Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

Sezioni dell’articolo



Come pulire le fughe tra le piastrelle del bagno se l’aspetto delle piastrelle si è deteriorato nel tempo e si decide di aggiornare la malta. Se la pulizia della superficie lucida delle piastrelle stesse non è un problema particolare, la pulizia delle articolazioni richiede un approccio più attento e scrupoloso..

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

Come lavare correttamente le piastrelle

“Non è ciò che viene lavato pulito, ma ciò che non si sporca”, afferma la saggezza popolare. Lo stesso vale per le piastrelle: le sue cuciture sono la parte più vulnerabile dell’intero aspetto visivo, quindi è consigliabile mantenerle sempre pulite e, almeno, evitare azioni che possono portare all’inquinamento. Uno dei motivi principali dell’oscuramento e della perdita di luminosità dei giunti delle piastrelle è la pulizia impropria dell’intero rivestimento nel suo insieme..

Le piastrelle devono essere pulite e pulite a intervalli di 7-10 giorni, a seconda dell’intensità di utilizzo e ogni volta che si forma una contaminazione critica sulle piastrelle: da liquidi coloranti, mani sporche o, ad esempio, i risultati del lavoro di giovani artisti o fioritura rossa dall’alto contenuto di ferro nell’acqua. Pertanto, è possibile distinguere la regolare pulizia preventiva e locale dei rivestimenti per piastrelle..

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

La pulizia regolare delle piastrelle consiste nella rimozione della placca formata da polvere, piccole gocce di grasso e sporco e macchie di sapone. Questo tipo di pulizia può essere eseguita sia a secco che con detergenti: solventi grassi, agenti antistatici, composti lucidanti. In questo caso, lo sporco viene rimosso solo dalla parte centrale di ogni singola piastrella, le cuciture non sono interessate. Nelle stanze in cui le piastrelle sono costantemente a contatto con l’acqua, il rivestimento viene pulito sotto un flusso di liquido e, di norma, senza l’uso di detergenti speciali. Il requisito principale per questo metodo di pulizia è mantenere una bassa umidità relativa nella stanza in modo che la piastrella si trovi in ​​uno stato asciutto per la maggior parte del tempo..

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

La pulizia locale viene eseguita nelle aree locali o per intero, se la regolarità della pulizia preventiva non è abbastanza elevata. La differenza tra questo tipo di pulizia è la rimozione mirata di un certo tipo di contaminazione. Allo stesso tempo, la grave contaminazione osservata delle cuciture, di regola, è il risultato della non osservanza delle regole per la pulizia delle piastrelle e viene eseguita secondo uno schema più complesso, fino alla pronta riparazione.

Scelta di detergenti

La gamma di prodotti chimici per la pulizia della casa è molto ampia, la maggior parte dei prodotti può essere utilizzata con successo per pulire la fuga di piastrelle dalla contaminazione. In totale, si possono distinguere tre categorie di formulazioni adatte:

  1. Prodotti combinati universali per cucina e bagno di produttori come Mister Muscle, Domestos o Cillit. Il tipo di detergente deve essere selezionato in base alla natura dello sporco: grasso, polvere, sporco, calcare. Questi prodotti sono buoni perché vengono forniti già pronti e in una concentrazione sufficientemente forte, tuttavia alcuni possono essere confusi dall’elevato costo di tali prodotti chimici domestici. È importante che il detergente abbia un PH neutro o elevato: l’ambiente acido distrugge il riempitivo per giunti e aumenta la porosità.
  2. Composti auto-preparati o prodotti chimici domestici che non hanno uno scopo così diretto come la pulizia delle piastrelle. A partire da cloro e candeggina ossigeno, per finire con detergente per vetri, gel detergenti e pasta lavamani per raffinatori di automobili. Spesso, quando si puliscono le cuciture, ci sono aree con sporco particolarmente radicato, in cui è necessario scegliere un detergente con un metodo di prova. Anche le formulazioni autoprodotte a base di bicarbonato di sodio, ammoniaca e bianchezza sono abbastanza efficaci, sono meno costose e quindi più popolari.

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

  1. Solventi di fuga specializzati sono utilizzati in due casi. Il primo è se gli smussi delle piastrelle non sono stati adeguatamente puliti dai residui aggregati e rovinano costantemente il quadro generale dei giunti. Inoltre, detergenti di questo tipo possono essere utilizzati quando lo sporco ostinato non si presta a nessuno dei metodi di pulizia disponibili: in queste situazioni è meglio rimuovere un sottile strato superiore di materiale per rinnovare una superficie fresca e non macchiata..

Come pulire correttamente un giunto o una malta

Il processo stesso di pulizia dei giunti delle piastrelle è estremamente semplice. Inizialmente, è necessario rimuovere lo sporco dalle superfici principali in modo che i lavaggi non si scarichino successivamente sulle cuciture pulite. Meglio farlo in questo modo: applicare il detergente sulle cuciture e lasciare per 20-30 minuti. Durante questo periodo, la piastrella nell’area selezionata viene leggermente inumidita dal flacone spray con acqua insaponata con detersivo per piatti. In questo caso, ogni piastrella deve essere pulita separatamente, spesso sciacquando gli stracci in un secchio di acqua calda pulita.

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

Durante la pulizia del piano comune, lo sporco nelle cuciture sarà già corroso. Per ulteriori lavori, dovresti armarti di un piccolo pennello, puoi usare uno spazzolino da denti. È conveniente eseguire la pulizia in questo ordine: a partire dalla fila più in alto, i mirini delle cuciture vengono prima puliti in sequenza, quindi i giunti verticali tra le piastrelle della stessa fila e, successivamente, una comune vena orizzontale. In questo caso, non è necessario rimuovere lo sciacquone sporco e i residui di detergente, che verranno scaricati su aree non pulite..

Quando si rimuovono le macchie dai giunti delle piastrelle, è necessario assicurarsi costantemente che il detergente applicato continui a funzionare nell’area destinata alla pulizia. Si consiglia di aggiornare periodicamente la presenza di solventi liquidi sulle cuciture e, quando si utilizzano composizioni pastose, cospargerle con acqua calda quando asciutte. Dopo che tutte le cuciture hanno superato la pulizia iniziale, se necessario, viene applicata un’altra porzione del detergente o una composizione detergente più delicata.

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

Il compito finale è quello di rimuovere il detergente residuo con lo sporco disciolto il più accuratamente possibile. Ciò è necessario per evitare la formazione di un rivestimento appiccicoso sul quale la polvere si accumulerà abbondantemente. Il modo migliore è di passare su tutte le cuciture con un pennello pulito, lavando periodicamente le aree da pulire con un flacone spray con acqua. In conclusione, non sarà superfluo risciacquare più volte l’intera superficie della piastrella e utilizzare uno smalto per lucidare.

Pulizia meccanica

Spesso, durante la pulizia dei giunti delle piastrelle, si può concludere che il lavoro non viene svolto sulla rimozione dello sporco dai micropori, proprio come risultato di lunghi lavori e sforzi, lo strato superiore del riempitivo viene rimosso. Non c’è nulla da fare: a volte le articolazioni sono così gravemente trascurate o colpite dalla muffa che la rimozione parziale del materiale dalla superficie è l’unico modo per ripristinare la pulizia e la chiarezza visiva del giunto.

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

È importante non esagerare quando si pulisce meccanicamente. Nella zona più inquinata, è necessario verificare a quale profondità ha mangiato lo sporco e aderire visivamente a una certa profondità di rimozione del materiale su tutta l’area del rivestimento. Accade spesso che nel tentativo di rimuovere lo sporco particolarmente profondo, la superficie della malta diventi ondulata, il che alla fine ne rovinerà l’aspetto. Non dimenticare che dopo aver rimosso anche uno strato superiore molto sottile, ha senso provare a lavare nuovamente le piastrelle: spesso su una superficie leggermente pelata, i prodotti chimici per la casa iniziano a far fronte con successo alla rimozione dello sporco.

Per rimuovere un sottile strato di cucitura, è possibile utilizzare il metodo meccanico più semplice: affilare la maniglia di qualsiasi posata per formare un picco della stessa larghezza della cucitura a piastrelle. L’acciaio inossidabile duro non si smussa durante la raschiatura delle cuciture, è importante solo non esercitare una pressione eccessiva sull’utensile per non sbriciolare inavvertitamente grandi frammenti grumosi. La profondità di rimozione del riempitivo è controllata dal numero di movimenti con un raschietto: in ogni area dovrebbe essere lo stesso.

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

Il secondo modo per rimuovere la superficie della malta è con speciali solventi di fuga. In questo caso, la profondità di rimozione è controllata dal tempo durante il quale il solvente applicato ha reagito con il riempitivo. Con questa pulizia, è molto importante stabilire la corretta sequenza di azioni: lavorare in piccole aree, ad esempio piastrelle 5×10, garantendo una rimozione uniforme. Il solvente residuo deve essere rimosso rapidamente e completamente dopo il tempo di mantenimento specificato.

Sostituzione del riempitivo per giunti

Raramente è necessario un completo rinnovo della giunzione delle piastrelle, ma ci sono situazioni in cui questo metodo è l’unico possibile. In particolare, tale procedura è indispensabile quando la malta viene danneggiata da funghi e muffe, nonché quando le articolazioni sono contaminate da coloranti forti, come il verde brillante o una soluzione di permanganato di potassio..

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

Non ha senso sostituire parzialmente la cucitura: lo stucco è saldamente tenuto nelle scanalature della piastrella a causa del profilo a forma di T, cioè è in una sorta di blocco. Affinché le nuove cuciture durino a lungo, è necessario prima rimuovere completamente quelle vecchie ed elaborare i giunti tra le piastrelle. A tale scopo, è conveniente utilizzare raschietti speciali per pulire le cuciture dalla colla. È meglio scegliere uno strumento con un bordo di lavoro seghettato invece di uno diamantato, quindi è garantito che non si formino graffi e scheggiature sui biselli delle piastrelle.

Dagli strumenti disponibili, puoi offrire una lama per una sega ad arco portatile per metallo. Molte persone hanno familiarità con le tele con un dente a doppia faccia di diverse dimensioni. È sufficiente rompere le code per lasciare la parte centrale con una lunghezza di 170-200 mm. Successivamente, è necessario rimuovere la maggior parte del riempitivo con un dente grande, dopo di che, inclinando leggermente la tela con un dente piccolo, raccogliere i resti negli angoli. Non raccomandiamo di fare questo lavoro con una smerigliatrice o un pennello, tali strumenti sono garantiti per rovinare i bordi della piastrella.

Prevenzione della contaminazione

È del tutto possibile evitare il fastidio di pulire la malta per piastrelle in futuro. Per cominciare, è indispensabile effettuare un trattamento bioprotettivo delle cuciture prima che siano riempite di malta. L’introduzione di un antisettico nella radice della cucitura e la successiva impregnazione del riempitivo elimineranno la formazione di muffa e muffa durante il funzionamento. Resta solo da prevenire danni alle cuciture sedimentando polvere e sporco disciolti nel liquido che scorre lungo la piastrella.

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno

Se i giunti sono frattazzati con cemento, intonaco o malta di sabbia, si formeranno inevitabilmente pori aperti sulla superficie. Puoi proteggerli dallo sporco usando qualsiasi idrorepellente universale. Il modo più semplice è quello di strofinare il silicone sanitario con sforzo nelle cuciture, quindi rimuovere i resti con il lato in fibra ruvida della spugna da cucina..

La malta a base di furano o resina epossidica è praticamente immune da qualsiasi tipo di contaminazione. Puoi riempire completamente la cucitura, ma c’è anche un’opzione più economica. Una normale malta cementizia grigia viene applicata alla radice del giunto tra le piastrelle. Mentre la composizione è ancora bagnata, utilizzando un raschietto improvvisato, è necessario approfondire la cucitura di 2–2,5 mm. Successivamente, la superficie viene sgrassata con uno spazzolino imbevuto di acetone, quindi la cucitura viene coperta con una malta a base di resine sintetiche. Questo metodo richiede un po ‘più tempo rispetto al riempimento convenzionale di giunti, ma allo stesso tempo è meno costoso e piuttosto resistente..

Valuta questo articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Aggiungi commenti

;-) :| :x :twisted: :smile: :shock: :sad: :roll: :razz: :oops: :o :mrgreen: :lol: :idea: :grin: :evil: :cry: :cool: :arrow: :???: :?: :!:

Come pulire le cuciture tra le piastrelle del bagno
Come fare una firma elettronica