Decorare una casa con assicella: come rivestire le pareti con le tue mani

Sezioni dell’articolo



Non confondere i pannelli in legno con i pannelli impiallacciati in MDF. Questi materiali, con un aspetto simile, differiscono sia nel loro comportamento durante il funzionamento che nell’installazione. Oggi ci concentreremo sul rivestimento in legno massello, le caratteristiche della sua selezione e installazione sulle pareti della casa.

Decorare una casa con assicella: come rivestire le pareti con le tue mani

La scelta del legno e del formato del rivestimento

L’indicatore chiave che determina la qualità di un rivestimento in legno è la sua classe. Esistono quattro tipi di questo materiale di finitura:

  1. Extra. Il rivestimento di questo tipo non presenta i minimi segni di difetti, come rotoli, tiri, nodi, beccheggio, ramoscelli e simili. Pertanto, la superficie del legno non ha solo uniformità visiva, ma anche integrità fisica..
  2. Classe A. La qualità di tale rivestimento è leggermente inferiore alla classe precedente: piccoli nodi densi sono presenti in quantità limitata, ci sono disomogeneità nel modello di fibra, la formazione di una bassa densità e un tipo simile di difetti. Tuttavia, il legno ha una struttura solida.
  3. Classe B. A questo livello di qualità del rivestimento, è consentita la manifestazione di difetti pronunciati, che escludono l’omogeneità fisica del legno. Tali difetti includono crepe radiali, catrame, nodi caduti, ecc..
  4. Classe C. Questo gruppo comprende legname segato che non ha superato il controllo di qualità per ottenere una classe superiore.

Fodera in pino

Dovresti anche prestare attenzione alla geometria del profilo degli spallacci del rivestimento. Lo standard generalmente accettato è considerato uno spessore di 12,5 mm con una larghezza di 88 mm, esclusa la sporgenza del picco. Si consiglia vivamente di acquistare una fodera, armarsi di una pinza e controllare le dimensioni della base. Una deviazione superiore al 5% è un chiaro segno di prodotti di scarsa qualità. È anche importante che il profilo del rivestimento sia mantenuto per l’intera lunghezza della scheda, altrimenti sono garantiti problemi di allineamento e unione dei blocchi.

Anche il rivestimento differisce nel profilo. Oltre alla forma tradizionale con smussi smussati, ci sono modifiche “Softline” e “Calm” con bordi arrotondati. Anche il rivestimento del tipo “Land House” e “Block House” è popolare: il primo ha un profilo fresato complesso, il secondo ha la forma di una lastra, che in effetti imita una trave arrotondata. C’è solo un criterio per scegliere una forma del profilo e una trama del legno: l’estetica. Notiamo solo che il rivestimento in legno è più preferibile per l’uso in ambienti umidi e con significativi cambiamenti di temperatura.

Profili di rivestimento

Assicurati di prestare attenzione alla qualità del trattamento. Per il rivestimento, la presenza di pelo sulla superficie anteriore è inaccettabile: questo è un chiaro segno che il legno non è stato adeguatamente asciugato prima della lavorazione. Inoltre, controlla se il rivestimento ha i cosiddetti tappi: a volte, per migliorare la classe di qualità, i nodi vengono tagliati e tappati con legno massiccio, che alla fine influisce negativamente sull’aspetto.

Preparazione della superficie del muro

Prima di rivestire le pareti con assicella, è necessario preparare adeguatamente le superfici ruvide. A seconda del tipo di supporto, la procedura di preparazione potrebbe essere diversa.

Le pareti in legno devono essere coperte con composti bioprotettivi e ritardanti di fiamma che aumentano la resistenza al fuoco. Se stiamo parlando di pareti con la geometria e la planarità corrette, ad esempio le pareti del telaio, il rivestimento può essere attaccato direttamente a loro senza tornitura. Tuttavia, è necessario prima sigillare ermeticamente i giunti tra i materiali in lamiera ed eseguire un peeling ruvido per rimuovere i trucioli sporgenti. Se, in base ai requisiti per il calcolo dell’accumulo di umidità delle pareti, è necessaria una barriera al vapore, viene installata in questa fase. Inoltre, un requisito obbligatorio quando si decorano le pareti con assicella è quello di fornire uno spazio di ventilazione, che in questo caso può essere fatto a causa di una rete nodale di plastica.

Fissaggio delle stecche all'isolamento termico

Le pareti in mattoni o cemento per il rivestimento sono generalmente isolate con lana minerale o isolon rivestito con pellicola, di fronte alla superficie riflettente all’interno della stanza. È meglio installare l’isolante incollandolo su schiuma poliuretanica con una sigillatura accurata di tutti i giunti e le componenti secondarie. Successivamente, il sottosistema viene fissato tramite la protezione termica.

Installazione di stecche per rivestimento con isolamento

Le pareti interne per la finitura con assicella devono essere rivestite con materiali in fogli. Oltre a OSB, per questi scopi, è possibile utilizzare LSU, GVL o una scheda a bordi sottili. La guaina del telaio delle partizioni è necessaria per conferire loro forza monolitica, migliorare l’isolamento acustico e stabilizzare il comportamento di mezzi disomogenei. E, ovviamente, garantendo la sicurezza del riempitivo.

Le strutture di chiusura realizzate con materiali igroscopici, come il silicato di gas o il calcestruzzo espanso, richiedono impermeabilizzazione prima della finitura con assicella. Ciò è dovuto al fatto che a causa del suo piccolo spessore, il legno è altamente suscettibile al restringimento e alla deformazione. Pertanto, l’influenza dell’alta umidità su una tale finitura dovrebbe essere esclusa in ogni modo, fino all’installazione di false pareti con una fessura di ventilazione..

Installazione di tornitura

Il sottosistema del telaio per il rivestimento delle assicelle è costituito principalmente da assi di pino con una sezione di 20-25×40 mm. Questo è un materiale abbastanza economico, inoltre, è adatto per un fissaggio affidabile. Prima di questo, il materiale deve essere asciugato in condizioni ambientali, idealmente l’umidità dovrebbe essere di circa il 12 ± 3%, cioè lo stesso livello di accumulo di umidità del rivestimento.

Le stecche del tornio dovrebbero essere perpendicolari alla direzione di posa del rivestimento. Di norma, la guaina in legno è orientata verticalmente per evitare di unire gli spallacci, ovvero il sottosistema è posizionato orizzontalmente. La fase di installazione delle doghe può essere selezionata liberamente nell’intervallo 40-60 cm, dipende principalmente dal peso del materiale di finitura, dalle condizioni operative previste, comprese le influenze meccaniche. È indispensabile che i listelli siano montati sotto tutte le giunzioni angolari, questo è necessario per fissare i rivestimenti e le basi non al materiale di finitura, ma all’elemento del sottosistema.

Tornitura per il rivestimento

La fase più importante nell’installazione del tornio è il suo allineamento in un unico piano e la deduzione della geometria della stanza. Il processo dovrebbe essere preceduto dalla misurazione della stanza, durante la quale si notano le deviazioni più significative. Inoltre, una delle pareti viene presa come base, a questo scopo è meglio scegliere il piano più uniforme con il minor numero di aperture. Sulle pareti adiacenti alla base, sono segnate due linee verticali, distanziate dal piano ruvido dallo spessore delle stecche, oltre a una tolleranza per la curvatura originale. Collegando le marcature sul pavimento e sul soffitto con un cavo di tintura, si ottengono quattro linee di un contorno chiuso, formando un unico piano. Le pareti rimanenti sono contrassegnate allo stesso modo, ma ora usano il triangolo “egiziano” per formare gli angoli retti.

Allineare il tornio sotto il rivestimento

L’allineamento delle rotaie in un unico piano viene effettuato lungo il cavo di ormeggio utilizzando un rivestimento in legno di diversi spessori o utilizzando coppie di cunei di montaggio in plastica. Il fissaggio delle stecche viene effettuato tramite elementi di fissaggio tramite materiale di fissaggio nel materiale di base attraverso le fodere; a tal fine, è possibile utilizzare entrambi i tasselli di plastica con una testa per spazzare e viti autofilettanti temprate. Si noti che il sistema di profili zincati per l’installazione del rivestimento non è adatto: sia dal punto di vista dell’uniformità di comportamento sia dal punto di vista dei modi accettabili di fissare la finitura.

Rivestimento murale

Il set e il fissaggio alla tornitura del materiale di finitura vengono eseguiti per analogia con pannelli in plastica e MDF. La prima tavola viene fissata dal lato della componente secondaria, i dispositivi di fissaggio vengono successivamente coperti con uno zoccolo. Sul retro, gli elementi di fissaggio sono fatti obliquamente nella scanalatura, il che è vero per tutte le schede intermedie. L’ultima tracolla è anche attaccata ad entrambi i bordi.

Fissaggio del primo rivestimento

Fodera di montaggio a parete

Il fissaggio del rivestimento al tornio può essere effettuato in due modi. Per le mani amatoriali, gli elementi di fissaggio più adatti saranno viti autofilettanti con uno spessore del corpo filettato non superiore a 2,5 mm, un collo allentato di circa 10 mm di lunghezza e una testa di 4,5 mm di diametro. Questo metodo elimina i danni alla superficie frontale della finitura quando si finiscono le unghie ed è anche considerato più veloce. Il corpo pre-sottile della scanalatura del rivestimento può essere forato lungo il gradino del telaio.

Fissaggio del rivestimento con viti autofilettanti

In presenza di un perno o di una pistola sparachiodi, l’installazione può essere eseguita su dispositivi di fissaggio guidati. Questa soluzione è più adatta per i decoratori professionisti. Si consiglia di scegliere 18 perni di calibro con una lunghezza di circa 30–35 mm con una testa stretta. Innanzitutto, è necessario regolare l’energia del colpo: i tappi devono essere spenti nel corpo della scanalatura non più di 1 mm. Puoi anche usare perni spazzolati senza tappi nel formato di una clip dritta o inclinata: la vernice che tiene uniti i perni si scioglie quando gli elementi di fissaggio passano attraverso il legno e agisce come un adesivo.

Fissare la fodera con le unghie

Quando si fissa il rivestimento, è estremamente importante lasciare spazi di dilatazione di 8-10 mm dalle pareti adiacenti e tra le bretelle adiacenti dell’ordine di 1-1,5 mm. Per prevenire la migrazione degli insetti, gli spazi vuoti nelle giunzioni devono essere sigillati con un riempitivo di plastica come sughero liquido, silicone o sigillante acrilico. È importante che ai giunti diritti del rivestimento, entrambi i bordi siano fissati al tornio, quindi, lungo la linea di connessione, è necessario prevedere l’installazione di una striscia larga – circa 60-70 mm.

Balcone rifinito con assicella

Finitura

Nella maggior parte dei casi, il rivestimento viene elaborato dopo l’installazione. L’eccezione sono le pareti in condizioni di elevata umidità o sbalzi di temperatura improvvisi. In questi casi, il legno è pre-stabilizzato, ad esempio impregnato di olio di essiccazione caldo. In tutti gli altri casi, non è necessaria la lavorazione della superficie posteriore, si tratta di un consumo irragionevole di materiali e sforzi.

Dopo il fissaggio, la lavorazione del rivestimento consiste in un’ulteriore macinazione fine delle aree problematiche e nell’eliminazione delle ammaccature che si sono verificate durante il fissaggio, utilizzando uno stucco per abbinare il rivestimento principale. È indispensabile eseguire il fuoco e la bio-protezione del legno con una composizione incolore. Inoltre, una soluzione originale sarebbe quella di bruciare il rivestimento con la successiva spazzolatura, ma questo tipo di lavorazione dovrebbe essere combinato con la soluzione di stile generale.

Una vasta gamma di pitture e vernici può essere utilizzata come rivestimento protettivo e decorativo di finitura, fino all’impregnazione con olio. La scelta del metodo di finitura è sempre una decisione individuale basata su considerazioni estetiche personali. Per un funzionamento a lungo termine in ambienti umidi, si consiglia di coprire con vernice poliuretanica o olio di essiccazione naturale ad alto contenuto di cera.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy