Installazione fai-da-te di porte interne

Sezioni dell’articolo



Se si prende il controllo dell’installazione delle porte interne, si è certi di evitare problemi durante il loro funzionamento. La tecnica per installare i blocchi delle porte è molto semplice, ma il rispetto delle regole di installazione rimane la principale garanzia di un buon risultato. Le nostre istruzioni spiegheranno i punti principali in modo più dettagliato.

Installazione fai-da-te di porte interne

Posizionamento e preparazione delle aperture

Le porte dei salotti dovrebbero aprirsi in queste stanze in modo che le persone che passano lungo il corridoio non sbattano contro la fine dell’anta improvvisamente aperta. Non c’è abbastanza spazio nel bagno e nella toilette per accettare una fascia aperta e l’apertura su questo lato può bloccare l’accesso al bagno se una persona incosciente giace sul pavimento.

Il bordo della porta deve essere ad almeno 12 cm di distanza dall’angolo, per una comoda tappezzatura dell’angolo, l’installazione dell’involucro senza rifilatura, e accanto ad esso – l’angolo di collegamento dello zoccolo e il suo cappuccio terminale. Nelle pareti portanti, il pilastro minimo del muro è quasi sempre presente, nelle partizioni l’apertura deve essere espansa e la porta rimossa dall’angolo con una barra di distanza.

Installazione fai-da-te di porte interne

Esistono tre larghezze di nastro standard: 600, 700 e 800 mm, la larghezza di apertura dovrebbe essere 100 mm più grande del nastro. Questo calcio si adatta a due montanti da 25 mm, gli spazi tra loro e la tela e due spazi da 20 mm per formare una giuntura in schiuma. L’altezza standard della porta è di 200 cm, per l’apertura questo valore è preso 60 mm in più.

Assemblaggio del blocco porta

I telai delle porte moderni sono assemblati con profili in legno o MDF a parete. Sono calibrati in termini di dimensioni e sezione, quindi è necessario solo un taglio preciso per una connessione corretta. I pilastri laterali sono rifilati 15-17 mm più lunghi dell’anta. La barra superiore è installata sui montanti, non tra di essi, la sua lunghezza è di 20 mm in meno rispetto alla larghezza di apertura. I bordi sporgenti della tavola possono essere completamente tagliati dopo l’assemblaggio del blocco, oppure i bordi possono essere rimossi solo sulla parte aggraffata, dove è presente una scanalatura per l’installazione delle prolunghe.

È conveniente assemblare i dettagli della scatola, dopo averli precedentemente disposti sul pavimento a forma di lettera “P”, orientando i portici verso l’alto. Una porta viene inserita nella scatola, quindi gli spazi di 2 mm dal lato della cerniera e dall’alto e 3 mm dal lato della maniglia vengono impostati utilizzando piastre distanziali o carta piegata.

Installazione fai-da-te di porte interne

Le parti sono fissate con viti autofilettanti anodizzate lunghe 60–80 mm con foratura preliminare dei bordi della traversa orizzontale o su conferme di mobili. Dovrebbero esserci almeno due punti di attacco in modo che i rack delle unità non ruotino. Inoltre, è necessario installare una traversa nella parte inferiore della porta: la solita barra è fissata alle estremità dei montanti dal lato delle piastre, che nasconderà le tracce dei chiodi.

Taglio di cerniere e accessori

Questa è la fase più difficile dell’installazione, che richiede abilità manuali nella lavorazione del legno. Si consiglia di installare le cerniere prima di iniziare l’installazione del blocco nell’apertura, ed è meglio tagliare tutto il resto dei raccordi nella porta già incernierata.

Le cerniere sono di due tipi: inserti su entrambi i lati e su un solo lato, la differenza deriva dal nome. L’inserto viene realizzato esattamente sotto la piastra del cardine ad una profondità di 2,5 mm; nel caso di un inserto unilaterale, viene inserito nella scatola, ma non nella porta. La posizione degli anelli è di 25 cm dalla parte inferiore e superiore della tela.

Installazione fai-da-te di porte interne

Innanzitutto, la marcatura viene eseguita: sulla porta e sulla scatola in cui è inserita, vengono applicati i rischi combinati, indicando i bordi della cerniera. La porta viene rimossa dall’apertura e le cerniere sono fissate secondo i segni senza un legame, sono semplicemente avvitate con due viti. La piastra metallica deve essere tagliata con un coltello affilato in modo che l’impiallacciatura o il rivestimento in laminato siano perfettamente uniformi. La profondità del taglio deve essere di almeno 4–5 mm.

La selezione può essere effettuata con un taglia-dita da 2,5 mm. Puoi anche farlo manualmente, per questo hai bisogno di uno scalpello ben affilato largo circa 15-20 mm. Innanzitutto, è necessario applicare una serie di tacche sul campione con un intervallo leggermente inferiore alla larghezza dello scalpello, una profondità di circa 3 mm. Quindi, con uno scalpello, ogni piastra risultante viene strappata e strappata.

Installazione fai-da-te di porte interne

La maggior parte del difetto nel lavoro si verifica a causa del fatto che con una forza eccessiva lo strumento si rompe e danneggia lo strato frontale. Pertanto, non è necessario premere forte sullo scalpello, bastano frequenti e deboli colpi di martello.

Lo scalpello dovrebbe essere guidato solo lungo la porta o in posizione verticale, premendolo contro il legno con il bordo smussato della lama. È molto importante pulire accuratamente gli angoli e rimuovere il materiale con trucioli sottili, provando periodicamente l’anello in posizione.

Installazione fai-da-te di porte interne

Per inserire i raccordi, segna un rettangolo all’estremità della porta, di dimensioni uguali alla parte nascosta della serratura o della maniglia. In base alla larghezza della scanalatura, viene selezionato il diametro della punta della penna e i siti di perforazione sono contrassegnati con una sovrapposizione di 1,5–2 mm. Prima di campionare lungo i segni, è necessario passare attraverso un trapano da 4 mm. La nicchia fabbricata viene pulita con uno scalpello con raccordo periodico della parte nascosta. Di conseguenza, la piastra frontale dovrebbe trovarsi sull’estremità della porta senza spazi vuoti..

Installazione fai-da-te di porte interne

Ulteriori operazioni sono le stesse dell’installazione delle cerniere: fissaggio temporaneo con viti, rifilatura dell’impiallacciatura con un coltello affilato e incasso con uno scalpello o una taglierina per la piastra. Prima del fissaggio finale della serratura stessa, è necessario trasferire la marcatura dei fori per l’asta quadrata delle maniglie su entrambi i lati della porta e forare la porta attraverso di essa con un trapano di circa 10 mm.

Installazione fai-da-te di porte interne

Ruota le rondelle decorative e posiziona le maniglie sul quadrato, quindi fissale con 3-4 piccole viti. All’interno delle maniglie, è necessario trovare e serrare una piccola vite nascosta per fissare il quadrato.

Installazione della porta

L’installazione stessa è estremamente semplice. Se la porta ha quattro alloggiamenti, il pavimento viene prima tagliato nel pavimento esattamente alla larghezza della soglia. La scatola è installata in posizione e allineata verticalmente su due piani.

Installazione fai-da-te di porte interne

Utilizzando i cunei di montaggio, è necessario prima aprire la scatola dalla parte superiore dell’apertura, quindi lungo i lati. La porta con distanziali si trova all’interno dell’unità. Per un fissaggio temporaneo e un attento allineamento, il telaio della porta è fissato con viti autofilettanti su tappi di plastica, due punti di attacco su ciascun lato. Ruotando e svitando le viti autofilettanti e serrando i cunei, è necessario allineare quelli anteriori e assicurarsi che la porta rimanga ferma in qualsiasi posizione.

Installazione fai-da-te di porte interne

Successivamente, lo spazio tra il blocco e l’apertura viene ben inumidito con uno spray manuale e riempito con schiuma poliuretanica a 2/3 dello spessore del giunto. Durante la polimerizzazione in schiuma (35-40 minuti) la porta deve rimanere chiusa con piastre distanziali rivestite.

Insonorizzazione di porte, installazione di accessori e piastre

Per una giunzione più stretta sul bordo della falsa scanalatura, è possibile incollare una guarnizione della porta morbida. Dal lato delle cerniere, è attaccato all’estremità larga del vestibolo e dagli altri tre lati – su quello stretto. Inoltre, l’isolamento acustico può essere migliorato installando una spazzola di tenuta speciale sull’estremità inferiore della lama.

Le lastre, a seconda che abbiano un profilo semicircolare o rettangolare, sono installate, rispettivamente, con un taglio obliquo e dritto. Un taglio a 45 ° viene eseguito nella scatola di taglio con un seghetto a denti fini o una sega circolare a braccio.

Installazione fai-da-te di porte interne

Per installare i componenti aggiuntivi, è necessario prima intonacare e adescare le pendenze in modo che lo spazio tra l’intonaco e il pannello non sia superiore a 2-3 mm. Le strisce di MDF sono tagliate longitudinalmente e trasversalmente secondo la dimensione della pendenza, inserite con il bordo tagliato nella scanalatura della porta e incollate all’intonaco con chiodi liquidi. Viene installato prima il pannello superiore, quindi quelli laterali. Dopo che la colla si asciuga, vengono installate le piastre.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy