Malattie di pomodori – misure preventive e di controllo

Sezioni dell’articolo



I pomodori non sono solo le verdure preferite degli abitanti e dei giardinieri russi estivi, ma anche piante molto delicate che sono sensibili a una serie di malattie. Un’epidemia di peronospora o putrefazione grigia può causare la perdita del raccolto di pomodori, pertanto i giardinieri prestano grande attenzione e molto tempo alla prevenzione e al controllo di virus e parassiti.

Pomodori maturi

In questo articolo considereremo tutte le principali malattie che spesso colpiscono i pomodori anche in letti curati con cura, studieremo le ragioni del verificarsi di tali fenomeni spiacevoli e distruttivi per la pianta e proporremo anche misure per la prevenzione e il controllo delle malattie del pomodoro.

Malattie dei pomodoriTrattare i pomodori già profondamente colpiti dalla peronospora o dall’antrattosi è un compito difficile. Pertanto, è meglio provare a fare tutto il possibile per prevenire le malattie.

Peronospora

“Aiuto, peronospora!” – ecco come reagiscono i residenti estivi quando vedono macchie marroni sulle foglie e sui frutti dei pomodori, che in seguito diventano neri e si diffondono rapidamente a tutte le piante del giardino. In effetti, la peronospora è in grado di distruggere completamente il raccolto di pomodori ed è comune in tutte le regioni di coltivazione..

Il marciume bruno, come viene spesso chiamato phytophthora, è causato dal fungo Phytophthora infestans, che colpisce anche le patate ed è in grado di svernare bene nei tuberi o sulle rimanenti cime di pomodori, iniziando la sua marcia trionfante attraverso i letti in primavera.

Rovina tardiva di pomodoriLa peronospora si manifesta sotto forma di marrone e quindi macchie di annerimento sulle foglie, sul tronco e sui frutti stessi, causando la decomposizione dell’intera pianta

In primo luogo, le macchie marrone-marrone appaiono più spesso sulle foglie dei pomodori e quindi influenzano il frutto, che di conseguenza marcisce completamente. Molto spesso la peronospora si verifica nelle estati fredde e piovose – per lo sviluppo attivo ha bisogno di umidità in quantità sufficienti e la temperatura non è superiore a più 22 gradi. Abbondanti nebbia, rugiada, scarsa ventilazione nella serra contribuiscono allo sviluppo della muffa marrone..

Phytophthora sui pomodori

Per prevenire la comparsa di peronospora, è necessario seguire queste regole:

  1. Rimuovi con cura tutti i tuberi di patata e le cime di pomodoro dai letti in autunno. Pertanto, non lascerai alla rovina tardiva la possibilità di svernare..
  2. È impossibile piantare piantine di pomodoro negli stessi letti l’anno successivo dopo aver piantato le patate; è meglio aspettare almeno una stagione. Inoltre, non dovresti piantare pomodori accanto alle patate..
  3. Annaffiare i pomodori non dovrebbe essere troppo abbondante – è meglio annaffiare più spesso, ma a poco a poco. Il sistema di irrigazione a goccia che fornisce acqua direttamente alle radici è ottimo per i pomodori.
  4. È necessario fornire ai pomodori una ventilazione sufficiente, non piantare verdure troppo densamente, legare piante alte in modo che non interferiscano tra loro, raccogliere foglie basse.

Irrigazione a goccia di pomodori

Inoltre, molte varietà moderne di pomodori hanno una maggiore resistenza alla peronospora, quindi, quando acquisti semi o piantine, dovresti chiedere se questa varietà ha una proprietà così utile..

Inoltre, per la prevenzione o ai primi segni della comparsa del marciume bruno, i pomodori possono essere spruzzati con 0,5-0,7% di liquido bordolese, soluzione di solfato di rame allo 0,1%, infuso di aglio tritato o celidonia.

Per la prevenzione della peronospora, puoi usare i prodotti biologici “Pentafag” e “Mikosan” e ai primi segni di infezione – i prodotti chimici “Infinito” e “Tatu”.

A proposito, gli scienziati distinguono un tipo separato di questa malattia: la peronospora meridionale, che si verifica in caso di piantagione precoce di piantine nel terreno, cioè all’inizio della primavera. In questo caso, i punti sulle piante sono più scuri del solito..

Punto asciutto

Questa malattia è anche chiamata malattia da macrosporium, poiché è causata dal fungo Macrosporium solani. La macchia secca appare come macchie marroni sulle foglie inferiori. Quindi la malattia si diffonde ai frutti già maturi.

Punto secco di pomodoriLa macchia secca rovina non solo la presentazione dei pomodori, ma anche il loro gusto: tali pomodori non possono più essere utilizzati per il cibo

Le macchie sono depresse, si scuriscono con il tempo, in cima appare una fioritura bianca. Il punto secco può colpire circa il 40% di tutti i frutti e si diffonde particolarmente rapidamente in condizioni di frequente alternanza di tempo secco e piovoso.

Le misure per la prevenzione della macrosporiosi sono:

  1. Coltivazione di varietà di pomodori moderne e resistenti alle malattie.
  2. Isolamento di letti con pomodori da piantare patate e altri comodini.
  3. Raccogliere semi solo da frutti assolutamente sani.
  4. Pulizia accurata delle parti superiori dal sito. Ricorda di non utilizzare tali residui per il compostaggio..

Inoltre, l’uso di fertilizzanti azotati e fosforo contribuisce alla prevenzione dello spotting a secco..

crumiro

Una malattia molto comune che può colpire i pomodori anche nella fase di semina delle piantine. Come suggerisce il nome, la malattia colpisce principalmente il colletto della radice, che si scurisce e si ricopre di un rivestimento grigiastro. Se la pianta è gravemente colpita, il marciume si diffonde alle radici, che semplicemente scompaiono, a seguito della quale l’intera pianta perisce, che viene facilmente estratta dal terreno. Altre verdure, come le melanzane, possono anche soffrire di gamba nera..

Malattia del semenzale del pomodoro della gamba neraUna gamba nera può apparire anche nella fase di crescita delle piantine, tali piante dovrebbero essere scartate immediatamente

La prevenzione di questa malattia consiste nelle seguenti misure:

  1. Piantare piante a una distanza sufficientemente grande l’una dall’altra, poiché un forte ispessimento delle colture contribuisce alla diffusione della gamba nera in tutto il giardino.
  2. L’infezione persiste nel terreno, pertanto i letti devono essere annaffiati con permanganato di potassio (5 grammi per 10 litri di acqua), la sabbia deve essere aggiunta a piantine sane o il terreno dovrebbe essere calcare. Il terreno nella serra deve essere disinfettato.
  3. Anche il trattamento delle sementi aiuta.

Marciume apicale

Una malattia diffusa e praticamente incurabile che colpisce solo i frutti dei pomodori, può apparire anche sui pomodori verdi: colpisce la parte superiore, che diventa nera o marrone. Ci sono diverse ragioni per la comparsa di questo spiacevole fenomeno:

  1. Mancanza di calcio nel terreno.
  2. Bassa localizzazione dei frutti a contatto con il suolo.
  3. Mancanza di umidità nella fase di fruttificazione.

Top marciume sui pomodori La putrefazione iniziale si verifica inizialmente esattamente sulla cima del pomodoro, colpisce sia i frutti verdi che già maturi

Di conseguenza, al fine di prevenire la putrefazione apicale, dovrebbe essere assicurata un’irrigazione regolare, specialmente nella fase di formazione dei frutti, fertilizzare il terreno o spruzzare frutti verdi con nitrato di calcio. Puoi anche aggiungere cenere di legno al terreno..

Immergere i semi prima della semina in soluzione di solfato di rame allo 0,2% aiuta in parte. Ma dopo la manifestazione della malattia, non sarà più possibile salvare i frutti interessati, anche se se si taglia la parte superiore interessata, il resto del frutto può essere sbriciolato in un’insalata o utilizzato nella produzione di succo di pomodoro o bevanda alla frutta.

Antracnosio alla frutta

L’antracnosio è una malattia fungina diffusa di pomodoro e pepe. Nel caso dello sviluppo di antracnosi, sui frutti compaiono macchie zonali ammorbidite e leggermente depresse, che differiscono leggermente nel colore dal colore principale del pomodoro..

Antracnosio su frutti di pomodoroUn pomodoro infestato di antracnosi sembra, per dirla in modo lieve, poco appetibile

Questa malattia si manifesta non solo nelle serre, ma anche nei letti, portando spesso a una perdita del 50% della resa. Inoltre, l’antracnosio può apparire dopo la raccolta dei pomodori – durante la conservazione e il trasporto..

Metodi di prevenzione e controllo:

  1. Raccolta tempestiva: lascia che sia meglio che i frutti marroni “raggiungano” già in una scatola asciutta e pulita.
  2. Pacciamando il terreno con la paglia, poiché spesso appaiono macchie zonali sui frutti a contatto con il terreno.
  3. Legare piante alte.
  4. Irrigazione corretta e tempestiva.
  5. Rispetto delle regole per piantare piantine.

Marciume grigio

Questa è anche una malattia fungina, che è più suscettibile ai pomodori serra. Appare attivamente in tempo freddo e piovoso, il marciume grigio si diffonde a temperature fino a più di trenta gradi. Inizialmente infetta le foglie più basse e più vecchie, quindi passa a fogliame, steli, infiorescenze più giovani e frutti già maturi.

Si differenzia dal suo marciume marrone “collega” proprio nel colore, altrimenti i principali sintomi della malattia – macchie spiacevoli su foglie, tronco e frutti e il conseguente marcio della pianta – sono molto simili. Ma il marciume grigio, a differenza della peronospora, a volte scompare da solo se il tempo migliora abbastanza rapidamente. Un’altra differenza importante è che in caso di putrefazione grigia non appaiono solo macchie sulle piante, ma un rivestimento soffice grigio.

Marciume grigio su pomodoriIl marciume grigio sembra molto sgradevole, spesso distruggendo completamente un cespuglio di pomodoro, ma è più facile affrontarlo che con la peronospora

Inoltre, è più facile trattare con la muffa grigia – spesso è sufficiente semplicemente strappare le foglie inferiori della pianta per prevenire la diffusione della malattia e garantire una buona ventilazione nel livello inferiore..

Ma gli agronomi non hanno ancora prodotto varietà di pomodori resistenti al marciume grigio.

Parassiti e parassiti

I pomodori sono colpiti non solo da malattie batteriche causate da vari funghi, ma anche da parassiti che vogliono mangiare la polpa succosa di foglie, tronchi e frutti. Le più comuni di queste sventure includono:

  1. Mosche bianche o mosche bianche. Piccoli insetti, che di solito si nascondono sul lato inferiore delle foglie di pomodoro, sono particolarmente affezionati alle piante da serra, in quanto non possono sopportare venti forti e una buona ventilazione. A questo proposito, per combattere le mosche bianche, è sufficiente aprire la serra per la messa in onda o rimuovere completamente il film dalla serra per un po ‘. Inoltre, viene spesso utilizzato il prodotto biologico “Boverin” o esche per colla gialla, che di solito vengono utilizzate per catturare gli insetti più fastidiosi: le mosche.
  2. Acaro ragno. Questo insetto, di solo un millimetro, è difficile da vedere ad occhio nudo. Allo stesso tempo, provoca danni alla pianta e potrebbe non consentire al giardiniere di ottenere un alto rendimento di pomodori. Se un acaro ragno si è sciolto sui pomodori, sulle foglie compaiono piccoli granelli, perdono i loro colori verdi e diventano bianco-giallastri. La preparazione biologica “Aktofit” viene utilizzata contro gli acari del ragno; spesso, per preservare il raccolto, è sufficiente rimuovere il film dalla serra.
  3. L’afide giardino comune ama non solo le rose, ma anche i pomodori, quindi può apparire sulle piante che “vivono” nelle serre e sui pomodori già piantati nei letti. Fortunatamente, esiste un intero arsenale di rimedi efficaci contro il vorace afide, che può distruggere il raccolto di pomodori anche nella fase di fioritura e ovaia. Gli afidi possono semplicemente essere abbattuti con un flusso d’acqua, strofinando le foglie con la cenere, spruzzando piante con un decotto di tabacco o camomilla, un prodotto biologico “Verticillin”, così come vari preparati chimici aiutano. Alcuni residenti estivi spruzzano pomodori infetti da afidi, acqua insaponata o detersivo per piatti diluito. Ma, in primo luogo, per le piante stesse, una tale soluzione, per dirla in parole povere, non è molto utile, e in secondo luogo, i preparati pronti di solito si rivelano più efficaci.
  4. Lumache. Parassiti molto cattivi, la ghiottoneria e l’aspetto di cui semplicemente infuriano i residenti estivi. Le lumache più spesso mangiano solo quei frutti che sono affondati a terra – dopo aver raccolto un tale frutto, potresti essere spiacevolmente sorpreso di scoprire che non rimane altro che la buccia. Ma mangiano lumache e giovani tronchi teneri. Puoi combattere questi parassiti pacciamando il terreno con paglia – le lumache semplicemente non possono muoversi su una tale copertura. Inoltre, dopo aver raccolto i pomodori dai letti in cui erano state precedentemente trovate lumache, il terreno dovrebbe essere coperto di calce e scavato.
  5. Medvedka. Questo insetto è spesso chiamato cavolo, ma è onnivoro e può nutrirsi di giovani germogli di pomodoro e piantine di pepe. Medvedka preferisce riprodursi in cumuli caldi di letame e compost, quindi tale stoccaggio organico dovrebbe essere posizionato lontano dai letti. Combattere l’orso è più efficace con metodi chimici: spargere veleno in buchi.
  6. Scarabeo del Colorado. Questo parassita a strisce, ovviamente, ama di più le patate, ma può mangiare sia melanzane che pomodori. Se non vuoi combattere lo scarabeo di patata del Colorado con mezzi chimici, una cosa rimane: “inchinarti” ad ogni cespuglio di pomodori e raccogliere non solo le larve e gli insetti adulti, ma anche raccogliere le foglie, sul lato inferiore del quale vengono deposte le uova.

Afide di patate sui pomodoriQuando si sceglie un rimedio afide, ricordare che questi parassiti possono essere diversi: marrone, nero, rosso e persino blu. Di conseguenza, il farmaco dovrebbe essere scelto per un certo tipo di questi parassiti.

Come puoi vedere, quasi tutte le malattie del pomodoro sono molto più facili da prevenire che da curare. Inoltre, è abbastanza facile farlo: devi solo rispettare regole ragionevoli per pianificare un giardino, innaffiare i tuoi pomodori in tempo, ma non inondare, fertilizzare il terreno, non lasciare i resti del raccolto già raccolto e cime sui letti. Naturalmente, anche le condizioni climatiche e meteorologiche hanno una grande influenza sullo sviluppo della maggior parte delle malattie del pomodoro, ma un residente estivo esperto di solito ha un vero “arsenale” preparato che può aiutare a far fronte a tutti i problemi e, nonostante tutto, ottenere un raccolto solido.

Valuta l'articolo
( Ancora nessuna valutazione )
Condividi con gli amici
Suggerimenti su qualsiasi argomento da parte di esperti
Aggiungi un commento

Cliccando sul pulsante "Invia commento" acconsento al trattamento dei dati personali e accetto la informativa sulla privacy