Isolamento e tappezzeria delle porte

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: metodi e materiali per isolare una porta di metallo; tappezzeria fai-da-te di una porta d’ingresso in legno; auto-incollaggio di una porta di metallo per il suo isolamento; giunti di tenuta; isolamento di una porta del balcone.

Isolamento e tappezzeria delle porte

In un modo o nell’altro, le porte d’ingresso servono come ostacolo affidabile per gli estranei dall’entrare nelle nostre case, ma sono tutt’altro che in grado di impedire a un’atmosfera “esterna” di entrare dall’esterno. Fredda aria invernale dall’ingresso, e ancora di più dalla strada – persona “non grata” nelle nostre case, per il riscaldamento che, e così ci vuole molto. Qualsiasi porta che separa gli alloggi dalla strada deve essere ben isolata: come fare questo e quali materiali utilizzare imparerai da questo articolo.

Isolamento di una porta di metallo d’ingresso

Le porte in metallo sono buone se consideriamo le loro qualità di resistenza, ma il metallo che le forma conduce perfettamente freddo e rumore. Idealmente, le porte in acciaio dovrebbero essere dotate di uno strato interno di isolamento durante il loro assemblaggio presso l’azienda e il loro spessore totale. Per isolare le porte in acciaio, i produttori utilizzano lana minerale, lastre di lana minerale di basalto o polistirene espanso. I pannelli in polistirene espanso o lana minerale sono più efficaci nel caso di porte in acciaio, perché questi isolanti termici e acustici non perdono la loro forma nel tempo, mentre la lana minerale si elimina gradualmente sotto il suo stesso peso.

Isolamento di una porta di metallo d'ingresso
1. Telaio rinforzato. 2. Il contorno interno della guarnizione in gomma. 3. Strato intermedio di isolamento acustico e termico. 4. Pannello di finitura interno. 5. irrigidimenti verticali. 6. Riempimento cavità porta. 7. Elemento di fissaggio. 8. Pannello esterno di finitura. 9. Cerniera sul cuscinetto di supporto. 10. Lamiera di acciaio. 11. Contorno esterno della guarnizione in gomma. 12. Platband d’acciaio. 13. Elemento di fissaggio. 14. Platband decorativo.

Come isolare una versione “economica” della porta metallica, ad es cavità all’interno e senza isolamento di fabbrica? Considerare due opzioni per l’isolamento e l’isolamento acustico, a seconda delle seguenti strutture tipiche della porta metallica d’ingresso: il rivestimento interno della porta è mancante o avvitato al telaio con viti; all’esterno e all’interno, i giunti delle lamiere metalliche al telaio sono realizzati mediante saldatura, ad es. un pezzo.

Se il pannello di rivestimento all’interno della porta è avvitato al telaio, deve essere rimosso con cura. Dietro c’è una struttura di nervature metalliche, che danno all’anta della porta in acciaio la rigidità necessaria – tra loro è necessario posare e fissare l’isolamento. La distanza tra i piani esterno e interno dell’anta in acciaio dipende dalla dimensione degli irrigidimenti metallici, molto spesso è di 40-50 mm. Puoi scoprirlo misurando lo spessore dell’anta alla fine, tenendo conto dello spessore della pelle su entrambi i lati, inoltre, misura l’altezza e la lunghezza dell’anta. Il passo successivo è acquistare l’isolamento dello spessore richiesto e, se il rivestimento della porta dall’interno è mancante o danneggiato, un foglio di fibra di legno o di cartone duro per adattarsi alle dimensioni dell’anta. L’isolamento interno della porta può essere fatto con schiuma, ma è meglio usare polistirolo espanso: questo materiale ha legami più forti, il che significa che durerà più a lungo.

Inizierò con l’opzione “senza rivestimento interno” – se il rivestimento è disponibile e rimovibile, dovrà semplicemente essere rimosso dal telaio dell’anta. Dopo aver acquisito un foglio di fibra di legno più grande del necessario, deve essere contrassegnato e tagliato con un puzzle della dimensione dell’anta. Quindi misurare la posizione dello spioncino della porta, le parti sporgenti delle serrature e segnarle su un foglio di fibra di legno, tagliare scanalature o praticare fori, annoiarle con un file delle dimensioni richieste. Dopo aver preparato un foglio di fibra di legno in questo modo, è necessario collegarlo all’anta della porta e assicurarsi che le sue dimensioni, le scanalature e i fori di taglio corrispondano esattamente alle posizioni delle serrature e dello spioncino.

Quindi, il rivestimento interno della porta viene rimosso o appena fatto, da un foglio di fibra di legno, finito. Procediamo a riempire i vuoti interni nella struttura dell’anta con pannelli in polistirene espanso. Il polistirene espanso viene tagliato con un coltello in blocchi corrispondenti alla dimensione delle sezioni tra gli irrigidimenti all’interno dell’anta. Se non si è riusciti ad acquistare una lastra di polistirene espanso dello spessore richiesto, è possibile restringere una lastra “più spessa” con un seghetto o un filo riscaldato su un fuoco, fissato su due manici di legno. Per evitare che il polistirolo espanso cada prima dell’installazione del pannello esterno, gocce di “chiodi liquidi” vengono applicate ai suoi blocchi in diversi punti, dopo di che ogni blocco viene installato con una leggera pressione nella parte della struttura della porta, in base alle dimensioni di cui viene tagliato. Dopo aver installato il pannello esterno sulla porta, non devi preoccuparti che l’isolamento cada.

Isolamento di una porta di metallo d'ingresso

Utilizzando un cacciavite con una punta magnetizzata o un cacciavite con un’estremità magnetizzata, avvitare il foglio di rivestimento interno precedentemente rimosso o il pannello di fibra preparato sulla porta. Se la punta o il cacciavite non sono magnetizzati, è sufficiente collegarli a qualsiasi magnete per circa mezz’ora. Per installare il pannello in fibra di legno fabbricato, è possibile preforare i fori nel pannello di fibra stesso e nel telaio dell’anta della porta, oppure è possibile farne a meno: il cacciavite si avvita facilmente in una vite autofilettante che sembra un trapano all’estremità. Dovrai fissare il pannello con 3-4 viti autofilettanti su ciascun lato e la stessa quantità deve essere avvitata negli irrigidimenti (traverse) – se il loro design non lo consente, è necessario fissare pezzi aggiuntivi dall’angolo metallico su di essi per fissare le viti autofilettanti. Dopo aver terminato l’installazione del pannello di rivestimento, levigare i bordi del pannello di fibra sotto il bordo con un file o un panno smerigliato.

Successivamente, considera l’isolamento di una porta d’ingresso in metallo con pannelli monopezzo (non rimovibili) sull’anta. Va notato subito che il metodo descritto di seguito cambierà in qualche modo l’aspetto della porta dal suo lato posteriore – molto meglio se acquisti una porta in acciaio con uno strato di isolamento già installato all’interno. A proposito, sarebbe meglio ordinare una porta di metallo d’ingresso piuttosto che acquistarne una già pronta – una porta su misura soddisferà idealmente le tue esigenze, anche se costerà di più.

Quindi, il pannello di rivestimento non è rimovibile e, molto probabilmente, è fatto di una lamiera – è necessario creare un telaio aggiuntivo su di esso per l’isolamento. Avrai bisogno di doghe in legno larghe 25-30 mm, spesse 20 mm (una doga più spessa richiederà la reinstallazione delle serrature). Le doghe sono fissate lungo il perimetro dell’anta sul lato rivolto verso l’interno della stanza; per il fissaggio vengono utilizzate viti autofilettanti, per le quali vengono praticati fori nell’involucro metallico – il diametro dei fori deve essere leggermente inferiore al diametro delle viti. Per ogni guida perimetrale sono necessarie 3 viti autofilettanti, il risultato del fissaggio dovrebbe essere una perfetta aderenza della guida per tutta la sua lunghezza – se in alcuni punti la guida è in ritardo dietro il pannello della porta, quindi premerla avvitando viti aggiuntive. Oltre a installare le lamelle attorno al perimetro dell’anta, sarà necessario installare 2-3 lamelle trasversali della stessa larghezza e spessore tra loro, in posizione orizzontale e alla stessa distanza l’una dall’altra. Al completamento dell’installazione delle rotaie, è necessario carteggiare le aree intorno alle teste delle viti autofilettanti, riempire le cavità da esse formate con stucco su legno o stucco per finestre, coprire la parte superiore con pittura ad olio o vernice.

Prima di installare le piastre in polistirene espanso, è necessario preparare un pannello di fibra, contrassegnarlo e tagliarlo secondo le dimensioni dell’anta. Il processo di posa dell’isolante in polistirene espanso, preparazione e installazione di un pannello di fibra è descritto sopra. Le porte isolanti con questo metodo aumentano lo spessore dell’anta, quindi preparatevi per l’eventuale necessità di sostituire lo spioncino della porta – potrebbe non essere progettato per lo spessore maggiore della porta.

Considero i metodi per riempire materiali isolanti come la perlite espansa o la vermiculite nell’anta come una soluzione senza successo – non ci sono quasi cuciture perfettamente impermeabili nell’anta di una porta d’acciaio, il che significa che quando si cerca di riempire l’anta con un isolamento di massa, il materiale si riverserà fuori dall’anta attraverso le fessure. Inoltre, non sarà possibile riempire completamente l’anta: sarà necessario un compressore d’aria, ma il suo utilizzo non garantirà il riempimento al 100%..

I proprietari di case e appartamenti che hanno deciso di migliorare la sicurezza della propria casa installando una porta d’ingresso in metallo dovrebbero mantenere in posizione la vecchia porta (in legno). Un vestibolo d’aria tra le vecchie porte in legno e nuove in metallo ridurrà significativamente la perdita di calore e la permeabilità al suono, oltre a ridurre il rischio di congelamento di una porta di metallo nella stagione invernale.

Rivestimenti per porte fai-da-te

L’unico modo per isolare una porta d’ingresso in legno è rivestirla, e puoi eseguire questa operazione da solo, preferibilmente con un assistente. Avrai bisogno di un materiale di rivestimento denso e resistente: similpelle, vera pelle, pelle di vinile, ecc. Per calcolare le esigenze del materiale di rivestimento, rimuoviamo le dimensioni dall’anta, aggiungiamo altri 50 mm a queste dimensioni per piegare i bordi – prima di acquistare il materiale, è necessario conoscere la lunghezza e la larghezza esatte dell’anta, perché la larghezza dei materiali di rivestimento venduti nei punti vendita potrebbe non essere sufficiente. Oltre al materiale per il rivestimento della porta, è necessario materiale per i rulli sui lati e sulla parte superiore dell’anta in legno, richiedono due strisce, la cui lunghezza è uguale alla lunghezza e due strisce, la cui lunghezza è uguale alla larghezza della porta – la larghezza in tutti i casi è la stessa e uguale a 150 mm.

Rivestimenti per porte fai-da-te

L’isolamento delle porte durante la tappezzeria può essere fatto con gommapiuma o isolon, il secondo materiale è migliore della gommapiuma in termini di isolamento, ma costerà di più. La lana minerale non è adatta per il rivestimento delle porte, perché non darà volume visivo e si abbasserà sotto la pressione del rivestimento. Lo spessore di isolamento ottimale è di 20 mm, di solito viene venduto in fogli larghi 1 m, lunghi 2 m.

Per fissare il materiale di rivestimento e creare un ornamento decorativo sulla porta di legno imbottita, avrai bisogno di chiodi speciali – decorativi, con una testa larga dipinta in metalli non ferrosi. Quando si sceglie il colore dei cappelli per le unghie dei mobili, è meglio scegliere quelli che corrispondono al colore delle maniglie delle porte esistenti e alla parte visibile delle serrature. Le unghie con le teste in pelle vinilica sembrano buone.

Oltre ai materiali sopra descritti, quando si imbottisce la porta, è necessario: una pinzatrice per mobili con punti metallici (lunghezza della gamba 10 mm); cacciavite con punte e / o cacciaviti; un martello; pinze; forbici; coltello per carta da parati con lame sostituibili.

È più conveniente lavorare sul rivestimento della porta quando l’anta viene rimossa dalle cerniere e posata sul tavolo. È necessario rimuovere serrature, maniglie e uno spioncino dalla porta, rimuovere l’eventuale rivestimento vecchio. Non è necessario rimuovere le cerniere della porta, non interferiranno con il processo di tappezzeria.

La porta d’ingresso in legno sarà adeguatamente imbottita su entrambi i lati: questo è più esteticamente piacevole e si ottiene un migliore isolamento termico e acustico. Il rivestimento di una porta che si apre in uno spazio abitativo inizia con la creazione e l’installazione di rulli. Le strisce preparate di materiale da rivestimento sono fissate con il lato interno lungo il perimetro dell’anta: prima il lato, quindi l’estremità. Il bordo di ciascuna striscia dovrebbe sovrapporsi all’anta della porta di 40 mm, se sulla porta è presente una serratura a toppa, la striscia per questo lato dovrà essere tagliata in due parti, rimuovendo un frammento per la larghezza della serratura e fissando la striscia con una cucitrice per mobili su e giù dalla posizione della serratura a toppa … Se le serrature sono solo da infilare, il fissaggio delle strisce sotto i rulli inizia approssimativamente dal centro della porta. Per formare i rulli, sono necessarie strisce di isolamento acquistate in precedenza: tagliare quattro strisce di 100 mm di larghezza da esso, la lunghezza deve corrispondere alla sezione del perimetro della porta, nel rullo di cui verrà posata la striscia di isolamento. Non è necessario tagliare le strisce alla lunghezza completa in una sola volta, puoi crearne diverse, la cui lunghezza totale sarà sufficiente. Dopo aver posato le strisce di isolamento preparate in strisce di tappezzeria fissate lungo il contorno della porta e, avvolgendo gradualmente la tappezzeria con l’isolamento posto all’interno in un rullo, fissarlo con una cucitrice. Il rullo formato deve sporgere oltre l’anta della porta di 20-30 mm, senza aggrapparsi ai bordi della porta quando si apre e si chiude la porta. Negli angoli, nei punti di accoppiamento dei rulli laterali e di estremità, è necessario tagliarli ad un angolo di 45 ° e fissarli con cura l’uno rispetto all’altro.

Rivestimenti per porte fai-da-te

Dopo aver finito con i rulli, passiamo al rivestimento del piano principale della porta. Nel caso, ti ricordo che il processo di imbottitura della porta descritto sopra e sotto si riferisce al suo interno, ad es. di fronte allo spazio abitativo, alla superficie. Il rivestimento del lato esterno della porta verrà descritto al termine del lavoro di rivestimento sul lato interno.

Ritagliamo un rettangolo dall’isolamento, rimuoviamo la lunghezza e la larghezza dal piano tra i rulli installati sulla porta. Applichiamo l’isolamento alla porta e la fissiamo con una cucitrice per mobili dall’alto verso il basso.

L’ulteriore rivestimento della porta sarà più conveniente da eseguire con un assistente. Solleviamo e applichiamo il materiale di rivestimento sulla superficie della porta, piegando il bordo dall’alto di circa 50 mm in modo che il rivestimento scivoli leggermente dietro i rulli e, con un rientro di 60-70 mm dai bordi superiore e laterale della porta, guidiamo in un chiodo per mobili con un’ampia testa nella parte sinistra angolo dell’anta. Quindi, tirando leggermente il rivestimento e infilandolo nello stesso modo dell’angolo sinistro, guidiamo un secondo chiodo nell’angolo destro. Prima di procedere con un ulteriore fissaggio del rivestimento con le unghie, è necessario verificare se il rivestimento è uniformemente fissato, è inclinato lateralmente? Devi stare al centro dell’anta, con i palmi dall’alto verso il basso, disegnare sul materiale, raddrizzandolo e allungandolo leggermente. Avendo raggiunto il fondo della porta e rimosso i palmi delle mani dal materiale del rivestimento, allarga le mani verso gli angoli inferiori del rivestimento, premendoli contro gli angoli dell’anta. Assicurarsi che il materiale di rivestimento si estenda alla stessa distanza dai bordi della porta su entrambi i lati. Se tutto è uniforme, continua il rivestimento, in caso contrario, è necessario rimuovere i chiodi martellati, spostare il materiale del rivestimento nella direzione richiesta, martellare il chiodo negli angoli e riallineare la posizione del materiale del rivestimento.

Innanzitutto, il rivestimento nell’estremità superiore della porta è fissato ai chiodi dei mobili, con un passo di 100-120 mm. Successivamente, andiamo su uno dei lati laterali, osservando la distanza tra i chiodi spinti e senza dimenticare di piegare i bordi del materiale, tirandolo un po ‘mentre è fissato. Dopo aver superato un lato con i chiodi dall’alto verso il basso, assumiamo il secondo, dopo aver terminato il quale procediamo al fissaggio del rivestimento all’estremità inferiore della porta. Questo completa il rivestimento della porta all’interno..

Per il rivestimento di una porta di legno che si apre nella direzione “nella stanza” dal lato esterno (esterno), sarà necessario eseguire una procedura leggermente diversa. Armati di una matita o di un pastello affilato, vai fuori e chiudi la porta dietro di te – delinea il contorno dell’anta in posizione chiusa. Il rettangolo che hai delineato sarà coperto di tappezzeria e le sezioni dell’anta che si estendono oltre il telaio della porta non possono essere coperte con tappezzeria, perché in seguito non riescono a chiudere ermeticamente la porta.

Iniziamo a lavorare sul rivestimento della porta da questo lato immediatamente con il fissaggio dell’isolante e la parte principale del materiale di rivestimento. Dopo aver fatto un passo indietro dalla linea superiore del perimetro che hai delineato 10 mm verso l’interno e piegando il bordo del materiale, fissiamo, controlliamo il posizionamento corretto allo stesso modo di quando imbottisci la porta dall’interno, ma non fissiamo il materiale di rivestimento nella parte inferiore della porta, lasciandolo libero di piegare.

Il rullo dovrà essere installato sul telaio della porta, tagliando le strisce di materiale di rivestimento per le stesse dimensioni dell’interno della porta. Le strisce isolanti dovrebbero essere più larghe delle precedenti – circa 150 mm. I rulli, formati da imbottitura e isolamento, sono installati come segue: sul lato dell’anta con cerniere – lungo la linea di stipite (senza sporgenza); sul lato dei blocchi posizionati e nell’estremità superiore – con una sporgenza di 50 mm. Il rullo inferiore è fissato all’estremità della porta a condizione che nella posizione chiusa della porta sia premuto contro la soglia per tutta la sua lunghezza. Non inchiodare il rullo inferiore alla soglia: le scarpe di chi entra e esce di casa lo strapperanno rapidamente! Alla fine del lavoro, fissiamo il bordo inferiore dell’involucro principale, quindi mettiamo in posizione le serrature, la maniglia della porta e lo spioncino.

“Tappezzeria” della porta di metallo d’ingresso

Nel caso di una porta di metallo, come capisci tu stesso, non dovrai tappezzare, ma incollare. Per questo, oltre all’isolamento, alla tappezzeria e al coltello per carta da parati, avrai bisogno dell’88a colla e di un pennello per applicarla. Quando si isola una porta di metallo, i rulli non vengono installati lungo il perimetro dell’anta: la incollatura inizia immediatamente con il fissaggio dell’isolante e l’avvolgimento con materiale di rivestimento.

Per iniziare: dopo aver pulito la superficie della porta da polvere e sporco, applicare la colla con una spazzola su tutta la superficie dell’anta. Quindi (senza distorsioni!) Applichiamo un foglio di isolante, premendolo un po ‘, levigandolo con i palmi delle mani, andando su tutta la superficie dell’isolante. È necessario posizionare l’isolamento in modo che i suoi bordi sporgano leggermente oltre i confini dell’anta – dopo l’incollaggio, dovranno essere tagliati con un coltello da carta da parati in modo che i bordi dell’isolamento vadano esattamente lungo il contorno dell’anta. Per fissare il materiale di rivestimento, è necessario applicare la colla: sul retro del labbro superiore dell’anta, destinato a coprire lo spazio – nel caso di incollare il lato esterno (esterno) della porta; sull’estremità della porta superiore – nel caso di incollare una porta di metallo dall’interno. Sarà conveniente premere il materiale di rivestimento sulle superfici con uno strato di colla applicato con una regola di blocco in legno. Come per il rivestimento di una porta di legno, il materiale del rivestimento è precedentemente fissato solo alla parte superiore dell’anta, dopo di che viene lisciato con una leggera tensione alla parte inferiore – la posizione del materiale viene controllata per lo spostamento.

Quindi il rivestimento è incollato alla parte della porta in cui si trovano le cerniere (quando si bypassano le cerniere, è necessario tagliare il materiale alla loro larghezza), quindi al lato della porta con le serrature, mentre il tessuto è leggermente allungato per eliminare le rughe. L’estremità inferiore della porta rimane e se la porta viene isolata senza rimuoverla dalle cerniere, quindi incollare il rivestimento su di essa crea problemi: è difficile allineare il materiale, per ottenere l’assenza di pieghe. Sarà molto più facile rimuovere la porta. Al completamento dell’isolamento di incollaggio della porta di metallo, ispezionare attentamente i punti in cui è stata incollata la tappezzeria, tagliare il suo eccesso. Quando si praticano fori per le parti sporgenti delle serrature e sotto lo spioncino della porta, fare attenzione: è meglio se i fori tagliati sono leggermente più piccoli dei raccordi per i quali vengono tagliati.

Quando si incolla una porta di metallo su entrambi i lati, evitare che il materiale del rivestimento esterno e interno si sovrapponga nei punti di incollaggio: potrebbe rimanere indietro.

Isolamento di una porta di metallo alle articolazioni

La sigillatura dei giunti può essere eseguita solo con gommapiuma, perché nessuna guarnizione di gomma è adatta per questo – interferiranno con la chiusura della porta e sono consentite solo se la porta d’acciaio è stata originariamente realizzata tenendo conto degli spazi per le guarnizioni in gomma.

Isolamento di una porta di metallo alle articolazioni

Le guarnizioni in schiuma per giunti sono fabbricate e vendute già pronte, ad es. con uno strato adesivo su un lato – srotolare il rotolo con nastro in schiuma, tagliare alla dimensione dei giunti del perimetro della porta. Se il nastro in schiuma è più largo e più spesso dello spazio tra l’anta e il telaio della porta, deve essere tagliato. Il nastro sigillante in schiuma è incollato al telaio della porta lungo il suo perimetro, più vicino ai bordi esterni.

Isolamento di una porta del balcone

È conveniente usare il balcone nella stagione fredda invece del congelatore: le sue pareti servono come un debole ostacolo al freddo invernale. Pertanto, è fondamentale ridurre la perdita di calore degli alloggi nella direzione del balcone, è consigliabile farlo anche prima dell’inizio del vero freddo.

La porta del balcone può essere completamente rivestita nel modo sopra descritto per una porta d’ingresso in legno. Se c’è una finestra sulla porta del balcone, resta solo da installare rulli in similpelle riempiti con gommapiuma attorno al suo perimetro. Dalla similpelle ritagliamo tre strisce con una larghezza di 150 mm, inseriamo gommapiuma e fissiamo lungo i bordi della porta con un rientro di 20 mm dal bordo. Non ha senso posizionare il rullo sul lato della porta in cui sono installate le cerniere. non colmerà ancora il divario – si piegherà indietro senza un ritorno ogni volta che si apre la porta. È meglio sigillare lo spazio tra il telaio e il lato della cerniera della porta del balcone con nastro in schiuma incollato al telaio tra esso e l’anta della porta.

Le misure descritte ridurranno la perdita di calore attraverso la porta del balcone, ma possono essere notevolmente ridotte solo dopo che il balcone è completamente isolato.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy