Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Sezioni dell’articolo



Se decidi di equipaggiare il bagno con le tue mani, non puoi evitare il fastidio di installare il lavandino. Il suo tipo e il metodo di installazione possono differire per i diversi tipi di impianti idraulici in terracotta, prenderemo in considerazione tutti gli aspetti dell’installazione nella nostra recensione odierna..

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Come collegare l’approvvigionamento idrico e lo scarico

Indipendentemente dal tipo di lavandino scelto, è necessaria una fornitura di comunicazioni. Ma il metodo stesso di fornitura e il posizionamento dei punti di connessione possono differire a seconda del design.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Cominciamo con le tubature dell’acqua. La maggior parte dei progetti di bagni moderni include tubature nascoste sotto il rivestimento. Idealmente, quando il lavandino è installato nella parete a un livello di 30–40 cm dal pavimento, dovrebbero essere incorporati due adattatori con una filettatura esterna, a cui sono collegati i tubi flessibili del miscelatore. Nella maggior parte dei casi, tutte le comunicazioni visibili sono coperte dalla gamba di supporto del lavandino o da una copertura decorativa. Esistono diversi modi per risparmiare spazio:

  1. Incorporare adattatori con filettatura femmina nelle pareti. In questo caso, il corpo dell’adattatore dovrebbe sporgere leggermente dalla parete in modo che rimanga possibile tenerlo con una chiave durante l’imballaggio.
  2. Se la gamba o l’involucro è stretto, i tubi di collegamento sono posizionati verticalmente uno sopra l’altro.
  3. In caso di mancanza della profondità della cavità, utilizzare tubi flessibili con connettori angolati..
  4. In alcuni casi, ha senso posizionare il miscelatore sulla parete, di solito ciò avviene se il lavandino si trova vicino al bagno.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Con la rete fognaria, tutto è più semplice: è collocato ad un’altezza arbitraria, fornendo una pendenza del canale di drenaggio 2: 100-4: 100. L’incavo del tubo di fognatura può avere una sporgenza minima sopra il piano del muro, ma l’anello di espansione deve rimanere sulla superficie.

Tipi di dispositivi di fissaggio e sistemi di montaggio per lavello

Non ci sono molte varietà di sistemi di installazione del lavandino, ma richiedono tutti un approccio individuale. Elenchiamo brevemente i tipi più popolari di lavandini e i metodi per risolverli..

Tulipano conchigliapoggia al centro della gamba e allo stesso tempo è attaccato al muro con la tavola posteriore. Il miscelatore può essere installato sia nel corpo del lavandino sia montato a parete, tutto dipende dalla presenza di un foro per il suo inserimento. C’è abbastanza spazio all’interno della gamba cava per accogliere le comunicazioni senza troppe modifiche.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Classico guscio di ninfeanon ha una gamba di supporto, è montata su due staffe di forma speciale. Oltre all’assenza di una gamba, il lavandino è quasi indistinguibile dal “tulipano”, ma grazie a questo design può essere installato, ad esempio, sopra una lavatrice.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Cosiddetto Moidodyr– questo nome unisce molti tipi di lavandini, realizzati sotto forma di un piccolo armadio con una ciotola nella parte superiore. Invece dell’armadio stesso, è possibile installare un telaio metallico. Il vantaggio di tali lavandini è che possono essere smontati e spostati come un assieme nel più breve tempo possibile, inoltre c’è un posto attrezzato per conservare i prodotti chimici per la casa sotto la ciotola..

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Lavabo da appoggio– una delle opzioni idrauliche più moderne. Come tale, la ciotola non ha fissaggio, il vantaggio sta in un aspetto più nobile e insolito, ci sono anche superfici funzionali aggiuntive.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Installazione di un lavandino a tulipano

Nonostante la presenza di una gamba, il carico principale dalla ciotola del tulipano cade sul suo attacco al muro. In genere, questi lavandini hanno un piano di appoggio piatto con una coppia di fori attraverso i quali la vasca viene premuta saldamente contro il muro..

La principale difficoltà durante l’installazione di un tulipano è calcolare correttamente l’altezza dei dispositivi di fissaggio. A volte è indicato nel passaporto per il prodotto in maiolica, ma spesso è necessario posizionare la ciotola su un pavimento piatto e misurare la distanza dal centro dei fori, quindi aggiungere l’altezza della gamba ad esso. Se l’installazione a questa altezza non è possibile, la gamba viene accorciata dal basso con una ruota di taglio per calcestruzzo.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Innanzitutto, viene applicata una marcatura al muro – una linea orizzontale, su cui la distanza centrale degli elementi di fissaggio è accantonata da due rischi. Quindi i fori vengono praticati con un perforatore, di norma, il loro diametro è di 12-14 mm. La perforazione viene eseguita inizialmente senza impatto, in modo da non dividere la piastrella. I tappi di plastica vengono introdotti nei fori, i prigionieri con una filettatura metrica all’estremità vengono avvitati al loro interno.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Per installare il lavandino da soli, devi prima spostare la gamba in posizione, appoggiare la ciotola su di essa e allo stesso tempo inserire i perni nei fori. A volte la gamba non può essere strettamente aderita al muro a causa del fatto che la divisione tra i muri poggia contro le curve di utilità che fuoriescono dal muro. In questo caso, la partizione deve essere ritagliata con una mola diamantata, la gamba non perderà molta forza da questo. Per fissare saldamente il lavandino ai perni, mettere prima le rondelle di tenuta, quindi serrare uno o due dadi del diametro corrispondente.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Lavello sospeso senza supporto: come risolvere?

In assenza di una gamba, l’attacco per lavandino subirà carichi dinamici, quindi qui non è possibile rinunciare a due perni. Installa la ninfea su apposite staffe. Possono essere gli angoli in acciaio più semplici o le fantasiose staffe cromate. C’è una varietà di lavelli con due canali rotondi all’interno dei lati, con i quali la vasca viene posizionata su due tubi fissati rigidamente al muro.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Ancora una volta, la principale difficoltà dell’installazione dipende dalla determinazione dell’altezza di installazione. Dopo aver misurato con cura il portellone, è necessario trasferire i segni sul muro e posizionare le staffe su di esso. Il modo più semplice per contrassegnare i centri dei fori è “attivo” fissando la staffa alla parete nella normale posizione di lavoro.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

La tecnica di montaggio più vantaggiosa consiste innanzitutto nel fissare entrambe le staffe su un punto, quindi controllare il livello orizzontale dell’installazione con un livello rack. Il fissaggio iniziale viene eseguito nei fori di regolazione di forma ovale. Dopo aver confermato la posizione orizzontale, i dispositivi di fissaggio principali sono contrassegnati, le staffe vengono ruotate o rimosse leggermente per consentire l’accesso per la perforazione, quindi l’installazione è completata..

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Si noti che se ci sono vuoti dietro il rivestimento della parete, il fissaggio deve essere eseguito nel suo strato portante. Pertanto, quando si finisce il bagno, è necessario prevedere ipoteche nel telaio, che non consentiranno al muro di “andare via” sotto la pressione degli elementi di fissaggio.

Mobile e cornice per lavabo

Con rare eccezioni, un lavandino del tipo “Moidodyr” non è fissato né al muro né al pavimento. Tuttavia, può essere abbastanza difficile garantire una battuta stretta del paracarro o del telaio alla parete, che può interferire con le prese d’acqua e fognarie..

Utilizzando i giunti tra le piastrelle come guida, è necessario contrassegnare la posizione degli elementi interferenti sul retro del mobile. Successivamente, la parete posteriore viene rimossa, ritagliata con un puzzle o perforata con una corona per il passaggio dei tubi, quindi il cordolo viene assemblato indietro.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

A volte è necessario installare subito tubi flessibili all’interno dell’armadio. In un’altra versione, l’armadio è saldamente fissato al muro, il plinto di protezione viene incollato e successivamente viene eseguito il collegamento idraulico. Lo spazio sotto il lavandino sul telaio rimane visibile, quindi i tubi flessibili sono spesso coperti con uno schermo decorativo, che è attaccato alla parete con una coppia di piccole viti nelle spine.

Installazione di un lavandino su un piano di lavoro

Il lavandino può essere installato sul piano di lavoro a filo o dall’alto. Nel primo caso, la ciotola poggia sul tavolo con i lati, nel secondo – con un fondo piatto.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

In entrambi i casi, dovrai tagliare un foro nel piano di lavoro per il passaggio del collo di scarico e per i lavelli da infilare – per nascondere le pareti esterne della ciotola. L’unica differenza è che per i lavelli sospesi, il foro può essere praticato con una corona, raramente supera i 70 mm.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Per un lavello da incasso, è necessario praticare un foro secondo il modello di installazione. Di solito lo tagliano con un seghetto elettrico, anche se alla fine tutto dipende dal materiale del piano del tavolo. Dato che la tolleranza della dimensione del foro di solito è fino a 20-30 mm, è necessario lavorare con molta attenzione in modo che non rimanga alcun danno sulla parte visibile del piano del tavolo.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Dopo l’apertura nel piano di lavoro, la tazza viene posizionata e la giunzione viene sigillata con silicone sanitario. Di norma, il lavandino è tenuto dal suo stesso peso e, a differenza di un lavello da cucina, non ha elementi di fissaggio aggiuntivi.

Collegamento idraulico

Quando il lavandino è installato, resta da montare il mixer e il sifone. Parte del problema viene eliminato se gli ugelli per il collegamento del miscelatore sono murati nella parete sopra il lavandino, che è tipico per le ninfee e l’uso congiunto di un miscelatore per un lavandino e un bagno. Basta avvitare i dadi del miscelatore sugli ugelli, senza dimenticare di mettere gli O-ring.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Se il miscelatore è installato nella parte posteriore della tazza, deve essere pre-assemblato. Ci sono fori filettati nella parte inferiore del miscelatore, in cui è necessario avvitare i tubi flessibili. Successivamente, il miscelatore viene installato nel foro del lavandino e serrato dal basso con un dado largo. Le estremità dei tubi sono imballate con nastro FUM sui rami filettati della fornitura di acqua calda e fredda.

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Come installare un lavandino in bagno con le tue mani

Una versione diversa del miscelatore è possibile quando un beccuccio e due rubinetti vengono tagliati nel lavandino separatamente – la cosiddetta installazione a tre punti. In questo caso, un cablaggio piuttosto complicato dei tubi di collegamento è nascosto sotto la vasca, quindi il lavandino deve essere rimosso. L’alimentazione dell’acqua viene effettuata separatamente per ciascun rubinetto, i rubinetti stessi sono collegati al corpo nascosto del miscelatore da sottili tubi a soffietto.

Il rubinetto del lavandino è installato in modo standard. Dopo aver assemblato il corpo del dispositivo, deve essere fissato dal basso al foro di scarico della ciotola, dopo aver posizionato un O-ring di gomma. Una maglia viene inserita nella ciotola dall’alto, che è attratta dal corpo da un lungo bullone. Resta solo da mettere un’estremità del tubo corrugato sull’uscita di scarico e abbassare l’altra nella presa del sistema di drenaggio, in cui è inserito un manicotto di tenuta in gomma.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy