Costruzione di una solida base: scelta del metallo laminato per il rinforzo

Costruire la propria casa o stabilimento balneare inevitabilmente solleva centinaia di domande da un principiante e una delle prime è la questione della fondazione e del suo rafforzamento. La risposta corretta qui è letteralmente fondamentale: se la fondazione è la base della forza di tutta la casa, allora il rinforzo è la chiave per una fondazione affidabile. Il rinforzo consente più volte di aumentare la resistenza della fondazione al peso distribuito in modo non uniforme della casa, alle basse temperature, agli agenti atmosferici, alla verniciatura e ad altri processi distruttivi. Qualsiasi errore qui è irto del fatto che dopo pochi anni, un cemento così forte esternamente è coperto di crepe, appare una deviazione più o meno evidente dell’intera struttura dalla verticale. Pertanto, considereremo alcuni dei più importanti punti di rinforzo che dovrebbero essere presi in considerazione già nella fase di preparazione della fossa.

1. A proposito delle difficoltà di scelta. Il metallo laminato per il rinforzo include filo trafilato a freddo, da cui sono tessute la maglia del telaio e barre laminate a caldo, angoli e canali e l’acciaio con una miscela di cromo, silicio, titanio, manganese viene utilizzato come materiale per migliorare gli indicatori di resistenza. Nell’edilizia privata, barre di metallo con una lunghezza di 4-6 metri e un diametro da 1 a 4 o più centimetri sono spesso utilizzate come base per pareti e fondamenta. L’ovvio presupposto di un principiante è che più spesso sarà il rinforzo, più forte sarà la struttura che viene eretta, ma in realtà ci sono diverse sottigliezze qui. Prima di tutto, questo è un modo per collegare le barre di rinforzo tra loro – secondo i professionisti, l’opzione migliore è legarle con un filo per maglieria appositamente progettato. Ma l’incollaggio consente di collegare saldamente solo aste con un diametro fino a 2-2,5 centimetri, per strutture più massicce, l’unico modo di fissaggio è la saldatura. In secondo luogo, al fine di raggiungere le massime caratteristiche di stabilità, non è sufficiente scegliere il diametro giusto, ma è anche importante garantire che il metallo e il cemento formino la struttura più monolitica. Pertanto, scegliere il rinforzo con la massima area di incollaggio massima – tacche, bordi e ondulazioni..

2. Disposizione del rinforzo. A prima vista, il tradizionale schema di posa delle fondamenta è abbastanza semplice: un telaio viene creato da aste intersecanti perpendicolarmente, la distanza tra i punti di intersezione è 1,2-1,5 metri e 3-4 aste si adattano a ciascuna fila. I costruttori professionisti lo completano con alcuni tocchi più importanti. In primo luogo, sotto il telaio, è necessario mettere uno strato di rete di rinforzo, mettere esattamente lo stesso sopra, saldarlo alle aste. In secondo luogo, la distanza tra le aste non dovrebbe essere superiore a 20 centimetri e la loro “sovrapposizione” lungo il perimetro dovrebbe essere di circa 60 centimetri. Per la maggior parte dei cottage in legno e mattoni, questo è sufficiente, ma se colonne e pareti portanti sono installate nella casa, quindi nell’area della posizione prevista è necessario aggiungere un altro strato di rete di rinforzo per compensare il carico sulla fondazione.

3. Qualche parola sul salvataggio. Si consiglia ai principianti di ridurre i costi di fondazione utilizzando rottami relativamente economici per il rinforzo. E se stiamo parlando di un piccolo edificio – ad esempio una cucina estiva o una terrazza – l’uso di metalli ferrosi di scarto ti consente davvero di ridurre la stima dei costi di costruzione e un carico insignificante non crea precedenti per le crepe nel calcestruzzo. Nel caso della costruzione di una casa di campagna o garage, vale la pena ricordare i requisiti che si applicano al rinforzo: resistenza, plasticità, assenza di corrosione e resistenza ad esso, elevata adesione al calcestruzzo, capacità di ricreare facilmente lo schema desiderato. Inoltre, il metallo deve essere facilmente saldabile. Pertanto, se i rottami metallici soddisfano tutti questi requisiti, il loro uso parziale può davvero ridurre i costi di costruzione senza compromettere la qualità..

Autore: Elvira Kurmaeva

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy