FUM viene utilizzata in tubazioni con un ambiente interno chimicamente attivo, esplosivo e ad alta temperatura, incluso ossigeno puro.

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

Il nastro FUM protegge i fili dalla corrosione, non marcisce né si secca, è tecnologicamente avanzato e facile da usare. La superficie liscia della cinghia riduce l’attrito, il che rende più semplice il montaggio e lo smontaggio: alcune delle svolte possono essere eseguite a mano.

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

Sfortunatamente, sono proprio le elevate caratteristiche antifrizione che sono sia un vantaggio che uno svantaggio: i giunti sul FUM non resistono alle vibrazioni e ai carichi meccanici male. Il secondo svantaggio è la depressurizzazione dopo il filo inverso. Per questi motivi, i lavori di riparazione e installazione sui sistemi di tubazioni assemblati interamente presso la FUM diventano come un ingombro: un movimento incurante – e alcune connessioni dovranno essere riavvolte. Inoltre, affinché i tubi siano sigillati in modo affidabile, è necessario stringere o contrastare la filettatura. Gli svantaggi elencati rendono il nastro FUM inadatto per il posizionamento dell’installazione, in particolare per rubinetti e valvole..

Filo idraulico

Una bobina di filo per tubi dell’acqua è una corda densa fatta di sottili fibre sintetiche, impregnata di un composto idrorepellente non essiccante. Ha tutti i vantaggi del lino in combinazione con un sigillante, ma a differenza che non si decompone, resiste con successo agli attacchi chimici e protegge meglio dalla corrosione.

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

La filettatura idraulica consente la regolazione con una corsa inversa fino a 180 ° (lino – solo fino a 90 °) e un serraggio incompleto, mantenendo la tenuta e la resistenza del collegamento alle sollecitazioni meccaniche in tutte le direzioni. Inoltre, questo metodo è più tecnologico e conveniente: la bobina è completamente pronta per l’uso, che non richiede azioni inutili e l’uso di materiali aggiuntivi. Il suo unico inconveniente può essere considerato un costo relativamente elevato..

Sigillanti idraulici

I vantaggi generali dei materiali di questa classe sono la facilità d’uso, la prevenzione della corrosione e la lubrificazione. Il sigillante siliconico viene raramente utilizzato senza una combinazione con vari tipi di materiali fibrosi e i composti non essiccanti possono essere utilizzati in forma pura solo in sistemi non a pressione, altrimenti verranno semplicemente spinti fuori dal filo. I sigillanti essiccanti resistono bene alla pressione, ma con un ampio spazio, si restringono in modo significativo man mano che si induriscono.

Il sigillante anaerobico è privo di questi svantaggi, che si indurisce senza accesso all’aria, ma solo a contatto con il metallo. Ovviamente, entrambe le condizioni sono soddisfatte all’interno della connessione filettata. Allo stesso tempo, il volume del sigillante non cambia: non vi è alcun restringimento o gonfiore. Il materiale ha una resistenza chimica e termica sufficiente ed è anche in grado di resistere a una pressione non inferiore al tubo stesso. Il gel è adesivo per metallo, rendendo l’articolazione rigida e resistente, anche se non completamente serrata. Su una superficie aperta, il sigillante anaerobico non si indurisce: l’eccesso può essere semplicemente rimosso con un panno o lavato con acqua.

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

Lo svantaggio principale di questo materiale è una certa difficoltà nell’uso: la filettatura deve essere pulita e priva di grasso e, a temperature inferiori alla temperatura ambiente, dovrai riscaldare il tubo per impostare il gel. Inoltre, non è sempre possibile smontare la connessione senza riscaldamento, soprattutto se il diametro è superiore a un pollice..

Conclusione

L’opzione meno tecnologicamente avanzata di tutti i considerati è il lino in qualsiasi combinazione. E sebbene l’impregnazione con un sigillante lo avvicini di più alle proprietà di un filo sintetico, è seriamente inferiore ad esso in termini di vita utile e il prezzo basso difficilmente compensa questo.

Il resto dei materiali è tecnologicamente avanzato e approssimativamente uguale nella durata. Il più economico è FUM, ma presenta anche gli svantaggi. In questo contesto, è preferibile sigillare tubi con filo idraulico, nonostante il prezzo relativamente elevato.

Panoramica dei materiali moderni per sigillare i tubi

A sua volta, è inferiore al sigillante anaerobico in termini di affidabilità: il suo utilizzo richiede una certa abilità, senza la quale la completa tenuta non può essere garantita. Tuttavia, l’abilità è un guadagno e il filo idraulico è più facile da usare e costa meno..

I sigillanti siliconici non essiccanti sono meglio utilizzati come impregnazione per il lino. Le paste di essiccazione e i gel anaerobici sono abbastanza autosufficienti, ma i primi dimostrano bassa affidabilità con un ampio spazio tra i fili e il secondo è il materiale più costoso di tutti. Tuttavia, il loro prezzo è adeguato alla qualità e nella maggior parte degli indicatori importanti questi materiali sono superiori a tutti gli altri..

Pertanto, le guarnizioni più versatili, tecnologiche e affidabili sono filettature idrauliche e sigillanti anaerobici. Il loro utilizzo riduce i tempi di assemblaggio, aumenta l’affidabilità del sistema in qualsiasi condizione operativa, il che paga interamente per i loro costi.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy