Come stucco soffitti in cemento

Sezioni dell’articolo



In questo caso, stiamo prendendo in considerazione un soffitto monolitico in cemento pieno di moderni “Euroles”.

Strumenti usati:

  • perforatore di montaggio (per esso c’è una cartuccia con un agitatore, una lama);
  • spatola, lucidatore di metallo 45 cm;
  • smerigliatrice di vibrazioni;
  • pennello largo.

Puliamo i difetti della cassaforma

Nonostante il fatto che le cosiddette “Euro-foreste” siano considerate foreste di alta qualità, la lastra finita presenta molte asperità e cedimenti.

Tutte le irregolarità sporgenti che superano un’altezza di 2 mm devono essere ridotte usando un trapano a percussione con una lama larga (più ampia è la velocità). È meglio usare il perforatore più leggero (di montaggio), poiché tagliare il soffitto non è un’attività divertente, e più leggero è lo strumento, più risparmierai energia e, di conseguenza, avrai tempo per fare di più.


Svantaggi della piastra finita


Trapano a percussione leggero e pala


Agitatore con cartuccia martello

Mettiamo a terra il soffitto

Dopo una spellatura efficace, come al solito, la superficie viene rinforzata con un primer a penetrazione profonda. L’adescamento può essere eseguito con un pennello o un rullo, a seconda dell’ambiente di lavoro. Ad esempio, se hai bisogno di precisione, allora è meglio usare un pennello: c’è meno schizzi da esso, anche se a un ritmo più lento. L’adescamento con un rullo è molto più conveniente e veloce grazie all’utilizzo di una lunga maniglia scorrevole, che consente di lavorare dal pavimento.

Stucco con stucco iniziale

Dopo circa un’ora, il primer è asciutto e puoi iniziare il riempimento con il primo strato di livellamento. Per questo, viene utilizzato uno stucco iniziale, che consente, se necessario, di applicare uno strato fino a 1 cm, poiché contiene particelle di grandi dimensioni (e alcuni tipi di stucchi e fibra di vetro) che impediscono la rottura. In termini di densità, lo stucco dovrebbe assomigliare alla panna acida fatta in casa, che assicurerà meno rilassamento durante l’asciugatura e un flusso di lavoro più accurato.

Lo stucco viene applicato con una lucidatrice di metallo lunga 45 cm, grazie alla quale il soffitto è ben tagliato.


Stucco con una grande metà

Se nel processo si incontrano grandi fosse visivamente evidenti, allora dovrebbero essere riempite di stucco e tagliare l’eccesso con una regola troncata lunga 1 m. Va notato che raramente si trovano irregolarità molto grandi su lastre realizzate con l’aiuto di Euroles..

Abbiamo stucco con stucco di finitura in due strati

Se la temperatura della stanza è superiore a 15 gradi e viene fornita una buona ventilazione, dopo tre ore puoi iniziare a finire, altrimenti – il giorno successivo. Per la finitura dello stucco, utilizziamo una spatola media (35 cm), poiché è possibile ottenere una buona levigatezza della superficie ed è fisicamente più facile eseguire il lavoro che con una mezza grattugia. Allo stesso tempo, se l’area del soffitto è abbastanza grande (più di 20 m2), è comunque consigliabile utilizzare una lucidatrice, poiché la velocità di riempimento con una lucidatrice è circa una volta e mezza più alta, sebbene con una qualità peggiore. Il modo in cui lo stucco, qualitativamente o no, influirà in definitiva sulla durata della pulizia della superficie. Quindi qui devi scegliere – dopo tutto, è più facile per qualcuno carteggiare e per qualcuno stucco. C’è persino una simile costruzione che dice: non ho imparato a stuccare con alta qualità, a imparare a carteggiare con alta qualità.


Abbiamo stucco con una spatola n. 35


Stucco con il secondo strato

Il nostro compito è applicare due strati in un giorno, il che faciliterà il lavoro e migliorerà il risultato rendendo più semplice l’applicazione di un secondo strato sul primo ancora bagnato. Va notato che non tutti gli stucchi consentono di applicare due strati di fila, quindi utilizziamo uno stucco per facciate a base di cemento. Un ulteriore vantaggio dello stucco per facciate è che è più resistente del gesso e quasi non si deteriora in caso di inondazioni.

Skins

Se si osservano le stesse condizioni atmosferiche nella stanza, il giorno successivo è possibile scuoiare, altrimenti in un giorno o due. Per accelerare questo lavoro polveroso, useremo una levigatrice vibrante con 80 carte vetrate..


Soffitto a secco


Levigatrice a vibrazione


Skins

Si consiglia inoltre di avere occhiali antiappannamento (con fori di ventilazione) e un respiratore. Va notato che gli stucchi a base di cemento tendono a diventare più forti se mantenuti umidi per lungo tempo. Ciò significa che dopo una settimana, il soffitto è quasi impossibile da carteggiare. Pertanto, anche se il soffitto non si asciuga in due giorni, è ancora necessario pulirlo, basta farlo un po ‘più attentamente.


Il soffitto è pronto per la pittura

Dopo il completamento di questa fase di lavoro più spiacevole, si ritiene che il nostro soffitto sia pronto per la pittura. Tuttavia, prima di dipingere, si consiglia comunque di adescarlo con lo stesso fondo di penetrazione profonda e allo stesso tempo tenere conto del fatto che è meglio usare un fondo bianco (trasparente). Il fatto è che molti primer, dopo l’asciugatura, lasciano una tinta gialla, motivo per cui a volte è necessario applicare uno strato extra di vernice per la pittura finale del soffitto..

C’è un’altra opzione economica: non adesciamo, ma diluiamo un po ‘la vernice, aggiungiamo un po’ di primer e applichiamo il primo strato di vernice con questa composizione. Dopo che il primo strato si è asciugato, applicare il secondo strato con vernice di spessore normale..

L’altezza ottimale della capra per i lavori di stuccatura dovrebbe essere tale che quando lavori quasi tocchi la parte superiore del soffitto. Cioè, misuriamo l’altezza del soffitto, sottraggiamo l’altezza più 5 cm, otteniamo l’altezza della capra. Buona fortuna per la riparazione!

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy