Vetro a risparmio energetico per finestre in plastica

Gli abitanti delle megalopoli moderne, che trascorrono la maggior parte della loro vita in casa, divisi principalmente tra un ufficio e un appartamento, hanno un disperato bisogno di luce solare. Ciò è particolarmente vero per le nostre latitudini settentrionali, dove il dolce sole radioso piace al cielo con la sua presenza per un tempo molto breve. Nel frattempo, la luce solare è vitale per il normale benessere umano. Scienziati onnipresenti hanno notato che, ad esempio, nei supermercati con facciate interamente in vetro che aumentano la luce naturale dell’area di vendita, vi è la maggiore attività di acquisto, in edifici per uffici simili la massima produttività dei dipendenti e negli ospedali, i pazienti guariscono più velocemente. Non sorprende che nella costruzione di alloggi vengano sempre più utilizzate strutture che consentono di rendere le finestre più grandi possibili, a volte sostituendo il pannello a parete..

Immagine

Ma dopotutto, enormi finestre che lasciano entrare facilmente i raggi del sole possono altrettanto facilmente passare il calore dalla stanza nella direzione opposta. Pertanto, la scelta del vetro dovrebbe essere determinata non solo da considerazioni estetiche, ma anche dalle caratteristiche ottiche ed energetiche del vetro e dal suo effetto biologico. Fornendo alcune proprietà al vetro (creando diversi tipi di vetro), è possibile regolare il flusso di energia solare che entra nella stanza.
Al giorno d’oggi, quando le risorse energetiche diventano costantemente più costose e si parla sempre più dell’installazione diffusa di contatori individuali per gas ed elettricità, il problema del risparmio energetico sta diventando sempre più importante. L’inverno passato, con le sue gelate anormali, ha ulteriormente aggravato questo problema..
Nella stagione fredda, attraverso una finestra con vetri ordinari, fino alla metà del calore generato dal riscaldamento viene perso dalla stanza e lo spazio direttamente accanto alla finestra ha una temperatura inferiore rispetto al resto della stanza. Gli esperti chiamano questo fenomeno “effetto muro freddo”. Nebulizzare e spesso glassare gli occhiali con un forte calo della temperatura ambiente è un’altra proprietà negativa dei vetri convenzionali.

Esistono diversi modi per perdere calore:

– Conduttività termica del vetro stesso. In questo caso, è possibile ridurre la perdita di calore aumentando la quantità di vetro nel sistema di finestre. Ad esempio, in alcune case di 9 e 16 piani costruite alla fine del secolo scorso, sono state installate cornici di legno con 3 lastre di vetro..
– Perdita di calore dovuta alla convezione dell’aria. Questo problema è stato risolto creando un’unità di vetro sigillata.
– Radiazione infrarossa, che rappresenta fino al 70% della perdita di calore. In questo caso, l’unico modo per ridurre la perdita di calore è utilizzare vetro a risparmio energetico, su una delle superfici su cui viene applicato un rivestimento speciale.

Immagine

Attualmente vengono utilizzati due tipi di rivestimenti: il cosiddetto vetro K – rivestimento “duro” e i – vetro – rivestimento “morbido”. Il rivestimento duro è la prima e la più antica tecnologia che ha aperto la strada al tema dell’efficienza energetica nei vetri. Il pavimento morbido è lo sviluppo più avanzato e anche più economico del pavimento duro.
Il processo per ottenere vetri a basse emissioni è più che laborioso e richiede le più alte qualifiche dal produttore. Ecco perché ci sono solo poche aziende al mondo che producono vetri a risparmio energetico in grandi volumi. In particolare, vorrei notare la compagnia Glaverbel, che nell’ottobre dello scorso anno ha lanciato una fabbrica di vetro nella città di Klin, nella regione di Mosca. Questo è il secondo impianto di produzione di proprietà del gruppo Glaverbel nel nostro paese. Di conseguenza, oggi l’azienda occupa una posizione di leader nella produzione di vetro piano in Russia. Il vetro con rivestimento morbido a bassa emissività di Glaverbel include Planibel Top N (appositamente progettato per l’uso in unità di vetro isolante che offrono conducibilità termica superiore ed eccellente trasmissione del calore solare e trasparenza), Planibel Top NT (può essere indurito), Enegrgy N ed Energy NT (vetro neutro che offre comfort termico nella stanza sia in inverno che in estate), nonché vetro architettonico a risparmio energetico Sunergy e Stopray.

Secondo gli esperti della moderna industria del vetro, il vetro a risparmio energetico è un prodotto estremamente promettente, poiché consente la produzione di finestre a doppi vetri praticamente insostituibili con un approccio moderno alla vetratura di edifici residenziali e pubblici. Considerando che i vetri ordinari non soddisfano le condizioni necessarie: un aumento dell’area delle finestre per migliorare l’illuminazione e la visibilità comporta inevitabilmente un aumento del rumore, una perdita di calore ingiustificata o un surriscaldamento della stanza, a seconda della stagione.
Si ritiene che il più ottimale sia l’uso di finestre con doppi vetri. In effetti, l’uso di finestre a vetrocamera a camera singola con vetri a risparmio energetico è più vantaggioso sotto tutti gli aspetti. In primo luogo, è il miglioramento dell’isolamento termico di un’unità a doppio vetro a camera singola con vetro Planibel Top N rispetto a un’unità a doppio vetro con vetro ordinario. In secondo luogo, tale unità a vetrocamera a camera singola è attualmente più economica di una a due camere e, apparentemente, la differenza di prezzo aumenterà nel tempo. Inoltre, un’unità di vetro a camera singola è più leggera di una a due camere. e questo significa meno stress sui raccordi e, di conseguenza, una maggiore durata.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy