Finestre a risparmio energetico e vetri a risparmio energetico

Sezioni dell’articolo



La questione dell’uso razionale delle risorse naturali è molto rilevante oggi in tutto il mondo e, a questo proposito, le tecnologie e le strutture per il risparmio energetico sono ampiamente introdotte e utilizzate..

Le attrezzature a risparmio energetico e i materiali ad alta efficienza energetica utilizzati, installati in appartamenti e case private, possono ridurre significativamente i costi delle fonti di energia termica, come gas ed elettricità, e questo, a sua volta, consente di risparmiare un sacco di soldi dal bilancio familiare.

Le tecnologie di risparmio energetico sono utilizzate sia nella costruzione di una casa che nei lavori di riparazione. Ad esempio, le strutture delle finestre realizzate utilizzando tecnologie di risparmio energetico riducono più volte le perdite di calore, poiché l’area totale di tutte le finestre di un appartamento è considerevole.

Finestre a risparmio energetico e vetri a risparmio energetico

La storia dello sviluppo del settore finestre

L’industria delle finestre si è sviluppata a un ritmo abbastanza rapido negli ultimi 50 anni. Qualche decennio fa, la struttura della finestra era una cornice di legno con uno strato di vetro: la conduttività termica di tali finestre è molto alta e, quindi, praticamente non c’era protezione contro la penetrazione del freddo nella stanza.

Poco dopo apparvero finestre con doppi vetri, cioè la struttura della finestra non consisteva più in un vetro, ma in due, e tra loro c’era un buco d’aria. Ciò ha permesso di dimezzare il coefficiente di conducibilità termica. Anni dopo, sul mercato apparvero unità di vetro sigillato, con diverse camere interconnesse, e lo spazio tra loro non era più riempito di aria, ma di un gas inerte, di solito argon. Tali finestre non solo impedivano la penetrazione del freddo nella stanza, ma impedivano anche la perdita di energia termica..

Aspetti teorici

Questa evoluzione della costruzione delle finestre può essere spiegata semplicemente basandosi sulle leggi della fisica. Come sapete, ci sono tre modi per distribuire il calore: radiazione, convezione e conduzione del calore. Pertanto, per ridurre la perdita di calore attraverso la costruzione di finestre, ognuna di esse deve avere una barriera. Questo problema è risolto da una finestra a doppi vetri con una o più telecamere..

L’argon viene ora utilizzato per riempire lo spazio tra i bicchieri al fine di ridurre la convezione, poiché rispetto alle molecole d’aria, le particelle di argon si muovono molto più lentamente, cioè la velocità di trasferimento del calore da un bicchiere all’altro rallenta.

Finestre a risparmio energetico e vetri a risparmio energetico

In pratica, tutto è anche estremamente semplice: le finestre a doppi vetri più comuni sono costituite da due pannelli di vetro di 4 mm di spessore, lo spazio tra loro è di 16 mm riempito di argon e per impedire la penetrazione delle radiazioni infrarosse, uno dei vetri è coperto con un rivestimento a bassa emissione e la luce solare attraversa tali finestre senza ostacoli. … Queste finestre sono chiamate a risparmio energetico, ma le finestre ordinarie con una struttura in legno e vetro ordinario non corrispondono a questo concetto, si applicano solo alle finestre in PVC con vetro a risparmio energetico.

Tipi di finestre a doppi vetri a risparmio energetico

Le finestre con due o più camere sono considerate le più efficienti in termini di comfort e calore, mentre il massimo risparmio di calore è fornito da finestre in cui la distanza tra gli occhiali è diversa.

Il vetro a risparmio energetico installato in un’unità di vetro deve soddisfare una serie di requisiti specifici. Tali occhiali sono realizzati utilizzando una tecnologia speciale: un sottile strato di ossido di metallo viene applicato al vetro ordinario, di conseguenza, un film invisibile alle forme dell’occhio umano sulla superficie del vetro, che protegge la stanza dalle radiazioni ultraviolette dannose, ma non impedisce la penetrazione dell’energia termica.

Finestre a risparmio energetico e vetri a risparmio energetico

A seconda della tecnologia di applicazione dell’ossido metallico, esistono due tipi di vetri a risparmio energetico:

  • I-glass – ha un rivestimento morbido che fornisce il livello richiesto di protezione dalle radiazioni dannose e un alto coefficiente di protezione termica. L’unico svantaggio significativo degli I-occhiali può essere considerato una breve durata, non superiore a 10 anni;
  • K-glass – il coefficiente di protezione termica di questo tipo di vetro è una volta e mezzo più basso, ma il rivestimento duro è più resistente alle influenze esterne e quindi la durata del K-glass è più lunga.

L’uso di tali vetri riduce la perdita di calore in inverno, tuttavia, per impedire il riscaldamento della stanza in estate, è necessario utilizzare tecnologie aggiuntive. Per riflettere i raggi del sole, vengono utilizzati speciali occhiali riflettenti per prevenire il riscaldamento della stanza e degli oggetti nella stanza. Per lo stesso scopo, è possibile utilizzare occhiali colorati, ma distorcono fortemente i colori e si scaldano. Per ottenere il massimo effetto di mantenere caldo e prevenire il riscaldamento del sole estivo, è consigliabile utilizzare vetri multifunzione combinati, che trattengono il calore in inverno e non consentono al locale di riscaldarsi in estate.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy