Laminato: caratteristiche di selezione e design

Con qualsiasi riparazione, sorge una domanda difficile: come finire il pavimento? Ora esiste una grande varietà di rivestimenti per pavimenti diversi. Uno di questi rivestimenti è in laminato. Questo materiale è diventato molto popolare ultimamente. Parliamo un po ‘di più di questa copertura.

Immagine

La pavimentazione in laminato è diventata popolare soprattutto per la sua disponibilità e facilità di installazione. L’installazione di questo pavimento non richiede abilità o abilità speciali. Non è necessario preelaborare o preparare il pavimento, il laminato ha una cosiddetta installazione scorrevole, ovvero non è necessario fissarlo al sottofondo, è sufficiente collegare tra loro le parti.

Il laminato è il rivestimento per pavimenti “più giovane” che è apparso abbastanza di recente. Tuttavia, è già saldamente radicato nel mercato delle costruzioni e occupa il 10% di tutti i tipi di pavimenti. Il primo pavimento in laminato è apparso in Svezia a metà degli anni ottanta del secolo scorso.

Ora diciamo alcune parole sulla costruzione di questo materiale. Il laminato è costituito da fogli di spessore compreso tra 7 e 11 millimetri, lunghi circa 120 millimetri e larghi circa 20 millimetri. Queste dimensioni ovviamente possono variare a seconda del tipo di laminato. Questi fogli hanno punte e scanalature ai bordi in modo che possano essere fissati l’un l’altro..

Il grande vantaggio e il vantaggio del rivestimento laminato è che puoi scegliere quasi qualsiasi trama e colore. Il laminato può imitare quasi ogni tipo di legno, mentre a volte possiede proprietà non peggiori di quelle del vero parquet.

Ecco una panoramica dei pavimenti in laminato. Spero che ti aiuteranno a fare la scelta giusta e fare una riparazione di qualità..

Come scegliere un laminato

Molti di coloro che hanno deciso di effettuare una ristrutturazione hanno scelto il laminato rispetto a tutti gli altri pavimenti. Ci sono alcuni
regole, guidate da cui è necessario scegliere questo materiale. Parliamo un po ‘di più di queste regole..

Prima di tutto, il laminato deve essere scelto in base alla stanza in cui si prevede di coprire il pavimento con esso. Più attivamente viene caricato il pavimento, più durevole è necessario sceglierlo. La forza è divisa in classi. Più alta è la classe, più resistente è il laminato all’abrasione. Ad esempio, supponiamo che se decidi di scegliere un laminato per l’ufficio, allora devi prendere la classe 31-33, se per una camera da letto – classe 21-22. Nulla ti impedisce di prendere il rivestimento con un “margine”, ma tieni presente che più forte è il laminato, più costoso è. Inoltre, non ci vorrà molto per cambiarlo.
e non è difficile, quindi è poco consigliabile acquistare un laminato troppo resistente.

Un altro criterio è la resistenza all’acqua del laminato. Questo materiale è estremamente sensibile all’umidità. In linea di principio, il pannello laminato stesso è ben protetto dall’acqua, ma i giunti e le giunture sono i punti più sensibili. Se l’umidità arriva lì, il pavimento diventa inutilizzabile. I produttori cercano di proteggere i loro prodotti dall’acqua. Ma quando si sceglie, tenere presente che un laminato con una buona resistenza all’umidità è costoso..

Se si desidera che il laminato sia praticamente silenzioso quando si cammina e non si bussa alla base in cemento, è necessario acquistare un rivestimento con un supporto in polietilene. Renderà il laminato praticamente silenzioso e fornirà un ulteriore isolamento acustico. Inoltre, in una stanza con un tale rivestimento sarà leggermente più caldo rispetto al resto, grazie all’ulteriore isolamento termico.

Un altro segno che distingue i pavimenti in laminato è il modo in cui le schede sono collegate. Esistono due opzioni di connessione principali: bloccaggio e adesivo. Con quest’ultimo metodo, viene utilizzata una colla speciale, che protegge anche le connessioni dall’umidità. Con la versione prefabbricata, le schede sono collegate mediante serrature, ovvero punte e scanalature. Questa opzione è facile da montare e smontare e, se necessario, è possibile sostituire la parte danneggiata. Ma questa opzione, a parità di altre condizioni, costerà di più..

Questi sono, forse, i criteri principali in base ai quali è necessario scegliere un laminato. Spero che questo articolo ti aiuti nella scelta di un pavimento e ti serva a lungo.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy