Serra fai-da-te

Sezioni dell’articolo



In questo articolo: Classificazione e forma delle serre caratteristiche dei materiali utilizzati per la struttura della serra; tipi e caratteristiche dei recinti traslucidi; una descrizione dettagliata del processo di costruzione di una serra con le tue mani.

Serra fai-da-te

Se da qualche parte nelle subtropicali c’è un’estate costante e tutto l’anno coltivano ortaggi in piena terra, allora il clima temperato non si discosta da questo. Le gelate mattutine e le frequenti precipitazioni fuori stagione costringono i giardinieri ad aspettare fino a quando il tempo più o meno favorevole si avvicina: giorni e settimane passano, vanno sprecati … La serra, come parte del paesaggio del cottage estivo, proteggerà le piantine primaverili dai capricci del clima, creerà le condizioni ottimali per far crescere e maturare le piante. Devi solo decidere la costruzione, ma come costruire una serra, come orientarla correttamente sul sito e quale materiale utilizzare nella sua costruzione: le risposte a queste e una serie di domande che non sono ancora state poste sono contenute in questo articolo.

Serra o serra

Lo scopo di tali strutture è proteggere le piante piantate dalle mutevoli condizioni meteorologiche. Sia nelle serre che nelle serre, viene creata un’atmosfera favorevole per le piante a causa della radiazione infrarossa del sole, l’aria riscaldata viene trattenuta da un tetto a tenuta di vapore. Ma se la serra è una soluzione temporanea, di solito utilizzata per la coltivazione di piantine, la serra è una struttura completa che fornisce un ciclo completo di piante coltivate in crescita dalle piantine alla raccolta maturazione.

In termini di design, una serra e una serra sono per molti versi simili: una copertura del tetto trasparente, il posizionamento in terreno aperto, spesso una forma ovale delle nervature che formano la struttura. La differenza di dimensioni: l’altezza dal suolo al tetto nelle serre è sufficiente per la libera circolazione di una persona, mentre le serre sono raramente più alte di un metro dal livello del suolo e l’accesso dei lavoratori alle piantine al loro interno è fatto dallo smantellamento parziale del tetto. Un film di polietilene viene spesso utilizzato come copertura del tetto per serre, che è sufficiente in caso di improvvisi sbalzi di freddo a -3 ° C, e un materiale più solido viene utilizzato per sovrapporre il tetto della serra: vetro o rivestimenti polimerici durevoli.

Serra fai-da-te

È semplice sistemare una serra: avrai bisogno di un filo con un diametro di 5 mm o più, tagliato a pezzi con una forma semi-ovale, seguito da fissarli nel terreno lungo i letti protetti e sovrapposti con polietilene sulla parte superiore. Il dispositivo della serra è più complicato – ne parleremo più avanti …

Come sono classificate le serre

Prima di tutto, le serre si differenziano per gli scopi del loro uso: possono essere piantine e verdure. Se le serre di ortaggi sono progettate per un ciclo di coltivazione completo e sono per molti versi simili, le piantine sono più specializzate, perché le piantine coltivate in esse sono destinate a interni o terreni aperti, il che influisce sull’organizzazione della ventilazione e delle attrezzature tecniche.

Per durata utile – tutto l’anno o solo durante la stagione di crescita. La progettazione e l’organizzazione di serre per tutto l’anno sono molto più complicate di quelle stagionali, che non richiedono riscaldamento aggiuntivo, fondamenta serie e illuminazione artificiale delle piante..

Dal telaio e dal tipo di scherma traslucida. Nella maggior parte dei casi, i telai delle serre sono fissati rigidamente a una fondazione permanente, tuttavia, nelle regioni nord-occidentali della Russia e dell’Ucraina, vengono utilizzate serre con telai mobili, che consentono di coltivare piantine su un’area più ampia e accelerare la crescita delle colture perenni. La recinzione traslucida della serra è divisa in film, vetro e rivestimento polimerico rigido..

Serra fai-da-te

In base alla progettazione e al layout – nelle serre a blocchi e hangar, lungo il profilo in sezione trasversale – in quelle singole e con timpano, con pendenze di forma iperbolica e piatta-cilindrica, uguali e disuguali tra loro.

Secondo la tecnologia di coltivazione, le serre sono divise in terreno, scaffalature e idroponiche. La differenza tra i primi due tipi sta nel far crescere le colture direttamente sul terreno, tagliate dall’ambiente esterno dal perimetro interno della serra, o in contenitori con terreno isolato dal suolo, posti sopra la base della serra a diversi livelli verticali. Le serre con coltura idroponica, a seconda del metodo applicato di coltivazione delle colture, sono dotate di attrezzature più complesse e varie. Quando si sceglie un metodo per alimentare una soluzione con sostanze nutritive attraverso le normali inondazioni, le piante vengono mantenute in rack sigillati e pallet riempiti con argilla espansa o pietrisco di granito. Nelle moderne serre idroponiche viene utilizzata l’irrigazione a goccia e le piante vengono coltivate in rack riempiti di torba o lana di roccia.

Forma della serra – non solo estetica

L’altezza non corrispondente delle pareti, le differenze di altezza della cresta del tetto sui lati opposti, la bizzarra forma del tetto stesso, l’assenza di standard visibili in larghezza – il punto non è nell’eccentricità del progettista della serra, ma nelle preferenze delle colture che vi crescono. Ad esempio, la larghezza della serra è direttamente correlata al modo in cui vengono piantate le piante: per la formazione di letti, è necessaria una serra più ampia rispetto alla coltivazione in rack verticale..

Le serre ad arco sono molto diffuse sia nel giardinaggio privato che nei grandi complessi di serre: tutto dipende dalla loro semplicità. Le nervature del telaio semi-ovali sono disposte in fila a una certa distanza, sono collegate tra loro con legami longitudinali, una copertura che racchiude traslucida è allungata su di essa, il più delle volte – un film di plastica economico.

Svantaggi delle serre ad arco: ai bordi si formano zone quasi “morte”, dove possono essere coltivate solo colture basse, che devono essere curate, piegandosi quasi in “tre morti”. Un altro grave inconveniente è associato alla ventilazione, le cui aperture per il dispositivo sono possibili solo nelle estremità, perché è estremamente difficile disporre aperture a battente di forma ovale sui semi-ovali dei lati laterali. I tentativi di organizzare il flusso di aria fresca attraverso la porta sono inefficaci, poiché l’aria calda si accumula nella zona “morta” vicino al soffitto. L’unica soluzione relativamente efficace è una finestra all’estremità sopra la porta.

Serra fai-da-te

Le serre combinate, costituite da elementi di una struttura dritta e ad arco, hanno pareti laterali e terminali rigorosamente verticali, il loro tetto è ad arco. Questo design risolve il problema delle zone “morte” alle pareti laterali, ma c’è ancora un problema con la ventilazione.

Le serre rotonde sono in realtà formate da una struttura sfaccettata e sembrano piuttosto attraenti. Ma questa forma richiede aperture di ventilazione aggiuntive, perché Le aperture delle finestre tagliate sul tetto da sole non saranno sufficienti: dovrai organizzare almeno un’apertura sovrapposta nella parete verticale. Un padiglione in serra viene spesso utilizzato per la coltivazione di fiori e colture ornamentali, la sua forma tenta i proprietari di organizzare un gazebo, ma è difficile disporre mobili rettangolari in una stanza del genere senza influire sulla piantagione.

Le serre adiacenti direttamente a un edificio residenziale sono convenienti per motivi economici: richiedono un’area più piccola, risparmi sui materiali da costruzione, sono più facili da riscaldare, puoi entrare direttamente dalla casa, ad es. non è necessario indossare capispalla caldi durante la stagione fredda. Lo svantaggio di tali estensioni della serra è uno, ma molto serio: scarsa illuminazione.

Struttura della serra – caratteristiche del materiale

Una cornice in legno, spesso di abete rosso o pino, viene scelta dai giardinieri per diversi motivi: è semplice da elaborare e non è richiesto alcun attrezzo speciale, è relativamente poco costoso e verranno utilizzate risorse illiquide disponibili in qualsiasi dacia. Tuttavia, una cornice di legno non durerà più di 3-4 anni. Naturalmente, puoi creare un telaio solido da una barra spessa, chiudere gli archi delle nervature, proteggendo così il tetto della serra da possibili schiacciamenti sotto una massa di neve, trattare il legno del telaio con un antisettico (olio di lino o olio di lino) o dipingerlo ogni anno – ma tutte queste misure aumenteranno la durata serre per due anni.

Serra fai-da-te

Il telaio in metallo durerà a lungo, ma è meglio acquistarlo come kit già pronto, perché la produzione indipendente di una serra dai tubi è piuttosto complicata. Prima di tutto, non provare a mettere una cornice per una serra fatta di un profilo metallico usato per fissare il muro a secco e le facciate ventilate – non è abbastanza forte per questo e l’intera struttura della serra crollerà inevitabilmente sotto le precipitazioni atmosferiche. Quando si crea un telaio per una serra ad arco da un tubo d’acciaio di un profilo rotondo o quadrato, sorge un problema: come dare ai segmenti una forma semi-ovale. Nelle condizioni di un cottage estivo, è quasi impossibile eseguire questa operazione; è necessario un piegatubi. La verniciatura del telaio metallico è obbligatoria (la condensa si accumula sul metallo), prima con uno strato di primer, quindi con smalto di alta qualità – questa operazione deve essere eseguita almeno due volte l’anno, per questo motivo sarà più semplice creare un telaio da un profilo zincato.

Serra fai-da-te

La struttura della serra in profilo di alluminio presenta numerosi vantaggi: non arrugginisce e non richiede verniciatura, è leggera e resistente, di aspetto attraente. Tuttavia, è costoso e richiede capacità di assemblaggio. Una serra con telaio in alluminio è più adatta per un giardino d’inverno che per la coltivazione di ortaggi o fiori.

Un materiale moderno per una struttura per serre è un profilo in pvc, i cui vantaggi sono a un prezzo relativamente basso, facilità e in completa assenza di manutenzione durante il funzionamento, ad eccezione del lavaggio periodico. Ma questo materiale è adatto solo per piccole serre o in combinazione con un profilo metallico – per coprire un’area di oltre 2 m2 le proprietà portanti del profilo in pvc non saranno sufficienti. Inoltre, è possibile coprire il telaio della serra in profilo di pvc solo con un film polimerico..

Recinzioni per serre traslucide – caratteristiche dei materiali

Il vetro è un materiale classico, con fragilità e peso con la più alta trasmissione luminosa pari al 90%. I recinti di vetro trattengono bene il calore anche in assenza di riscaldamento nella serra, non sono esposti alle radiazioni ultraviolette, possono essere verniciati, ombreggiando le piante durante la stagione di attività solare. Lo spessore minimo del vetro per la copertura delle serre è di 3 mm, la lastra di vetro non deve essere torbida e contenere bolle d’aria che possono focalizzare i raggi del sole.

Serra fai-da-te

I fogli di polietilene sono più popolari per le serre di scherma, ma sono anche usati per coprire le serre. Tra gli altri tipi di telai per serre sovrapposti, il polietilene ordinario ha le caratteristiche più basse – non forte, soggetto alla distruzione da radiazione ultravioletta, bassi tassi di ritenzione del calore, la sua trasmissione della luce non è superiore all’80%. I film di etilene ottanevinile e fluoroplastico (polivinilidene fluoruro) presentano elevate caratteristiche in termini di resistenza, usura, trasmissione della luce e ritenzione di calore, ma sono costosi e difficili da ottenere.

Il tetto della serra può essere coperto con fogli di acrilico: è leggero, con uno spessore fino a 2,5 mm, è uguale nella conduttività della luce al vetro, è resistente alla flessione ed è applicabile nella creazione di archi volumetrici, non è soggetto a distruzione da radiazioni ultraviolette e quindi è durevole. Il principale svantaggio dell’acrilico è la sua resistenza insufficiente, motivo per cui, ad esempio, i fori in esso non possono essere praticati con un trapano elettrico e tagliati solo con un seghetto a mano.

Serra fai-da-te

Il policarbonato cellulare sta diventando sempre più popolare nella creazione di strutture per serre: è flessibile, ha un peso ridotto e una bassa conduttività termica, è 200 volte più forte del vetro ed è praticamente uguale ad esso nella trasmissione della luce. Per coprire il tetto delle serre, viene utilizzato il policarbonato da 10 mm, per le pareti – 4 mm. Il taglio e la lavorazione vengono eseguiti con normali strumenti di carpenteria. Non tutte le marche di policarbonato cellulare sono protette dalle radiazioni ultraviolette, quindi la presenza di uno strato protettivo in questo marchio deve essere confermata da un certificato.

Come costruire una serra da soli

Spesso, i proprietari di cottage estivi scelgono un posto per una serra futura, basata solo sul layout del sito, che è fondamentalmente sbagliato. La priorità saranno le esigenze delle piante coltivate nella serra e richiederanno i raggi del sole: più sono, meglio è. La posizione della serra dovrebbe essere orientata lungo le sue estremità da est a ovest, spostando leggermente l’asse di direzione verso sud – in questo caso, i raggi del sole penetreranno nella serra in estate e in inverno con un angolo sufficiente. La distanza dagli edifici alla serra dovrebbe essere di almeno 5 metri, ma non più di 10: la posizione della serra dovrebbe essere visibile dall’edificio principale, inoltre, sarà più facile portare comunicazioni ad esso (acqua, elettricità). L’area selezionata non deve essere ombreggiata da alberi ed edifici. Dovrebbe essere protetto il più possibile dai venti freddi che soffiano sulla superficie della recinzione traslucida, aspirando calore.

Per ottenere il miglior microclima nella serra, la sua altezza massima non deve essere superiore a 2,5 m, l’altezza delle pareti laterali – non più di 1,5 m, la larghezza massima – fino a 3,8 m. La lunghezza di una serra per cottage a sezione unica può essere compresa tra 2, 5–3 ma 6 m, a seconda della disponibilità di un appezzamento di terra libero e della serietà delle intenzioni dei residenti estivi, perché più spazio nella serra, più lavoro c’è. Quando si costruisce una serra con una lunghezza di 6 m o più, è necessario introdurre nella sua struttura pilastri interni che sostengono il tetto – con incrementi di 2 m. Una serra più lunga (più di 6 m) dovrà essere divisa in sezioni, crescendo in ciascuna di esse solo una coltura. Quando si pianificano le dimensioni, considerare la seguente disposizione dei letti e dei percorsi: due letti paralleli con una larghezza da 0,8 a 1 m; vicino a ciascuna parete laterale, sono disposti percorsi con una larghezza da 0,6 a 0,7 m; al centro tra due letti, è necessario un altro percorso con una larghezza da 0,5 a 0,8 m.

Prima di iniziare i lavori di fondazione, è necessario scegliere il materiale del telaio e la recinzione traslucida, decidere se realizzare da soli la struttura della serra o acquistarne uno già pronto. Il costo di un telaio metallico finito di una serra con dimensioni di 3×4 me un’altezza di 2 m, con fogli di policarbonato cellulare preparati per esso, sarà in media 20.000 rubli, il costo di un telaio metallico da solo è di circa 7000 rubli. Si prega di notare che i produttori spesso includono un policarbonato cellulare minimamente resistente nel kit della serra finito: è meglio acquistarlo separatamente, assicurandosi di uno spessore sufficiente e della presenza di uno strato protettivo dalle radiazioni ultraviolette.

Dopo aver deciso la posizione, le dimensioni e il telaio, si procede alla creazione della fondazione. Nel caso di acquisto di un telaio già pronto, non fidatevi delle garanzie dei produttori che la loro serra non ha bisogno di una base aggiuntiva. La fondazione sarà richiesta in ogni caso, a meno che tu non voglia un giorno per trovarla completamente danneggiata a causa di deformazioni stagionali del terreno.

Serra fai-da-te

Contrassegniamo l’area della serra, rimuoviamo completamente il terriccio di 200 mm. Spazziamo spietatamente le opzioni per le fondamenta di legno e mattoni: sono inaffidabili. Organizziamo una base a strisce sotto la serra: strappiamo una trincea lungo il perimetro a una profondità di congelamento (per latitudini moderate – più di un metro), larga fino a 250 mm; mettere la ghiaia sul fondo con uno strato di 50-70 mm, quindi uno strato di sabbia di 200 mm con compattazione; quindi esponiamo la cassaforma in schiuma di polistirene estruso per l’isolamento della fondazione, aumentando al di sopra del livello del suolo di 50-70 mm (al completamento del getto di fondazione, la schiuma di polistirene sporgente dovrebbe essere coperta con uno strato di intonaco) per proteggerla dalle inondazioni in bassa stagione, dall’interno del perimetro della serra, all’esterno della cassaforma in ardesia espansa, rompiamo o ferro per coperture (minimizzando la possibilità che le erbacce entrino nella serra dall’esterno). Quando si prepara la trincea della fondazione, considerare l’ingresso della tubatura dell’acqua. Lungo il perimetro della trincea, viene posizionato un reticolo saldato o legato di 9 mm di rinforzo, incastonati in metallo a forma di L o bulloni di ancoraggio sono posizionati agli angoli e ai lati del perimetro (passo – 0,5 m) per il futuro fissaggio del telaio della serra alla fondazione, il calcestruzzo viene versato. Maggiori dettagli sulla composizione della miscela di calcestruzzo possono essere trovati nel dispositivo di fondazione della striscia per il bagno. Dopo aver versato il calcestruzzo, l’installazione della serra nel luogo della sua posizione viene interrotta per 5 giorni – stiamo aspettando che il calcestruzzo si indurisca.

Di seguito viene descritta la costruzione del telaio di una serra a due falde di 2,53 m di larghezza, 3,1 m di lunghezza, pareti verticali di 1,8 m di altezza.

Importante: prima di iniziare i lavori di installazione, è necessario coprire tutti gli elementi in legno del telaio con due strati di olio essiccante, in attesa che ciascuno degli strati si asciughi completamente!

Un legname di 50×100 mm è attaccato ai mutui, un ritaglio per la porta è lasciato all’estremità della serra, messo da parte per la porta – 0,83 m. Agli angoli e ai lati della base (il passo corrisponde ai mutui – 0,5 m), una barra di 50×50 mm, lunghezza 1,8 m, fissato temporaneamente alla trave di base con chiodi, data una posizione strettamente verticale lungo un filo a piombo, quindi rigidamente fissato alla base con angoli metallici su viti autofilettanti lunghe 50 mm. Per una maggiore sicurezza nella resistenza del telaio, i montanti d’angolo, fissati alla trave incorporata e la trave orizzontale sopra i montanti laterali sono sostituiti da un angolo in acciaio. I montanti laterali e angolari sono inoltre collegati tra loro – in diagonale, con una barra di 40×50 mm. La coda del telaio della porta: sarà alta 1,9 m, sarà formata da un legname 50×50 mm fissato ai montanti laterali.

Serra fai-da-te

Una cornice (legno 50×50 mm) è fissata alle estremità dell’angolo e ai montanti laterali sugli angoli di metallo con viti autofilettanti – assicurarsi che sia in posizione orizzontale prima del fissaggio finale usando il livello dell’edificio!

Prendiamo un tetto a due falde: estraiamo dai punti di attacco dei montanti verticali delle sezioni laterali laterali di una barra lunga 2 m, con una sezione di 50×50 mm – prima quelle terminali, tra le quali è fissata una cresta con una sezione di 50×100 mm, quindi quelle intermedie. L’installazione dei portapacchi viene eseguita con una sporgenza di 200 mm ciascuno oltre i confini dei lati. L’angolo di connessione dei pali del tetto deve essere di 20-30 °. Tra di loro, le cremagliere centrali del tetto sono fissate con una barra 40×50 mm (le prese d’aria per la ventilazione verranno installate lì), alle estremità sono sostenute da una barra verticale che si estende dal cornicione. Il fissaggio permanente degli elementi del tetto viene effettuato attraverso una striscia di metallo e angoli su viti autofilettanti.

Serra fai-da-te

L’anta della porta è assemblata da una barra di 40×50 mm, oltre al telaio lungo il perimetro, gli irrigidimenti di una tavola di 40×180 mm sono inseriti nella sua struttura in alto, in basso e al centro, le cerniere sono tagliate a 260 mm dalle estremità. Le prese d’aria sono assemblate da un profilo a forma di T 40x20x4 mm. Le porte e le prese d’aria sono dotate di una guarnizione in gomma; per il loro assemblaggio sono necessarie viti autofilettanti segrete lunghe 30 mm.

Il prossimo passo è la vetratura. L’area vetrata di questa serra sarà di 50 m2, i vetri sono fissati con perline di vetro a forma di L con scanalatura di 3-4 mm, incastro di lastre di vetro. La vetratura del tetto dovrebbe iniziare dalla cresta, dalle pareti, dal basso verso l’alto.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy