Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

Sezioni dell’articolo



Le strutture in cemento armato sono affidabili e durevoli. La loro qualità dipende dall’adesione alla tecnologia durante la produzione. In questo articolo ti spiegheremo come raggiungere la qualità del cemento armato vicino a quella di fabbrica in condizioni domestiche (sul campo)..

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

“Home” cemento armato

Il calcestruzzo è uno dei materiali da costruzione più comuni conosciuti fin dall’antica Roma. Il principio delle strutture in cemento armato (RC) e dei prodotti in cemento armato (RC) non è cambiato da allora. Tuttavia, oggi la varietà di calcestruzzo è enorme e ci concentreremo su quelle strutture e prodotti che possono essere fabbricati e utilizzati in edilizia privata..

Considera le strutture in cemento armato più comuni, che sarebbe ragionevole costruirti.

Fondazione

Esistono i seguenti tipi di fondamenta monolitiche: pila (con o senza griglia), nastro (versione economica, solo sotto le pareti), lastra solida (con terreno galleggiante, su sabbia), basi prefabbricate.

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

sovrapposizione

Sono utilizzati in case di pietra. Estremamente affidabile e durevole, ma richiede una preparazione della cassaforma che richiede molto tempo.

Pareti, moli, parapetti

I parapetti possono essere semi-decorativi (lati, ringhiere) o costruttivi (un’enfasi per il terreno o l’argine). Le pareti monolitiche sono piuttosto complesse nell’esecuzione, quindi raramente sono fatte in casa.

Piattaforme, aree cieche

Il calcestruzzo non ha paura delle precipitazioni, al contrario, si indurisce in un ambiente umido. Resiste a carichi elevati.

Scale, rampe di scale

Consentono di adattare una scala in cemento armato alle condizioni e alle dimensioni locali (cosa che l’impianto non farà).

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

Armopoyas

Un elemento integrante di una casa in pietra (schiuma e calcestruzzo aerato). In effetti – la stessa base della striscia, solo più sottile e in cima al muro.

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

Prodotti in calcestruzzo che possono essere fatti a mano:

  1. Ponticelli. Gli architravi di porte e finestre sono riempiti in posizione.
  2. Lastre per marciapiedi, coperture di pozzi, cordoli, altri piccoli oggetti. Qui potresti aver bisogno di forme, un tavolo vibrante, che puoi anche creare da solo. Tuttavia, puoi cavartela con un normale vibratore..

Qualità del calcestruzzo

A volte il “calcestruzzo” è chiamato pietre lanciate casualmente, leggermente cosparse di malta sul cemento e le scorie dello scorso anno, ma una soluzione del genere è tutt’altro che un calcestruzzo di alta qualità. Le proprietà del calcestruzzo dipendono da tre fattori: il grado del cemento, la proporzione dei componenti e la presenza di additivi.

Per elementi portanti e autoportanti e strutture critiche (architravi, soffitti, scale), si consiglia l’uso di cemento di grado 500. In altri casi, il grado 400 è adatto..

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

La pietra frantumata con una frazione di 5–20 mm è ottimale per strutture in cemento armato. Per piccoli prodotti in calcestruzzo – 5-10 mm.

Attenzione! Le pietre frantumate devono essere condizionatamente pulite, senza una significativa miscela di materia organica.

La qualità del calcestruzzo è influenzata anche dalla composizione e dall’origine della sabbia: i granelli di sabbia angolari del mare sono meglio tenuti in soluzione rispetto al fiume liscio.

Attenzione! Anche una piccola percentuale di additivo argilloso nella sabbia può ridurre drasticamente la qualità del calcestruzzo..

La presenza di argilla si distingue per la sua caratteristica tinta brunastra (la sabbia pulita ha un colore giallo chiaro) e la viscosità (la “neve” acciottolata non si sbriciola). Prestare attenzione a questo quando si scarica la sabbia da un autocarro con cassone ribaltabile – quanto si attacca al corpo.

Proporzioni classiche di calcestruzzo: 3 parti di sabbia, 3 parti di pietrisco, 1 parte di cemento, acqua – alla consistenza desiderata.

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

Attenzione! Calcestruzzo troppo “duro” (secco) potrebbe non riempire tutti i seni, ma troppo sottile – si spezzerà (“latte di cemento” scorrerà attraverso le crepe della cassaforma).

Un errore comune: più cemento, più forza. Il cemento è un legante chimicamente attivo. Con la sua maggiore concentrazione e mancanza di sabbia, reagisce semplicemente con l’acqua, si scompone nei suoi elementi costitutivi e “non funziona”. In caso di “sovradosaggio” di cemento, sulla superficie compaiono anche piccole e medie fessure, il prodotto ha una tonalità biancastra.

Additivi sfusi: scorie, scorie granulate, argilla espansa, vermiculite e altri – vengono utilizzati solo per migliorare le proprietà di isolamento termico. Allo stesso tempo, la capacità portante e la resistenza ai fenomeni atmosferici sono nettamente ridotte (tali superfici devono essere protette). Non aggiungere scorie alla fondazione per risparmiare denaro! La funzione principale della fondazione è di trasportare il carico dalle pareti. La viscosa aiuterà a migliorare le proprietà del calcestruzzo (durante l’installazione di pavimenti).

Esistono fondamentalmente tre tipi di integratori liquidi:

  • plastificanti (rendere il cemento più plastico)
  • inverno (accelerare l’indurimento a una perdita di temperatura)
  • indurenti (aumenta la resistenza fino al 15%)

Per la fabbricazione di piccoli prodotti in calcestruzzo, assicurarsi di utilizzare i plastificanti secondo le istruzioni.

Ferro nel calcestruzzo

Idee sbagliate comuni: “perché spendere soldi per il rinforzo – il calcestruzzo è già pesante e durevole” e “il rinforzo è necessario solo affinché il calcestruzzo vi si attenga”.

Infatti, nei prodotti in calcestruzzo e nelle strutture in cemento armato, il calcestruzzo percepisce un carico di compressione. Ma nel 90% dei casi, i carichi combinati – compressione e tensione – agiscono sugli elementi portanti. Il rinforzo resiste alla tensione nel cemento armato, impedendo la rottura della struttura o dell’elemento. Di per sé, il calcestruzzo mantiene bene i carichi verticali solo nella forma di un cubo normale e in condizioni di laboratorio.

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

La scelta del diametro del rinforzo. Le aste nel telaio sono divise in:

  • lavoro (longitudinale)
  • distribuzione
  • montaggio (trasversale, morsetti)

Per non approfondire i calcoli, descriveremo il principio della scelta.

Il rinforzo di lavoro in strutture portanti e autoportanti in cemento armato (pavimenti, scale, architravi, pareti di spinta, archi, fondamenta, colonne, pilastri, pile) usa A3 con un diametro di 16 mm con un passo di 150 mm.

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

La distribuzione (aste trasversali di rampe di scale sospese, uscite aggiuntive e rinforzi) usa A3 con un diametro di 12 mm con un gradino di 150-200 mm.

Morsetti per telaio – filo 6-8 mm con un passo di 150-250 mm (a seconda dello scopo dell’elemento).

Attenzione! Su soffitti e pareti, entrambi i rinforzi – sia longitudinali che trasversali – funzionano e il telaio è costituito da due maglie “a specchio”.

Per il rinforzo di solette, percorsi, aree cieche di spessore superiore a 80 mm, utilizzare armature di qualsiasi marca con un diametro di 10-12 mm con una cella di 150-200 mm in uno strato. Con uno spessore inferiore, è adatta una rete saldata (in muratura) da 2,5-3 mm con una cella di 50-100 mm.

Quando si realizzano piccoli elementi in calcestruzzo, utilizzare anche la rete saldata specificata.

Tutto sulle vibrazioni

La vibrazione è il “momento della verità” per il cemento armato. Molti trascurano questa procedura, annullando i vantaggi delle strutture in cemento armato e riducendo la vita utile dei prodotti in cemento armato di 2-3 volte..

Perché hai bisogno di vibrazioni e cosa succede in questo momento nel calcestruzzo liquido? Il principale componente portante del calcestruzzo è la pietra frantumata (aggregato grosso). La malta di cemento e sabbia distribuisce solo il carico tra le pietre. La vibrazione ha le seguenti funzioni:

  1. Consente alla pietra frantumata di prendere il suo posto, misura strettamente pietra su pietra, in modo che dopo l’indurimento, il carico venga trasferito su di essa e non su una malta cementizia debole.
  2. Fornisce la rimozione di bolle d’aria in modo che non ci siano vuoti dopo l’indurimento. Ciò è particolarmente importante per i piccoli prodotti in calcestruzzo.
  3. Riempie di calcestruzzo tutte le cavità della cassaforma di strutture in cemento armato e piccole tacche (modelli) di forme in cemento armato.
  4. Rende mobile il calcestruzzo liquido, facilitando il lavoro con esso (allontanando l’eccesso, impostando la superficie “orizzonte”).

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

Per lavorare con strutture in cemento armato con dimensioni verticali significative, utilizzare un vibratore profondo con una testa del vibratore con un diametro di 40-50 mm. Quando si cementano lastre e piani, è adatto un massetto vibrante (un motore con un dispositivo vibrante, fissato su una guida di metallo rigida). Tale motore può essere fissato su un tavolo di metallo (si ottiene un tavolo di vibrazione per piccole forme).

Il tempo di vibrazione è di solito circa 10 secondi quando la testa del vibratore è completamente immersa. Le bolle d’aria dovrebbero smettere di fuoriuscire e il “latte di cemento” dovrebbe trasudare attraverso le piccole crepe nella cassaforma. La superficie del calcestruzzo diventerà uniforme e liscia..

Attenzione! Evitare vibrazioni troppo lunghe (più di 20 secondi). Ciò può portare alla sedimentazione di aggregati grossolani e fini e alla delaminazione con conseguente calcestruzzo irregolare e inaffidabile..

Prenditi cura delle tue mani: fai delle pause tra le sessioni di vibrazione (non più di 10 minuti di seguito).

Posa e manutenzione del calcestruzzo

Posizionare il calcestruzzo nella cassaforma non è solo la fine del lavoro, ma anche l’inizio della vita di una nuova struttura.

L’indurimento (presa) del calcestruzzo è una reazione chimica con la partecipazione di acqua e una temperatura positiva. Si consiglia di eseguire lavori in calcestruzzo a una temperatura dell’aria di almeno +5. A temperature più basse, utilizzare speciali additivi liquidi. In inverno, nei grandi cantieri, viene utilizzato il riscaldamento elettrico (il cavo di riscaldamento è intrecciato nella gabbia di rinforzo) utilizzando speciali centrali a 380 V.

Attenzione! Soffitti, scale e architravi sono sempre riempiti in una volta, senza pause. Smantellamento della cassaforma – non prima di 10 giorni.

Con un grande volume di cemento armato, la fondazione può essere versata più volte, ma strato per strato con interruzioni non più di 10 ore. Il calcestruzzo posato dovrebbe essere coperto per mantenere un ambiente umido favorevole.

Tutto ciò che devi sapere sul cemento armato o su come realizzare il cemento armato con le tue mani

È meglio realizzare la cassaforma in compensato rivestito con film oliato – questo faciliterà lo smontaggio. Assicurarsi che non penetri olio sui raccordi. La cassaforma delle rampe sospese di scale e pavimenti viene smantellata dopo 10 giorni, altre strutture in cemento armato – dopo 12 ore. I set di cemento in 3 ore e in 28 giorni acquisiscono la forza del marchio.

Ricorda! La conformità con la tecnologia è la chiave per l’affidabilità e la durata di qualsiasi struttura.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy